Pericolo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Il fuoco (J.P.A. Antigna, 1850)

Citazioni sul pericolo.

  • All'avvicinarsi del pericolo, due voci parlano sempre ugualmente alto nell'anima dell'uomo; l'una dice molto ragionevolmente di riflettere alla qualità stessa del pericolo e al mezzo di evitarlo. L'altra dice, ancora più ragionevolmente, che è troppo penoso, troppo tormentoso pensare ai pericoli, quando prevederli tutti e scansarli non è in potere dell'uomo, di modo che val meglio, distogliersi dalle cose penose sino a che non giungano, e pensare alle cose piacevoli. (Lev Tolstoj, Guerra e pace)
  • Chi vede il pericolo, | né cerca di salvarsi, | ragion di lagnarsi | del fato non ha. (Pietro Metastasio)
  • Chi vuol navigare finché non sia passato ogni pericolo non deve mai prendere il mare. (Thomas Fuller)
  • Con quella fulminea intelligenza di cui si è dotati solo nei momenti di pericolo mortale, lui comprese le leggi sconosciute della strategia militare. (Joseph Roth)
  • Corre meno pericoli colui che, anche se è al sicuro, sta in guardia. (Publilio Siro)
  • Dove c'è pericolo lì cresce anche la speranza. (Friedrich Hölderlin)
  • I pericoli attraggono perché nel pericolo la tua coscienza ordinaria e quotidiana non può funzionare. Il pericolo penetra profondamente. La tua mente non è più necessaria; diventi una nonmente. (Osho Rajneesh)
  • Il maggior pericolo nella vita consiste nel prendere troppe precauzioni. (Alfred Adler)
  • Il pericolo mi stimola all'azione. (Klemens von Metternich)
  • In una battaglia, massimo è sempre un pericolo per chi massimamente lo teme. (Gaio Sallustio Crispo)
  • La paura del pericolo è mille volte più terrificante del pericolo presente. (Daniel Defoe)
  • Rifiutarsi di riconoscere un pericolo quando ci pende sulla testa è da stupidi, non da coraggiosi. (Arthur Conan Doyle)
  • Un pericolo non si supera mai senza pericolo. (Publilio Siro)
  • Una ragionevole dose di pericolo fa bene alla salute. (Il mistero del falco)

Proverbi italiani[modifica]

  • A muraglia cadente, non si appoggi chi è prudente.
  • Chi ama il pericolo, perirà in esso.
  • Chi ha il capo di cera non vada al sole.
  • Chi non fugge dall'abisso, l'abisso lo inPhiotte.
  • Chi non può scansare il pericolo lo affronti.
  • Chi non teme corre pericolo.
  • Chi scherza coi pericoli, cerca lodi e trova dolori.
  • Chi teme ogni pericolo, se ne stia a casa.
  • Dove non c'è pericolo, non c'è gloria.
  • Gli scogli che il navigante non vede, sono i più pericolosi.
  • Gran pericolo, gran guadagno.
  • Guardati dall'arietta che passa il busto e la camicetta.
  • I grandi fatti non si compiono senza grandi pericoli.
  • Il pericolo aguzza l'ingegno e rinfranca il cuore.
  • Il pericolo e le croci rendono gli uomini seri e diligenti.
  • La paura può tener l'uomo fuor del pericolo, ma il coraggio solo può aiutarlo in esso.
  • Le navi temono più il fuoco che l'acqua.
  • Lo spavento è spesso maggiore del pericolo.
  • Maggiore è il pericolo, maggiore deve essere il coraggio.
  • Meglio affrontare che temere il pericolo.
  • Molti anni e molti pericoli assennano l'uomo.
  • Non scherzar con l'orso, se non vuoi esser morso.
  • Ogni biscia ha il suo veleno.
  • Pericolo disprezzato viene entro l'anno.
  • Quando l'aria è turbata, e il cielo è tinto, è meglio camminar ch'esser spinto .
  • Senza pericolo, pericol non si vince.
  • Stoppa e fuoco non stan bene in un loco.
  • Tante volte al pozzo va la secchia, ch'ella vi lascia il manico o l'orecchia.
  • Tre cose sono pericolose: dividere con chi giudica, bere con chi ha il fiasco e giocare con chi truffa.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]