Roberto Capucci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Roberto Capucci (1930 – vivente), stilista italiano.

Intervista di Antonio Galdo, Panorama, 2006
  • [...] ho un solo vizio: spendo tanto in abbigliamento. Ho 42 cappotti, in tutti i colori, dal bianco al nero e all'arancione. Mi bastano.
  • Che cosa significa la tendenza? In più di mezzo secolo di lavoro ho imparato che ogni cliente, ogni donna, ha i suoi colori. La tendenza non esiste se non per vendere divise.
  • Ho il massimo rispetto per il cliente, e non a caso mi rivolgo sempre e solo con il lei.
  • L'alta moda è morta.
  • L'eleganza è seduzione, fascino, mistero. Non apparenza.
Capucci: «Roma volgare, basta con le sfilate», Corriere della sera, 4 luglio 2009
  • C' erano donne come Silvana Mangano o la principessa Pallavicina o la contessa Crespi. Eleganti e meravigliose, sempre. E ora? Cammini in centro e vedi solo pizzerie e poi donnone con l'ombelico scoperto, lo slip che spunta come l'orrida spallina del reggiseno, lo stivaletto a spillo bianco... per carità. I jeans tutti rotti. Che fascino è mai questo? Icone oggi? Nessuna.
  • Roma dovrebbe occuparsi di arte e lasciare perdere gli abiti. Troppa volgarità. Delle donne eleganti di un tempo non c'è più traccia. Colpa della tv e dei suoi modelli-velina.

Altri progetti[modifica]