Governo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sul governo.

  • Chi rompe non paga e si siede al governo. (Leo Longanesi)
  • Dimostra di essere solidissimo quel governo in cui tutti obbediscono con grande soddisfazione personale. (Tito Livio, attribuita a Lucio Furio Camillo)
  • Governare è far credere. (Niccolò Machiavelli)
  • Governo significa diritto di fare la legge e d'imporla a tutti colla forza: senza gendarmi non v'è governo. (Errico Malatesta)
  • I governanti fanno credere, e il pregiudizio è antico, che il governo sia strumento di civiltà e di progresso per un popolo. Ma, per chi bene osservi, la verità invece è che tutto il movimento in avanti dell'umanità è dovuto allo sforzo dei singoli individui, della iniziativa anonima delle folle, dell'azione diretta del popolo. (Pietro Gori)
  • I governi devono essere conformi alla natura degli uomini governati. (Giambattista Vico)
  • I governi [...] hanno concetti dell'onestà diversi di quelli che valgono pei privati. (Vilfredo Pareto)
  • I governi non vivono insieme, gli uomini sì. I governi non mantengono la parola e non combattono lealmente. (Il texano dagli occhi di ghiaccio)
  • I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli. (V per Vendetta)
  • Il miglior governo è (naturalmente?) quello che attiva il meglio dell'intelligenza della nazione. (Ezra Pound)
  • La coscienza dell'umanità è suprema su tutti i governi: essi devono esserne interpreti, o non sono legittimi. (Giuseppe Mazzini)
  • La debolezza dei Governi è fatale quanto la loro forza, e il loro spavento quanto il loro furore. (Giovan Battista Niccolini)
  • Lavoro eterno! — | Paga il Governo. (Ugo Foscolo)
  • Le colpe del governo verso i popoli reagiscono sul governo stesso e su' legami che formano il nodo della società. (David Winspeare)
  • Nessun uomo è più grande del popolo che governa. (Arabesque)
  • La storia ci fa conoscere che le classi governanti hanno sempre procurato di parlare al popolo il linguaggio che stimavano non il più vero, ma il più conveniente allo scopo a cui miravano. (Vilfredo Pareto)
  • Molto spesso, col cambiare del governo, per i poveri cambia solo il nome del padrone. (Fedro)
  • Piove, governo ladro! (modo di dire italiano)
  • Qual è il miglior governo? Quello che ci insegna a governarci da soli. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Quando il governo viola i diritti del popolo, l'insurrezione, per il popolo e per ogni parte del popolo, è il più sacro di tutti i diritti e il più indispensabile di tutti i doveri. (Gilbert du Motier de La Fayette)
  • Quando il popolo ha paura del governo, c'è tirannia. Quando il governo ha paura del popolo, c'è libertà. (Thomas Jefferson)
  • Uno stato è politicamente libero, se le sue istituzioni politiche rendono di fatto possibile ai suoi cittadini di cambiare governo senza spargimento di sangue, nel caso in cui la maggioranza desideri un tale cambiamento di governo. (Karl Popper)

Proverbi italiani[modifica]

  • Chi dice parlamento, dice guastamento.
  • Chi non è buon capo di casa, non è nemmeno buon uomo di stato.
  • Chi non insuperbisce per fortuna, e non avvilisce per disgrazia, è atto a governare .
  • Chi non vuol ascoltare la povera gente, non è fatto per governare.
  • Chi poco governa, bene governa.
  • Con un po' di cervello si governa il mondo.
  • Dio governa in modo che nessuno può governare come lui.
  • Dove governano le donne, i trespoli saltano sui banchi.
  • E l'arte delle arti il governar gli uomini.
  • Governo nuovo, nuovo conio.
  • I cambiamenti del governo raro riescono a buon fine.
  • Il governo che arricchisce, sempre ai sudditi gradisce.
  • La forza non ha mai governato né bene né a lungo.
  • La gente buona si lascia governare facilmente.
  • La gente troppo astuta non governa bene.
  • L'altissimo di sopra ci manda la tempesta, l'altissimo di sotto ci mangia quel che resta, e in mezzo a questi altissimi, restiamo poverissimi.
  • L'uguaglianza nel governo è la suprema ineguaglianza.
  • Non è bene che molti governino, uno solo deve reggere il timone.
  • Nuovo padrone, nuova legge.
  • Ogni popolo ha il governo che si merita.
  • Quando i dotti governano e i governati studiano, buono è il governo.
  • Tre cose fanno il buon governo: giustizia, forza e poche parole.
  • Tutti i governi sono, chi più chi meno, coalizioni contro il popolo… e siccome i governanti non hanno maggiore virtù dei governati… il potere del governo può essere mantenuto nei propri confini costituiti dalla presenza di un potere analogo, il sentimento congiunto del popolo. (Benjamin Franklin Bache)
  • Un buon governo deve avere cinque P per fondamento: prevedere, provvedere, pagare, premiare, punire.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Altri progetti[modifica]