Scisma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sullo scisma.

  • Che pericolo c'è se qualche cattolico propende un po' più vivamente per la democrazia? Chissà che essa non sia il futuro dell'Europa?.
    Capii che nel mio pensiero, nel mio linguaggio, nel mio passato, in quello che mi restava da vivere, io ero una libertà, e che era giunta la mia ora di sparire insieme alle altre. Molti cattolici seguirono una linea diversa e, separandosi da tutto quello che avevano detto e fatto, si prostrarono con devozione davanti al potere assoluto. Questo scisma che non mi sento proprio di definire un'apostasia è sempre stato per me un grande mistero e un grande dolore. (Jean-Baptiste Henri Lacordaire)
  • Chi può dire quali avvenimenti ci riserva il prossimo avvenire? Forse scoppierà un conflitto mondiale e la situazione cambierà radicalmente. [...] Quelli che provocano lo scisma sono coloro che cambiano la Fede. Io sono certo di appartenere alla Chiesa cattolica di sempre, la Chiesa eterna. (Marcel Lefebvre)
  • Colui che possiede la carità in Cristo mette in pratica i comandamenti di Cristo. La carità ci congiunge intimamente a Dio. La carità non suscita scismi, la carità opera tutto nella concordia. (Papa Clemente I)
  • Dall'epoca dello Scisma anglicano, si era consolidato in Gran Bretagna l'odio per il Cattolicesimo, spregiativamente definito "papismo". (Massimo De Leonardis)
  • Edmund Husserl, nome che ormai mi fa pensare a una marca di tonache per preti irretiti da un oscuro scisma della chiesa battista. (Muriel Barbery)
  • È un fatto ormai assodato che le potenze coloniali stentino a cedere il controllo politico su qualsiasi loro territorio. Prima di andarsene, compiono sforzi sovrumani per suscitare scismi e rivalità che sperano di sfruttare una volta lontane. L'India, con la sua frattura in due parti distinte, il suo triste strascico di faziosità e conflitti religiosi, ne è l'esempio più lampante. Ma le divisioni interne in Birmania, Sri Lanka, Camerun, Vietnam, lo smembramento delle due federazioni dell'Africa occidentale francese e dell'Africa equatoriale francese in Stati separati della Comunità francese, sono tutti fatti che testimoniano eloquentemente la diffusione di questa politica del "dividi e regna". (Kwame Nkrumah)
  • Gli scismi non nascono tanto dall'Amore ardente della religione, quanto dalla varietà degli affetti umani, dallo spirito di contraddizione che tutto suole guastare e condannare, anche se è ben detto. (Baruch Spinoza)
  • I catari avevano fondato una propria branca del manicheismo, che sosteneva che il mondo materiale fosse stato creato da Satana ed era dunque intrinsecamente malvagio. I catari si divisero in seguito ad uno scisma interno e, all'interno di ogni setta, erano divisi in perfecti e credentes. I perfetti non mangiavano carne, uova, formaggio e grassi in genere, digiunavano per giorni interi, osservando una rigida castità e rifiutavano ogni tipo di ricchezza personale. La vita dei perfecti era talmente austera che la maggioranza dei credenti si univa alla loro schiera soltanto in punto di morte, in modo da poter raggiungere dio in santità, pur avendo vissuto con estrema liceità. (Sam Harris)
  • In ogni aspetto fondamentale ed essenziale per la vita gli indù e i musulmani sono diversi. Non serve a nulla chiudere gli occhi di fronte ai fatti. Fra gli stessi indù ci sono scismi e caste esclusive e sottocaste. Fra di loro formano una società profondamente antidemocratica, e tuttavia si sono improvvisamente innamorati della democrazia. A Bombay è stato recentemente aperto sul litorale uno stabilimento balneare ad uso esclusivo degli indù. Non sono neppure disposti a nuotare in mare con i musulmani. Non intendo ridicolizzare i sentimenti degli Indù. Rispetto i sentimenti religiosi di ognuno. Faccio riferimento a queste cose solo per mostrare quanto sia profonda la differenza fra gli indù ed i musulmani. Non sarebbe affatto saggio procedere all'elaborazione di una costituzione per l'India dando come presupposta l'inesistenza di queste differenze. Ignorando le realtà e le difficoltà sul percorso di adeguamento dell'India ad un semplice sistema democratico gli indù causeranno il danno più grande al loro popolo. Una democrazia del genere di quella che vogliono imporre all'India è un'impossibilità, perché non ci sono in India neppure le condizioni che rendono possibile una democrazia diluita in altre nazioni. Prima l'idea viene abbandonata, meglio è. (Mohammad Ali Jinnah)
  • La rimozione della psiche collettiva è stata assolutamente necessaria per lo sviluppo della personalità, dato che psicologia collettiva e psicologia personale entro certi limiti si negano reciprocamente. La storia ci insegna che tutte le volte che un atteggiamento psicologico assume valore collettivo, cominciano a pullulare gli scismi. Il fenomeno assume la massima evidenza nella storia delle religioni. Un atteggiamento collettivo, anche se necessario, rappresenta sempre una minaccia per l'individuo. (Carl Gustav Jung)
  • Lutero fu più che Riformatore. Vero riformatore era Savonarola, che, quantunque infiammasse d'entusiasmo il suo zelo, si credesse ispirato da Dio, e da Dio traesse le sue profetiche rivelazioni, astenne la mano dalle credenze cattoliche, e pose l'ingegno e la parola soltanto a ristaurare il clero a santità di costumi e sommettere tutti alla pratica de' precetti evangelici per trarli fuori dalla marcida vita, in cui incaderivano. Lutero levò la mente a più arditi concetti; e più che Riformatore fu iniziatore dello scisma, che divise l'Europa in due Chiese. (Luigi Anelli)
  • Prima della guerra, le idee di fascismo, cattolicesimo, identità albanese e unità albanese-italiana coincidevano intimamente. Dopo, l'identità religiosa fu ufficialmente soppressa con la proclamazione da parte di Hoxha del «primo stato ateo del mondo». Nondimeno, tutto fa pensare che l'ideologia irredentista sia sopravvissuta sotto le false spoglie staliniste e abbia avuto un peso negli allineamenti di politica estera dell'Albania, pari almeno a qualsiasi presunto scisma dottrinale riguardo ai testi canonici di Marx e Lenin. In altre parole, un nazionalista albanese cattolico potrebbe, nelle questioni pattriotiche, sentirsi ancora fedele a un regime comunista chiaramente materialista. (Christopher Hitchens)
  • [Rimbaud] non tentava di instaurare una nuova scuola artistica [...], indicava l'unione tra l'arte e la vita, componeva lo scisma, risanava la ferita mortale. (Henry Miller)
  • Solo lo Spirito Santo può suscitare la diversità, la pluralità, la molteplicità e allo stesso tempo fare l'unità. Perché quando siamo noi a voler fare la diversità facciamo gli scismi e quando siamo noi a voler fare l'unità facciamo l'uniformità, l'omologazione. (Papa Francesco)
  • [Se il confronto non ci sarà?] Temo che si approfondirà l'apostasia e si allargherà lo scisma di fatto. [...] La definizione di "antievangelicità" della pena capitale: definizione svolta, in maniera discutibile, mutando un articolo del Catechismo della Chiesa Cattolica secondo una visione decisamente storicistica, e che pone una serie di problemi.
    Pure di coscienza. Tanto più che i precedenti catechismi, penso a quello Romano o Tridentino o a quello cosiddetto Maggiore di San Pio X, insegnavano la legittimità della pena capitale e la sua piena conformità alla Divina Rivelazione. (Nicola Bux)
  • Scismi ed eresie pesano sempre sopra colpe e peccati dei cristiani. (Hans Urs von Balthasar)

Altri progetti[modifica]