Haile Selassie

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Hailè Selassiè)

Haile Selassie I, nome di battesimo Lij Tafari Makonnen (1892 – 1975), imperatore d'Etiopia dal 1930 al 1936 e dal 1941 al 1974.

  • Sulla questione della discriminazione razziale, la conferenza di Addis Abeba ha insegnato, a coloro che vorranno imparare, questa ulteriore lezione: che finché l'idea di una razza superiore e una inferiore non sarà finalmente e definitivamente screditata e abbandonata; che finché non ci saranno più cittadini di prima e di seconda classe in nessuna nazione; che finché il colore della pelle di un uomo non sarà più significativo del colore dei suoi occhi; che finché i diritti umani fondamentali non saranno garantiti ugualmente a tutti senza riguardo alla razza: che fino a quel giorno, il sogno della pace durevole e della cittadinanza del mondo e del dominio della moralità internazionale resterà solo una pia illusione, da ricercare senza mai poterla raggiungere.[1] (dal discorso all'ONU del 6 ottobre 1963)

Note[modifica]

  1. Parte del discorso di Haile Selassie venne messo in musica con la canzone War di Bob Marley.

Altri progetti[modifica]