Pornografia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Rappresentazione grafica del cinema porno

Citazioni sulla pornografia.

  • E perché solo la menzogna e l'errore, la degradazione e la pornografia avrebbero il diritto di essere proposti e spesso, purtroppo, imposti dalla propaganda distruttiva dei mass media, dalla tolleranza delle leggi, dalla timidezza dei buoni e dalla temerità dei cattivi? (Papa Paolo VI)
  • Il cristianesimo tenne le fila della sessualità in Occidente, dove il cielo era separato dalla terra e lo spirito dalla carne. Se un bel giorno si smettesse di esecrare la pornografia, che poi altro non è se non la carne nella sua solitudine, e si incominciasse a esecrare chi ha ridotto la carne in solitudine, separandola dal cielo per farne l'anticamera dell'inferno, il primo girone della Commedia. (Umberto Galimberti)
  • I Vangeli e il Manifesto del partito comunista sbiadiscono; il futuro del mondo appartiene alla Coca-Cola e alla pornografia. (Nicolás Gómez Dávila)
  • [Nel contesto della presentazione di Ken Park alla 59ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.] Il mio desiderio è di essere contemporaneo, aderente al nostro presente, realista. E i ragazzi di oggi sono circondati dalla pornografia, fin da piccoli possono vedere e sapere tutto. (Larry Clark)
  • Io sono una fan della pornografia, non di certo dell'erotismo. Lo trovo subdolo, falso, pudico. La pornografia è invece l'arte vera e sincera per eccellenza, che mostra tutto senza vergogna, senza sovrastrutture. [...] La pornografia non contempla l'etica, solo l'estetica. E mi piace per questo: il sesso è un fatto di corpo, non di mente. La mente viene prima, con la conoscenza della persona, con lo scambio degli sguardi. Ma a letto si è pelle e sudore, non sinapsi e neuroni. (Melissa Panarello)
  • La pornografia è noiosa perché fa del pettegolezzo su un mistero. (Ennio Flaiano)
  • Nei video a luci rosse il ruolo della donna è estremamente codificato. La donna è là per incarnare alla lettera l'Afrodite volgare di cui parlavano gli antichi greci, cioè una specie di icona della femminilità animale, la donna corrotta e corruttrice di cui l'uomo sembrerebbe aver bisogno per soddisfare le proprie voglie sessuali. A differenza dell'Afrodite celeste, la moglie o la compagna degna di diventare madre dei suoi figli, l'Afrodite volgare può essere trattata come un semplice gingillo. (Michela Marzano)
  • [in merito alla pornografia]
    Non c'è dissolutezza peggiore del pensare.
    Questa licenza si moltiplica come gramigna
    su un'aiuola per le margheritine. (Wisława Szymborska)
  • Perché le donne guardano i film porno fino alla fine? Perché pensano che alla fine si sposino tutti. (The Experiment - Cercasi cavie umane)
  • Una volta leggevamo pornografia, ora siamo passati ad arredomania. (Fight Club)
  • Vorrei andare oltre le femministe che dicono che la pornografia è la teoria, e lo stupro la pratica, e dire che la pornografia è già la pratica. La pornografia, a mio parere, è espressione di abusi sessuali. Essa non è una fantasia più di quanto lo siano gli abusi sessuali. [...] Tollerare la pornografia con il pretesto di proteggere la libertà di espressione, o la libertà di pensiero, o la libertà di fantasia, significa approvare una visione fantasiosa che non ha fondamento nella realtà, e che è semplicemente servita come ennesimo strumento di sottomissione delle donne. (Jeffrey Moussaieff Masson)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]