Studio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sullo studio.

  • Anche se indubbiamente il desiderio di conoscere è naturale per tutti gli uomini, la voglia di imparare non è cosa da tutti; la maggior parte, anzi, assaggiato quanto lo studio sia fatica e provata la stanchezza sulla propria pelle, butta alla leggera la noce ancor prima di aver rotto il guscio per gustarne il gheriglio. (Richard de Bury)
  • Lo studio potrà fornirci una scienza teologica, ma non una fede cattolica. (Giuseppe Allamano)
  • Lo studio: strumento per costruire la propria libertà, educazione dell'ingegno e della creatività al lavoro, ma soprattutto occasione privilegiata di capire la vita. (Enrico Palandri)
  • Molte volte aveva sentito di come rabbini, professori e studiosi si insultassero a vicenda dandosi dell'analfabeta e della testa di rapa. Per quanto a fondo un uomo possa aver studiato, c'è sempre un altro che lo schernisce. (Isaac Bashevis Singer)
  • Occorre persuadere molta gente che anche lo studio è un mestiere, e molto faticoso, con un suo speciale tirocinio, oltre che intellettuale, anche muscolare-nervoso: è un processo di adattamento, è un abito acquisito con lo sforzo, la noia e anche la sofferenza. (Antonio Gramsci)
  • Senza studio si rischia di essere dalla parte dei carnefici, degli sfruttatori, o, per lo meno, se proprio non vogliamo esagerare, dalla parte degli spettatori impotenti. (Paolo Giuntella)

Proverbi italiani[modifica]

  • Buon studio rompe rea fortuna.
  • Chi ha studiato, vede doppiamente.
  • Chi non studia da giovane, se ne pentirà da vecchio.
  • Chi non studia, non può imparare.
  • Chi studia tanto impara poco, ma chi studia poco impara niente.
  • Chi troppo studia, matto diventa.
  • Chi vuol divenir dotto, si levi di buon'ora.
  • Chi vuol sapere, deve sedere, studiare e sudare.
  • Dal sapere viene l'avere.
  • Il mattino è l'amico dello studio.
  • Il pescare e il cacciare svogliano dallo studio.
  • La scienza vien dallo studio, e l'ignoranza dalla trascuratezza di esso.
  • Lo studiar senza libri è come attinger acqua col vaglio.
  • Lo studiare fa l'uomo dotto, ma non savio.
  • Lo studiare non ha mai fine, e nessuno è mai dotto abbastanza.
  • Lo studio combatte con la morte.
  • Mangiando si domina la fame, e studiando l'ignoranza.
  • Nessun piacer eguaglia quello dello studio.
  • Non basta aver libri, bisogna studiarli.
  • Per l'onor si studia molto.
  • Quanto più si studia, più si vorrebbe studiare.
  • Sa più il papa e un contadino che il papa solo.
  • Studia da giovane per sapere da vecchio.
  • Studia, non per sapere di più, ma per sapere meglio degli altri.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]