PK - Pikappa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

PK – Pikappa, serie a fumetti della The Walt Disney Company Italia, nata dopo la chiusura della collana PK².

PK – Pikappa 001, Un supereroe per caso[modifica]

  • Non molto tempo fa, in una galassia non molto lontana, il terzo pianeta dalla stella Sole è chiamato (con poca fantasia...) "Terra". È un piccolo pianeta popolato da una razza ingegnosa, ma terribilmente disorganizzata e piuttosto incline alla confusione e al disordine. Niente a che fare con gli Evroniani, ovviamente... (Didascalia)
  • Potere e Potenza! (Grido di battaglia evroniano)
  • Oggi è un bel giorno per distruggere. (Zartas, poeta evroniano)
  • "La paura è il sentimento più antico dell'Universo, diceva Zartas." Che l'invasione abbia inizio! (Gorthan)
  • Perché?! Perché capitano tutte a me?! (Paperino)
  • Oggi è la giornata peggiore dell'anno... e non è ancora finita! (Paperino)
  • Oggi manca solo un'invasione di cavallette... [squilla il cellulare] Rettifico... mancava solo zio Paperone! (Paperino)
  • Andiamo, Camera 9! Torniamo in redazione! C'è una Cenerentola da trovare... (Angus Fangus)
  • [Arrivando in studio nel mezzo di un attacco degli Evroniani] Cosa non farebbe quella Lay per un punto in più di share... (Angus Fangus)
  • Evroniano: Ma come puoi resistere alla mia Evrongun?! Io non so...
    Lyla Lay: Ci sono molte cose che non sai. Buonanotte, bello. [Lyla colpisce l'evroniano con un pugno]
    Uno: Niente male la ragazza... ma questo pianeta ha bisogno di un eroe!
  • Uno: Non abbiamo molto tempo a disposizione... quindi sarò sintetico! Devi sapere che nella nostra galassia esiste una Compagnia dei Guardiani, che ha il compito di proteggere i pianeti da qualsiasi tipo di minaccia. Dopo un'accurata selezione e un duro addestramento, i Guardiani vengono dislocati in difesa di un singolo pianeta. Gli avversari acerrimi dei Guardiani sono gli Evroniani, una razza di vampiri succhiaemozioni che depredano i pianeti, lasciandoli senza vita. Be', insomma, gli Evroniani hanno dato inizio alla conquista del pianeta Terra e qualcuno dovrebbe pensare a fermarli. Sono stato costruito da Everett Ducklair per scegliere il candidato ideale a questo compito. E per aiutarlo nell'impresa... Paolino Paperino, accetti tu di diventare un Guardiano della Galassia?
    Paperino: Ehm... tsk! Bravi... bravi davvero... è una candid camera, vero?! E pensare che per un attimo ci avevo anche creduto... arrivederci!
    Uno: Ma è tutto vero! E in ogni caso... se non accetti dovrò cancellare la tua memoria con i cannoni decerebranti! Sono certo che tu voglia riconsiderare la proposta di diventare un supereroe...
    Paperino: Io?! Io... un supereroe?! [pensando di pavoneggiarsi vestito da Pikappa davanti a Paperina, ai nipotini e a Gastone] Be', forse... la cosa avrebbe i suoi vantaggi! Molti vantaggi. Meravigliosi vantaggi...
  • Paperino: Niente male! Appena mi vedrà Paperina... ma... che cosa?!
    Uno [mentre delle mani robotiche legano la mascherina sul volto di Paperino]: Un guardiano non deve mai rivelare la sua identità segreta!
  • Evroniano: Questo pianeta mi piace sempre di meno. Sarà un divertimento renderlo un deserto!
    Pikappa [cadendo dall'alto in mezzo agli evroniani]: Ehm... spero di non disturbare, ma sono stato incaricato di fermarvi!
  • Una settimana di vacanza su Rebon a chi mi porta quel buffone mascherato! (Comandante evroniano)
  • Pikappa: Ma voi siete Lyla Lay... ehm... io seguo sempre la vostra videochat! Ih! Ih!
    Lyla Lay: Ti dispiace se lasciamo a dopo gli autografi? Abbiamo un problema...
  • Hai già fatto abbastanza danni! Stai rovinando la reputazione di tutto il corpo dei guardiani! (Uno)
  • A quanto pare abbiamo un nuovo supereroe in città... (Lyla Lay)
  • Da oggi in poi, chiamatemi... Pikappa! (Pikappa)

Cambio della Guardia[modifica]

  • Sgrunt! Chissà perché i terrestri costruiscono oggetti così piccoli se non hanno la tecnologia per spostarli senza perderli? (Everett Ducklair)
  • La disciplina è ordine. E l'ordine contrasta l'entropia dell'universo! (Comandante dei Guardiani della Galassia)
  • Fiuu! Funziona! Come dicono sulla Terra... incrociamo le dita! [...] Umpf! Avrei dovuto chiedere a un vorodiano di incrociare le dita... visto che ne hanno venti per mano! (Everett Ducklair)
  • Devo andare. Speriamo che, nonostante i limiti, U.N.O. riesca a portare a termine il suo compito... trovare il più grande eroe che questo pianeta abbia mai conosciuto! (Everett Ducklair)

PK – Pikappa 002, Toyland[modifica]

  • Emozioni... derivano da reazioni chimiche diverse per ogni razza aliena, eppure il risultato è sempre lo stesso. Amore, odio e soprattutto... paura! (Gorthan)
  • I terrestri si lasciano contagiare rapidamente dalla paura. È come gettare un sasso nel lago infuocato di Vraal. I cerchi di fuoco si allargano e subito divampa un incendio! (Gorthan)
  • Hai studiato bene la lezione sul tuo nemico, Guardiano della Terra... ma questo non basterà a salvarti! (Evroniano)
  • A te l'onore, Lyla! I supereroi vanno per ultimi! (Pikappa)
  • Non sono ancora abituato a certi colpi di scena. In fondo ho firmato da poco il contratto per diventare il supereroe del pianeta Terra! (Pikappa)
  • Pikappa: La mia web-giornalista preferita è... una macchina?
    Lyla Lay: Quelle che fanno il caffè sono macchine! Io sono un droide. In ogni caso rimandiamo le discussioni e cerchiamo di uscire vivi da qui.
    Pikappa: D'accordo! Come mi diceva la nonna quando ero un paperotto..."il gioco è bello quando è corto"!
  • Osservate gli effetti incontrollabili della paura. Non mi stanco mai di ammirare le infinite sfumature in cui si manifesta. E il risultato finale è sempre lo stesso... (Gorthan)
  • Sempre lo stesso... paura uguale energia! (Gorthan)
  • Conosci la Century, quella vecchia fabbrica abbandonata alla periferia di Paperopoli? Anni fa, il suo guardiano, Lyonard d'Aq, decise di mettere ordine fra i rottami abbandonati nei magazzini. Così si inoltrò nei sotterranei, fino ai depositi più vecchi, risalenti all'epoca della costruzione della fabbrica. Fu lì che mi trovò. Ero disattivata, con numerosi componenti in avaria. Lyo mi riparò. È un vero genio della meccanica. Quando mi riattivò, fu come se mi fossi svegliata da un lungo sonno. Purtroppo, nonostante l'abilità di Lyo, molte delle mie funzioni erano rimaste danneggiate. I file mnemonici hanno subito un guasto permanente. Non ricordo nulla di quanto mi è accaduto fino al momento in cui sono stata riattivata. (Lyla Lay)
  • Sgrunt! Questi evroniani sono peggio della pubblicità! Arrivano sempre nel momento più emozionante! (Pikappa)
  • Lyla Lay: Non vorrai rivelare ad altri la mia vera identità!
    Pikappa: Stai tranquilla. Puoi fidarti di Uno. Ha un segreto ben più grande da tenere nascosto... inoltre, credo che abbiate molto in comune!
  • Coolflamizzate tutti i terrestri, ma risparmiate il Guardiano della Galassia! Voglio essere io a risucchiare la sua paura! Lo troverò, dovunque si sia nascosto! (Comandante evroniano)
  • Lasciati trasportare dall'ira! È un'emozione così forte, così piena di energia. Ma in battaglia porta a commettere errori. E alla fine genera una paura ancora più grande....quando si comprende di avere perso! (Comandante evroniano)
  • Paura?! Voi evroniani non sapete parlare d'altro? Se ti piace tanto la paura... prova la tua! (Pikappa)
  • Uao! Non mi era del tutto chiaro il funzionamento dello psicocaptatore olografico, ma spero di non doverne mai sperimentare personalmente gli effetti. Non vorrei mai vedere materializzati tutti i miei incubi sui creditori! (Pikappa)

Primo appuntamento[modifica]

  • Lyla Lay: Sigh! Perché ho accettato quell'invito?
    Lyonard d'Aq: Perché sei una ragazza. E questo è quello che i ragazzi fanno...
    Lyla Lay: Io non sono umana, Lyo. Sono un robot.
    Lyonard d'Aq: Io vedo solo una ragazza molto più dolce e sensibile di tanti esseri umani.

PK – Pikappa 003, Un mondo perfetto[modifica]

  • Uno: Ti presento la HART9670, il mezzo di trasporto in dotazione ai Guardiani della Galassia.
    Paperino: Non sarebbe male trovarle un nome migliore.
    Lyla Lay: Potresti chiamarla... Pikar!
    Paperino: Glab! Mi piace tantissimo! Intonata al mio nome!
  • Lyla Lay: Il mio vestito è un po' stretto! Che ne dici?
    Pikappa: Glom! Sarà difficile non notarti!
  • Buck Paper: Dove credete di andare, criminali?
    Pikappa: Mi spiace, amico, ma Lyla è già impegnata! Ti concederà il prossimo ballo! [Pikappa colpisce Buck Paper con il crasher]
    Buck Paper: Nessuno si può permettere di colpirmi e di farla franca!
  • Da queste parti siete troppo maleducati! Non sapete che le signore non si colpiscono neanche con un fiore? (Pikappa)
  • Pikappa: Ehi, i centri commerciali sono uguali perfino nelle dimensioni parallele! [una squadra armata aggredisce Pikappa e Lyla] Argh! Devono aver sentito che ci sono i saldi al terzo piano...
    Lyla Lay: Puoi smetterla di fare battute? Non mi sembra il momento!
    Pikappa: Scusa, ma lo prevede il contratto...
  • Pikappa: Mi dispiace, Lyla! Da quando mi hai conosciuto non faccio altro che metterti nei guai!
    Lyla Lay: Non ti preoccupare, Pikappa! Almeno adesso ho un amico...
  • Noi siamo gli Imperfetti! Igh, igh! Siamo gli unici che hanno avuto il coraggio di ribellarsi al regime di ordine e armonia che Buck Paper ha instaurato nella nostra città! Per legge nessuno può più sbagliare... tutto deve essere perfetto! Esattamente come è lui! Noi rivendichiamo il nostro diritto di commettere errori! (Angus Fangus)
  • Paperopolis era una città come tante altre... ordine e disordine, bellezza e caos... poi arrivò lui dal nulla. E tutto cambiò. All'inizio pensavamo che fosse la più grande fortuna. Sapeva risolvere tutti i problemi! Ma ben presto Buck Paper rivelò il suo vero volto! Cancellò da questa città tutto quello che non corrispondeva alla sua idea di ordine... per questo molti di noi scelsero la via dei sotterranei e formarono gli Imperfetti. Da allora è stata guerra... (Tempest Gale)
  • Siamo con te, Pikappa! (Angus Fangus)
  • Pikappa: Ora tocca a me. Augurami in bocca al lupo, Angus!
    Angus Fangus: Se lo incontri... colpiscilo anche per me!
    Pikappa: Non temere...
    Angus Fangus: E soprattutto sconfiggilo... o sarà la fine per tutti noi!
  • Pikappa: La mia Pikar! E adesso chi lo dice a Uno...
    Lyla Lay: Non ci serve per tornare. Verremo richiamati automaticamente dallo shift dal flusso dimensionale.
    Pikappa: Lo so, me lo avete spiegato... ma io penso a quanti moduli dovrò compilare per giustificare lo smarrimento di un'arma da combattimento. Argh... forse potrei chiedere asilo qui a Paperopolis.
  • Angus Fangus: È venuto il momento di conoscerci meglio, usurpatore!
    Buck Paper: Ne sarò ben felice. Sconfitto il loro capo, gli Imperfetti saranno solo un ricordo. Siete così pateticamente inferiori… hai già perso!
  • Lyla Lay: Non riuscirò mai più a maltrattare Angus...
    Paperino: Già, senza di lui saremmo ancora bloccati a Paperopolis...
  • Ricordatevi che il tasto per spegnere la macchina è quello con la scritta off! (Uno)
  • Pikappa: Il professor Paperbuck, immagino...
    Buck Paper: Chi osa?
    Pikappa: Che cosa ne dici di tornare a casa... a Paperopoli?
    Buck Paper: Dovevo immaginarlo... non ti arrendi mai, Pikappa!
    Pikappa: Già, è il motto di noi Guardiani.
    Buck Paper: Questa volta sarai sconfitto... non riuscirai a riportarmi indietro.
    Pikappa: Questo è tutto da vedere...
    Buck Paper: Non c'è spazio per tutti e due in questa città.
  • Tu non hai ancora capito che qui sono io a scrivere le regole! (Buck Paper)
  • Buck Paper: Sei disposto a distruggere un'intera città per sbarazzarti di me?
    Pikappa: Nessun problema, perché questa città non esiste. È solo il frutto della tua mente. Sono solo i tuoi sogni che sto facendo a pezzi...
  • Tutta l'energia creativa della mente di Paperbuck si scaglia con violenza contro Pikappa, che viene quasi schiacciato da tanta tremenda forza. Ma un lampo compare nella mente del nostro eroe. Qualcosa che gli dà la forza di rispondere! È finita... niente è più forte della realtà. (Didascalia)
  • Angus Fangus: Oh, ma chi si vede... la nostra supergiornalista! Non dovevi per caso fare un certo servizio su un certo fenomeno... o non dirmi che non sei riuscita a scoprire nulla...
    Lyla Lay [abbracciando Angus]: Grazie di tutto. Sei un tesoro... in fondo al tuo cuore!
  • La realtà sarà una prigione sufficiente per lui. (Paperino, riferendosi a Paperbuck)

PK – Pikappa 004, Allarme[modifica]

  • La Century. È in questa fabbrica abbandonata che Lyonard d'Aq ha trovato una ragazza-robot semidistrutta. L'ha riattivata, insegnandole a comportarsi come una persona comune, e l'ha chiamata Lyla. Ora sembra proprio che sia il vecchio custode ad avere bisogno d'aiuto! (Paperino)
  • Lyonard d'Aq: Vendor è tornato in azione! Ho raccolto indizi per mesi e ora so che è di nuovo pronto a colpire.
    Pikappa: Indizi? Intendi quei ritagli di giornale senza nesso fra loro?
    Lyonard d'Aq: Che cosa?! Si tratta di un infallibile metodo scientifico per l'individuazione delle attività criminali!
  • Detesto avere torto, ma i fatti sembrano dimostrare che Lyo aveva visto giusto. (Pikappa)
  • Sob! Che vergogna! Scommetto che sono l'unico Guardiano della Galassia costretto a usare la propria vecchia auto quando la sua super-macchina è in riparazione! (Paperino)
  • Ehm... forse le abitudini terrestri non ti sono del tutto chiare, ma... le prigioni servono per impedire ai criminali di uscire, non ai buoni di entrare! (Pikappa)
  • Ho appena elaborato una falla logica nelle abitudini terrestri. Quando il computer del sistema di sicurezza del carcere individua un intruso, come può distinguere se si tratta di un cattivo che cerca di evadere o di un buono che vuole entrare? (Uno)
  • Vulnus Vendor: Ah, le macchine! Riescono sempre a mettere in luce i nostri errori. Dovremmo sentirci offesi, eppure ne costruiamo di sempre più perfezionate.
    Pikappa: Il dottor Vulnus Vendor, suppongo.
    Vulnus Vendor: È facile indovinare l'identità di qualcuno nell'ombra, quando si è abituati a stare dietro a una maschera...
  • Vendere è contrario al mio pensiero. Concetti come acquisto e vendita schiacciano questa società che tu vuoi proteggere. Perciò, se agissi davvero per il bene del mondo, mi aiuteresti a rovesciare le basi dell'economia. Sferreresti al posto mio un colpo fatale al cuore del sistema... perché tutti i sistemi hanno un cuore e si fermano se esso viene distrutto! (Vulnus Vendor)
  • Pikappa: Vendor, tu vaneggi!
    Vulnus Vendor: No, sogno. E non sono l'unico a credere in questo sogno.
  • Umpf! Sempre al posto giusto nel momento giusto, eh? Lyla nasconde qualcosa... (Angus Fangus)
  • Fiuu! Certe volte sono così forte che ho paura di me stesso. (Pikappa)
  • Se il pericolo è in agguato, c'è bisogno del papero mascherato! (Pikappa)

Allarme[modifica]

  • Paperopoli è una città ultramoderna. E, di solito, è anche piuttosto tranquilla... Di solito... (Didascalia)
  • Odio il ventunesimo secolo! (Kronin)
  • Pikappa: Con tutte le cose belle che ci sono a Paperopoli, proprio quell'orrore devi rubare?
    Kronin: Io sono Kronin e prendo quello che mi serve, piccolo papero! E ora scusami, ma mi aspettano in un altro tempo...
  • Terza regola dei Guardiani della Galassia: mai sottovalutare un avversario. (Uno)
  • Sono un genio, lo so... stavi per dirmelo? (Pikappa)
  • Pikappa: Uff! Ogni notte è sempre peggio!
    Uno: E tu, ogni notte sei sempre meglio!
    Pikappa: Dici davvero?
    Uno: No, ma serve per il morale! Ih, ih!

PK – Pikappa 005, Robophobia[modifica]

  • Sorrisi e parole, due anni fa. Il sindaco sorrideva e decretava: "Ro-Bit non è solo un robot! È una garanzia!". Lo sceriffo sorrideva e assicurava: "Ro-Bit è un vero cittadino modello!". Il bimbo sorrideva e cantilenava: "Ro-Bit è un compagno di giochi!". La signora sorrideva e gracchiava: "Ro-Bit mi aiuta a fare la spesa!". Ro-Bit non sorrideva e non parlava. Lui, rappresentava. Design antico e tecnologia del futuro. Modernità e tradizione. Ro-Bit era il simbolo stesso della sua città: Placidy. Anche Placidy sorrideva e mostrava la sua architettonica dentatura. Anche Placidy parlava, anzi, cantava la sua solare perfezione. Sorrisi e parole. Almeno, fino a ieri... (Didascalia)
  • Angus Fangus: La gente ha il diritto di sapere!
    Smashman: Ti sbagli, amico! Alla gente piace restare ignorante!
  • Paperino: Tutto bene, Lyla?
    Lyla Lay: Sì, Paperino! Devo solo deframmentare i miei file mnemonici.
    Paperino: Come dire che devi riordinare le idee!
    Lyla Lay: Già! Ho quello che voi biologici chiamereste un feroce mal di testa!
  • Tom Waterman: A volte mi chiedo se tu non mi stia evitando, Lyla!
    Lyla Lay: Come potrei fare una cosa del genere? L'ufficio è piccolo!
  • Tom Waterman, tu mi devi un favore! (Lyla Lay)
  • La rabbia. Le urla. Il panico. Dove sono, oggi, i sorrisi e le parole? I giornalisti daranno un nome a questa nuova paura collettiva... la chiameranno Robophobia. (Didascalia)
  • Ascolta! Due anni fa, prima di congedarmi da Ro-Bit, lo salutai! Fu un gesto semplice, spontaneo, legato in qualche modo al mio passato! Senza neppure pensarci, aprii la mano... e poi la richiusi, stringendo il pugno. Ro-Bit ripeté quel saluto e, tra di noi, si stabilì una specie di contatto! Lui non è solo una lattina piena di circuiti! (Lyla Lay)
  • Voce registrata: Salve! Digitate il codice della vostra Placidy Card, prego!
    Paperino: Eeeh? Chi è questa?
    Voce registrata: Volete usufruire del videotelefono o navigare in rete?
    Uno: Una hostess virtuale! E non è neppure male!
    Paperino: Falla uscire subito da qui! Io mi devo cambiare!
  • A volte non è poi così male essere artificiali... (Lyla Lay)
  • Dunque è vero che la fortuna aiuta gli audaci! E, qualche volta, aiuta anche me! (Pikappa)
  • Un amico mi chiama | Lui è di ferro e cristallo | Fuori il freddo metallo | Ma è dentro che ama... (poesia scritta da Adam Field in onore di Ro-Bit)
  • Andiamo! Gli automi non hanno sentimenti! (Angus Fangus)
  • Uno: Quando ti ho scelto come Guardiano della Terra, non devo aver valutato certi parametri caratteriali!
    Pikappa: Mi hai semplicemente sottovalutato! È una cosa che fanno in molti! A torto o a ragione!
  • Pikappa: Ci sei, robottone! Tieni le tenaglie in alto!
    Adam Field: No! Non sparare! Lui... lui non vuole farti del male! Non vuole fare male a nessuno!
  • Non dovreste parlare male dei giornalisti! Almeno, non in loro presenza! (Lyla Lay)
  • Robophobia: paura irrazionale di tutto ciò che è artificiale. Nel caso degli uomini della Robolab, questa paura è ora più che giustificata. (Didascalia)
  • Sceriffo Colbert: Ve lo ripeto, miss Lay: qui i giornalisti fanno una brutta fine! Smashman...
    Smashman: Subito, sceriffo! Anche se ripeto che a me non piace picchiare le donne! [Fa per sferrare un pugno contro Lyla, ma lei gli afferra la mano e lo blocca]. Uh? Aaagh!
    Lyla Lay [torcendogli all'indietro il braccio]: Bene, perché neanche a me piace picchiare gli uomini!
  • Dovevo impostare il servizio sull'amicizia tra un essere umano e un robot e ora so che per superare certe barriere... basta un semplice gesto! (Lyla Lay)

PK – Pikappa 006, Una galassia lontana[modifica]

  • Voglio schiacciare quel fastidioso supereroe terrestre il più presto possibile... poi conquisterò quel ridicolo pianeta e mi divertirò a sentire le grida di terrore dei suoi abitanti! (Gorthan)
  • Buona fortuna, amico mio. (Uno)
  • Be', sbagliando s'impara. Sempre che l'errore non sia davvero grosso! (Pikappa)
  • Liberatore! Pikappa! Tieni. Questo l'ho fatto per te. È vero che in un'antica lingua galattica il tuo nome significa "Distruttore di malvagi"? (Bambina Dundain)
  • Quando stai affondando, non annaspare inutilmente, punta verso il basso, cerca un punto d'appoggio e datti una spinta per tornare a galla! (Destroyer Duck)
  • Un guerriero è efficiente solo quando schiaccia il nemico in battaglia. (Comandante Zondag)
  • Pikappa, sei più furbo di quanto pensassi. Ma il tuo inganno non mi impedirà di distruggerti... (Comandante Zondag)
  • Non ti conviene sottovalutarmi! Potrei sconfiggerti anche mentre mangio popcorn davanti alla TV! (Pikappa)
  • Un supereroe non può ricordarsi sempre tutto! Altrimenti perché avrebbe bisogno di un assistente? (Pikappa)

PK – Pikappa 007, O.G.R.E.[modifica]

  • Uno che consegna le pizze nella città sbagliata lo chiami un po' distratto? (Pizzaiolo)
  • Un altro problema, un'altra lezione! Forse questa volta imparerai come agisce un vero Guardiano della Galassia di fronte all'imprevisto! (Uno)
  • Organic Growing Restless Eater! Mai sazio! (Vulnus Vendor)
  • Pizzaiolo: Allora, che pizza volete?
    Angus Fangus: La "Desperado" com'è?
    Pizzaiolo: Peperoncino, aglio, curry e sale grosso.
    Angus Fangus: Fammene due... così imparo!
  • Quando le cose sembrano nuove, è ora di tirar fuori i ferri vecchi! (Lyonard d'Aq)
  • Uno: Non sei di grande compagnia, quando dormi. E poi russi!
    Pikappa: Già! Non sono artificiale, io! [Silenzio imbarazzato da parte di entrambi]. Scusa.
  • Prima ti sbarazzi di quella cosa, meglio è! Sta crescendo. Troppo. (Uno)
  • Devo trovare una notizia prima dell'alba! Che non sia "il sole è sorto anche oggi"! (Angus Fangus)
  • Il pericolo è il cibo del mio spirito! Peccato non essere a dieta! (Pikappa)
  • Tu picchi forte, ma non come me! (Pikappa)
  • N-non ti piacerebbe avere tanta energia da saziarti per sempre? Guarda lassù! Quella palla rossa che sale! Non senti come scalda? Non vedi quanta luce? C'è da abbuffarsi per secoli, lassù! Se ti sbrighi, ci arrivi prima che torni a scendere! (Pikappa, rivolto ad O.G.R.E.)
  • È pericoloso non avere senso dell'umorismo... rischi di non capire quando ti prendono in giro! (Pikappa)

PK – Pikappa 008, Kronin[modifica]

  • Uno, rallenta! Ho appena avuto un frontale a trecento all'ora con un moscerino! (Pikappa)
  • Paperino: Presto, Uno! Prepara la Pikar in assetto subacqueo! Ripescherò il mio regalo!
    Uno: Tsk! Devo ricordarti che puoi utilizzare le attrezzature dei Guardiani solo in caso di emergenza?
    Paperino: Ma questa è un'emergenza! Se Paperina non avrà il suo regalo, diventerà peggio di un'armata evroniana in assetto di guerra!
  • Sparlare? Tsk! Io inseguo le notizie e Pikappa è una notizia... a volte buona, a volte no! (Angus Fangus)
  • Sgrunt! Senza un centesimo e a poche ore dal compleanno di Paperina... come potrebbe andare peggio? (Paperino)
  • Comincio a credere che vi divertiate a farmi arrestare da me! (Pikappa, rivolto a Megawatt e ai suoi scagnozzi)
  • Sapete, ragazzi? Ogni volta che mi batto con voi, la mia autostima sale alle stelle! (Pikappa)
  • Il tuo tempo è scaduto! (Pikappa)
  • Uff! Giocate a chi ha il congegno più moderno o volete arrestare un criminale? Perché io conosco un metodo vecchio, ma infallibile... quello del pugnone! (Pikappa)

PK – Pikappa 009, Grandi Speranze[modifica]

  • Non ne posso più di questa vita. Ho inseguito per tre giorni un ramarro gigante radioattivo, fuggito da un laboratorio segreto. Sono così stanco che mi sono addormentato due volte durante lo scontro finale. Ma devo fare un po' di ordine prima che i ragazzi tornino dal campeggio. E poi Lyla mi aspetta per colazione. Non ne posso più di questa vita da supereroe... Se avessi saputo che c'era così tanto da fare, non avrei mai accettato di diventare un Guardiano della Galassia! Ma ormai è troppo tardi per tornare indietro... ormawwwwwn... zzzzz... (Paperino)
  • Birgit Q: Voglio conoscere l'identità segreta di quel buffone mascherato! Costi quel che costi!
    Tyrrel Duckard: E io costo molto, perché sono il migliore in quello che faccio. Be'...mostrami il filmato su questo tizio e ti dirò se accetto il lavoro.
    Birgit Q [accendendo un televisore al plasma]: Bene. Tyrrel Duckard... ti presento Pikappa! È quello con mantello e mascherina!
    Tyrrel Duckard: Peccato... l'altro sembrava più sveglio!
    Birgit Q: Allora? Che cosa ne pensi?
    Tyrrel Duckard [allontanandosi con aria annoiata]: Troppo facile... non mi interessa!
    Birgit Q: Nessuno può trattarmi così!
    Tyrrel Duckard [dopo averla mancata di pochi millimetri con un coltello]: Farai meglio ad abituarti, se vorrai lavorare con me... in futuro! E ora... [ vede l'immagine di Lyla sullo schermo] Oh! Ora accetto il lavoro... ma non farmi domande!
  • Lasciala stare! Eve è mia! (Tyrrel Duckard, riferendosi a Lyla)
  • Non mi piacciono i tipi misteriosi... e nemmeno quelli violentiii! (Pikappa)
  • Un robot-killer con una passione per il cinema... Lyla dovrebbe scegliersi altri amici! (Pikappa)
  • Mi immagino la faccia di Birgit Q, quando scoprirà che il leggendario Pikappa è un papero qualunque... (Tyrrel Duckard)
  • Lyla: Ora ricordo tutto!
    Tyrrel Duckard: Troppo tardi, piccola! Hai sempre avuto un debole per gli umani...
  • Pikappa: Non ho bisogno di una maschera per sconfiggerti!
    Tyrrel Duckard: Tu non puoi sconfiggermi! Io sono invincibile!
    Lyla [puntandogli contro il resettatore mnemonico]: Fermo!
    Tyrrel Duckard: Abbassa quell'arma, Eve...
    [Flashback. La villa di Lord Babbage è in fiamme, appiccate da Tyrrel/Adam]
    Lyla/Eve: Adam! Aiuto! Aiutami! Lord Babbage ha bisogno di noi...
    Tyrrel/Adam: Lascialo e vieni con me!
    Lyla/Eve: Adam...
    Tyrrel/Adam: Sciocca! Noi non siamo umani...
    [Fine del flashback. Lyla e Tyrrel si fronteggiano.]
    Tyrrel: Noi non saremo mai umani. Io e te insieme... come un tempo.
    Pikappa: Attenta, Lyla!
    Lyla [sparando a Tyrrel]: Essere umani significa saper scegliere tra il bene e il male...

PK – Pikappa 010, Senza Ritorno[modifica]

  • Ehm... Forse l'ispezione a sorpresa si chiama così... perché è a sorpresa! (Uno)
  • PK? Ah, ah! Sul mio pianeta è una marca di cibo per cani! (Roknar)
  • Pikappa: C-c-che c-c-cosa s-s-succede?
    Guardiano della Galassia: Siamo attratti da un campo di forza! Sembra un gigantesco radiofaro!
    Volkin: Non è un radiofaro... è un buco nero!
    Pikappa: Gasp! I sistemi non rispondono! Saremo risucchiati!
    Roknar: Lascia fare a me!
    Pikappa: Urgh!
    Roknar: Gasp! I sistemi non rispondono! Saremo risucchiati!
    Pikappa: Quando l'ho detto io non andava bene, eh?
  • Puoi anche non aiutarmi, ma io farò di tutto per tirarvi fuori da questa situazione! (Pikappa)
  • Uhm... spesso mi sono chiesto che cosa ho di speciale per essere stato nominato Guardiano della Galassia... ora lo so: la sfortuna! (Pikappa)
  • Guardiano [mentre affrontano un esercito di robot alieni]: Sono troppi! Scappiamo!
    Roknar: No! Mai dare le spalle al nemico!
    Pikappa: Allora corri all'indietro... ma fila via!
  • Fidarsi di te è stato un grosso errore... ma io so esattamente che cosa fare! (Roknar, rivolto a Pikappa)
  • Tipica situazione da manuale di psicologia per valutare la sincerità del candidato. Gli ingredienti della torta sono tutti sbagliati. Non servirebbe neppure l'analisi chimica. Ma poiché il capo dice che è della moglie, c'è chi la elogerebbe comunque per guadagnarsi la sua simpatia. E perderebbe il posto, dimostrandosi inaffidabile nei giudizi. Le intelligenze biologiche terrestri sono troppo prevedibili! (Uno)
  • Roknar: Grarrr! È l'unica soluzione! Non lo capite?
    Guardiano: No! Attaccare la nave-alveare e prenderne il controllo con la forza è contrario alle regole dei Guardiani!
    Pikappa: Esatto, Roknar! Le tue "avventure spaziali" ti hanno insegnato a dimenticare le regole scomode?
    Roknar: No! Mi hanno insegnato a sopravvivere!
    Pikappa: Ed è quello che faremo, se avrete ancora fiducia in me!
  • Ah! L'analizzatore di Uno non sbagliava! Il buco nero è artificiale! Perciò basterà distruggere il generatore energetico per far sparire questa trappola cosmica! (Pikappa)
  • Una situazione senza apparente via di uscita svela molto sul carattere degli individui. Per esempio, non tutti si limitano a usare la forza per risolvere i problemi... e c'è chi trova una soluzione a cui neppure i Guardiani più esperti avevano pensato. (Capitano K'Eeerk)

PK – Pikappa 011, L'Eracolatore[modifica]

  • L'Universo. Un mistero, per ogni specie vivente. La scienza tenta di studiarlo, ma esso comprende in sé tutte le scienze possibili. La storia vuole dargli tempo, ma esso possiede tutti i tempi, futuri e passati. Per tentare di capirlo, allora, non bisogna misurarlo. È necessario immaginarlo... l'Universo ha innumerevoli forme, e quindi, è anche questo. Un cilindro a pianta circolare, dal raggio incalcolabile, virtualmente infinito e con infiniti scaffali, che contengono infinite celle e altrettante unità di sapere. Qui, è conservato tutto. Tutta la scienza, tutta la poesia, tutta la storia dei mondi possibili. Ecco, in quest'unità di sapere, c'è ogni cosa sul Grande Impero che ci interessa. Le vittorie e le sconfitte, le frasi celebri e gli atti eroici. La nascita e la decadenza. Sì. L'impero si è perso per strada. Se cerchi colpevoli, non è qui che devi guardare, ma se vuoi un viso, allora ecco quello di colui che ha dato inizio alla fine... di Evron! (Didascalia)
  • Paperino [in tono drammatico]: L'inizio della fine!
    Uno: FI!
    Paperino: Fì! Cioè... sì! Sei un asso, Uno!
    Uno: Non posso credere di averti aiutato a concludere le parole incrociate!
  • Sono un papero di cultura, io! Ogni tanto leggo, io! (Pikappa)
  • Uno: Non ti è venuto in mente che potrebbe trattarsi di una trappola?
    Pikappa: Oh, andiamo! Gli evroniani fanno un sacco di cose senza senso!
  • Uno: Se posso permettermi... ci sei cascato come un pollo!
    Pikappa: Io? E tu, allora? Che razza d'intelligenza artificiale sei?
    Uno: Una di quelle che ragionano, prima di intervenire!
    Pikappa: Quando mi hai selezionato come Guardiano, conoscevi il mio carattere!
    Uno: Quando ti ho selezionato, probabilmente avevo le pile scariche!
    Pikappa: Insomma! Dovevi capirlo subito che questo minimarket era fasullo!
    Uno: E come? Dovevo controllare se nelle confezioni finte c'era del cibo vero?
    Zoster: Terrestri!
    Pikappa: No! Bastava guardare i prezzi! Leggi qua! Roba dell'altro mondo!
    Uno: Va bene, la prossima volta controllerò tutti i codici a barre con lo scanner!
    Zoster: Scusate, io...
    Pikappa [afferrando Zoster]: Preso!
  • La sua mente è perduta in una sorta di... sogno, o qualcosa di simile! (Zoster, riferendosi a Gorthan)
  • Si dice che gli Eracolatori, un tempo, fossero indispensabili agli evroniani di casta alta! Costruiti con materiali alieni e realizzati tramite procedimenti misteriosi, essi erano i luoghi in cui venivano immagazzinati certi... pensieri! Poesie, sogni, riflessioni filosofiche, tutte le passioni che potremmo definire culturali... e che in nessun modo possono interferire con quelle materiali! (Zoster)
  • Il legame tra l'Eracolatore e il suo ospite è indissolubile! Un sogno o chissà quale fantasia tiene Gorthan legato all'Eracolatore! (Zoster)
  • Che cosa c'è dentro la mente di un'altra creatura? (Zoster)
  • Sei dunque pronto ad attraversare le barriere della memoria? Sei pronto ad andare oltre questa infinitesimale, immensa soglia? Oltre questa luce abbagliante? In un altro spazio! In un altro tempo! In un altro mondo... (Custode dell'Universo)
  • Se quei ribelli non si arrenderanno entro l'alba di domani, entreremo con la forza... e allora capiranno che Zartas non è un condottiero clemente! (Zartas/Gorthan)
  • Pikappa [all'inizio del duello con Zartas/Gorthan]: Apri gli occhi, amico! Questo sogno sta prendendo una brutta piega!
    Zartas/Gorthan: Non so a che cosa tu ti stia riferendo, ma tocca a me scegliere le armi!
    Pikappa: Andiamo, Gorthan...
    Zartas/Gorthan: Gorthan? Io mi chiamo Zartas! Dunque è vero ciò che si dice... le ferite ti hanno annebbiato la mente!
    Pikappa: Sgrunt! Senti chi parla! E comunque vorrei sapere chi divulga certe notizie! Ascolta! È evidente che tu credi di essere Zartas! Ecco perché non riesci a svegliarti!
    Zartas/Gorthan [tentando di colpire Pikappa] Silenzio! Io sono Zartas! Generale evroniano! Consigliere dell'imperatore! Grande stratega! Invincibile guerriero! Scienziato! Filosofo e infine... poeta! Mentre tu... che pensi di essere per mettere in dubbio la mia autorità?
    Pikappa: Ehm! Non certo Hogarn! Sono solo un piccolo papero di nome... Pikappa!
    Zartas/Gorthan: Grrraaarrr!
    Pikappa [tra sé e sé]: Ha... ha reagito, non appena ha sentito il mio nome! Non tutto è perduto, dunque! [ a Gorthan, in tono di sfida] Se tu sei davvero Zartas, allora declama una delle tue frasi epiche...
    Zartas/Gorthan: Ti accontento subito, Miniatho! Ascolta combattendo il suono delle mie parole! Il potere e la potenza... la paura senza confine... questa è la nostra essenza... questo è il nostro unico fine!
    Pikappa [con finta noncuranza]: Ehm! Gioco di mano, gioco di villano!
    Zartas/Gorthan: Ciò che dico provoca la tua ilarità, piccolo e insulso ribelle?
    Pikappa: Voglio solo dimostrare che non ci vuole un genio per parlare con saggezza!
    Zartas/Gorthan: Grrr! Il guerriero che sogna allori, non conquista mondi!
    Pikappa: Come dire che chi dorme non piglia pesci!
    Zartas/Gorthan: Se uno schiavo alza la testa, allora è tempo di fargliela riabbassare!
    Pikappa: Chi la fa, l'aspetti!
    Zartas/Gorthan: Non c'è tempesta che valga la rabbia di Evron!
    Pikappa: Ugh! Chi si loda s'imbroda!
    [I soldati evroniani iniziano a ridere, con grande rabbia di Gorthan]
    Zartas/Gorthan: Tu stai ridicolizzando un eroe davanti ai suoi stessi soldati! Nessuno... può prendersi gioco... di Gorthan!
    Pikappa: A... appunto!
    Gorthan: Chi... chi sono... veramente... io?
  • L'Universo. Un mistero, per ogni specie vivente. Insondabile, quanto la mente di un poeta. Infinito... come la sua fantasia! (Didascalia)

PK – Pikappa 012, Un lungo addio[modifica]

  • Ci sono molte cose che non mi piacciono del mio lavoro. Lavorare di notte... indossare un costume aderente... non potere raccontare le mie avventure a nessuno... ma la cosa che più detesto è affrontare grossi mostri che distruggono la città. Soprattutto se il mostro in questione è uno dei miei migliori amici! Mi piacerebbe molto spiegare come mi sono trovato in questa situazione, ma ho un problema più urgente da risolvere... (Pikappa)
  • Il mostro che è appena caduto dalla Ducklair Tower era, in realtà, Lyonard d'Aq... ed era mio amico! Era stato trasformato in una gigantesca minaccia per Paperopoli, un bestione chiamato Lyozard! Il responsabile di tutto questo crede di aver vinto, ma non sa che cosa lo attende! Vulnus Vendor... sto arrivando! (Pikappa)
  • Addio, Lyonard! Benvenuto Lyozard! (Vulnus Vendor)
  • Con il ritorno dei dinosauri, la Terra intera ripiomberà nella Preistoria e l'umanità tornerà a un sistema di vita più semplice e autentico! Sono un benefattore dell'umanità... non dimenticatelo! (Vulnus Vendor)
  • Se hai qualche consiglio, questa potrebbe essere la volta in cui ti ascolto! (Pikappa a Uno)
  • I miei circuiti non hanno mai provato niente di simile... è questo che chiamate dolore? (Lyla Lay)
  • Uno: Vulnus Vendor ha usato RNA ricombinante per inserirsi nel DNA di Lyo.
    Pikappa: Evitiamo di perdere tempo con i quiz! Che cosa significa? Che cosa posso fare?
    Uno [sconsolato]: Assolutamente niente. La trasformazione è ormai irreversibile...
  • Uno: Ma... la settima direttiva come Guardiano ti obbliga a consegnare i criminali alla giustizia!
    Pikappa: Ho tutta l'intenzione di consegnare alla polizia...tutto quello che resterà di Vulnus Vendor!
  • Pikappa: Anche questa volta hai fatto male i tuoi conti, Vendor! Niente più scherzi! Niente più battute! Questo è il momento della vendetta!
    Vulnus Vendor: M-ma tu s-sei un eroe... non puoi fare queste cose...
    Pikappa [ in tono gelido]: Ti do una brutta notizia: ho appena dato le dimissioni.
  • Pikappa: Dopo quello che ha fatto a Lyo, riesci ancora a provare pietà per lui?
    Lyla: Non è pietà... abbiamo bisogno di lui!
    Vulnus Vendor: Mi dispiace deludervi... ma perfino io non posso fare più nulla per quella caricatura di eroe!
    Lyla [sollevando Vendor da terra per la giacca]: Tu farai quello che ti chiederemo, Vendor!
  • Non è facile spiegare a Lyo tutto quello che gli è successo... non è facile svegliarsi e scoprire che la propria mente è stata trasdatata in un robot, perché il proprio corpo era stato trasformato in un mostro verde da uno scienziato folle. Solo uno come Lyo avrebbe potuto prenderla bene! (Pikappa)
  • Pikappa e Lyla ti hanno promesso che ti avrebbero lasciato andare se tu li avessi aiutati? Io, no! (Lyonard d'Aq a Vendor)
  • Quando i criminali iniziano a parlare di sé stessi in terza persona, è un brutto segno... (Lyonard d'Aq)

PK – Pikappa 013, Creature dagli Abissi[modifica]

  • Benvenuto alla Base Proteus, Paperino! La prima volta questo posto fa un po' impressione, ma ti abituerai presto. Corri solo il rischio di annoiarti! Qua sotto, tutto e tutti funzionano perfettamente. Il progetto è a prova di errore... e la sicurezza è l'ultimo dei problemi! (Willem Borton)
  • Ti dirò, avrei preferito annoiarmi almeno dieci minuti. (Paperino, dopo il suono di un allarme)
  • Stanley Jordan: Dottoressa Kraver! Che cosa è successo?!
    Helen Kraver: È quello che stavo per chiedere a te! Ci hai fatto prendere un bello spavento!
    Stanley Jordan: Ricordo soltanto... quegli occhi, nel buio. E i tentacoli, che cercavano di afferrarmi. Poi è diventato tutto nero!
    Bob Powell: Ehi! Occhi e tentacoli! Anch'io li ho visti sul monitor, per un attimo, prima di perdere il contatto audio-video!
    Stanley Jordan: Diglielo, Bob! Non me li sono sognati!
    Helen Kraver: Interessante. Vorrà dire che più tardi darò un'occhiata a queste immagini. Le hai registrate, vero?
    Bob Powell: Be', è successo tutto così in fretta...
    Helen Kraver: Ho capito: non hai attivato la registrazione. Del resto, non c'era nulla da registrare. Si è trattato solo di un altro caso di allucinazione. Stanley ha creduto di vedere qualcosa. E tu, sentendo via radio il tuo amico che farneticava di occhi e tentacoli, ti sei lasciato suggestionare!
    Bob Powell: Però non mi sembra di ricordare che lui abbia detto qualcosa, prima di...
    Helen Kraver: Non ti sembra o ne sei sicuro? Bene. L'incidente è chiuso. E, adesso, se volete scusarmi...
  • Non badate all'apparenza. Sono un falso basso. (Paperino)
  • Helen Kraver: Amico mio, qui i turni di lavoro sono massacranti. E il personale della base è sottoposto ad un notevole stress. Quindi non c'è da stupirsi se tensione e stanchezza hanno qualche effetto collaterale. Comunque, si tratta di disturbi passeggeri, di cui non bisogna preoccuparsi!
    Paperino: È un consiglio o un ordine?
    Helen Kraver: Un consiglio, naturalmente. Che vi ordino di seguire.
  • Ma dico! Non ti vergogni, grande e grosso come sei, a prendertela con un povero papero indifeso?! Be', più "povero" che "indifeso"! (Pikappa)
  • Uno: Noto un vago tono polemico nelle tue parole, o sbaglio?
    Paperino: Sbagli! Non è vago!
  • Willem Borton: Ma tu come ci sei arrivato, qui? Non eri nell'hangar sotterraneo... quindi non puoi essere salito su uno dei moduli, quando ce ne siamo andati!
    Paperino: Non so neanche di che cosa stai parlando, amico! Un attimo prima ero nella base Proteus, in fondo all'oceano... e un attimo dopo mi sono risvegliato su questa spiaggia!
    Willem Borton: Uhm! E io dovrei crederci, Paperino?
    Helen Kraver [sorridendo malinconica]: Sì, Will. Tu devi crederci. Consideralo un ordine. Tanto tempo fa, ho sentito anch'io una storia così, da mio padre. Ed era la verità.

PK – Pikappa 014, Turisti dallo spazio[modifica]

  • Avete visto altri alieni, signor Adams? Quante antenne avevano questa volta? (Poliziotti)
  • Alieni... pfui! Questa porta resisterebbe ai colpi di un cannone a distorsione gluonica... ma si apre con qualunque frammento metallico! Eh, eh! (Pikappa)
  • Zed: Ciao, gentile utente! Sono Zed, il tuo aiuto olografico dalla buffa interfaccia! In che modo posso esserti utile?
    Pikappa: Come faccio a bloccare il programma Ghiaccio Eterno e a riportare la Terra sulla sua orbita?
    Zed: Mi dispiace, ma non puoi farlo!
    Pikappa: Ne sei sicuro?
    Zed: Certo... a meno che tu non stacchi la spina e riavvii il computer! Banale, vero? Nessuno penserebbe mai che così facendo, l'ultimo programma lanciato verrebbe annullato e... ops, forse non avrei dovuto dirtelo!

PK – Pikappa 015, Lo sciame[modifica]

  • Pikappa: Vulnus Vendor si trova su una specie di fortezza semovibile. E ha le stesse possibilità di scappare da lì che ho io di diventare Miss Paperopoli!
    Uno: Non sapevo che ti fossi candidato. Buona fortuna.
  • Operaio: Mi dispiace, da qui non si passa.
    Agente Nolan: In effetti, cominciavo a sospettarlo. Sono un ragazzo intuitivo.
  • [L'arrivo di Pikappa]: Renderà tutto più interessante. E più divertente. (Vulnus Vendor)
  • Agente Nolan: Fra un paio di ore, non vedendoci arrivare, dal carcere Darkflag manderanno sicuramente qualcuno a cercarci!
    Agente Garth: Sì, hai ragione.
    Vulnus Vendor: Un paio d'ore? Voi pensate che vi resti così tanto tempo?
    Agente Garth: Non mi provocare, Dottor Vendor! Altrimenti...
    Vulnus Vendor: Attento, agente Garth! Ti ricordo che sei responsabile della mia incolumità! Non vorrai ricevere una nota di demerito...
    Agente Garth: Tu stai divertendoti un mondo, vero? E immagino che quelle cose là fuori [lo sciame] siano opera tua!
    Vulnus Vendor: Immagini male. Io ho costruito soltanto la prima. Ma è stato abbastanza... Appena prima di essere arrestato, ho fatto in tempo a nasconderla in un posto sicuro. Dopodiché, la mia presenza non è stata più necessaria. Quella unità semi-autonoma, in metallo polimorfo rigenerante, era programmata per fabbricare da sola una copia di sé stessa! Poi da due sono diventate quattro, otto, sedici... fino a diventare uno sciame!
    Agente Garth: Gasp! E sono anche intelligenti?
    Vulnus Vendor: Bah! Prese singolarmente, ancora meno di te. Ma, tutte insieme, costituiscono una specie di "mente collettiva" con elevate capacità.
    Agente Garth: Immagino che, a questo punto, dovrei mostrarmi ammirato!
    Vulnus Vendor: Non sentirti in obbligo.
  • Agente Nolan: Dobbiamo andarcene da qui... andarcene subito!
    Agente Garth: Ma bravo! Un'idea geniale! Peccato che manchi un "piccolo dettaglio": come ce ne andiamo?
  • Sarebbe facile per voi uscire da questa storia tutti interi! Lo sciame vuole soltanto me! Rifletteteci! Mi pare più saggio arrendersi subito, limitando i danni, piuttosto che essere costretti a farlo! (Vulnus Vendor)
  • Ho appena trovato una via d'uscita, ragionando per esclusione! Il dottor Vendor ha detto bene. Lo "sciame", come lo chiama lui, si trova attorno a noi e sopra di noi... ma non sotto! (Lyonard d'Aq)
  • Per quei fastidiosi robot c'è una priorità che viene ancora prima della libertà di Vendor! La sua incolumità, ovviamente. Nulla può essere più importante. (Pikappa)
  • Uscire dal cancello sarebbe stato più comodo, ma un supereroe deve sempre concedere qualcosa alla spettacolarità! (Pikappa)
  • Tutto come previsto! Del resto, un piano perfetto non poteva che funzionare perfettamente! (Pikappa)

PK – Pikappa 016, Protospecie[modifica]

  • Non discutere i miei ordini! (Gorthan)
  • Camminare... che curioso modo di muoversi! (Uno)
  • Quasi quasi preferisco avere a che fare con super-criminali, piuttosto che con questa orda di aspiranti scrittori! (Paperino)
  • E poi c'è chi non crede agli alligatori giganti nelle fogne! (Uno, dopo aver incontrato la protospecie aliena)
  • Un evroniano nella mia base segreta è un disastro cosmico! Ma non lo lascerò andare in giro a vantarsi della sua scoperta! (Pikappa)
  • Di' la verità, Uno. Vuoi farmi venire i sensi di colpa per averti lasciato a lavorare da solo? (Pikappa)
  • Ekdon: Un Guardianooo!
    Pikappa: Okay, un Guardiano. Ma hai dimenticato "della Galassia"! È la regola! O il cattivo dice il nome completo....o sta zitto!
  • Omnimanuale, capitolo uno. Prima di decidere la strategia di attacco, determinare le intenzioni del nemico. Ciò vi conferirà un notevole vantaggio tattico. In presenza di più di un nemico, stabilire una scala di pericolosità e attaccare prima l'avversario più forte! (Didascalia)
  • Uno, almeno da te gradirei un po' di incoraggiamento! (Pikappa, mentre combatte contro la protospecie aliena)
  • La strategia che avevo progettato era corretta. Non c'è difesa per i Guardiani contro queste creature! Sono inarrestabili, incontrollabili! Inglobano tutto nel loro freddo abbraccio! Qualunque cosa incontrino! Qualunque... (Ekdon)
  • Se potessi sconfiggerla da solo, non avrei salvato questo Guardiano. (Ekdon)
  • Consigliere? Ne ha fatta di strada quell'infido B'loorg! (Ekdon, riferendosi a Gorthan)
  • Ehm... pensi davvero che mettergli in mano un super-coolflamizzatore sia una buona idea? (Pikappa a Uno)
  • Ekdon: Oggi ho ricevuto più lealtà da un nemico di quanta ne avessi chiesta a un compagno...
    Pikappa: Allora... qua la mano?
    Ekdon: Resti sempre un Guardiano. Ma là fuori ho un nemico peggiore... che non si aspetta il mio ritorno!
  • Non c'è alleato migliore di un nemico che abbia un conto in sospeso con il tuo stesso avversario! (Pikappa)

PK – Pikappa 017, I Senzanome[modifica]

  • Eh, sì! La vita di un supereroe è come una partita a baseball! C'è chi lancia l'attacco... chi ribatte... e chi corre prima che la palla avversaria voli troppo in alto... fuori dall'atmosfera terrestre! (Didascalia)
  • Un Guardiano della Galassia non sottovaluta il nemico... neanche quando sta scappando. (Uno)
  • Un Guardiano della Galassia sa quando ubbidire senza discutere! (Uno)
  • Sì, la vita di un supereroe è proprio come una partita a baseball! Quando sembra che tutto vada per il verso giusto e stai per fare il record di lanci delle giovani promesse del Paperopoli, sicuro che diventerai ricco e famoso... qualcuno ti ordina di ritirarti, perché è convinto che sostituirti sia il modo migliore per vincere la partita! E siccome hai accettato di fare gioco di squadra, tu devi ubbidire, anche se ti sembra una pessima idea. E quel che è peggio è che l'allenatore ha ragione! (Didascalia)
  • Ti credevo un guerriero con più onore, Pikappa! Ma i tuoi servi non basteranno ad annientarci. Non questa volta! (Zondag)
  • Se Pikappa vuole fare una grande fine, lo accontenterò! (Zondag)
  • Proprio come il baseball, già. Sei a un passo dal vincere il campionato... e all'improvviso tutto va a rotoli. Tutto... a pezzi! (Didascalia)
  • Ecco un'altra cosa che ho imparato da quando faccio il supereroe... nello spazio, i suoni, per quanto forti, non si sentono. Ma basta che ci sia un po' di atmosfera... (Pikappa, didascalia prima di un'esplosione)
  • Okay! In quanto a sfortuna, ho già totalizzato punteggio pieno. Almeno non può andare peggio di così... (Pikappa)
  • Pikappa: Ancora non mi è chiaro perché rispettino i miei ordini... ma non so per quanto riuscirò a far valere la mia autorità. Quello che ho visto mi ha convinto che il tuo rapporto era giusto. Sono veri mostri!
    Zondag: Gnnn... non più dei Guardiani che li hanno creati.
    Pikappa: Uh?
    Zondag: No... non dirmi che non te ne hanno mai parlato.
    Pikappa: Di che cosa?
    Zondag: Di quelli! I supersoldati! Programmati per distruggere la civiltà evroniana. Non ti hanno mai parlato di R'aznor Ghal? Della distruzione del favo madre... di milioni di spore distrutte appena deposte... milioni di evroniani spazzati via prima di germogliare!
    Pikappa: Io... io no...
    Zondag: Adesso lo sai, Pikappa! Adesso sai a chi ubbidisci!
  • Mi hanno ingannato! I Guardiani mi hanno ingannato! Hanno cercato di usarmi per nascondere i loro errori! (Pikappa)
  • Anche se non sei d'accordo, gli ordini vanno eseguiti! (Uno)
  • Già. La vecchia storia del baseball. Puoi anche aver perso fiducia nel tuo allenatore, ma sul campo è lui che comanda... e se vuoi vincere, devi fare quello che ti dice. Senza discutere! (Didascalia)
  • Se riuscirò ad andarmene da qui, non lascerò indietro nessuno. (Pikappa)
  • Non si abbandonano i compagni di squadra... neanche quando la partita va proprio male! (Pikappa)
  • La vita di un supereroe è come il baseball. Puoi giocare la partita migliore della tua vita... e perdere lo stesso. (Didascalia)

PK – Pikappa 018, Lo spirito della città[modifica]

  • Questa è Paperopoli, cinque milioni e trecentoventimila abitanti, in continua crescita. Tredicimilanovecento criminali comuni in carcere, circa il doppio liberi. Ottantasette criminali altamente pericolosi in carcere, quarantadue a piede libero. Un solo supereroe. Io. (Pikappa)
  • Gli eroi non fuggono! Almeno quando non è strettamente necessario! (Pikappa)
  • Pikappa: Birgit! Vuoi che ti arresti pacificamente, oppure...
    Birgit Q: Uao! Non avere fretta. Siediti...
    Pikappa: Forse non ci siamo capiti...
    Birgit Q: È questo il problema con voi supereroi... prima agite... e poi, eventualmente, pensate!
  • Non hai capito niente! (Birgit Q)
  • Oggi Paperopoli mi ha aiutato a risolvere un caso intricato... l'ha fatto perché io sono Pikappa, il suo supereroe! In nessun'altra parte nell'universo potrei essere me stesso come in questa città. Qui c'è tutto ciò che amo, ci sono tutti quelli che mi vogliono bene. E ora basta con il sentimentalismo. Ho altro da fare! (Paperino)

PK – Pikappa 019, Il campione[modifica]

  • Quegli alieni mi hanno conciato la casa peggio di un branco di tifosi scalmanati! Devo rimettere subito tutto in ordine! Se a Paperina venisse in mente di venire a trovarmi per vedere come sto... penserebbe che ho inventato una scusa per restare qui a vedere la partita... e io passerei sicuramente un sacco di guai! (Paperino, mentre suona il campanello)

Tutta la verità[modifica]

  • Quando fui reclutato fra i Guardiani del pianeta Corona, l'istruttore disse: "C'è un solo modo per capire se siete adatti all'incarico... togliervi tutto quello che vi hanno insegnato, tutto quello che gli altri vi hanno detto che è importante e lasciarvi soli, di fronte a un problema, liberi di prendere la vostra decisione. Solo così scoprirete tutta la verità. Allora pensavo che fosse solo una spacconata da sergente. È ironico che abbia capito quanto mi sbagliavo su un pianeta dove gli evroniani hanno già tolto tutto! (Everett Ducklair)
  • Ho scoperto la verità: per me le regole sono più importanti! [...] Il Consiglio voleva assicurarsi che io non avessi dubbi a scegliere fra amicizia e dovere. A differenza di Uno! Già! L'intelligenza artificiale, programmata per ragionare come me, ha violato spesso i regolamenti per aiutare Pikappa. Perciò era indispensabile capire se questa attitudine alla disubbidienza è insita nel mio modo di pensare o deriva da uno sviluppo imprevisto di Uno. Questo esperimento ha mostrato la verità: Uno, ormai, pensa autonomamente. Per questo dovrà essere disattivato. (Everett Ducklair)

PK – Pikappa 020, I Cacciatori[modifica]

  • A volte mi chiedo se Uno non abbia fatto la scelta sbagliata, chiedendomi di diventare il difensore del pianeta. In fondo, è stato un puro caso che io mi sia trovato vicino a quello scambio ferroviario proprio mentre stava per succedere un disastro. E ho agito come avrebbe fatto chiunque per... convincere un ingranaggio bloccato! Non c'è niente in questo che giustifichi la scelta di Uno... sono ben altre le qualità di un eroe! (Pikappa)
  • Ancora una volta è successo tutto troppo in fretta. Così ho agito d'istinto... e ho sbagliato! Un vero supereroe non avrebbe portato la battaglia in uno stadio... dove qualcuno può restare ferito! (Pikappa)
  • La tecnologia non è buona o cattiva, signor Paperino. Dipende da come la si usa. Pensate ai droidi! Fanno ciò per cui sono stati programmati. Voi potete dire se sono cattivi? (Birgit Q)
  • In fretta, sempre in fretta... il mostro-robot viene da questa parte... io ho firmato troppo in fretta il contratto con i Guardiani della Galassia... e adesso mi accorgo di non essere adatto a fare il supereroe. Altrimenti saprei sia come mettere al sicuro le persone che devo proteggere... sia che cosa vuole questo elettrodomestico troppo cresciuto! Anche se, conoscendo la mia sfortuna, un'idea comincio a farmela... da qualche parte, nello spazio, si è aperta la caccia al papero mascherato! (Paperino)
  • Sveglia! Solo i supereroi non si scansano davanti a una raffica laser. E voi non mi sembrate della categoria! (Birgit Q)
  • Ammetto di avervi sottovalutato. Sotto, sotto c'è un pizzico di supereroe in voi. (Birgit Q)
  • Paperino [dopo che Uno ha esposto un piano molto complesso]: Idea dieci, fattibilità zero! Devo agire adesso!
    Uno: Ma così le probabilità di successo sono meno dello 0,00001 per cento! Mentre quelle di fare una brutta fine...
    Paperino [mentre indossa il costume di Pikappa]: Non dirmelo! A volte l'ignoranza è una grande consolazione!
  • Quello che è successo oggi mi ha fatto capire una cosa importante (veramente me l'ha detta Lyla): in questa città, in molti sono più forti, più agili, più duri di me... ma quando si tratta di sacrificarsi per salvare gli innocenti, loro si tirano indietro. Io no. Per questo non sono stato scelto come supereroe... per caso! (Pikappa)

PK – Pikappa 021, Serie Zeta[modifica]

  • Fate così pena che non vi riesce nemmeno il ruolo di alieni cattivi! (Pikappa)

PK – Pikappa 022, Trasporto Valori[modifica]

  • Incredibile! Non credevo che la tua programmazione includesse la capacità di startene zitto! (Paperino, a Uno)
  • Pikappa: Snort! Solo a me poteva capitare che degli alieni scalmanati mi scippassero lo stipendio!
    Uno: Le due astronavi si trovano nei pressi di Marte! La Pikar in configurazione shuttle è pronta al lancio!
    Pikappa: Aspettami qui. Vado, li spiano e torno! Uh-oh! Dimenticavo che ho un appuntamento con Lyo! Non vorrei lasciarlo ad aspettare! Ti dispiace se lo chiamo?
    Uno [porgendogli un telefono]: Oh, figurati! Fa' pure! Tanto quei poveretti coolflamizzati ormai non hanno più nessuna fretta!
    Pikappa: Sigh! Disapprovazione, il tuo nome è Uno!
  • Qui è la segreteria telefonica di Pikappa. In questo momento non possiamo rispondervi! Se desiderate invaderci o distruggerci lasciate il vostro numero: vi richiameremo! (Uno)
  • Pikappa [entrando nell'astronave Sekooron]: Che cos'è successo qui? Siete il comandante?
    M'Uff [legato a un sedile]: Sissignore. Capitano M'Uff del pianeta Wollypardaxi, ai vostri ordini!
    Pikappa [liberandolo]: Tanto piacere. Io invece sono...
    M'Uff: ...il Guardiano della Terra, immagino. Quello inesperto!
    Pikappa: Umpf! Com'è lo slogan della vostra cosmolinea? Cortesia e gratitudine?
  • M'Uff: Non credevo che un Guardiano fosse così astuto da cercarmi qui!
    Pikappa: Sul mio pianeta abbiamo un certo intuito per gli sporchi trucchi dell'ultimo momento!
    M'Uff: Ah, sì? Allora vediamo se avete anche i riflessi pronti!
    Pikappa [puntandogli contro un'arma di Lyo]: Te la sei voluta, M'Uff! Uh-oh! Devo avere esaurito la batteria!
    M'Uff: Poca autonomia, eh? Per questo preferisco i folgoratori Zrap!
    Krobs Balos [colpendolo alle spalle con una chiave inglese]: Hai provato le chiavi inglesi tarchiane?

PK – Pikappa 023, Senza via di scampo[modifica]

  • Il Wall Museum un tempo era il carcere di Oldstone, il più sicuro del mondo. Quando le abitazioni si sono fatte troppo vicine all'edificio, il vecchio carcere è stato abbandonato e sostituito da Cagerock. Solo a quel geniaccio di Bob Wall poteva venire in mente di trasformare un rudere in un museo d'arte le cui difese impediranno incursioni notturne dei ladri... (Paperino)
  • Pikappa [strisciando in un condotto di aerazione del museo]: Uao! Sembra pieno giorno!
    Uno: Tecnicamente è pieno giorno.
  • Frank MacTaggert: Mi hai venduto, Lazlo!
    Lazlo Black: No. Ti ho scambiato con la libertà. Lo sai, non voglio passare il resto dei miei giorni a fuggire!
  • Salve, ragazzi! Scusate se vi metto KO tutti in una volta, ma oggi ho avuto una giornata difficile! (Pikappa)
  • Lo sai qual è sempre stato il tuo limite, Lazlo? Tanta forza e nessuna finezza! (Frank MacTaggert)
  • Pikappa: Se decidi di fuggire non ti fermerò. Non posso dimenticare quello che hai fatto, oggi.
    Frank MacTaggert: Ho smesso di scappare, Pikappa. È il solo modo di essere davvero libero. E poi, se volessi scappare... non mi servirebbero né il tuo permesso né il tuo aiuto! Addio, Pikappa!
  • Se stamattina fossi stato puntuale non avresti potuto salvarci! Sai che ti dico? Non sarai un fenomeno dell'arte, ma assumendoti questo museo ha decisamente fatto un capolavoro! (Lyla)

PK – Pikappa 024, Nemico invisibile[modifica]

  • Pikappa: Disattiva l'assorbitore cinetico, Uno!
    Uno: Ma l'energia accumulata...
    Pikappa: Non mi interessa! Ho appena fermato un treno con le mani, disattiva questo stupido aggeggio!
  • Pikappa: Ora spiegami cos'è successo, Uno!
    Uno: Preferisci la versione lunga o quella comprensibile?
  • Kenzaburo Tenai: A cosa ti servono gli occhi contro un avversario che non puoi vedere, Pikappa-san?
    Pikappa: Come sapevi che ero qui? Non ho fatto rumore!
    Kenzaburo Tenai: Io so ascoltare, onorevole guerriero. E forse è tempo che impari anche tu.
  • Sono l'ultimo depositario delle regole di un'antica disciplina. La scuola del Vento nei Mandorli aveva un solo precetto: combattere con il cuore, non con i sensi. Cercare il nemico dentro di sé per poter sconfiggere l'avversario che ci affronta. Ho dedicato la mia vita a imparare a vedere davvero, ma il giorno in cui il mio ultimo allievo ha lasciato la mia tutela ho capito che un'epoca stava finendo. E per la prima volta ho avuto davvero paura. (Kenzaburo Tenai)
  • Insegnare al cuore a restare immobile davanti al pericolo non significa smettere di aver paura. Significa invece contemplare la propria paura e leggerla, per comprendere il pericolo e sconfiggerlo. Ci vuole assoluta fiducia in sé, per affrontare la vita a occhi chiusi. (Kenzaburo Tenai)
  • Le vostre armi. Le divise delle guardie. Ogni cosa qui viene dalla Robolab. Crede che a Birgit Q farebbe piacere uno scandalo, dottore? Occultamento di tecnologia aliena. Chissà se è un reato? Vogliamo scoprirlo? Signori, questa storia non è mai successa! (Pikappa)
  • Little Tokyo è una trappola per turisti, dicono alcuni. Per altri, invece è... casa. Ha usi e costumi tutti suoi, regole che i forestieri non conoscono. Anche il nostro pianeta ha una vita che i visitatori e noi stessi dobbiamo rispettare. Non tutti lo sanno. Ma in fondo, anche noi Guardiani della Galassia abbiamo molto da imparare. (Paperino)

PK – Pikappa 025, Attacco Frontale[modifica]

  • Zartas, il Sommo, il Faro, l'Invincibile ha tramandato con i suoi poemi la conoscenza su cui si basa il sapere di Evron. I suoi versi indicano senza incertezze il destino evroniano... ma non ha completato l'ultimo poema e non sappiamo perché. "Il dominio su ogni vivente, è l'obiettivo del Re Guerriero... e se questo non placa la sua sete di conquista, deve ordinare la distruzione totale. Ma se neppure questo da' pace al suo cuore..." Ecco, il poema si interrompe qui. Che cosa intendeva dire? (Gorthan)
  • È ora di portare alle estreme conseguenze l'insegnamento del sommo Zartas... vittoria, trionfo e dominio totale e incondizionato... voglio annientare i Guardiani della Galassia! Voglio che il terrore si impossessi di ogni abitante della Terra! Ma occorre una strategia diversa da quella seguita finora... una strategia definitiva! (Gorthan)
  • Il mio piano sta procedendo nel migliore dei modi, secondo l'insegnamento del sommo Zartas, il cui ultimo componimento, "Il re guerriero", mi ha indicato la via da seguire... ma mi ha portato anche un sottile senso di inquietudine... perché Zartas, il Faro, la Guida, non ha voluto portarlo a termine? (Gorthan)

PK – Pikappa 026, Il Re Guerriero[modifica]

  • Delle sei antenne necessarie per amplificare il raggio del coolflamizzatore planetario, cinque sono già state attivate. Ne manca una, quella che dovrà essere colpita per prima dal raggio, la Ducklair Tower! Dopodiché, la Terra potrà essere distrutta! Ma prima voglio che i Guardiani della Galassia si concentrino sulla Terra, in modo da distruggere anche loro. Tutti... a partire da Pikappa! Darò l'ordine di attaccare quando l'esercito di Evron entrerà nell'atmosfera di quell'inutile pianeta. Tutto sta procedendo secondo la mia volontà. Eppure... provo un senso di inquietudine. Zartas, il condottiero e poeta, attraverso i suoi componimenti ha mostrato al popolo di Evron la via della conquista. "La vittoria, il trionfo, il dominio totale e incondizionato su ogni essere dotato di vita, questo è l'obiettivo ultimo del Re Guerriero... e se questo non placa la sua sete di conquista... allora il Re Guerriero deve ordinare la distruzione totale... ma se neppure questo da' pace al suo cuore...". "Il Re Guerriero" si interrompe qui. È l'ultima poesia che il Sommo ha scritto, l'ultimo insegnamento che ha voluto tramandare, ma non l'ha completata. Perché, mi chiedo? Perché? (Gorthan)
  • Il destino della Terra è nelle loro mani! Incompiuta. Perché? Cosa aveva visto il sommo Zartas che non ha voluto tramandare del tutto? Cosa? (Gorthan)
  • Pikappa: Nella Ducklair Tower ci sono famiglie, uffici... possibile che non ve ne rendiate conto?!
    Volkin: Ma... è l'unico modo per salvare la Terra!
    Guardiano 1: Agisci, o sarai responsabile della fine del tuo pianeta!
    Pikappa: Fin quando qui ci sarà un solo essere vivente, non attiverò nessun sistema di autodistruzione! [dopo un duro combattimento tra i Guardiani, l'intervento di Uno li convince ad adottare una strategia alternativa]
  • Non sappiamo quanti possano seguirci, ma continuiamo la nostra diretta nella speranza che possa essere una testimonianza di quelle che sembrano essere le ultime ore della Terra! Gli extraterrestri hanno il pieno dominio del nostro pianeta e gran parte del loro esercito sembra essersi concentrato intorno alla Ducklair Tower, da cui vi stiamo trasmettendo! Non abbiamo più notizie di Pikappa, che fino all'ultimo con i suoi compagni ha cercato di opporsi all'invasione aliena! Continuate a seguirci, anche se crediamo che la trasmissione potrebbe interrompersi da un momento all'altro! (Lyla)
  • Gorthan: Sto per ordinare la distruzione del tuo pianeta, Pikappa! Questa è la fine per te e per il tuo popolo.
    Pikappa: Grazie dell'informazione, ma l'avevo capito da solo. C'è altro?
    Gorthan: Ti concedo la possibilità di una resa onorevole. Sottomettiti alle leggi di Evron e avrai salva la vita. Hai la mia parola.
    Pikappa: La mia risposta è no!
    Gorthan: Risposta orgogliosa, ma sciocca. Cosa credi di ottenere, in questo modo? Pensi di potere salvare da solo quello che rimane del tuo popolo? Hai compreso la gravità della situazione?
    Pikappa: Sei tu a non aver capito. Anche se ci fosse solo una remota possibilità di salvare qualcuno, non mi arrenderei. Continuerò a lottare, fino alla fine! Per cui...io non mi arrendo!
    Gorthan: Sei coraggioso... e il coraggio è una qualità che ti potrebbe portare molto in alto nell'esercito di Evron. Unisciti all'esercito evroniano, Pikappa. Ti nominerò generale e ti metterò a capo di un'armata di soldati scelti con cui potrai partire alla conquista di mondi ancora ignoti e sottometterli completamente alla tua autorità. Avrai onori e gloria, il tuo nome verrà pronunciato con timore e rispetto fin nelle galassie più remote. Unisciti a me e sarai ricompensato.
    Pikappa: Risparmia il fiato, Gorthan. Ti ho già spiegato come la penso e ora ho da fare! Devo salvare il mio pianeta! Addio!
  • Osservo gli ultimi istanti di vita della Terra. Una mia parole, e tutto questo non esisterà più, con la sua inutile debolezza. Sarà un'altra grande conquista di Evron, per mano di Gorthan, il vero Re Guerriero! Poi... mentre osservo gli oceani, vivi e azzurri come non ho mai visto in nessun altro universo... all'improvviso capisco perché Zartas il Sommo ha lasciato incompleta la sua ultima opera. Zartas aveva capito che la distruzione totale non porta a nulla e che il Re Guerriero è condannato a rimanere insoddisfatto e infelice. Per sempre. Aveva visto l'inutilità della sete di conquista, del dominio come unica ragione di esistere. E non ha avuto il coraggio di scriverlo perché avrebbe negato tutto ciò su cui si basa l'impero di Evron. E in questo nulla che la distruzione totale porta con sé, le uniche cose che hanno valore, che sopravvivono, sono il coraggio disinteressato, l'altruismo, l'amore per il proprio mondo. Pikappa mi ha mostrato tutto ciò. E questo pensiero riempie per la prima volta il mio cuore... di emozioni...la Terra... che pianeta... meraviglioso... (Gorthan)

PK – Pikappa 027, Uno + Uno[modifica]

  • Uao! Una trappola! Finalmente un generale evroniano germogliato da una spora ricca di fosforo che... (Pikappa, anno 3059, un attimo prima di venire distrutto)
  • Ci conosciamo da parecchio, ormai e ancora non hai capito la mia tattica... l'ho imparata guardando come tratta gli affari mio zio Paperone. Prima fingiti inesperto e fai abbassare la guardia al nemico... poi parti con il destro! (Pikappa)
  • Pikappa: Se sbagli, non c'è mai una seconda occasione!
    Pikappa del 3059: Forse è vero... o forse basta solo aspettare il momento giusto per coglierla! E adesso non lo è ancora! Ma in futuro...
  • Non potrai essere in due posti contemporaneamente... dovrai scegliere chi sacrificare...ma tu non lo farai, non è vero? Non puoi neppure pensare di sacrificare uno solo dei tuoi preziosi terrestri per il bene di tutti gli altri... per questo finirai per dividere le tue forze su due campi di battaglia, finché sarai troppo debole per continuare a lottare! (Zorgon)
  • Pikappa del 3059: Regole, manuali, tattiche... mi sembra sempre di sentire parlare Uno... ma almeno il suo colore mi piaceva di più!
    Due: Per sicurezza, eseguirò il debug del sistema, ma dovrò disconnettermi dalla rete dei sensori per qualche minuto. Perciò, controlla tu i monitor... gli evroniani potrebbero tornare!
    Pikappa del 3059: Già... lo fanno sempre... da mille anni... ma io sono qui... sempre qui... del resto sono il difensore del pianeta... ho fatto questa scelta molti anni fa... e il passato non si può cambiare. O forse sì?
  • Tutti i supercomputer hanno l'abitudine di ribadire l'ovvio o è una tua dote, Uno? (Pikappa)
  • Ho meno di un minuto per attuare il mio piano prima che Due si ricolleghi ai sensori e scopra la mia assenza dalla Ducklair Tower... ma come diceva Kronin: quando hai una macchina del tempo, hai tutto il tempo che vuoi! (Pikappa del 3059)
  • Forse ti ho giudicato male, Pikappa. Forse sei un vero guerriero... ma non ti lascerò il tempo di dimostrarmelo! (Zorgon)
  • Sei stato programmato sulla base degli schemi mentali di Everett Ducklair... così puoi comprendere sentimenti...gioia, dolore, umorismo...Due, invece, è solo un concentrato di regole, schemi, protocolli tattici... la sua priorità è garantire che il pianeta non resti privo del suo difensore, perché con la minaccia evroniana che incalza, non c'è tempo di addestrare un altro Guardiano. Meglio averne uno con un corpo intercambiabile, no? Nel futuro i prezzi dei ricambi bionici sono molto calati... così sono mille anni che combatto gli evroniani... per essere invasori alieni, hanno una testardaggine molto terrestre, vero? Ma in mille anni il mondo intorno a te cambia... le persone che ami scompaiono... e quello che ti resta è solo la certezza che puoi lanciarti a testa bassa contro i nemici, perché non devi preoccuparti se riuscirai a portare a casa le piume. (Pikappa del 3059)
  • Non capirò mai perché anche se combatti da un'ora nello stesso posto resta sempre qualcuno che non ha fatto in tempo a fuggire! (Pikappa)
  • Umorismo... e gioia, dolore... io non sono solo un insieme di regole, tattiche e protocolli... ma posso programmare i sentimenti in una macchina? (Uno)

PK – Pikappa 028, A 9 secondi dalla fine[modifica]

  • Uno: Ho combinato un guaio, socio.
    Paperino: Uack! Hai spento il mainframe! Ti hanno dato di volta i circuiti? Se i Guardiani lo vengono a sapere...
    Uno: Il problema è proprio questo... non devono saperlo! Sto spegnendo tutti i sistemi non essenziali per difendermi da un terribile virus!
    Paperino: Che cooosa?! E come sei stato infettato?
    Uno: Ricordi quando abbiamo consultato il database dei ricercati galattici?
    Paperino: Vuoi dire quando cercavamo dati su Kla'mor il parassita?
    Uno: Precisamente. C'erano altri parassiti in quell'archivio... e uno di loro è evaso nel mio sistema! [...]
    Pikappa: Di quanto tempo hai bisogno per decifrare l'algoritmo del virus e isolarlo?
    Uno: Almeno ventiquattr'ore. Ma tra meno di dodici il virus avrà sovrascritto tutta la mia memoria.
    Pikappa: Forse posso impedirlo, socio!
    Uno: Vuoi dirmi che cos'hai in mente?
    Pikappa: Spiacente, se immetto questa idea nella tua memoria, il virus potrebbe trovare un modo per neutralizzarla... dovrai fidarti di me!
  • Dermonn: Non puoi aspettarti pietà dalla polizia segreta kheremita, straniero!
    Pikappa: Appunto! Non restiamo qui ad aspettare che ci sparino! Volete spiegarmi che cosa sta succedendo?
    Dermonn: C'è lo sciopero delle miniere, no? Ma da quale pianeta vieni?
    Pikappa: È una lunga storia... e in questo momento è meno urgente della tua!
  • Mi chiamo Pikappa. Sono un Guardiano della Galassia... e tu non vai da nessuna parte! (Pikappa)
  • Pikappa: Non sarò io a decidere. D'ora in avanti saranno i cittadini di questa colonia a gestire la loro vita! Il consiglio dei Guardiani si farà vivo con il tuo imperatore!
    Dermonn: Amico mio, tu oggi hai cambiato il nostro futuro!
    Pikappa: No, Dermonn, sarete voi a cambiarlo! Io ho solo fatto il mio lavoro.
  • Lyo ha fatto bene a chiamarmi. Pikappa non può fare tutto da solo, stavolta. Non so se mi sono travestita per sviare le telecamere di sicurezza della Robolab o per paura di essere scoperta mentre fingo di fare un servizio per 00. Channel.com! (Lyla)
  • Un uomo capace di annoiare un androide... da non credere! (Lyla)
  • Non volevo farlo davanti a tutti... ma non ho scelta! (Lyla, gettandosi dalla vetrata del palazzo della Robolab)
  • Andiamo a caccia di ricordi! Sono anni che non scendo in questi magazzini. Ecco perché sono certo che quello che cerco sia ancora qui! Sembra difficile crederlo... ma tutto il mio passato è in queste casse. (Lyo)
  • Una vita di ritagli di giornale... non sono pronto a riviverla! E poi non sono qui per questo. Sono un sentimentale. Ho conservato troppa roba, il tempo mi basterà appena. (Lyo)
  • A volte un pareggio vale come una vittoria. E poi i nemici tornano sempre, per noi supereroi. (Destroyer Duck)
  • Uno: Anche ammesso che riusciate a regolare il flusso elettrico, è contro le regole dei Guardiani! Se fallite il download, sarò perduto per sempre!
    Pikappa: Vuol dire che io mi fido di Lyo più di quanto tu ti fidi di me!
    Uno: Non posso permetterti di manipolare le strutture dei Guardiani! Dovrò disattivarmi per impedirtelo!
    Lyla: Mancano solo quaranta secondi, Pikappa!
    Pikappa: Fermami pure, se non sai distinguere una minaccia da un amico!
  • Uno: Procedura di reimpostazione matrice neuroimitativa annullata!
    Pikappa: Questo vuol dire che...
    Uno: Che dovrò trovare un modo adeguato per ringraziarti, amico!

PK – Pikappa 029, L'Orologio del Mondo[modifica]

  • Ho fallito. Speriamo che lui arrivi in tempo... (Kronin)
  • Paperino: Un compagno di mille avventure perduto così... sob! E tutto per colpa di un criminale di quinta categoria come lo Spazzino! Proprio nella discarica cittadina doveva installare la sua base segreta? Grrr!
    Uno: Coraggio! In fondo hai perso solo il cappello!
    Paperino: Già! Nel tritarifiuti! Sgrunt! Credi che gli abbia fatto piacere venire triturato?
    Uno: Ehm... ti ricordo che stai parlando di un cappello.
  • Pikappa... bzzz... il tempo è in pericolo... aiuta... bzzz... non lasciare che... bzzz... lo facciano! (Trasmissione sub-temporale di Kronin)
  • Delusi, eh? Le notizie della mia eliminazione erano fortemente esagerate! (Pikappa)
  • Sai, avete stabilito un record. Non avevo mai sconfitto gli stessi cattivi due volte nello stesso giorno... anche se credo che qui i giorni non contino, visto che siamo fuori dal tempo! (Pikappa)
  • Ancora una volta la cronovela mi ha salvato. Del resto sono il signore del tempo, no? Ma a che serve salvare un re, quando il suo regno sta per svanire? L'onda di annullamento temporale si espande inesorabile... cancellando il tempo, ogni istante di vita dell'universo, e non c'è modo di fermarla. Bisogna impedire che venga creata! Ma come? Ho tentato... e ho fallito! Uhm... e se avessi sbagliato strategia? Se non fosse l'istante prima del disastro il momento giusto per intervenire? Forse è ora che il re del tempo mandi i suoi sudditi in giro per il reame a cambiarne le leggi! Forse è ora che anche un re chieda aiuto. (Kronin)
  • Pikappa: E così finora hai ingannato la Tempolizia? I Razziatori non ti hanno rubato la cronovela. Tu gliel'hai fornita, perché lavorano per te!
    Kronin: Esatto. E tu continui a ostacolare la loro missione.
    Pikappa: Già, a volte faccio proprio cose strane... come salvare il mondo da una banda di pirati temporali! Incredibile, eh?
    Kronin: Salvare?! Tu stai condannando alla distruzione l'universo! Guarda! Un onda di annullamento temporale sta attraversando il flusso del tempo. È stata creata nel futuro e viaggia verso il passato, distruggendo l'esistenza. Il suo effetto è devastante! Pensa al tempo come a un enorme foglio su cui è scritto tutto ciò che accade... l'onda è la gomma che lo cancella. Al suo passaggio non resta nulla!
  • Kronin: Arrenditi. Non è un consiglio.
    Comandante Wheels [disarmando Kronin con un balzo]: Fai più ginnastica. Questo è il mio consiglio!
  • Tranquilli, l'universo non finirà oggi. (Pikappa)

PK – Pikappa 030, Vigilia Bianca[modifica]

  • Lyo: Che cosa facciamo? Non abbiamo armi e...
    Uno: Le armi non servono, quando c'è Uno che sa usare l'ingegno!
    Lyo: E allora parla, ingegnere!
    Uno: Lyla, guardali negli occhi! Coi droidi cani poliziotto delle pattuglie interstellari ha sempre funzionato!
    Lyla: È vero! Basta uno sguardo per convincerli a non multarmi! Eh, eh! A me gli occhi!
    Uno: Che cosa ti avevo detto?
    Lyo: N-non avevo alcun dubbio!
    Lyla: E ora a cuccia! Molto bene!
    Lyo: Mi ero dimenticato del tuo raggio ipnotronico! E pensare che l'ho progettato io!
    Uno: Per fortuna qualcuno ha buona memoria!
    Lyo: Nessuno resiste al fascino di Lyla!
    Uno: Ha uno sguardo magnetico...nel vero senso della parola!
    Lyla: Ehm! Scusate, ma ora sono io a sentirmi osservata!
  • Kill Bilious [afferrando Uno]: Ci si rivede, Lyo! Leggerò il vostro futuro in questa palla di vetro!
    Uno: Ehi, palla di vetro a chi?
    Lyo: Lascialo!
    Kill Bilious: Uhm... vedo la vostra imminente scomparsa da Xmasland! La stessa sorte toccata a tutto ciò che c'era qui quando sono arrivato! Ah! Ah! [...]
    Lyo: Sob! Come ho potuto pensare che una mela marcia potesse tornare sana?
    Uno: Ehi, vi dispiace rimandare i commenti a dopo?
    Kill Bilious: Purtroppo, per voi non ci sarà un dopo! Ah! Ah!
  • Ora basta! Non permetto nemmeno ai miei amici di prendermi sottobraccio! Ehi, bestione! Non lo sai che i computer devono respirare? Altrimenti si surriscaldano! (Uno)
  • Lyla: Il Natale non trova la sua ragione d'essere nei regali, o negli alberi addobbati...
    Uno: ...ma nell'unità che dona alle persone, e che dà loro un'incredibile forza! Proprio come è successo a noi!
  • Pikappa: Be', chi ha un'idea per uscire di qui, alzi la mano! Va bene anche il tentacolo!
    Volkin: Purtroppo l'analisi geofisica dimostra che al 99,99% ci troviamo in una caverna senza uscit... ah!
    Pikappa: Evviva lo 0,01%!
    Krobs Balos: Seguitemi, svelti!
    Pikappa: Krobs?! Da dove spunti? E da dove spuntano questi tunnel? Secondo i sensori di Volkin...
    Krobs Balos: ...non dovrebbero esistere! Lo so, sono schermati! Quando i pirati costruiscono qualcosa, lavorano bene!
  • Trey Rapmund: Sei contento, ficcanaso? Hai avuto il tuo scoop!
    Angus Fangus: Quello lo trovo quando voglio, Rapmund... oggi volevo solo il mio panettone!

PK – Pikappa 031, Sottozero[modifica]

  • Birgit Q: Ti ho invitato qui io. Potevi entrare dalla porta principale.
    Pikappa: Non mi fido di chi ha così poca fiducia negli altri da non rivelare neppure il suo cognome, Birgit... Q!
    Birgit Q: Curioso, detto da uno che va in giro mascherato!
  • Birgit Q: Con la tua esperienza in alieni ostili risolverai la faccenda in modo rapido... e silenzioso!
    Pikappa: Già. Niente pubblicità. Che figura farebbe la Robolab se si scoprisse che le sue missioni spaziali mettono in pericolo la Terra?
    Birgit Q: La stessa di un supereroe che rifiuta di aiutarci contro una minaccia per il pianeta.
    Pikappa: Ricevuto. Quando si parte?
  • Soldato: L'alieno è stato catturato senza danni. La perdita di Pikappa era un rischio calcolato.
    Birgit Q: Non temo che Pikappa ci abbia rimesso le piume... mi preoccupa che ora sia da qualche parte a ficcare il naso dove non dovrebbe!
  • Pikappa: Birgit! Cosa ti salta in mente? L'avevo convinto a fidarsi! Era tornato normal... tu volevi che restasse in forma di energia! Cercavi solo il modo di controllarlo! Volevi usarlo per i tuoi esperimenti? Be', guarda! Guarda il risultato!
    Birgit Q: A volte gli esperimenti falliscono e i risultati si eliminano.
  • Birgit Q: Speravo che saremmo riusciti a lavorare insieme. Ma, come ho detto, a volte gli esperimenti falliscono.
    Pikappa: Meglio così!
    Birgit Q: Torni a casa da solo? L'accordo prevedeva anche il viaggio di ritorno!
    Pikappa: Non avevamo accordi. Non ne avremo mai!

PK – Pikappa 032, The End?[modifica]

  • Zondag: Se avessi saputo che il tuo arrivo avrebbe accresciuto le loro emozioni, avrei aspettato a coolflamizzarli! Ma non ho tempo da perdere con i tirapiedi del signore del tempo!
    Kronin: Chi sei?
    Zondag: La domanda giusta è: "che cosa voglio?". E la risposta è: informazioni!
    Kronin: Non le otterrai da me!
    Soldato evroniano: Fuggitivo neutralizzato, signore!
    Zondag: Preparatelo per l'interrogatorio mentale.
  • Se i governi mi ascoltassero, non ricorrerei a questi metodi! Metterei spontaneamente la mia scienza, il mio genio al servizio del mondo... in un altro tempo, in un altro universo potevo essere un grande scienziato... un benefattore dell'umanità! (Vulnus Vendor)
  • Quanto credi che mi importi della sconfitta dei Guardiani? Il mio piano ci porterà a una vittoria più grande! (Zondag)
  • La situazione è drammatica, ma Angus Fangus resterà qui a raccontarvi in diretta ogni istante della battaglia! Magari qualche chilometro più in là! Tanto la telecamera ha uno zoom potente, no? (Angus Fangus)
  • A nessuno serve un genio del male! (Lyla)
  • Zondag: Il mio piano è perfetto! Ho usato il potere tachionico di quel pirata per andare indietro nel tempo fino alla nascita dei Guardiani della Galassia... e ho fatto in modo che non fossero mai creati!
    Evroniano 1: Ma perché i capi sentono sempre il bisogno di raccontare tutto il loro piano fin nei minimi dettagli?
    Evroniano 2: Non lo so, ma credo che faccia parte del loro addestramento!
    Zondag: Un'onda d'urto temporale ha riscritto la storia... senza i Guardiani e senza Pikappa! Ora gli evroniani domineranno tutto l'universo... e io sarò incoronato imperatore! Io che ho ideato questo piano geniale!
  • Ti avevo avvisato... non si scherza con il tempo! (Kronin)
  • La Terra ha bisogno di te, papero. È ora di scegliere se essere un eroe o un fattorino qualunque! (Lyla)
  • Zondag: Ma... che cosa sta succedendo?! Evroniani che brindano con gli Xerbiani? Familiarizzano con il nemico? Lavorano?! Si divertono... è impossibile! Se ciò che vedo è vero... significa che per l'impero evroniano è la fine! Di chi è la colpa? Che cosa è successo?
    Kronin: Non hai tenuto conto delle implicazioni temporali.
    Zondag: Spiegati, Kronin.
    Kronin: Senza l'ostacolo rappresentato dai Guardiani della Galassia, il tuo popolo ha perso forza ed energia e ha preferito la pace.
  • Lyla [gettandosi contro i soldati evroniani]: Ora farete i conti con me!
    Paperino: Ma Lyla Lay è un... droide!
    Angus Fangus: L'ho sempre sospettato!
    Lyla [facendosi esplodere]: Per la Terra!
    Paperino: Lyla...
    Vulnus Vendor: Proseguiamo. Sapeva che cosa stava facendo!
    Paperino: Già... e ha scelto di farlo!
  • Ologramma di Pikappa: Ciao, Zondag!
    Zondag: Chi ha parlato?
    Ologramma: Credevi davvero di essere riuscito a cancellarmi?
    Paperino: E quello chi è?
    Ologramma: Prima che l'ondata di riconfigurazione temporale investisse la mia epoca, Uno mi ha trasferito in forma olografica in questa dimensione! Sono qui per spiegare al terrestre che ha di fronte come sconfiggerti! Usa l'arma di Vendor, Paperino! Ora!
    Zondag: NOOOOOOOO!
    Paperino: Come conosci il mio nome?
    Ologramma: È semplice. Io sono te.
    Paperino: N-non capisco...
    Ologramma: È difficile da spiegare, ma sappi che se il tuo tempo fosse stato diverso, avresti visto cose che un papero può solo immaginare. Navi da combattimento in fiamme all'ombra di Venere, eroine sacrificarsi e trasformarsi in una stella, e avresti visto i raggi tachionici balenare nel buio alle porte di Evron. Ma tutti questi momenti non andranno perduti, finché ci sarà qualcuno per raccontarli. È tempo di sparire...
  • Paperino: C-ce l'abbiamo fatta!
    Angus Fangus: Stavolta! Ma cosa accadrà domani?
    Paperino: Non conosco il futuro, Angus. Ma chi lo conosce, in fondo?

Altri progetti[modifica]