Giorno e notte

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Il giorno (F. Hodler, 1900)
La notte (F. Hodler, 1890)

Citazioni sul giorno e la notte.

  • Ci si trascina di notte per le vie e si parla tra sé. Il dialogo alligna di giorno e risuona dei suoi traffici ignobili. Di notte si monologa. Come dei re. (Manlio Sgalambro)
  • Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte. (Edgar Allan Poe)
  • Di notte un sonnambulo riesce a fare molte più cose di quelli che di giorno dormono in piedi. (Raffaele Palma)
  • Dio disse: "Sia la luce!". E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. (Genesi)
  • La sera insegna ad attendere il giorno, | che arriva come sempre a chiudere i passaggi della notte. (Franco Battiato)
  • Il crepuscolo – pensai allora – è solo un'illusione, perché il sole è sempre così sopra o sotto la linea dell'orizzonte. Ciò significa che il giorno e la notte sono legati come poche altre cose al mondo, non possono esistere l'uno senza l'altro e tuttavia non possono esistere insieme. Come ci si può sentire, pensai, quando si è sempre uniti e sempre divisi? (Nicholas Sparks)
  • Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno possa sorprendervi come un ladro: voi tutti infatti siete figli della luce e figli del giorno; noi non siamo della notte, né delle tenebre. Non dormiamo dunque come gli altri, ma restiamo svegli e siamo sobrii. Quelli che dormono, infatti, dormono di notte; e quelli che si ubriacano, sono ubriachi di notte. Noi invece, che siamo del giorno, dobbiamo essere sobrii, rivestiti con la corazza della fede e della carità e avendo come elmo la speranza della salvezza. (Paolo di Tarso, Prima lettera ai Tessalonicesi)
  • Sapete come sono i pensieri di notte, hanno un ritmo diverso da quelli del giorno. Vanno e vengono per i fatti loro, non riuscite a controllarli bene, vi scappano da una parte e dell'altra, e quando riuscite a imbrigliarli, o almeno così vi pare, vi accorgete che il tempo trascorso è molto più dilatato di quello che credevate. [...] Di notte il tempo con i suoi pensieri arruffati se ne va per i fatti suoi.
    La clessidra della notte non somiglia mai a quella del giorno, e durante il giorno la clessidra della mattina è diversa da quella del pomeriggio. Sono le magie dei granelli di sabbia, la grande magherìa dell'universo che ci circonda. (Pietro Calabrese)
  • Se alla luce del giorno molte cose diventano comprensibili e spiegabili, nella notte, specialmente in un bosco, ogni voce sembra irreale e spesso la fantasia fa prendere alle cose conosciute le forme di strani esseri dai movimenti minacciosi. (Sette punti neri)
  • Sebbene l'avvento del giorno sia il momento più esaltante, la sua dipartita, e con essa il ritorno della notte, ci rinnova e ci placa, e nei pascoli del crepuscolo ci sentiamo come bestiame che esulta in assenza d'ogni carico. (Robert Louis Stevenson)
  • Verso la mattina tutte le stelle sparse per il cielo si coagulano insieme, lasciando l'argento per l'oro allo scopo di formare l'unico sole. La notte è individualista e il giorno è monarchico. (Giovanni Papini)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]