Erotismo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Aspettative (Eduard Tomek, 1972)

Citazioni sull'erotismo.

  • Credo che l'erotismo, come la rivolta, sia tra i mezzi eccellenti, adatti a condurci a questa smisurata gioia. (Paul Wühr)
  • Dell'erotismo si può dire, innanzitutto, che esso è l'approvazione della vita fin dentro la morte. (Georges Bataille)
  • Dietro ogni condanna all'erotismo c'è un ardente ipocrita. (Susie Bright)
  • [«Secondo lei, perché l'erotismo al cinema va così di moda?»] È il mezzo più facile per parlare dell'amore che è di moda sempre. (Florence Guérin)
  • Erotismo, sensualità, amore, quando non convergono in una stessa persona non sono altro, isolatamente, che una malattia, un vizio, una stupidità. (Nicolás Gómez Dávila)
  • L'aspetto più contraddittorio della cultura sessocentrica è che essa convive con la razionalità, la invoca. Il senso piú alto dell'erotismo risiede invece nel coraggio di distaccarsi da ciò che ci circonda, per astrarsi, per erigersi ad altro. Il coraggio, caratteristica fondamentale dell'estasi, sta nel fidarsi di sé stessi e dei propri sensi, nel lasciarsi andare oltre ogni caparbia certezza. La felicità non può che ritrovarsi nell'inconsapevolezza e nell'estasi che la rappresenta sommamente. (Paolo Crepet)
  • L'erotismo dell'uomo è la sessualità della donna. (Karl Kraus)
  • L'erotismo è come il ballo: c'è sempre uno che conduce l'altro. (Milan Kundera)
  • L'erotismo è ragionieristico, il sesso è trigonometrico e si applica solo per numeretti infiniti. (Aldo Busi)
  • L'erotismo sarebbe un'esperienza ben insipida e vacua se l'amante non fosse esposto al pericolo della sconfitta. (Mario Perniola)
  • La grande seduttrice fa sentire l'uomo importante, desiderabile, unico. Ma non basta. Lo stimola con l'abbigliamento, i gesti e il sottile gioco dello scoprirsi e del coprirsi. Poiché l'erotismo maschile è visivo, più che comunicargli emozioni, gli evoca immagini. (Francesco Alberoni)
  • Nell'erotismo c'è questa gerarchia: chi fa; chi osserva; chi sa. (Karl Kraus)
  • Non sapeva che, quando in una donna l'erotico e il tenero si mescolano, danno origine a un legame potente, quasi una fissazione. (Anaïs Nin)
  • Non sono bella, sono soltanto erotica. (Alda Merini)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]