Mars Attacks!

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Mars Attacks!

Immagine HKSM 香港太空館 Hong Kong Space Museum exhibits The War of The Worlds Jan-2013.JPG.
Titolo originale

Mars Attacks!

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1996
Genere fantascienza, commedia
Regia Tim Burton
Soggetto Jonathan Gems
Sceneggiatura Jonathan Gems
Produttore Tim Burton, Larry Franco
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Mars Attacks!, film statunitense del 1996 con Jack Nicholson, regia di Tim Burton.

TaglineBel pianeta. Lo prendiamo!

Incipit[modifica]

A quattro miglia da Lockjaw, Kentucky
Giovedì 9 maggio – 6:57 di sera

4 miles outside of Lockjaw, Kentucky
Tuesday, May 9 – 6:57 PM
(Testo in sovrimpressione)

Uomo sul trattore: Ehilà! Buongiorno signor Lee! Cos'è oggi per voi filippini, l'ultimo dell'anno?
Signor Lee: No. Perché me lo chiede?
Uomo sul trattore: Non state organizzando una festa all'aperto? L'odore di cucina si sente dalla statale! Questa è carne. Che fate, barbecue?
Signor Lee: È carne. Ma l'odore non viene da qui.
Uomo sul trattore: Cos'è questo frastuono?
[Una mandria di bestiame che sta andando a fuoco fugge via]
Figli del signor Lee [in coro]: Papà, papà! Papà, ho paura!
[Un disco volante decolla e vola nello spazio]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Parlerò in diretta su tutte le reti, metterò il completo blu di Cerruti... E mi ci vorrà un bel discorso, Jerry! Un frullato di dichiarazioni memorabili con un tono di fondo più alla mano, amichevole. Un misto tra Abramo Lincoln e la famiglia Robinson tanto per avere un'idea. (Presidente Dale)
  • Vi auguro un sano divertimento, sorelle! (Byron) [rivolto a delle suore in un casinò]
  • Vi credete furbi a saltare la scuola? Vi piace? Vi fa sentire grandi, eh? No, perché è stupido! Diventerete dei falliti e andrete in prigione! (Louise) [ai figli]
  • Come ho detto, è tremendamente eccitante, è l'evento più importante che accade sulla Terra da quando Gesù è apparso in Galilea! (Prof. Kessler)
  • Visto? Ha fatto il segno internazionale della ciambella. (Richie Norris) [interpretando il saluto marziano]
  • A rigor di logica, e considerato il grado estremamente elevato del loro livello tecnologico, sono una civiltà superiore. E per tanto pacifica e illuminata. La razza umana al contrario è una specie aggressiva e pericolosa... Ho quindi il sospetto che abbiano da temere più loro da noi, che noi da loro. (Professor Donald Kessler)
  • Ora mi sento molto più ottimista per via di questi marziani. Non siamo soli nell'universo ed è una cosa meravigliosa che questo capiti all'inizio del nuovo millennio! Il nostro pianeta sta soffrendo per... per il buco dell'ozono, la deforestazione... E molte persone conducono una vita infelice... Ma adesso i marziani hanno udito il grido globale d'aiuto del nostro karma. Sono brutti dicono alcuni, ma io credo che vengano a indicarci la via. Io... Io credo che vengano a salvarci! (Barbara Land)
  • Questo miciotto! Non solo il più bello, anche il gattino più buono, più silenzioso del mondo, vero? È vero che sei buono, Muffy? (Nonna Florence) [accarezzando un gatto imbalsamato]
  • Liberali, intellettuali, pacifisti... idioti! (Generale Decker)
  • È uno spettacolo mozzafiato... La gigantesca nave spaziale riluccica, brilla sotto il sole del Nevada come... sì, somiglia a un'enorme... borchia d'automobile! (Natalie)
  • [Ultime parole all'"ambasciatore" marziano, pochi attimi prima di essere disintegrato] Salute. Io sono il generale Casey, comandante in capo delle Forze Armate degli Stati Uniti d'America. A nome dei popoli della Terra: Benvenuti. (Generale Casey)
  • Noi veniamo in pace. (Messaggio dei marziani tradotto male)
  • [Ultime parole, correndo con un fucile contro i marziani] Vi faccio tutti fuori, alieni bastardi! [Si accorge che il fucile è scarico, quindi impugna la bandiera degli Stati Uniti] Oh... Mi arrendo! (Billy Glenn Norris)
  • Ah, è tutto finto... cambio canale... (Grant) [guardando in televisione lo scontro tra terrestri e alieni]
  • [Ultime parole] Natalie... (Jason Stone)
  • Vi parla il Presidente degli Stati Uniti d'America. Mi rivolgo a voi nella speranza che quanto è accaduto oggi nel Deserto del Nevada sia stato frutto solo di un malaugurato fraintendimento culturale. Da parte mia non c'è alcun dubbio che i nostri due popoli debbano stabilire dei contatti nel reciproco interesse, avrete provato la stessa nostra emozione nello scoprire che esiste altra vita intelligente nel Sistema Solare, chiariamo quindi l'equivoco una volta per tutte: non avete niente da temere. Le nostre usanze potranno apparirvi strane, ma vi garantisco che non abbiamo cattive intenzioni. (Presidente Dale) [messaggio ai marziani]
  • "Io sono la resurrezione e la vita. Chi crede in me anche se è morto vivrà, e chiunque vive e crede in me non morirà in eterno."[1] Billy Glenn Norris ha sacrificato la propria vita per difendere il proprio paese. Billy Glenn Norris è un autentico eroe americano. Dona, O Signore, pace eterna alla sua anima. (Sacerdote) [elegia]
  • Niente applausi. Niente uccelli. (Cartelli di avvertimento) [durante l'arrivo dei marziani al Congresso]
No applause. No birds.
  • La colomba non c'entrava niente... (Taffy) [dopo l'assalto al Congresso da parte dei marziani]
  • Hanno massacrato il Congresso! [ride] (Nonna Florence) [dopo l'assalto al Congresso da parte dei marziani]
  • Miei compatrioti americani, è con il cuore gonfio di amarezza e di dolore che mi rivolgo a voi questo pomeriggio. Come avrete certamente saputo, questa mattina a Washington l'ambasciatore di Marte e la sua scorta hanno vigliaccamente aggredito e massacrato molti dei nostri rappresentati al Congresso. Ho intenzione di consultarmi con gli altri leader mondiali e questo già nelle prossime ore e... Vi posso garantire fin da adesso che unendo i nostri sforzi giungeremo con la massima sollecitudine a una soluzione positiva di questa crisi. Grazie. (Presidente Dale) [annuncio presidenziale in diretta televisiva]
  • [Ultime parole prima di essere colpito con una statuina dall'alieno travestito da donna] Hai un bacio incandescente! Ti posso togliere la gomma dalla bocca? [infila un dito in bocca all'aliena, ma gli viene staccato con un morso] Ah! Ma che ca...?! Il mio dito! Oh! [va al telefono] Pronto? Ponto! Aiuto! Centralino! Emergenza! Aiutatemi! (Jerry Ross)
  • [Ultime parole prima che un marziano le faccia cadere in testa il lampadario disintegrando accidentalmente con la pistola laser la catena che lo assicurava al soffitto] Il lampadario di Nancy Reagan! (Marsha Dale)
  • [ultime parole prima che i marziani facciano crollare il casinò Galaxy ancora da inaugurare, uccidendo lui e i miliardari stranieri che cercava di convincere a investire] Signori... questo è un affare in cui non è possibile perdere soldi! (Art Land)
  • Non fuggite, siamo vostri amici. (Messaggio dei marziani tradotto male) [emesso dal traduttore mal funzionante che i marziani si portano dietro mentre distruggono tutto]
  • [ultime parole prima di essere disintegrato con la pistola laser da un marziano] Senti, siete creature intelligenti. Facciamo un patto. Io vi posso aiutare. Sono un avvocato: voi volete conquistare il mondo, vi servirà un avvocato, ragazzi! Tieni. Lo vuoi il mio orologio, eh? Te lo do! Dai, pigliatelo! È tuo! È un Rolex! (Giocatore d'azzardo)
  • Richie, questi ragazzi non si sentono bene. (Nonna Florence) [riferendosi ai Marziani a cui è esplosa la testa dopo aver ascoltato Indian Love Call di Slim Whitman]
  • [Ultime parole, puntando due pistole contro i Marziani] Credete di poter fare quello che volete, eh? Be', vi sbagliate! E sapete perché? Perché la Terra è nostra! Nostra, di noi esseri umani! E con l'aiuto del grande, del glorioso esercito degli Stati Uniti noi tutti vi combatteremo, lotteremo fino all'ultimo uomo! E senza mai conoscere la resa! [spara contro i Marziani, ma l'ambasciatore lo rimpicciolisce con un raggio minimizzatore] Avete capito? Vi combatteremo sulle spiagge, vi combatteremo per le strade, non vi daremo tregua, non vi daremo respiro, e alla fine, com'è giusto, vinceremo! La democrazia sopravviverà, mai e poi mai ci costringerete a cercare le armi! Non ci sconfiggerete! La nostra aquila sventolerà trionfante! [l'ambasciatore lo schiaccia con il piede] Aah! (Generale Decker)
  • [Ultime parole] Perché state facendo questo? Perché? L'universo non è grande abbastanza per tutti noi? [ride] A cosa serve questa follia? Potremmo unire gli sforzi. Per quale motivo siamo nemici? Perché siamo "diversi"?! È questa la ragione? Pensate a quante cose potremmo fare. Pensate a quanto forti potremmo diventare: la Terra e Marte... una cosa sola! Non esiste obiettivo che da alleati non potremmo conseguire! Pensateci bene, signori! Riflettete bene su quanto vi ho detto! Perché distruggere quando possiamo creare? Possiamo ambire la perfezione, o decidere che tutto vada in malora nell'odio! Perché non provare a trascurare le nostre differenze? Perché non risolvere tutte le questioni intorno a un tavolo? Siete un grande popolo... Perché non possiamo semplicemente... andare d'accordo? [L'imperatore marziano versa qualche lacrima e si avvicina per stringergli la mano. La mano però si rivela essere finta e gli si arrampica addosso] E questo cos'é... cos'è?! [la mano poi gli trafigge il petto e si trasforma in bandierina colonizzatrice] (Presidente James Dale)
  • Niente armi! Niente costumi da pagliaccio! Solo io, Byron Williams! Peso massimo, campione del mondo, e vi sfido a farvi sotto! (Byron) [sfidando a pugilato i marziani]
  • Salve a tutti... Prima di tutto vorrei dire che... [...] Ecco, volevo dire che ci sono tante persone al mondo che... che... che hanno fatto molto più di me, loro dovrebbero essere qui adesso a ricevere una medaglia. E poi volevo ringraziare mia nonna per essere sempre stata buona con me e per avermi aiutato a salvare il mondo e tante altre cose. Adesso credo che dovremo cominciare a... a darci da fare per ricostruire tutto quanto, le nostre case e... Be', pensavo che invece che nelle case potremmo vivere nelle capanne che... sono migliori per tante ragioni. E... È tutto, non ho altro da dire. Grazie. (Richie) [discorso alla folla]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Presidente Dale [dopo aver osservato le foto delle navi spaziali marziane]: Qual è la tua opinione su questa faccenda, Jerry?
    Jerry Ross: Impazziranno tutti di curiosità, signor presidente! Il nostro unico dilemma è se dare la notizia al TG delle 6 o tenercela per quello di prima serata!
    Generale Decker: Al diavolo l'informazione, qui la situazione è delicata, dobbiamo mantenere la massima segretezza e mettere l'apparato difensivo in pre-allarme!
    Jerry Ross: Signore, non possiamo tenerlo nascosto!
    Presidente Dale: Generale Casey, la sua opinione, per favore?
    Generale Casey: Be', signore... Siamo sicuri che siano ostili?
    Generale Decker: Come sarebbe a dire "siamo sicuri"?! Signor Presidente, hanno circondato il nostro pianeta con migliaia di astronavi da battaglia!
    Generale Casey: Siamo sicuri che siano da battaglia?
    Presidente Dale: Mh... Professore, su di loro che cosa sappiamo?
    Prof. Kessler: Che sono estremamente avanzati a livello tecnologico, il che ci autorizza anche a supporre che siano creature pacifiche: una civiltà evoluta è, per definizione, "non barbarica". Signor Presidente, questo è un gran giorno. Io e tutti i miei colleghi siamo estremamente eccitati.
    Presidente Dale: Bene. Forme di vita extraterrestri! Hai ragione Jerry: le masse impazziranno, è garantito! Stiamo per vivere un momento storico, signori!
  • Barbara: Se avessi saputo che eri un delinquente, Art, non ti avrei sposato.
    Art: Non darmi del delinquente! Sono ambizioso, c'è una bella differenza!
  • Art: Il Galaxy diventerà presto il miglior hotel di Las Vegas, il migliore! Te lo prometto!
    Barbara: Ma non ti rendi conto che anche tu stai distruggendo la Terra?! Tutta questa avidità, questo capitalismo sfrenato! Per voi non esiste altro che il denaro!
    Art [a denti stretti]: Va bene, ho capito Barbara, hai ragione... Abbassa la voce, eh?! Io ho amici qua dentro... [alla cameriera] Sugar! Portamene un altro, bella!
    Barbara: Non fare lo scemo con la cameriera!
    Art: Oh, che strazio... [le versa in mano una manciata di fiches da 100 dollari] Tieni, portali al tavolo della Rulette e giocati il nostro anniversario, ma niente numeri neri, Barba!
    Barbara [lo bacia]: Grazie!
  • Presidente Dale [annuncio presidenziale in diretta televisiva]: Buonasera a tutti voi, cittadini americani. Innanzitutto mi scuso per aver interrotto i regolari programmi televisivi, ma devo farvi un annuncio importante che non poteva aspettare. Molte sono le tappe significative che hanno scandito la mia vita: la mia laurea conseguita a Princeton, il giorno in cui Marsha ha accettato di diventare mia moglie, la nascita di nostra figlia Taffy...
    Taffy [guardando l'annuncio in TV]: Grazie tante...
    Presidente Dale: ...e la notizia che ho ricevuto oggi a mio giudizio va collocata sullo stesso piano. [...] Sta per verificarsi un evento memorabile, non solo per me, ma per tutto il genere umano. Oggi, grazie al telescopio spaziale Hubble, abbiamo fatto una scoperta straordinaria. I dati raccolti da Hubble sono stati decodificati e analizzati dai più potenti computer del Massachusetts Institute of Technology [...] e le immagini sono inequivocabili: stiamo per assistere all'alba di una nuova era. L'ingrandimento di alcuni fotogrammi hanno fornito immagini straordinarie: una flotta di veicoli spaziali che potremmo in maniera approssimativa descrivere come "dischi volanti". [...] Ancora non sappiamo con certezza se vengono in pace o no, ma io mi auguro sinceramente che vogliano, oltre che conoscerci, stabilire reciproci rapporti di fratellanza e collaborazione. A parer mio questo è l'epilogo perfetto per il XX secolo, che ha visto esplodere due delle guerre più cruente nella storia dell'umanità. [...] E presto diventeremo un solo grande Sistema Solare. Questi dischi voltanti provengono dal pianeta Marte e se manterranno la rotta e la velocità attuale entreranno nell'atmosfera terrestre. [...] È motivo di profonda emozione e di entusiasmo sapere che esiste vita intelligente nell'universo...
    Taffy [guardando l'annuncio in TV]: Ce n'è da qualche parte...
    Presidente Dale: ...e che per questa ragione il nostro mondo non sarà più lo stesso da oggi. Buonanotte. E che Dio vi benedica tutti.
  • Nathalie Lake [sull'ambasciatore marziano alla televisione]: Oh, Donald, quant'è brutto!
    Professor Donald Kessler: Tieni presente, Nathalie, che per lui noi siamo altrettanto orribili...
  • Scienziato: Sono anni che lavoro su questo computer per traduzioni simultanee, è sicuramente ancora da perfezionare, ma può già rispondere ad alcune delle vostre domande.
    Messaggio alieno tradotto: [...] tutti di pelle verde, accadeva ottocento secoli fa, i loro fluidi corporei includono la nascita di mezzo sangue, perciò la realtà fondamentale è l'autodeterminazione del cosmo, perché scura è la pelle scamosciata, e i mucchi di fieno del buon raccolto...
    Generale Decker: Ma che diavolo significa!?
  • Billy Glenn Norris: Mi raccomando nonna, stammi bene!
    Nonna Florence: Ciao, Thomas!
    Billy Glenn Norris: Sono Billy Glenn, non Thomas.
    Nonna Florence: Lo so, Thomas!
  • Richie Norris: Scommetto che mai avevi pensato di vedere l'arrivo dei marziani sulla Terra. Sarà una bella emozione, eh? Chissà quante cose strane hai visto in vita tua... Sarai abituata. Immagino la paura che hai avuto quando hanno inventato il treno!
    Nonna Florence: Ma che dici, non sono così vecchia! Non ero ancora nata!
  • Nonna Florence: Ho smania di vedere Slim! Voglio rivedere Slim e Muffy e Richie...
    Richie: Nonna, sono io Richie.
    Nonna Florence: Lo so, Thomas! Richie è sempre stato il mio preferito.
  • Art: Ti devo un favore, Byron... Te ne devo uno, ho vinto un sacco di soldi nel '73 con quell'ultimo tuo incontro, "Il terremoto della Giamaica"!
    Byron: Mi fa piacere che qualcuno s'è arricchito...
    Art: Lo so, lo so! È duro a fine carriera. Eh, uno arriva a una certa età, le occasioni di lavoro diventano rare! Allora sta' a sentire: c'è uno, uno scemo, che deve dei soldi, parecchi, e gli serve un sollecito. Quello che vorrei da te è che tu gli dessi... che usassi il tuo bel gancio sinistro contro il suo mento!
    Byron: Solo sul ring, Art, lo sai. Solo sul ring.
    Art: Sì, capisco, capisco... Ma ti darò un due con tre zeri... a cose fatte. Tu non devi fare altro che passare giù da me in ufficio e ritirare la grana!
    Byron: Perché lo chiedi proprio a me, Art? Lo sai che sto per tornare con mia moglie. Sai anche che è per questo lerciume che abbiamo litigato. Io però sono cambiato, ho scoperto Allah. Non mangio più maiale e mi sento migliore. Ho vinto il mio demone, non farlo tornare.
    Art: Hai rinunciato al maiale?!
  • Presidente Dale [dopo l'attacco marziano nel deserto del Nevada]: Dio onnipotente ed eterno... Ma ha visto che hanno fatto?!
    Generale Decker: Dobbiamo attaccarli con tutto quello che abbiamo, signore!!
    Prof. Kessler: Ehm... Signor Presidente, quanto abbiamo visto è terribile... Ma cerchiamo di non essere precipitosi.
    Generale Decker: È necessario atomizzarli ora, signore!
    Prof. Kessler: Per prima cosa dobbiamo stabilire con loro una linea di comunicazione.
    Jerry Ross: Apriamo un dibattito telematico mondiale, sentiamo l'opinione pubblica!
    Presidente Dale: Ehm... Tu che ne pensi, Marsha?
    Marsha: Cancelliamoli dal cosmo! [il generale la indica per mostrare di avere ragione]
    Prof. Kessler: Signori, aspettate. Potrebbe esserci stato un fraintendimento culturale.
    Taffy: Forse per loro la colomba significa "guerra".
    Prof Kessler: Abbiamo visto tutti come hanno reagito a quella colomba, sembravano terrorizzati
  • Art [al telefono]: Quando gli investitori escono dall'aeroporto ognuno di loro deve avere a disposizione una limousine, la più lussuosa che c'è in catalogo! Interni di pelle e radica... radica di cactus se ce l'ha!
    Barbara: AAArt! Continui a sprecare le tue energie e il tuo tempo dietro quell'inutile albergo?!
    Art: Wow!
    Barbara: Sveglia, Art! I marziani ci hanno attaccati! Neanche a dire che ci sia stato un equivoco, io l'ho visto, ero là! Ho assistito alla scena!
    Art: Senti, tu sei preoccupata per ieri, io mi preoccupo per domani! I marziani che arriveranno avranno bisogno di un letto, di stare comodi come chiunque altro!
    Barbara: Mio Dio. Forse ci meritiamo di venire distrutti... La razza umana non è degna di vivere... [si mette a bere]
    Art [dopo un momento di riflessione riprende il telefono]: ...Ethel? Sai, a pensarci bene forse è il caso che su quelle limousine ci siano tutti i liquori e i superalcolici esistenti in commercio!
  • [Dopo l'assalto al Congresso da parte dei marziani]
    Richie: Secondo te perché lo hanno fatto?
    Donna ispanica: Ahi! Forse a loro no gusta tanto la rasa umana!
  • Presidente Dale: Buongiorno signori, grazie per essere corsi qui praticamente senza preavviso. Generale Decker, sembra proprio che io le debba le mie scuse...
    Generale Decker: Errare umanum est, signor Presidente!
    Presidente Dale: Da adesso non più... Perché ho intenzione di gestire personalmente questa faccenda!
    Generale Decker: Eccellente, signore! Ho già pronto l'ordine.
    Presidente Dale: Di che cosa si tratta?
    Generale Decker: È un decreto esecutivo che autorizza l'impiego massiccio del nostro deterrente nucleare, signore!
    Presidente Dale [scoppia in una risata fragorosa, poi si ricompone]: Ma che cosa, è impazzito?! Non intendo scatenare una guerra!
    Generale Decker: Ma noi siamo già in guerra signore, dobbiamo attaccarli, attaccarli, e farlo adesso!!
    Presidente Dale: Generale Decker, se lei ora non chiude quella bocca mi vedrò costretto a sollevarla dal comando.
    Generale Decker: Una rappresaglia è necessaria, signore! Vanno annientati, annientati, annientati!!!
    Presidente Dale: Adesso basta!!! Non dica un'altra parola!! Chiuda quella bocca! [il generale Decker si risiede al suo posto] Allora... Voglio che sia pubblicamente ricordato che ci sono ancora due dei tre poteri del Governo Federale che lavorano per il bene del paese. Il che non è cosa da disprezzare! Voglio che la gente sappia che le scuole e gli asili resteranno aperti, è chiaro? Voglio che l'uomo della strada sia sicuro che tutti i giorni l'immondizia verrà regolarmente ritirata! E voglio un'agente di polizia ad ogni incrocio! Cosa che per la cronaca potevamo già avere se avessero scelto me alle passate elezioni!
Il ritratto del presidente James Monroe che compare nel film, opera del 1816 di John Vanderlyn
  • [Correndo verso il rifugio per proteggersi dalle astronavi marziane]
    Marsha: Conviene passar da qui!
    Mitch: Non possiamo! È in corso una visita guidata!
    Guida turistica: La stanza azzurra[2] è da molti considerata la più bella di tutta la casa bianca. Non a caso è usata spesso dal presidente per ricevere i suoi ospiti. È arredata secondo lo stile in voga all'epoca di James Monroe.
    Cedric [sentendo in lontananza il rumore delle astronavi marziane]: Ehi, che cos'è?
    Guida turistica [ultime parole]: Quello? È un ritratto del presidente James Monroe. [all'improvviso, un marziano lo disintegra]
  • Barbara Land: Byron! Byron!
    Byron Williams: Che c'è?
    Barbara Land: Conosci qualcuno che sappia pilotare un aereo?
    Byron Williams: Sì, tu marito Art.
    Barbara Land: No, Art è morto... E dire che l'avevo messo in guardia!
  • Presidente Dale: Allô, Maurice, ça va?
    Presidente francese Maurice: Tres bien! Ho buone notizie per te. L'ambasciatore di Marte è qui. Abbiamo appena negoziato un accordo.
    Presidente Dale: Maurice, esci subito da quella stanza! Mettiti a correre!
    [Si vedono i marziani che distruggono tutto, inclusa la Torre Eiffel]
  • Richie: I marziani hanno distrutto il negozio di ciambelle!
    Grant: Non è possibile!
    Richie: Io vado a prendere la nonna!
    Grant: Lasciala perdere, quella è da una vita che sta su un altro pianeta!
    Sue Ann [caricando il fucile]: Una cosa è certa, Grant: non gli lascerò prendere il televisore!
  • [Ultime parole]
    Testa del Prof. Kessler: Addio, mia adorata. Vorrei che fosse andata diversamente!
    Testa di Natalie: Lo vorrei anch'io! Addio! Donald, ti amo!
    Testa del Prof. Kessler: Ti amo anch'io, Natalie... [si baciano mentre l'astronave aliena affonda in mare]
  • Taffy: Florence Norris, ho il piacere di conferirle la Medaglia al Valore del Congresso, la più alta decorazione assegnata nel nostro Paese. [la bacia sulla guancia]
    Nonna Florence: Grazie, cara! Ma non permettere che succeda mai più!
    Taffy: Richard Norris, a nome dei miei genitori che oggi non sono tra noi e per aver salvato il mondo dai marziani, sono fiera di decorarti con la Medaglia al Valore.
    Richie: Puoi anche non baciarmi se non ti va.
    Taffy: Devo farlo... [lo bacia teneramente sulla guancia]

Citazioni su Mars Attacks![modifica]

Frasi promozionali[modifica]

  • Bel pianeta. Lo prendiamo![3]
  • Piccoli, verdognoli, malvagi, ma terribilmente divertenti!
Petits, verdâtres, méchants, mais terriblement drôles![4]

Note[modifica]

  1. Cfr. Giovanni 1, 25.
  2. Cfr. Blue Room.
  3. Dalla locandina in italiano. Cfr. Poster Mars Attacks!, MYmovies.it.
  4. Dalla copertina del DVD in francese. Cfr. Pictures & Photos from Mars Attacks! (1996), IMDB.com.

Altri progetti[modifica]