Lepre

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla lepre.

  • Chi è impegnato in una controversia si preoccupa della verità quanto il cacciatore si preoccupa della lepre. (Alexander Pope)
  • Fra il cane e l'uomo c'è un'altra grande differenza. L'uomo cambia d'umore ad ogni istante come una lepre furba di direzione. Invece ce ne vuol altro per far cambiare d'umore al cane. (Italo Svevo)
  • Gli uomini si divertono a seguire una palla o una lepre: è il piacere persino del re. (Blaise Pascal)
  • Il genio purtroppo non parla | per bocca sua. | Il genio lascia qualche traccia di zampetta | come la lepre sulla neve. (Eugenio Montale)
  • La lepre ama la polenta. Lo dice il cuoco. (Stanisław Jerzy Lec)
  • Perfino l'ingegno degli animali si aguzza considerevolmente con il bisogno, cosicché in casi difficili essi fanno cose che ci stupiscono; quasi tutti, per esempio, considerano più prudente non darsi alla fuga, se credono di non essere stati visti: ecco perché la lepre si acquatta nel solco del campo e lascia che il cacciatore la sfiori nel passare oltre; mentre gli insetti, quando non hanno via di scampo, fanno finta di essere morti; e così via. (Arthur Schopenhauer)
  • Se nella questione alcuno chiami me a giudice, dirò che il più prelibato fra gli uccelli è il tordo, fra i quadrupedi la lepre. (Marco Valerio Marziale)
  • Vista ch'ebbe la guida, – maledetto! – disse tra sé: – che tu m'abbia a venir sempre tra i piedi, quando meno ti vorrei! – Data poi un'occhiata in fretta a Renzo, disse, ancora tra sé: – non ti conosco; ma venedo con un tal cacciatore, o cane o lepre sarai: quando avrai detto due parole ti conoscerò. – Però, di queste riflessioni nulla trasparve sulla faccia dell'oste. (Alessandro Manzoni)
  • To run with the hare and hunt with the hounds (modo di dire inglese)
Scappare con la lepre e cacciare con i segugi.
Equivale al nostro: Tenere i piedi in tre scarpe.

Proverbi[modifica]

Cinesi[modifica]

  • Mai corno di lepre e pelo di tartaruga.

Italiani[modifica]

  • Cane e lepre corrono ambedue, ma ciascuno per un fine diverso.
  • Corre un pezzo la lepre, un pezzo il cane; così s'alternano le vicende umane.
  • È meglio che un leone guidi le lepri, che la lepre i leoni.
  • Gli eroi non danno la caccia alle lepri.
  • Il cane non può portar la soma, e l'asino non può cacciar la lepre.
  • La lepre non sta mai tanto bene come là dove nacque.
  • La lepre dorme ad occhi aperti.
  • La lepre fugge quando il cane piscia.
  • La lepre ha sempre fretta.
  • La lepre va sempre a morire nella sua tana.
  • Lepre e cane corrono ambedue, ma ognuno per motivi diversi.
  • Mentre il cane si gratta, la lepre va via.
  • Uno leva la lepre e l'altro se la prende.

Sardi[modifica]

  • Abrili, torra su lepori a cuili.
Aprile, torna la lepre alla tana.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]