La bella addormentata nel bosco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

La bella addormentata nel bosco

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Sleeping Beauty
Paese USA
Anno 1959
Genere animazione
Regia Clyde Geronimi
Soggetto Charles Perrault
Sceneggiatura Erdman Penner
Produttore Walt Disney
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La bella addormentata nel bosco, film d'animazione statunitense del 1959, regia di Clyde Geronimi.

Frasi[modifica]

  • Ma io lo volevo blu! (Fata Serenella)
  • Oh, sono una rovina. Una vergogna per le forze del male. (Malefica riferendosi ai suoi scagnozzi)
  • Tocca il fuso. Toccalo, ho detto! (Malefica ad Aurora)
  • Povere sciocche semplicione. Pensavate di poter sconfiggere me?! Me! La signora di ogni male! Bene, eccovi la vostra adorata principessa! AHahAhahaaha! (Malefica alle tre buone fate)
  • Bene, ma che bella sorpresa! Avevo teso una trappola per un contadino, e invece prendo un principe. Ahahahah! Portatelo via! Ma con grazia, miei fidi. Con grazia. Ho dei progetti, per il mio reale ospite. (Malefica)
  • Oh su, Principe Filippo, perché così malinconico? Un magnifico futuro giace dinanzi a te, a te eroe designato di una meravigliosa favola che si è avverata. Guarda: il castello di Re Stefano. E in quella torre più alta, a sognare il suo vero amore, la Principessa Aurora. Ma guarda i gentili voleri del Destino: non è altri che la contadinella che non più tardi di ieri ha conquistato il cuore del nostro nobile Principe. È davvero bionda... e bella! Essa ha l'oro nei capelli, labbra rosse come rosa... e il sonno eterno essa riposa. Gli anni si susseguono, ma ad un vero amore cent'anni equivalgono a poche ore. Ed ecco, si aprono le porte della prigione... e il nostro Principe se ne va; si allontana sulla sua nobile cavalcatura... eretto con la sua stupenda figura. Col primo bacio la sua bella sveglierà, poiché il vero amore tutto potrà. Ahahahahahah! (Malefica)
  • È una giornata memorabile. Per la prima volta dopo sedici lunghi anni dormirò bene. (Malefica)
  • La sua tomba sarà una foresta di rovi, folta e intricata che nessuno la scovi! Ora va' e porta nella tua spira l'oscura forza della mia ira! (Malefica)
  • Adesso, principe, avrai a che fare con me! E con tutte le forze del Male! (Malefica)
  • Spada di Verità, vola diritta e del Male provoca la sconfitta! (Fata Flora)
  • So chi sei, vicino al mio cuor ogn'or sei tu
    So chi sei, di tutti i miei sogni il dolce oggetto sei tu
    Anche se nei sogni è tutta illusione e nulla più
    Il mio cuore sa che nella realtà
    Da me tu verrai e che mi amerai ancor di più. (Aurora)
I know you, I walked with you once upon a dream
I know you, the gleam in your eyes is so familiar to me
Yet I know it's true that visions are seldom all they seem
But if I know you I know what you'll do
You'll love me at once the way did once upon a dream.

Dialoghi[modifica]

  • Messo reale: Le tre buone fate. Signora Flora... Signora Fauna... e Signora Serena!
    Fauna [guardando la piccola Aurora]: Ohh.
    Serenella: Ohh, che tesoro.
    Flora [al re e alla regina]: Ciascuna di noi può donarle una virtù ma una soltanto, né meno, né più... Principessina, il mio dono è quello della beltà.
    Fauna: Principessina, il mio dono è il dono del canto.
    Serenella: ...Principessina, il mio dono è quello... [una tempesta di fulmini e lampi imperversa improvvisamente nella corte, e una donna appare magicamente da fiamme verdi]
    Fauna: Ma... è Malefica.
    Serenella: Che cosa vuole qui?
    Flora: Shh!
    Malefica: Bene, ma che splendida adunanza, Re Stefano. Reali, nobili, signori, e... ahahah, ma che buffo! [guardando le tre buone fate] Perfino la plebe. Mi ha addolorato moltissimo di non ricevere un invito.
    Serenella: Non eri gradita.
    Malefica: Non ero...? Oh, che situazione imbarazzante. Speravo si trattasse puramente di una svista. Oh be', se è così, forse è meglio che me ne vada.
    Regina: Oh... e non vi siete offesa, Eccellenza?
    Malefica: Ma no, Maestà. E per mostrarvi che non serbo rancore, anch'io voglio porgere un dono alla bimba. Ascoltate tutti quanti! La principessa, in vero, crescerà in grazia e bellezza, amata da tutti coloro che la circondano. Ma... prima che il sole tramonti sul suo sedicesimo compleanno, ella si pungerà il dito con il fuso di un arcolaio, e morrà!
  • Flora: Non disperatevi, Maestà. Serenella deve ancora offrire il suo dono alla bimba.
    Re Stefano: Allora può annullare questa orribile maledizione?
    Serenella: Oh no, Sire.
    Flora: I poteri di Malefica sono troppo grandi.
    Fauna: Ma qualcosa può fare.
    Serenella: ...Ma io...
    Fauna: Fa' quel che puoi, cara.
    Flora: Sì, avanti.
    Serenella: ...Principessina, se la triste profezia si avverasse, bimba mia, non per questo morirai, ma nel sonno tu cadrai. E il tuo sonno cesserà se l'amor ti bacerà. Sia questo il più fulgido dei tuoi doni, che la speranza mai ti abbandoni.
  • Serenella [parlando dell'ordine di Re Stefano di bruciare ogni arcolaio del regno]: Non sarà quel falò a fermare Malefica.
    Flora: Certo che no. Ma cosa la fermerà?
    Fauna: Io credo che se ne ragionassimo con lei...
    Flora: Ragionare?!
    Serenella: Con Malefica?!
    Fauna: Non può essere talmente cattiva.
    Flora: Oh, sì che può esserlo.
    Serenella: Ooh! Quanto vorrei trasformarla in un vecchio rospo grasso!
    Fauna: Suvvia, non è una cosa carina da dire, cara.
    Flora: E poi la nostra magia non si occupa di questo.
    Fauna: Può solo far del bene, cara, portare gioia e felicità.
    Serenella: Be', farebbe felice me.
  • Flora [pensando a un modo per salvare Aurora dalla maledizione di Malefica]: Ma ci deve essere un sistema... Anzi c'è!
    Fauna: Oh. Qual è, Flora?
    Flora: La trasformerò..shh... anche i muri hanno le orecchie. Seguitemi. [si rimpiccioliscono ed entrano in un'altra camera] ...La trasformerò in un fiore.
    Serenella: Chi? Malefica?
    Flora: Oh no, no, no, no. Suvvia, la principessa.
    Fauna: Ohh, sarebbe un fiore stupendo.
    Flora: Non capite? Un fiore non può pungersi le dita.
    Serenella: Eh già, non ne ha.
    Fauna: Giusto.
    Flora: Così, sarà al sicuro.
    Serenella: ...Finché Malefica non manda una gelata.
  • Fauna: Anche tramutata in fiore può morire.
    Flora: Hai ragione. E poi Malefica prevederà che facciamo qualcosa del genere.
    Serenella: Ooh! Prevede qualsiasi cosa! Sa tutto, quella.
    Fauna: Oh, ma ti sbagli, cara. Malefica non sa nulla dell'amore, della gentilezza, della gioia di aiutare il prossimo. Sapete, a volte penso che in fondo non sia molto felice.
  • Malefica: È incredibile! Sedici anni e nessun segno di vita. Non può essere svanita come una nuvola di fumo. Sei sicuro di aver cercato dappertutto?
    Scagnozzo: Oh sì, sì, dappertutto, io e gli altri.
    Malefica: Hai frugato bene la città? I boschi, le montagne?
    Scagnozzo: Sì, abbiamo frugato le montagne, i boschi... e le case... e, vediamo un po'... e tutte le culle.
    Malefica: Le culle!?
    Scagnozzo: Oh, sì... eh, eh, tutte le culle!
    Malefica: Le culle!? ...Hai sentito, mio diletto? Tutti questi anni a cercare una bimba in fasce! AhaAHhAhAHhAHhahahahah!
    Scagnozzo: ...Ahahahah!
    Malefica: Idioti!
    Scagnozzo: Perché?
    Malefica: Cretini! Imbecilli!
  • Aurora: Oh... ma perché mi trattano ancora come una bambina?
    Gufo: Who?
    Aurora: La zia Flora, Fauna e Serenella... non vogliono che conosca nessuno. Ma sapete una cosa? Le ho ingannate: ho conosciuto qualcuno!
    Gufo: Who?
    [Aurora si alza]
    Gufo: Who? Who?
    Aurora: Oh, un principe! Ed è alto e tanto bello... e così romantico. Passeggiamo insieme, e chiacchieriamo e... al momento di separarci... lui mi prende tra le braccia e allora... mi sveglio... Sì, mi accade solo in sogno, ma dicono che se sogni qualcosa più di una volta, questa si avvererà di certo, e io l'ho sognato tante volte...
  • Filippo: Mi dispiace tanto, non volevo spaventarti.
    Aurora: Non è questo, è... è solo che Voi siete un... un...
    Filippo: ...un estraneo?
    Aurora [annuisce]: mh mh!
    Filippo: Ma non ti ricordi? Ci siamo già conosciuti.
    Aurora: Davvero?
    Filippo: Ma sicuro! Lo hai detto tu stessa: nei tuoi sogni!
  • [Durante la preparazione della torta per il compleanno di Aurora]
    Fauna: Ora lievito. Un cuc.no! Un cucno?
    Serenella: Un cucchiaino!
    Fauna: Un cucchiaino! È abbreviato!

Altri progetti[modifica]