George W. Bush

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

George Walker Bush (1946 – vivente), politico statunitense, 43° presidente degli Stati Uniti d'America.

George W. Bush

Citazioni di George W. Bush[modifica]

  • Penso che siamo tutti d'accordo, il passato è finito. (dal The Dallas Morning News, 10 maggio 2000)
  • La definizione di «Guerra al terrorismo» non è accurata. Dovremmo chiamarla: «La lotta contro estremisti ideologizzati che non credono nelle società libere che talvolta usano il terrore come un'arma per cercare di stravolgere le coscienze del mondo libero». (dal President's Remarks to the Unity Journalists of Color Convention del 6 agosto 2004)
  • È molto importante che la comunità internazionale invii all'Iran il messaggio chiaro secondo cui è inaccettabile lo sviluppo di armi nucleari. Continueremo a consultarci con i nostri partner sulle modalità per arrivare a una soluzione diplomatica della questione. (Dpa, 4 maggio 2006)
  • Questi sono i risultati ufficiali dell'anno fiscale conclusosi il 30 febbraio. ([1], 11 ottobre 2006)
  • [La condanna a morte inflitta a Saddam Hussein] Una pietra miliare sulla strada della democrazia. (dal Corriere della sera, 5 novembre 2006)
  • Non mi ritirerò dall'Iraq neanche se restassero ad appoggiarmi solo mia moglie Laura e il mio cane Barney. (dall'intervista a The Times del 10 dicembre 2006)
  • Col passare degli anni, la maggioranza degli americani è stata in grado di tornare a vivere una vita normale, come prima dell'undici settembre. Ma io no. Ogni mattina ho ricevuto i briefing sulle minacce alla nostra nazione. E ho giurato che avrei fatto tutto quanto in mio potere per mantenerci al sicuro. (citato in Christian Rocca, Bush è il presidente peggiore degli ultimi 50 anni o ha salvato l'occidente?, Il Foglio, 17 gennaio 2009)
  • Se vuoi farti un'idea di ciò che penso in politica estera leggi il libro di Natan Sharansky "The Case for Democracy"... personalmente lo inserirei nell'elenco delle letture da raccomandare per gli uomini di governo e soprattutto per gli opinion maker. È breve ed è ben fatto. Quest'uomo è una figura eroica, come sai. È un grande libro.[1] [2]
  • [Famosa gaffe, riferendosi a una giornalista che lo aveva definito "dislessico" in un articolo del New Yorker] Ma come fa quella donna a dire che io sono dislessico, se non l'ho mai intervistata?[3]

Citazioni su George W. Bush[modifica]

  • È un bugiardo seriale. [...] Ha mentito alla nazione sulle armi di distruzione di massa, sulle armi chimiche e biologiche in Iraq, sul fatto che Saddam Hussein avesse qualcosa a che fare con l'11 settembre eccetera eccetera eccetera. (Michael Moore)
  • George W. Bush deve essere messo una volta per tutte sotto impeachment. È un bugiardo, ha portato miseria a milioni di persone e niente di buono a nessuno, fatta eccezione che per le grosse compagnie petrolifere, che stanno facendo una montagna di soldi. Bush ha reso il mondo molto più insicuro. Prima della guerra in Iraq non vi erano terroristi. Saddam Hussein, pur essendo un brutale dittatore, non aveva nessun potere al di fuori della propria nazione. Ha spedito giovani soldati al fronte, dove sono stati feriti o uccisi, soltanto per avvantaggiare le sue aziende petrolifere e soddisfare il proprio ego. Le dichiarazioni che le forze americane sarebbero in Iraq per esportare la democrazia, non sono altro che balle. (Flea)
  • Nessuno lo approva. Non è stato neppure eletto dalla gente. Il suo è stato un colpo di stato di immense proporzioni. Dovremmo tutti sentirci oltraggiati da questo, indipendentemente dalle nostre preferenze politiche. (Michael Moore)
  • Noi americani siamo messi male con Bush, ma voi italiani con Berlusconi... (Lou Reed)
  • Non mi piace Bush, ma non vuol dire che sia anti-patriottica. Amo la storia americana, i principi della nostra Costituzione e i cieli immensi. Ma essere patriota non vuol dire seguire ciecamente tutto quello che dice il nostro presidente. (Patti Smith)
  • Non posso credere che alla Casa Bianca ci sia un tizio che non ha vinto le elezioni. Non riuscirò mai a superare questo fatto. E non smetterò mai di parlarne. (Michael Moore)

Note[modifica]

  1. If you want a glimpse of how I think about foreign policy read Natan Sharansky's book, The Case for Democracy... For government, particularly — for opinion makers, I would put it on your recommended reading list. It's short and it's good. This guy is a heroic figure, as you know. It's a great book."
  2. What the president reads By John F. Dickerson (CNN)
  3. Citato in Vittorio Zucconi, George: vita e miracoli di un uomo fortunato, Feltrinelli Editore, 2004, p.30, ISBN 8807170922.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Presidenti degli Stati Uniti d'America Sigillo del Presidente degli Stati Uniti d'America
George Washington (1789-1797) | John Adams (1797-1801) | Thomas Jefferson (1801-1809) | James Madison (1809-1817) | James Monroe (1817-1825) | John Quincy Adams (1825-1829) | Andrew Jackson (1829-1837) | Martin Van Buren (1837-1841) | William Henry Harrison (1841-1841) | John Tyler (1841-1845) | James Knox Polk (1845-1849) | Zachary Taylor (1849-1850) | Millard Fillmore (1850-1853) | Franklin Pierce (1853-1857) | James Buchanan (1857-1861) | Abramo Lincoln (1861-1865) | Andrew Johnson (1865-1869) | Ulysses Simpson Grant (1869-1877) | Rutherford B. Hayes (1877-1881) | James A. Garfield (1881-1881) | Chester Arthur (1881-1885) | Grover Cleveland (1885-1889) | Benjamin Harrison (1889-1893) | Grover Cleveland (1893-1897) | William McKinley (1897-1901) | Theodore Roosevelt (1901-1909) | William Howard Taft (1909-1913) | Thomas Woodrow Wilson (1913-1921) | Warren G. Harding (1921-1923) | Calvin Coolidge (1923-1929) | Herbert Hoover (1929-1933) | Franklin Delano Roosevelt (1933-1945) | Harry Truman (1945-1953) | Dwight D. Eisenhower (1953-1961) | John Fitzgerald Kennedy (1961-1963) | Lyndon B. Johnson (1963-1969) | Richard Nixon (1969-1974) | Gerald Ford (1974-1977) | Jimmy Carter (1977-1981) | Ronald Reagan (1981-1989) | George H. W. Bush (1989-1993) | Bill Clinton (1993-2001) | George W. Bush (2001-2009) | Barack Obama (2009-in carica)