Oliver & Company

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Oliver & Company

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Oliver & Company
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1988
Genere Animazione
Regia George Scribner, Tim O'Donnell
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Oliver & Company, film statunitense d'animazione della Disney del 1988, regia di George Scribner e Tim O'Donnell.

Frasi[modifica]

  • Il fortissimo duo è diventato un fortissimo assolo. (Dodger)
  • Io ti ho dato una lezione di vita, e gratis, per giunta! Hai avuto una lezione dal quattrozampe più fico di New York! Ti vedo quando ti vedo! (Dodger)
  • Woohooo wooohoo hoo! Che mago! Io so improvvisar! Senti! Wooohooo wooohooo hoo! Che mago! Sono il duro di New York! Perché agitarmi? Non fa per me! La vita è come vivo, vivo avrei savoir fare! (Dodger)
  • Tito, spegni quella musica! Sto cercando di ascoltare la televisione! (Francis)
  • Ehi, Francisco, che stai guardando alla tele? Parlano di pupe? Sono carine? (Tito)
  • E Dodger. L'astuto cucciolone. Non pensa solo a sé stesso, ma anche al bene della comunità. Quando ecco... arriva l'avversario. Un mostro... orrendo, psicopatico! Unghie affilate come rasoi, zanne fameliche e nove vite, tutte quante affamate! (Dodger)
  • Aaah! È l'F.B.I! Non sono stato io! Non sono stato io, mi hanno incastrato! (Fagin)
  • Sykes! Mi ascolti! Sykes! La prego! Avrò i suoi soldi stasera! Li avrò stasera! La prego! (Fagin, dopo che Sykes ha quasi fatto ammazzare Dodger dai suoi dobermann)
  • Ti dirò, questa potrà anche essere casa di Jenny, ma ogni cosa, fino alle maniglie delle porte, è roba mia! (Georgette)
  • Ehi, amigos, se questa è una tortura... incatenatemi al muro! (Tito)
  • Come hai chiamato la mia donna, amigo?! (Tito)
  • Aaah! Un alieno! (Tito)
  • Ehi, buoni buoni! Calma, ragazzi! Datevi il tempo di presentare la vostra cena. Hot dog alla Dodger. (Dodger)

Dialoghi[modifica]

  • Tito: Hai detto che aveva unghie come rasoi!
    Francis: E zanne fameliche!
    Rita: Mi piacciono i suoi occhi da assassino!
  • Einstein: Perché non te la prendi con qualcuno più grosso?
    Roscoe: Come te, per esempio?!
    Dodger: Ehi, Roscoe. Roscoe, cosa c'è? Stai perdendo il tuo senso dell'umorismo?
    Roscoe: No. Ce l'ho ancora, il senso dell'umorismo!
  • Fagin: Sparky cominciò ad abbaiare. Woof! Woof woof! Perché, tu lo fai meglio?
    Francis: Woof! Woof woof!
    Fagin: Be', certo! Tu sei un cane!
  • Dodger: Guarda che hai preso un'abbaglio. Non è te che cercavo.
    Georgette: Ah no? AH, NO?! Vorrei proprio sapere perché no! Non si disturba una signora per niente. Non sono abbastanza per te? O forse non ti rendi conto di chi hai davanti! Guarda! Sessanta nastri azzurri! Quattordici trofei regionali! Sei volte campionessa nazionale, mi spiego?!
  • Rita: Scusa, sorella. Chi è?
    Georgette: Non sono affari tuoi! [rivolgentosi a Francis che stava mangiando dei cioccolatini] E tu, ciccione! Via dal mio letto! [Rivolgendosi a Einstein che stava annusando del borotalco] Oh, togli il muso da lì, brutto...! [Einstein starnutisce facendo sollevare una grossa nube di borotalco] Cough! Cough! Adesso basta! Andate via da qui, imbranati! E subito! Winstooon!
  • Francis: Il mio nome è Francis. Francis. Non Frank, né Francisco. Francis.
    Tito: Oh, davvero, Francisco?
  • Tito: Io sono Ignazio Alonzo Julio Federico de Tito!
    Georgette: Stammi alla larga, piccolo mostriciattolo! Winstooon!
  • Georgette: Bei ragazzi? [fa calare un telo in testa a Roscoe e DeSoto] Oh! Che sbadata!
    Tito: Fantastica! Che donna!
  • Sykes: Ti concedo tre albe. Tre tramonti. Tre giorni, Fagin.
    Fagin: Tre albe. Tre... tramonti... tre giorni... tre, più tre, più tre fanno nove! Nove!
    Sykes: No, Fagin. Tre.
    Fagin: Tre?... Ma... allora vuol dire soltanto tre giorni, Oh santo cielo! Oh, che giornata scalognata!
  • Sykes: Che cosa fate, giocate a nascondino? Muovetevi, stupidi bastardi!

Altri progetti[modifica]