Benjamin Disraeli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Benjamin Disraeli

Benjamin Disraeli (1804 – 1881), uomo politico britannico.

  • In realtà, noi siamo una nazione di bottegai.[1]
  • Un uomo coerente crede nel destino, un uomo capriccioso nel caso. (da Vivian Grey)
  • Chi può negare che Gesù di Nazareth, il Figlio del Dio Altissimo venuto nella carne, sia l'etero vanto del popolo giudaico?! (citato in Nicola Martella, Offensiva intorno a Gesù, vol II, Punto a croce 2000)
  • La delusione della maturità segue l'illusione della gioventù.[2]
  • Come tutti i grandi viaggiatori ho visto più di quanto ricordi e ricordo più di quanto ho visto. (da Vivian Grey)
  • [Ultime parole famose, nel 1858] Il canale di Suez? Assolutamente impossibile da realizzare.[3]
  • Quel che è delitto fra la moltitudine è soltanto un vizio fra i pochi. (da Tancred, or the New Crusade, 1847)
  • L'uomo è una scimmia, oppure un angelo. Ora io sono dalla parte degli angeli.
Is man an ape or an angel? Now, I am on the side of the angels! (Speech at Oxford Diocesan Conference, 25 novembre 1864)
  • Tutto è razza e non c'è altra verità. (1847, vol. I, p. 169; citato in Losurdo 2005, p. 267)
  • Tutte le donne dovrebbero sposarsi, e nessun uomo dovrebbe farlo. (da Lotario)
  • Un governo conservatore è ipocrisia organizzata. (dal discorso alla Camera dei Comuni del 17 marzo 1845)
  • Un politico usa i dati come un ubriaco il lampione: non per la luce ma per il sostegno.[4]

Note[modifica]

  1. Citato in Focus, n. 46, pag. 172.
  2. Citato in Focus n. 67, p. 169.
  3. Citato in Focus n. 97, p. 188.
  4. Citato in La settimana enigmistica, n. 4102, pag. 12

Bibliografia[modifica]

  • Benjamin Disraeli, Tancred; or, The New Crusade, 2 voll., Tauchnitz, Leipzig, 1847.
  • Domenico Losurdo, Controstoria del liberalismo, Laterza, 2005.

Altri progetti[modifica]