Ilario di Poitiers

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ilario di Poitiers

Ilario di Poitiers (315 circa – 367) vescovo, teologo, filosofo e scrittore; venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e dalla Comunione anglicana, dottore della Chiesa.

La Trinità[modifica]

  • Alcuni eretici corrompono a tal punto il mistero della fede evangelica che, accogliendo come ortodossa unicamente la professione di fede in un unico Dio, di fatto negano la nascita dell'Unigenito Dio, nel senso che essa è da intendersi più come un protendersi verso l'umanità che non una vera e propria discesa.
  • La Vergine, il parto, e successivamente la croce, la morte, la discesa all'inferno costituiscono tutti insieme la nostra salvezza.
  • Ora gli eretici, poiché non possono in alcun modo modificare le cose come esse sono realmente, avanzano delle dottrine strane, delle teorie di ispirazione profana.

Citazioni su Ilario di Poitiers[modifica]

  • Ilario, vescovo di Poitiers, proveniva dall'Aquitania; precedette come il pianeta Venere risplendendo fra le stelle. In un primo tempo era sposato e aveva avuto un figlia; benché laico conduceva una vita monastica; infine, ormai avanti negli anni e nella dottrina, fu eletto vescovo. Poiché il beato Ilario difendeva dall'eresia non soltanto la sua città, ma l'intera Francia, su consiglio di due vescovi corrotti dall'eresia, l'imperatore, anch'egli eretico, lo esiliò con il beato Eusebio, vescovo di Vercelli. [...] Tornato a Poitiers resuscitò con le sue preghiere un bambino che era morto senza ricevere il battesimo. Rimase steso nella polvere finché tutti e due si rialzarono, il vecchio dalla preghiera e il bambino dalla morte. (Jacopo da Varazze)

Bibliografia[modifica]

  • Ilario di Poitiers, La Trinità, in AA.VV. Testi mariani del primo millennio, Volume 3, Città Nuova, 1990.

Altri progetti[modifica]