Bones (quarta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Bones.

Bones, quarta stagione.

Episodio 1, Due americani a Londra (prima parte)[modifica]

  • Ian: Si unisce a me? È solo un omicidio, non ne so ancora molto, ma forse la vittima è una giovane ereditiera.
    Bones: Sono felice come un uovo!
    Ian: Una Pasqua! Felice come una Pasqua. È carino da parte sua, citare i nostri modi di dire. Il suo cowboy, viene con noi? [guardando Booth]
    Bones: Ah, la prego, non lo chiami così!
    Ian Weksler: Perché è permaloso?
    Bones: Al contrario, gli piacerebbe!
  • Booth: Cavolo, questo caffè è annacquato!
    Bones: Booth è thè!
  • Priciard: La Fremton è stata vista per l'ultima volta due settimane fa, il giorno dopo la festa dei suoi 21 anni.
    Booth: Che coincidenza il Dr. Weksler sta lavorando per il padre della vittima.
    Ian Weksler: Io...non lavoro per lui, lavoro per la città, ma controllerò l'agenda, forse l'ho uccisa io!

Episodio 2, Due americani a Londra (seconda parte)[modifica]

  • Priciard: Immagino che abbiate parlato con i due canottieri che hanno portato via Weksler dal club, perché il giorno dopo aveva una gara. Quei due vi avranno detto del litigio con il qui presente, Jaser Ferri che ha dato a Weksler, una meritatissima testata.
    Booth: Perché tutti si prendono a testate, qui? Non sarebbe meglio un bel pugno in faccia?
    Bones: Perché dici che era meritata?
    Priciard: Ian andava a letto con la sorella del tenente.
    Booth: Oh, come l'hai scoperto?
    Priciard: Con una tecnica rivoluzionaria, che consiste nel porre una serie di domande agli amici della vittima!

Episodio 3, Poligamia[modifica]

  • Booth: Senti, mi dispiace, se Mark e Jason non capiscono quanto siano fortunati. Vuol dire che non ti meritano.
    Bones: Tutti i rapporti sono temporanei.
    Booth: No, non è così, Bones. Ti sbagli. C'è una persona per chiunque, una persona con cui poter passare il resto della tua vita. Credimi. Devi solo aprirti abbastanza per vederla. Tutto qui.

Episodio 4, Il dito nel nido[modifica]

  • Sweets: Se desideri parlare di qualcosa, sai dove trovarmi.
    Hodgins: Sì...il problema non è trovarti ma evitarti!
  • Booth: Ok, quando eri piccola hai visto tanti bei cadaveri, però sei sempre stata bene.
    Bones: Esatto! Anche se per qualche strana ragione che non afferro, continuavo a inscenare la mia morte. Fingevo di essere annegata nella vasca da bagno, di aver preso la scossa e i miei si spaventavano tanto che quando Russ mi ha trovato impiccata, è andato in analisi.
    Booth: Ma per il resto, stavi bene.
    Bones: Sì!
    Booth: Ok... va bene.
  • Sweets: La cospirazione era la tua idea centrale attorno alla quale organizzavi il senso di te stesso e inoltre, non posso fare a meno di notare che non ti stai curando molto del tuo aspetto personale.
    Hodgins: Meno paranoico e meno vanitoso, anche questa è una cosa buona.
    Sweets: Quest cambiamenti, nella vita di un uomo, indicano un profondo disagio. Hai voglia di discuterne con me?
    Hodgins: Preferirei correre a tutta velocità verso un burrone!
  • [Hodgins ha deciso di parlare con Sweets]
    Hodgins: Non so proprio da dove cominciare.
    Sweets: Comincia dicendo quello che ti passa per la testa.
    Hodgins: Penso soprattutto che odio tutti!
    Sweets: Tutti quanti?
    Hodgins: Non con la stessa intensità ma...sì, sì, tutti quanti!
    Sweets: Mh!
    Hodgins: Angela...più degli altri. Perché noi avevamo qualcosa di fantastico e ora è finito. Zack, perché è stato un vero idiota. Brennan per averci messo tutti insieme. Cam per averci reso così efficienti. Booth per averci dato una missione, tu perché mi fissi, mi fissi, mi fissi come un avvoltoio, continuo?
    Sweets: No, no, ho capito.
    Hodgins: Io odio tutti. Allora, che si fa? Super terapia, medicine da cavallo?
    Sweets: No... l'odio va bene.
    Hodgins: Dici sul serio?
    Sweets: Sì, eccome. Tu stai andando alla grande.
    Hodgins: Ehm... ma io odio tutti.
    Sweets: È una trasposizione, una tecnica di difesa. Fa molto bene.
    Hodgins: Ti sei laureato su internet? Fammi vedere il diploma.
    Sweets: Tu lavori. Hai una vita molto interessante e non hai mai voltato le spalle hai tuoi amici.
    Hodgins: Solo che adesso li odio tutti!
    Sweets: Finanziariamente stai bene, vero? Non sei costretto a lavorare eppure hai scelto di stare con le persone che odi.
    Hodgins: Il che significa, che sono matto!

Episodio 6, Un capo troppo esigente[modifica]

  • Hodgins: Un bel fiocco. Con dei capelli...castani. Colore naturale. [Porge il fiocco a Cam] Sarà utile ad Angela, per l'identikit.
    Cam: Certo! Portaglielo tu.
    Hodgins: Io, sono occupato.
    Cam: Già! Ma io sono il tuo capo.
  • [Booth vuole a tutti i costi un sedia, che ha diverse funzionalità, di un suo collega deceduto, molto ambita da tutti e chiede di farsi fare una richiesta da un dottore, in questo caso Cam]
    Booth: Cam. Ciao, grazie per il certificato, ma non puoi inoltrarlo.
    Cam: È tardi, quella è solo una copia.
    Booth: Da questo certificato sembro un invalido.
    Cam: Vuoi quella sedia, non è vero?
    Booth: Ma voglio tenermi il mio lavoro! [Leggendo il certificato] L' agente Booth soffre di discopatie multiple e con ernie del disco di L4 ed L5, che provocano dolori ridiculi...
    Cam: Radicolare!
    Booth: ...radicolare, un'importante sciatalgia. Con questa mi daranno una barella non una sedia!
    Cam: Sono un medico legale, dì che credevo fossi un cadavere!
  • [Hodgins fa analizzare a Cam qualcosa al microscopio]
    Cam: Di che cosa si tratta?
    Hodgins: Pensi che sia distratto per colpa di Angela? A causa dell'attrazione che è rimasta tra di noi? Ogni volta che la guardo penso sempre a...
    Cam: Sperma! [Riferendosi a quello che sta guardando sul microscopio]
    Hodgins: Cosa? No, io volevo dire qualcosa di più romantico di questo...
    Cam: ...sulla gonna! È sperma.

Episodio 9, Scambio d'identità[modifica]

  • Booth: Bones, questo è il mio fratellino.
    Jared: Bones.
    Booth: Dottoressa Brennan.
    Bones: Piacere di conoscerti, testa rasata. Noto una spiccata somiglianza, la tua struttura facciale è...ancora più simmetrica di quella di Booth.
    Jared: Ci prova con me?
    Booth: No, è il suo modo di parlare.
  • Cam: Posso darti...qualche consiglio sul fratellino di Booth?
    Clark: Oddio, perché sono sempre nel posto sbagliato?!
    Bones: Non ho fatto sesso con lui!
    Angela: Non hai fatto sesso con chi?
    Cam: Jared Booth.
    Angela: Meno male! [Dà un fascicolo a Clark]
    Clark: Ehm, grazie! [E se ne va]
    Bones: Perché, meno male?
    Cam: Perché...perché...
    Angela: Perché è il fratellino di Booth e sarebbe un modo subdolo per fare sesso con un Booth, senza farlo con il vero Booth!
    Cam: Grazie Angela, non avevo il coraggio di dirlo ad alta voce.
    Bones: Jared è un vero Booth.
    Angela: Mmh, Jared è un pseudo Booth! Booth è il vero Booth!
  • L'antropologia ci insegna che... il maschio alfa è l'uomo che indossa la corona, che mostra le sue piume colorate e i suoi gioielli splendenti, che spicca in mezzo agli altri. Ma ora credo che l'antropologia si sia sbagliata. Lavorando con Booth ho potuto capire che...l'uomo tranquillo, l'uomo invisibile, l'uomo che è disposto a fare tutto per gli amici e la famiglia...è il vero maschio alfa. E prometto che non mi farò più abbagliare da quei gioielli splendenti. Buon compleanno Booth! (Bones) [al compleanno di Booth]

Episodio 12, Ossa siamesi[modifica]

  • [C'è un cadavere tra il confine dell'Oklahoma e del Texas]
    Poliziotto dell'Oklahoma: Benvenuta in Oklahoma, signora.
    Poliziotto del Texas: Benvenuta in Texas, signora.
    Booth: Benvenuti negli Stati Uniti d'America!
    Bones: Posso vedere i resti?
    Poliziotto del Texas: Certo, sono qui.
    Bones: Non c'è quasi più tessuto molle. Qui, il clima è molto secco, ne deduco che il decesso sia venuto alcuni mesi fa.
    Poliziotto dell'Texas: Come saranno morti?
    Poliziotto dell'Oklahoma: Lasciando l'Oklahoma per tornare in Texas, sono morti di disperazione!
    Poliziotto del Texas: No, sono decisamente dell'Oklahoma. Due texani si sarebbero portati dietro l'acqua!
  • [Booth e Bones sono sotto copertura in un circo e fanno il numero con il lancio dei coltelli]
    Booth: Dovevi proprio dire russi?
    Bones: Una trovata geniale, vero? Mi si è accesa una lampadina!
    Booth: La prossima volta spegnila!

Episodio 13, Scontro sul ghiaccio[modifica]

  • [Giocando a hokey, Booth ha fatto a botte con un altro giocatore]
    Wendell: Hai la mano malconcia!
    Booth: Già, Carson, ci è finito contro!
  • [Booth è il principale sospettato per un omicidio e al suo posto ci sarà l'agente Perotta]
    Caroline: L'agente Perotta si è laureata a pieni voti sia in medicina legale che in criminologia.
    Bones: Qualunque titolo inferiore a un dottorato è del tutto inutile al mio livello!
  • Sweets: Eri nelle forze armate, sei diventato un cecchino, poi sei entrato nell'FBI. Non vedi un... elemento comune, nelle tue scelte? La violenza.
    Booth: O l'amore per le uniformi, ci avevi pensato?

Episodio 17, Amiche per la pelle[modifica]

  • [C'è un nuovo tirocinante, è mussulmano e sta pregando]
    Bones: Lo farà cinque volte al giorno.
    Cam: Il signor Vaziri è iraniano, è un mussulmano osservante.
    Hodgins: Almeno, sapremo sempre dov'è l'est!

Episodio 18, Una donna coraggiosa[modifica]

  • Angela: Wow... che cos'è questo odore? Ti sei messo dell'acqua di colonia?
    Hodgins: È... è urina!

Episodio 19, La banda dei cervelli[modifica]

  • Booth: D'accordo, senti... dobbiamo smettere di frequentare i geni, altrimenti capisci che sono uno stupido.
    Bones: Cosa? Ma di che ti preoccupi? È una vita che ho capito quanto tu sia stupido. Quello che ho appena detto, è vero, anche se, in realtà, suona sgradevole... forse, invece, dovrei dire che non mi interessa se sei uno stupido. Non suona meglio, vero?
    Booth: No, no, affatto!

Episodio 20, La Cenerentola nel cartone[modifica]

  • Dottore: Le spiegai che l'operazione era semplice...
    Booth: Quindi lei le ha tagliato un dito per farle mettere una scarpa?
    Bones: Una mutilazione per un rituale antiquato? È barbarico...
    Booth: Sai, il matrimonio è importante per molte persone, Bones...
    Bones: Ma è ridicolo, nessuno può garantire amore eterno a qualcuno! Non si può certo dire che la nostra sia una specie monogama...
    Booth: Il matrimonio esiste dalla notte dei tempi!
    Bones: Nelle tribù amazzoniche le donne esprimono il loro amore sputando in faccia ai loro compagni, spero che ci sia stata un'evoluzione!
    Booth: Sì, ma a volte l'amore supera la logica...
    Bones: L'amore è un processo chimico che causa delusione... una persona con una certa razionalità non dovrebbe mai sposarsi!
    Booth: Bones, mai dire mai!
    Bones: È un paradosso, non ha senso.
    Dottore: Servo ancora qui? Perché se voi due avete problemi di coppia, potrei...
    Bones: Non siamo una coppia...
    Booth: Siamo solo colleghi... tutto qui...

Episodio 21, L'aquila di sangue[modifica]

  • Cam: È decisamente omicidio.
    Bones: Ci sono altre possibilità.
    Clark: Ammetto...che non mi vengono in mente.
    Bones: Ecco un'altra ipotesi, adolescenti ubriachi, ossessionati dalla morte e da satana, abusano di droghe, svuotano una tomba e inscenano un'antica tortura.
    Cam: Già, sabato sera come un altro!

Episodio 22, La doppia morte del caro estinto[modifica]

  • [È morto un collega del Jeffersonian]
    Bones: Ah, forse mi ricordo chi era, capelli ricci, biondi, occhi chiari, occhiali...
    Booth: No, capelli scuri, quasi calvo!
    Bones: Tu non lavori al Jeffersonian, scusa, come lo sai?
    Booth: Aveva il miglior sito di fantafootball della città!
    Hodgins: Oh, cavolo... oh, cavolo, gli dovevo ancora 20 dollari!
    Booth: Ora che mi ci fai pensare, lui mi doveva venti dollari! E adesso come faccio a riaverli?

Episodio 24, Morte di una mascotte[modifica]

  • Booth: Al college, con la mia confraternita rubammo un cadavere e lo mettemmo sulla statua di un cavallo, vestito da Giulio Cesare!
    Bones: Non è che per caso si trattava di una confraternita di sociopatici?!
  • Booth: Come è andata? [Jared gli porge un foglio] Congedo con disonore?
    Jared: Mi hanno condannato per abuso di potere e furto di proprietà federale.
    Booth: Andiamo, nessun Booth è mai stato congedato con disonore!
    Jared: Ehm, nessun Booth ha mai dovuto salvare il fratello da un'assassina psicopatica!

Episodio 25, Voglia di maternità[modifica]

  • [Sweets vuole che Booth e Bones facciano un gioco. Si dice una parola e l'altro senza pensarci risponde con la prima cosa che gli viene in mente]
    Sweets: Possiamo provare, per favore?
    Booth: D'accordo, ok, va bene, dai! Sei pronta? ..fame.
    Bones: Sesso!
    Booth: Uoooh!!
    Bones: Cavallo.
    Booth: Cowboy.
    Bones: Bambino.
    Booth: Bebè.
    Bones: Booth.
    Booth: ...come, credi che sia un bebè?
    Bones: Sei un padre.
    Booth: Ah, madre!
    Bones: Parto.
    Booth: Felice.
    Bones: Sperma.
    Booth: Sperma? Possiamo smettere?
    Sweets: No, continua.
    Booth: Ok...ovulo!
    Bones: Voglio un bambino.
    Booth: Uoooh!
    Bones: Cavallo.
    Booth: No, no, aspetta un minuto!
    Sweets: Fermiamoci qui!
    Bones: È stato davvero molto interessante!
    Booth: Vuoi avere un bambino?
    Bones: Sì e me ne sono...appena resa conto! Dovrei avere una progenie, sarei, sarei egoista a non farlo!
    Sweets: Egoista?
    Bones: Sì.
    Booth: Non ti serve un...uomo per...be', insomma!
    Bones: Solo lo sperma. Saresti un ottimo donatore, potenzialmente!
  • [Bones vorrebbe lo sperma di Booth]
    Bones: So che la gente disapprova, se ti senti a disagio Fisher vende lo sperma ogni mese, è molto intelligente...
    Booth: Fisher? Che? No, tu non avrai un figlio da Fisher! Dar vita alla progenie di Satana? Ok, accetto!
  • Hodgins: Fisher dice che ripulirà le ossa.
    Fisher: Forse...ho detto forse! Non esistono certezze, tranne la morte e l'incomprensibile rompicapo che è la vita.

Episodio 26, Sogno e realtà[modifica]

  • L'idea di non essere i soli artefici della propria felicità è insostenibile. È un fardello. Come le ali, hanno un peso, ne sentiamo il peso sulla schiena ma ci aiutano anche a sollevarci da terra. Sono un fardello che ci consente di volare. (Hodgins) [voce narrante, dice quello che Bones scrive sul notebook]

Altri progetti[modifica]