Gentiluomo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sul gentiluomo.

  • Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone. (Otto von Bismarck)
  • È difficile essere allo stesso tempo uno scrittore e un gentiluomo. (William Somerset Maugham)
  • Fare domande non è il modo di fare conversazione fra gentiluomini. (Samuel Johnson)
  • In principio erano i mezzomini, cioè mezze bestie che però, con l'andar del tempo, diventarono, almeno in parte, grandi uomini, cioè eroi.
    Nei tempi moderni sono spariti via via i gentiluomini, i galantuomini, e finalmente son quasi scomparsi perfino gli uomini.
    Ora son rimasti sulla scena i sottomini che stanno fantasticando intorno ai superuomini. (Giovanni Papini)
  • L'operaio [...] sente una sua precisa direttiva di azione e di pensiero, ed è filosofo senza saperlo, come il borghese gentiluomo era prosatore. (Antonio Gramsci)
  • L'opinione secondo cui nessun gentiluomo impreca è completamente sbagliata. Si può imprecare e continuare a essere un gentiluomo se lo si fa in modo simpatico, benevolo e affettuoso. (Mark Twain)

Proverbi[modifica]

Cinesi[modifica]

  • Si stia pure con i nobili ed i gentiluomini senza comunque dire sempre sì.

Italiani[modifica]

  • Al gentiluomo la spada, al contadino l'aratro.
  • È un povero gentiluomo quello che non può dormir per la fame.
  • Gentiluomini sono quelli che fanno le cose bene.
  • Il gentiluomo chiede solo il miele, ma la gentildonna vuole anche la cera.
  • L'educazione comincia il gentiluomo, la conversazione lo compie.
  • La parola di un gentiluomo è il migliore di tutti i pegni.
  • Ogni onest'uomo è gentiluomo.
  • Più calvo è il gentiluomo, più grande la sua albagia.
  • Quand'anche vada a corte, il cane non è però un gentiluomo.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903