PKNA - Paperinik New Adventures

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

PKNA – Paperinik New Adventures, o semplicemente PKNA o PK, serie a fumetti della Disney Italia pubblicata tra il 14 marzo 1996 e il 20 dicembre 2000.

Indice

Ricorrenti[modifica]

  • Potere e potenza! (Saluto e grido di battaglia evroniano)
  • Poche ragazze da quelle parti! (Angolo della posta)
  • Intelligenze biologiche! Tsk! (Uno)
  • La realtà sono io! (Due)
  • Igh! Igh! (Risata di Angus Fangus)
  • Non ho tempo da perdere... (Razziatore, autore di molte altre battute sul tempo)
  • Si balla! (Xadhoom)

Numero Zero – "Evroniani"[modifica]

  • PK: Quando il gioco si fa duro ... io vorrei essere da un'altra parte!
  • Paperone: Ammira la mia nuova grande proprietà e stupisciti!
    Paperino: Hai comperato un idrante?
  • Uno: Piacere! Io sono Uno!
    PK: Uno, eh? Dove hai lasciato gli altri?
  • Ding! Centocinquantesimo piano: casalinghi, articoli sportivi, congegni strabilianti e intelligenze artificiali! (Uno)
  • Dai, mi fai un sorriso o devo produrre una simulazione? (Uno)

Numero Zero/2 – "Il Vento del Tempo"[modifica]

  • Paperone [al telefono]: Lo sai che ore sono, nipotoide irresponsabile?
    Paperino: Certo, zione. Ma sei ugualmente gentile a chiamarmi per il segnale orario!
  • PK: Stai scherzando?
    Uno: Non sono programmato per l'umorismo. E, comunque, non di primo mattino!
  • Paperino: Paperinik non ruba!
    Angus: La polizia la pensa diversamente! Sicuramente voleva acquistare quella scatola, ma aveva scordato il borsellinik! Ih! Ih!
  • Il tuo tempo è scaduto! (Razziatore)
  • Toc toc! È questo il bus numero ottantadue? (Razziatore)
  • Razziatore [mascherato]: Siete Angus Fangus, vero?
    Angus: No, sua sorella.
  • C'è un tempo per la sconfitta e un tempo per la vittoria... e io so essere tempista! Ah! Ah! Ah! (Razziatore)
  • [Dopo aver scoperto che Lyla è un droide] Una bellezza sintetica come lei sarebbe la fidanzata ideale per una intelligenza artificiale colta e di bell'aspetto! (Uno)

Numero Zero/3 – "Xadhoom!"[modifica]

  • Angus Fangus: Il tuo amabile zietto ci ha detto di approfittare di te, per il trasloco della nostra redazione. Perciò, io approfitto!
    Paperino: Altre poltrone? Ti siedi spesso.
    Angus Fangus: Errore! Niente di così leggero. Meglio questo schedario!
  • Uno: Alla riscossa, Paperinik!
    Paperinik: Va bene, va bene. Yawn! Vedrò di....riscuotermi.
  • Non credo che gli altri supereroi abbiano un capoufficio elettronico! (Paperinik, lamentandosi di Uno)
  • Salve! Siete pronti a ballare? (Xadhoom, frase che usa ogni volta che affronta gli evroniani)
  • Xadhoom: [Dopo aver colpito PK con un raggio energetico senza risultati] Fammi provare un'altra forma d'energia.
    Paperinik: Non ti disturbare! Ho l'auto in divieto di sosta!
  • Paperinik: Capisci, Uno? Quella tizia galattica odia gli evroniani! Ha dei poteri tremendi. Sarebbe un' alleata formidabile.
    Uno: Come no! Magari potreste formare una squadra con King Kong e Godzilla!
  • Paperinik: [mentre combatte contro gli Evroniani] Spero che siate assicurati... [la Pi-kar li investe] ...contro gli incidenti stradali! [Tira un calcio dall'alto ad un Evroniano] Attenzione! Caduta calcioni!
    Xadhoom: Attento!
    Paperinik: Visto, grazie. Fine del round! [Tira un colpo con lo scudo ad un Evroniano] Senti il gong? [Gli tira un altro colpo] Altrimenti, te lo faccio risentire! Ehi! non lasciate incustoditi i vostri dischetti! [Con l'Extransformer li distrugge] Qualche vandalo potrebbe danneggiarli! È il momento giusto per collaudare un altro dispositivo della Pi-kar [Sale sulla Pi-kar e dal cofano escono due enormi mazze chiodate rotanti] Più alte quelle gambe, lazzaroni! Non si usa fare jogging, su Evron?
  • [Paperinik e Xadhoom stanno per entrare in una base evroniana] Paperinik: Cerca di non fare rumore, Xadhoom!
    Xadhoom: Perché? Non ti va un'entrata in scena stile "prima spacco tutto e poi parliamo"?
  • Xadhoom: Nella mia lingua, Xadhoom significa creditore... e io ho un grosso credito da esigere.
    Evroniano: Ba-ba-bastava dirlo! Quanto ti dobbiamo?
  • Paperinik: Adesso capisco!
    Xadhoom: Cosa?
    Paperinik: Ho sempre avuto problemi con i creditori!

PKNA #1 – "Ombre su Venere"[modifica]

  • Angus Fangus, puah! Se apri il vocabolario alla voce "carogna" trovi la sua foto! (Paperino)
  • Evroniano ed Angus Fangus [all'apparizione improvvisa di PK]: PAPERINIK!
    Paperinik: Gli amici mi chiamano PK! Perciò voi potete tranquillamente chiamarmi signor Paperinik!
  • [Guardando Angus coolflamizzato] Non potrei mai lasciare un amico in stato di semi-coolflame... figuriamoci un nemico! (Paperinik)
  • Non esistono parole tanto lievi da rendere una sconfitta meno pesante. (Zondag)
  • Paperinik: Un ultimo sforzo, Uno, ti prego.
    Uno: D'accordo, d'accordo... bisognerebbe proprio avere il cuore di silicio per dirti di no.
  • Paperinik: Tutto okay, Uno? Non avrai stressato troppo il sistema, spero.
    Uno: Tranquillo, e poi sono ancora in garanzia.
  • Uno: Dico, hai idea di quanti siano centocinquanta milioni di chilometri?
    Paperinik: Uhm, vediamo, più o meno tre volte la distanza che metto tra me e lo Zio Paperone quando la vecchia tuba è di malumore.
    Uno: Lascia perdere, ci rinuncio.
    Paperinik: Posso andare adesso o ci sono altre domande?
    Uno: Solo una: come credi di andare? A piedi? In treno? In autobus?
    Paperinik: Oh, ehm, nell'entusiasmo questo è un dettaglio che dev'essermi sfuggito .
    Uno: Ti sconsiglio il taxi, considerando le tariffe extraurbane una corsa fino a Venere ti verrebbe a costare un occhio della tua supertesta .
  • Paperinik: Datemi un pizzicotto ...ditemi che non sto sognando...
    Uno: Ogni tuo desiderio è un ordine, Pikappa!
    [Dopo che Uno ha dato un pizzicotto a PK] Paperinik: Aaaaagh!!!!! Era solo un modo di dire, testa di silicio!
    Uno: Affascinante! Senza di te il mio vocabolario sarebbe così desolatamente ristretto...
  • Paperinik: Sarà come trovare un ago in un pagliaio...
    Xadhoom: Qual è il problema? Basta bruciare il pagliaio!
  • Mike Morrighan: Sento puzza di edizione straordinaria.
    Lyla Lay: Pensavo fosse il tuo dopobarba.
  • [Poco prima di far esplodere l'incrociatore evroniano] Fate ciao ciao con la manina, carogne! (Xadhoom)

PKNA #2 – "Due"[modifica]

  • Everett Ducklair: Quest'umile novizio può esservi utile, vostra serenità?
    Priore: Forse, fratello. Avvicinati, ho qualcosa da mostrarti. Si tratta della tua vita prima dell'ingresso in questo luogo di pace, Drago Dormiente... e degli oggetti che avevi con te, ora custoditi secondo la regola dal fratello guardiano.
    Monaco: Uno di essi pare essersi risvegliato! Ci è sembrato un fatto inconsueto, così abbiamo pensato d'avvertirti.
    Everett Ducklair: Oh! Ve ne sono grato e... devo chiedervi di lasciare il monastero per qualche tempo.
    Priore: Ma la tua preparazione spirituale non è completa!
    Everett Ducklair: Eventi gravissimi stanno per verificarsi, molto lontano da qui! E se ciò accadesse, io solo ne sarei responsabile.
  • Uno: La nostra interfaccia riesce addirittura a modificare alcune costanti fisiche. Perciò certi rischi che corri nel cyberspazio sono reali!
    Paperinik: Che bellezza. Gran cosa, la tecnologia!
  • Così il mio servizio aspetterà! Ma la cosa che mi fa più rabbia... è che non so come dare la colpa di tutto questo a Pikappa! (Angus Fangus, dopo aver scoperto che un suo servizio è stato cancellato per colpa di un hacker)
  • [Fronteggiando l'estensione virtuale del misterioso hacker]: Se solo avessi il mio scudo Extransformer! Ma, forse, questi piastrelloni... resiste! Dovrò mandare una scatola di cioccolatini al programmatore della E-Sfx! (Paperinik)
  • Paperinik: Oh, niente, stavo solo pensando.
    Uno: Capisco, elaborazione biologica dell'input. Decisamente rudimentale.
  • Immagini che cosa significhi un'attesa infinita per un'intelligenza capace di miliardi di pensieri al secondo? (Due)
  • Mi sono stancato di stare in panchina. Voglio uscire alla luce, conquistare la realtà! Prima quella virtuale, poi quella vera. La tua! (Due)
  • Lasciarti? Ma certo! Ti lascerò stagionare nel mio dimenticatoio, finché non mi verrà in mente qualcosa di divertente da fare con te! (Due)
  • Everett Ducklair: Hai perso, Due! Non mi occorre una tastiera per disattivarti!
    Due: Che cosa stai farneticando?
    Everett Ducklair: Tu sei mio! Sei programmato per eseguire i miei comandi vocali!
    Due: Ah! Ah! Allora prova a dirmi di spegnermi!
    Everett Ducklair: Non ubbidiresti a un ordine così diretto! Ma non potrai evitare di reagire a una sequenza-programma di deattivazione!
  • Che cosa succede, Padron Ducklair? Non ricordi più il finale della tua poesiola? Ah! Ah! (Due)
  • La realtà sono io! (Due)

PKNA #3 – "Il Giorno del Sole Freddo"[modifica]

  • Bodyguard: Sgombra, bello! Non hai sentito il commissario? Se devi parlargli, prendi un appuntamento! Ora non ha tempo!
    Razziatore: Potrei darvene un po' del mio, ne ho a volontà!
  • Federale 1: Il neutralizzatore di campo, presto!
    Federale 2: È ancora sul furgone! Rad lo sta scaricando!
    Razziatore: Davvero? Buono a sapersi! [Distruggendo il furgone] Peccato, Rad! Sei fuori tempo massimo!
  • Una volta ero curioso... ora, credo, non più. (Camera 9)
  • Paperinik: Cosa me ne faccio del ritratto di un agente federale?
    Uno: Non so, un poster?
  • Tempoliziotto: Oh, no! Gli ordini erano di non incontrarci per nessun motivo!
    Paperinik: Grazie dell'accoglienza. Anch'io sono lieto di conoscervi.
  • Razziatore: Che auto leggerine! Fate le carrozzerie con la carta dei cioccolatini?
    Poliziotto: Fermati o spariamo!
    Razziatore: Potrei rispondervi "sparite pure", ma come battuta ha fatto il suo tempo.
  • Paperinik: Intendi dire che hai combinato tutto questo cataclisma solo per attirarmi qui?
    Razziatore: No. Mi annoiavo e l'ho fatto per passare il tempo.
  • Ah, no! Nemmeno le milizie di Giulio Cesare sono mai riuscite a catturarmi. (Razziatore)
  • Razziatore: Ho cercato in mille modi per raggiungerlo [Il centro per le ricerche energetiche], ma se uso i miei cronopoteri... la pattuglia della tempolizia riesce sempre ad inviduarmi. Finalmente ero riuscito ad entrare, servendomi di un'olosimulazione, quando quel guastafeste di Angus Fangus è arrivato a rovinare tutto!
    Paperinik: Ti capisco. Ho anch'io qualche problemino con lui.
    Razziatore: Uno di questi giorni voglio traslarlo nel giurassico, così potrà divertirsi a fondare il primo telegiornale per dinosauri!
  • Paperinik: Poi la farò esaminare [L'altronave] al mio... consulente tecnico!
    Razziatore: Chi sarebbe? L'elettricista all'angolo?
  • Paperino: Volevo dirti che sono felice che tu...
    Angus Fangus: Chi si vede! Il marinaretto!
    Paperino: Rettifico, ora non sono più felice.
  • Lyla Lay: Camera 9 mi ha invitata per una cioccolata bollente! È quello che ci vuole, con questo freddo!
    Angus Fangus: Cioccolata? Credevo che quel coso andasse a pile.
  • Cambiare il passato è contro le loro sciocche leggi! (Razziatore, parlando della Tempolizia)
  • Controlla l'ormone della fifa, temposbirro! (Razziatore)

PKNA #4 – "Terremoto"[modifica]

  • Paperino: Uno, la mia intelligenza artificiale preferita, hai già fatto colazione?
    Uno: No, vieni su da me, il menu prevede latte, caffé, marmellata e notizie sconvolgenti.
  • Uno: In tutta la regione, nessun sismografo ha rivelato alcuna scossa all'alba. Sai cosa significa?
    Paperino: Quanto tempo ho per rispondere?
  • [Dopo che Uno gli ha mostrato i dati del sismografo]: Cos'è? Il grafico della pressione di Zio Paperone quando hai ricevuto il conto dei danni? (Paperino)
  • Paperino: I sismografi sono macchine e le macchine possono sbagliare.
    Uno: Storie! Anch'io sono una macchina ma non sbaglio mai.
    Paperino: Uuuh, scusa tanto.
  • Mi mandi sul fondo del Pacifico con la Pi-kar? Dovrò cambiare le spazzole dei tergicristalli. (Paperinik)
  • Uno: Il technodriver è pronto, indossa la muta e salta in sella.
    Paperinik: Ehi, io non ho mai pilotato una cosa del genere.
    Uno: Sai andare in bicicletta?
    Paperinik: Sicuro.
    Uno: Perfetto, questa è una cosa completamente diversa ma non preoccuparti...
  • Uno: Qualcosa ti preoccupa, Paperinik?
    Paperinik: Sicuro! Mi chiedo... potrò fare il bagno? Ho fatto colazione da poco...
  • Paperinik: Ritirata, Uno, ai nostri amici non piace essere spiati. E preferisco non contraddirli, questi sono degli ossi duri, vecchio mio.
    Uno: Di chi si tratta? Evroniani?
    Paperinik: Magari! Sono agenti federali! PBI!
    Uno: E ti lamenti? Poteva andarti peggio! Potevano essere agenti delle tasse.
  • Paperinik: Etciù!
    Uno: Salute!
    Paperinik: A me sembra raffreddore.
  • Uno: Missione breve ma intensa, eh? Hai una faccia!
    Paperinik: Già! E se ne avessi due sarei una medaglia.
  • Comincerò a credere alle coincidenze quando ne vedrò una. (Uno)
  • Uno: C'è solo una cosa da fare, Pk, ritirarsi.
    Paperinik: Ah no! È da stamattina che mi ritiro! Un vero supereroe non sgombra il campo tanto facilmente.
    Uno: Suppongo che tu non stia parlando di supereroi vivi, vero?
  • Paperinik: Aiutami, socio! Loro sono troppi!
    Uno: E io sono uno.
  • Mary Ann Flagstarr: Angus Fangus?
    Angus Fangus: No, sono sua sorella.
  • Pretendo spiegazioni! È un mio cronista, non potete immobilizzarlo... senza chiedermelo! (Dan Woodstein)
  • Mary Ann Flagstarr: Convincetemi che siete innocente, signor Fangus, raccontatemi ancora come sono andate le cose.
    Angus Fangus: Fate come lui [indica un agente con l'auricolare], usate un apparecchio acustico, non ho mai incontrato nessuno più sordo di voi.
    Mary Ann Flagstarr: Quando faccio una domanda vorrei avere una risposta, Fangus, e quello non è un apparecchio acustico!
    Angus Fangus: Ma come devo dirvelo? Non ho mai messo il becco nelle vostre noiosissime faccende top secret, signora...
    Mary Ann Flagstarr: Comandante! Forse non mi sono presentata, amico. Mi chiamo Mary Ann Flagstarr e detesto i bugiardi. La mia ditta mi paga per questo.
    Angus Fangus: Bè, è un mestiere come un altro.
    Mary Ann Flagstarr: [indica la scritta "PBI" (Paperopoli Bureau of Investigations) sulla sua tessera] Voi siete nei guai. Leggete queste tre lettere?
    Angus Fangus: Cos'è, fate anche l'esame della vista, adesso? Siete agenti federali o oculisti in borghese?
  • Paperinik: Sei stato grande!
    Uno: Lo so! Se fossi anche un po' più modesto sarei perfetto!
  • [Paperinik è appena caduto dal condotto di aerazione nel sottolivello segreto del dipartimento dell'ambiente] Guardia: Ehi, è arrivato Babbo Natale, ma è fuori stagione... Peccato! Spero che tu abbia una spiegazione.
    Paperinik: Non ci crederai ma stavo cercando le mie lenti a contatto.
  • Guardia: Resta dove sei! Fermo o sparo!
    Paperinik: Oh, no, per favore! Detesto la violenza fisica, soprattutto se è contro di me.
  • Paperinik: La ruota della fortuna torna a girare nel verso giusto.
    Uno: Metafora affascinante! Scommetto che i testi te li scrivi da solo! Probabilmente al buio!
  • Uno: Cosa faresti senza di me?
    Paperinik: Un lavoro più tranquillo, probabilmente.
  • Paperinik: Ma certo, qui vanno inserite le due chiavi! Datemele!
    Morgan Fairfax: Spiacente, vorrei ma non posso e anche potendo non vorrei.
  • Chi sa di aver già vinto non combatte. Solo chi deve rovesciare la sorte lotta fino all'ultimo. (Paperinik)

PKNA #5 – "Ritratto dell'eroe da giovane"[modifica]

  • Ducklas Styvestant: Sembri molto colpito. Qualcosa non va?
    Paperinik: È per via della Ducklair Tower. Ci abitava un mio amico...
    Ducklas Styvesant: Scusa, ma dopo quasi trecento anni, dubito che ci sia ancora qualche tuo conoscente in circolazione!
    Paperinik: Hai ragione, però lui era uno speciale! In fondo, lo consideravo praticamente eterno!
  • [Dopo che Sty gli ha fatto vedere la lussuosa villa dove alloggerà] Davvero niente male! Se devo abitare qui non mi dire quant'è l'affitto! (Paperinik)
  • Paperinik: Lyla! Hai cambiato pettinatura?
    Geena: Ciao! Mi chiamo Geena!
    Paperinik: Uh? Hai anche cambiato nome?
  • Sty: Leggendo i rapporti della Tempolizia ho scoperto che conosci la loro agente nella tua epoca. Così ho pensato che ti avrebbe fatto piacere avere attorno un volto familiare. Naturalmente, possiamo sostituirla o far modificare Geena come tu...
    Paperinik [interrompendolo seccato]: No, grazie! Non mi vanno certi atteggiamenti arbitrari!
    Sty: È solo un droide. Una macchina!
    Paperinik [ mentre Geena lo guarda in obliquo con attenzione]: Questione di punti di vista. Io credo che qualunque forma d'intelligenza meriti rispetto. Quel mio amico di cui ti ho parlato avrebbe detto "perfino quelle biologiche"!
  • Sty: Ho fatto installare per te questo vecchissimo megavideo.
    Paperinik: Grandioso! Proprio il mio genere di antiquariato!
    Geena: [dopo aver mostrato a PK un oggetto grandissimo che sembra un vassoio] Il telecomando.
  • Sty: L'Olocom! È il segnale di chiamata d'emergenza!
    Paperinik: Fantastico! Ogni volta che sto per spaparanzarmi davanti alla tivù, squilla il telefono!
  • Sì, Paperinik! L'unico [evroniano] rimasto sulla terra, quando tu hai sconfitto il mio popolo! Sono vecchio, come vedi! La mia specie superiore è molto più longeva della vostra! Mi hai condannato a un esilio lungo e terribile! Tre secoli di solitudine e rancore! Un'attesa quasi eterna, ma non inutile, grazie al caro Sty! Quando ha annunciato pubblicamente che avrebbe concluso il suo serial portandoti nel ventitreesimo secolo, mi ha offerto la grande occasione! Non una misera possibilità di vendetta, ma l'opportunità di riscrivere la storia per la gloria di Evron! (Grrodon)
  • Non tornerai nel tuo tempo, Paperinik, e non potrai più fermarci! La tua storia finisce qui... nel futuro! (Grrodon)
  • Però era davvero elementare! Odin Eidolon è... anzi, sarà un droide. Un droide guidato da un'intelligenza artificiale che nel 2255 sarà antica quanto quella dell'ultimo evroniano! E Odin è un nome ispirato alla mitologia nordica, ma in russo vuol dire qualcos'altro... significa uno! Chissà poi perché mi sarò scelto un nome russo? (Uno)

PKNA #6 – "Spore"[modifica]

  • Click... "Se non vi rispondo mi state disturbando! Lasciate un messaggio solo se siete assolutamente sicuri che sia qualcosa di importante!" (Segreteria telefonica di Angus Fangus)
  • [Parlando di Angus Fangus] Mi pento sempre di più di non averlo lasciato agli evroniani.. No! Sarebbe stato troppo anche per loro! (Paperinik)
  • Paperinik: Sai tutto delle spore extraterrestri e non sai come rintracciare quel tipo?
    Uno: Già! Non sono un elenco telefonico!
  • Uno: Le spore hanno un sistema di difesa molto sviluppato. Carino, vero? È una sostanza organica in grado di corrodere quasi ogni tipo di metallo, per gli esseri viventi è causa di gravi intossicazioni. Guarda! Le ferite si suturano da sole.
    Paperinik: Mi hai convinto... cambiamo pianeta.
  • [Guardando il servizio di Mike Morrighan su un'area recintata dall'esercito] Giornalista1: Che servizio, e che grinta!
    Direttore di 00 News: Bisogna insistere, scoprite tutto quello che potete!
    Giornalista2: Io chiamo l'ufficio del sindaco!
    Giornalista3: Mio fratello è in polizia! Gli telefono subito.
    Giornalista4: Ma non ci sono indiscrezioni?
    Giornalista5: Mio cugino abita da quelle parti! Gli chiedo se ha notizie!
    Giornalista6: Mia sorella abita a New York! È tanto che non la sento...
  • Paperinik [Accerchiato dall'esercito a fucili spianati]: S-salve ragazzi! Bei fucili...
    Colonnello Westcock: Seguitemi senza porre resistenza.
    Paperinik: Non ne avevo la minima intenzione.
  • Colonnello Westcock: Voi civili pretenziosi siete spesso un ostacolo al corretto svolgimento delle missioni dell'esercito.
    Paperinik: Quando non siamo noi stessi il problema, vero?
  • Non voglio essere ridotto a numeri binari. Sono così antiquati! (Uno, affrontando l'anti-virus dell'esercito)
  • Fantastico, sto aiutando PK! Anche se... non faccio... niente! (Janson)
  • Non ho diritto almeno ad una frase d'addio commovente? (Paperinik, in mezzo all'incendio)
  • Uno: Esercito? Questo complica le cose.
    PK: Chi ha mai detto che PK ami le cose semplici?

PKNA #7 – "Invasione"[modifica]

  • Bill: Cos'è quella faccia, Angus? Non sei contento? Stiamo volando con il Duckmaze.
    Angus Fangus: Considerando che il rugby mi disgusta e che detesto volare, questa faccia è il massimo che mi posso permettere.
  • [Dopo averlo colpito con la palla]
    Rugbysta: Tutto bene, signor Fangus? Come vi sentite?
    Angus Fangus: Sto meglio quando non ti vedo.
  • Una volta ho conosciuto giocatori così ignoranti che sulle maglie, al posto dei numeri, avevano i graffiti. (Angus Fangus)
  • È sufficiente visitare cinque miliardi di individui! Conosco un tipo che potrebbe farlo in pochissimo tempo...Babbo Natale. (Uno)
  • Uno: Ottima idea, PK, a stare con le intelligenze superiori si impara qualcosa.
    Paperinik: Infatti da quando mi conosci mi sembri molto migliorato.
  • Angus Fangus: Mi era stato detto che l'avevano riconsegnata alle autorità.
    Fenimore Cook: Qui sono io l'autorità!
  • La partita non è ancora conclusa, Cook. Aspettate di vedere chi resterà in piedi alla fine. Quello sarà il vincitore. (Angus Fangus)
  • Parcheggiamo qui? Mi sembra un posto sicuro, ma sarà meglio portarsi dietro l'autoradio. (Paperinik)
  • Paperinik: È stata un'ottima idea portare la nuova tuta tattica.
    Uno: Allora, cosa ne pensi?
    Paperinik: Incantevole! Ti si spalanca una carriera da stilista!
    Uno: Per ora sei il mio unico cliente. È un'occasione unica, chissà se ci saranno altre missioni sulla neve...
    Paperinik: Posso sempre usarla per la settimana bianca.
  • Evroniano: Sei capitato nel posto sbagliato nel momento sbagliato, terrestre. [ai compagni] Prendetelo!
    Paperinik: Oh, non disturbatevi per me! Fate come se non ci fossi.
    Evroniani: Addosso!
    Paperinik: Peggio per voi! Poi non dite che non vi avevo avvertito!
    Evroniano: Uh?
    Paperinik: Uh! Non mi hanno preso troppo sul serio! A dire il vero neanch'io...
  • Spore a migliaia! Una qualità almeno ce l'hanno questi Evroniani! Un gran pollice verde! (Paperinik)
  • Noleggiatrice di automobili: Salve! Posso fare qualcosa per voi?
    Angus Fangus: Me ne basta una... affittarmi un'auto. Ho telefonato da Wellington stamattina. Dovrebbe esserci una prenotazione a mio nome...
    Noleggiatrice di automobili: Uh... sì, certo... voi siete il signor...
    Angus Fangus: Fangus. Angus Fangus.
    Noleggiatrice di automobili: Benvenuto, signor Fangus! Cosa vi porta da queste parti? Affari o turismo?
    Angus Fangus: Un corso di buone maniere!
    Noleggiatrice di automobili: Forse fate ancora in tempo a farvi ridare i soldi.
  • Il direttore li chiamava guai ma per me erano notizie da prima pagina. (Angus Fangus)
  • Paperinik: Dove mi trovo? Che posto è questo? E chi siete voi?
    Rangi: Io gli salvo la vita e lui come mi ringrazia? Con un bel terzo grado! Puah! Se sapevo che eri così antipatico ti avessi lasciato in mano a quei buffoni volanti!
    Paperinik: Ehm... non si dice "ti avessi"! Si dice "ti avrei"!
    Rangi: Lo vedi che sei antipatico?
  • Rangi [indicando la tuta da neve di Paperinik]: Sei in anticipo sul Carnevale o hai litigato con il tuo sarto?
    Paperinik: Prego?
    Rangi: Dico io, si può andare in giro conciati così?
    Paperinik: Io sono Paperinik, sono un supereroe!
    Rangi: Davvero? E questo ti autorizza a vestirti in quel modo?
  • Rangi: [Nebula] Ha abbindolato i più ingenui con le sue favole, ma tutti gli altri la seguono per paura!
    Paperinik: Paura di cosa? Di terribile Nebula ha solo l'acconciatura!
  • Paperinik: Amici maori, io...
    Evroniani [facendo irruzione]: Distruggeteli!
    Rangi: Comunque complimenti, Pikappa! Gran bel discorso!
    Paperinik: Un colpo di disintegratore dice più di tante parole! Hanno una gran capacità di sintesi gli evroniani!
  • Rangi: Li combatteremo assieme.
    Paperinik: Non è difficile, gente! Basta evitare di farsi colpire!
  • Incredibile! Mio figlio pagherebbe per una notizia così... oppure se la inventerebbe! (Rangi)
  • Paperinik [Saltando dal Pk-jet]: Resta nei paraggi, Uno, torno subito!
    Uno: Sì, ma fai in fretta! Lo sai che detesto parcheggiare in doppia fila.

PKNA #8 – "Silicio"[modifica]

  • Dan Woodstein: Fangus, hai letto il tuo contratto?
    Angus Fangus: No, però ho visto il film!
  • Uno: Perché tanta urgenza, socio? I miei sensori non segnalano nulla di allarmante. Comunque, il tuo armamentario è pronto e se...
    Paperino: Tranquillo, Uno, non si tratta di un'emergenza per Pikappa. Soltanto, non vedevo l'ora di gustarmi l'aria condizionata che c'è qui!
    Uno: Per solidarietà posso simulare qualche goccia di sudore sulla mia icona facciale... poi posso offrirti una bibita ghiacciata..e un po' di tivù come diversivo.
    Paperino: Sul canale 36 trasmettono un film rinfrescante... "Odissea nell'artico"
    Uno: Sbagliato, per te la fiction è diseducativa. Meglio un bel notiziario! Un supereroe deve essere aggiornato!
    Paperino: Te ne approfitti perché hai nascosto il telecomando!
  • Giornalista: Oggi la Proctor L.T.D. si è fusa con le Block Enterprises. E non è colpa del caldo!
    Paperino: Uh, che freddura!
  • Paperino: Ah! Ah! Ah! Cosa ti dicevo? Ho i crampi dal ridere!
    Uno: Humour biologico, niente di più squallido.
  • Finalmente ho ritrovato me stesso! (Due)
  • Uno: Noi intelligenze al silicio non abbiamo certe debolezze di quelle a base di carbonio.
    Paperinik: Immagino che tu stia parlando di me. Le tue battute sarebbero più efficaci con i sottotitoli!
  • Alieni! Devo saperne di più, potrebbero... essermi utili! (Due)
  • Eh eh, il nome dello zione apre tutte le porte, ma la sua pessima fama le sfonda! (Paperino)

Angus Tales: Colonne infami[modifica]

  • L'importante è partecipare, sbirro, non le leggi le pagine sportive dei giornali? (Angus Fangus)
  • Sono Porfiria O'Connol. Perfidia per gli amici, ma soprattutto per i nemici! (Perfidia)

Speciale 97 – "Missing"[modifica]

Punto di rottura[modifica]

  • Usciere: E io che pensavo che Paperinik fosse una specie di eroe!
    Angus Fangus: Capita a tutti di pensare. Un po' di TV e passa.
  • Robot della Cybertoys: Da'-a-me!
    Angus Fangus: Oh oh! Senti, amico, cerchiamo di ragionare... n-non puoi continuare a dire solo "da'-a-me!"
    Robot della Cybertoys [tenendo Angus per il colletto nel vuoto]: Da'-a-me. Ultima-possibilità.
    Angus Fangus: Complimenti, bel passo avanti!
  • La prima regola di un buon giornalista è avere buona memoria. La seconda... non me la ricordo. (Angus Fangus)

Time 0[modifica]

  • [Rivolto a Lyla e riferito a Pikappa] Il tempo del tuo amico è fermo, ma noi non c'entriamo. (Cronocomandante)

Memo[modifica]

  • Il vero Paperinik è fuori combattimento! Lo so da almeno....dopodomani! (Razziatore)

Blu botte[modifica]

  • Bullo 1: ...E da questo momento, il quartiere è nostro!
    Bullo 2: Chi sconfinerà se la vedrà con noi, capo.
    Bullo 3 [Rivolto a due Evroniani]: Ehi! Quei due non devono aver visto la dogana!
    Bullo 2: Adesso gli timbro il passaporto! [I bulli 1 e 2 tirano due pugni agli Evroniani]
    Bullo fuori campo: Vogliamo vedere se sono in regola anche con gli altri documenti? [Ai due Evroniani arriva una scarica di pugni]

Dhasam-Bul[modifica]

  • [Mentre sono al buio] Paperinik: A nessuno?
    Everett Ducklair: Assolutamente a nessuno.
    Paperinik: Ma proprio nessuno nessuno?
    Everett Ducklair: Ho detto nessuno! Secondo te cosa significa?
    Paperinik: Nessuno...
  • Paperinik: Allora non posso rivelare a nessuno che sono stato qui?
    Everett Ducklair: Te l'ho già detto! A nessuno!
  • Everett Ducklair: Così hai anche imparato qualcosa.
    Paperinik [mentre cammina a due centimetri dal suolo]: Grazie d'avermelo insegnato... però non so se riuscirò ad arrivare così fino a Paperopoli!

PKNA #9 – "Le sorgenti della luna"[modifica]

  • Uno: Sempre simpatica la tua amica.
    Xadhoom: Non sono sua amica!
    Paperinik: Non è mia amica!
    Uno: Camomilla per tutti, ragazzi? Offro io!
  • [Uno e Xadhoom stanno litigando] Paperinik [infuriato]: Basta ora! Tutti e due! [A Uno]: Tu farai del tuo meglio per trovare quelle astronavi! Ci volessero anche dei mesi! [A Xadhoom]: E tu mi darai una mano con gli evroniani. Per favore, ovviamente!
  • Uno: Vuoi dire che gli evroniani utilizzano una geometria non euclidea per le loro elaborazioni?
    Xadhoom: Qualcosa di simile... ragionano su uno spazio curvo, calcolando il punto di passaggio di tre rette parallele rispetto alla sottotangente emozionale di base...
    Paperinik: Se provassimo a cercare su una guida turistica? Magari, facendo due conti...
  • Soldato evroniano: S-siamo in attesa d-di un v-vostro ordine s-signore.
    Zargon: Non imparate a parlare nei vostri favi?
  • Scusatemi, nobile Zargon... abbiamo problemi con le spore. Se volete seguirmi... sempre che lo riteniate un compito degno, naturalmente. (Ufficiale scientifico evroniano)
  • Paperino: Portami all'ultimo livello. Uscirò attraverso le fogne.
    Uno: Okay. Ti farò trovare un taxi al secondo tombino a destra!
  • Xadhoom: Non dire nulla! Non pretendo che tu capisca...
    Paperino: Forse hai ragione. Ma non permetterò che quello che è ti è capitato, succeda anche sul mio pianeta. Dovesse essere l'ultima cosa che faccio!
  • Perché i cattivi sono sempre così tanti? (Paperinik)
  • [Dopo un'esplosione] Fa caldo qui, eh? (Xadhoom)
  • Ricordate che le spore sanno difendersi! Facciamogli vedere che noi sappiamo attaccare! (Wisecube)
  • Avanti, fate i bravi! Mettetevi in posa, che vi fotografo col flash! (Xadhoom)

Angus Tales: Rumori di fondo[modifica]

  • Angus Fangus: Billy Paganino era l'unico gangster che nella custodia del violino... teneva un violino! [Parlato] Non puoi metterci un mitra, come tutti gli altri? Quell'affare è micidiale!
    Billy Paganino: S-sei ingiusto, Angus... il mio maestro ha detto che sono migliorato!
    Angus Fangus: Avrà paura che tu gli faccia visitare la baia con un paio di scarpe di cemento!
  • Allora, Fred, dov'eri la notte tra il 20 Gennaio ed il 23 Maggio? Chi ha fatto il colpo alla posta? Dov'è finita la valigetta? Chi siamo? Da dove veniamo? C'è vita sugli altri pianeti? Perché la gente tiene in giardino quegli omini di gesso? (Joe)
  • Bob: Questo non cede, Joe.
    Joe: Se l'è voluta, Bob! Fagli vedere ancora una volta le diapositive del viaggio di nozze di tuo cugino!
  • Scienziato pazzo [Dopo che Angus ha staccato la spina del suo robot combattente]: Sgrunt! Avrei potuto conquistare il mondo.
    Angus Fangus: Bah, forse con quarantamila chilometri di prolunga.

PKNA #10 – "Trauma"[modifica]

  • Gorthan: Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante se ne sognino nei vostri sistemi filosofici.
    Soldato evroniano N. 1 [all'altro soldato, perplesso]: Orazio? Tu ti chiami Orazio?
    Soldato evroniano N. 2 [all'altro soldato, ancora più perplesso]: Sistemi filocosici?
    Gorthan: Shakespeare, uno di quegli "scrittori" terrestri.
    Soldato evroniano: Scespir?
  • La civiltà della Terra è abbastanza interessante. Dovremmo studiarla con attenzione. Prima di distruggerla. (Gorthan)
  • Gorthan: Trovo l'accoglienza molto suggestiva. Sembra tutto così tranquillo.
    Rankar: Avete ragione... sembra.
    Gorthan: So di un curioso nome dato da questo planetoide artificiale dai suoi... ehm... ospiti...
    Rankar: Già. "Il Pozzo". Nessuno può uscirne da solo. Ma può capitare di venire tirati su... se l'impero ha un lavoro troppo sporco. O troppo pericoloso.
    Gorthan: Molto interessante. Molto vero.
  • Uno: [a Paperino che arriva davanti a lui in pigiama e pantofole e grattandosi la schiena] Il possente difensore della Terra fa il suo ingresso trionfale, incutendo paura e timore!
    Paperino: Ah. Ah. Ah. Molto spiritoso!
    Uno: Non dormi più?
    Paperino: Brillante intuizione! Si vede che sei un'intelligenza artificiale dalle sconfinate capacità!
  • Paura e potenza! (Trauma)
  • Di giorno, questa è la mia città. Di notte, questa città è mia. (Paperinik)
  • "Paura", voi dite? Scusatemi, ma nessuno può sapere che cosa significhi esattamente... prima di aver conosciuto Trauma! (Rankar)
  • [Investendo Trauma con la Pi-kar] Questo dovrebbe fargli male. Abbastanza. Strano. Quando gli passo vicino, sento... un disagio misto ad ansia. Mi tremano le gambe. Ah, già: credo che si chiami paura. (Paperinik)
  • Paperinik: Non può sfondare il parabrezza, vero?
    Uno: Be', dovrebbe essere praticamente infrangibile.
    Paperinik [tra sé e sé]: "Dovrebbe"? "Praticamente"? Da quand'è che Uno parla come un candidato alla vigilia delle elezioni?
  • Paperinik: Caspita, come sei grosso! Cosa ti metteva la mamma nella pappa?
    Trauma: Frullato di papero!
  • Piccolo stupido papero! (Voci nell'incubo ricorrente di Pikappa)
  • Paperinik [a Trauma, che usa un lampione divelto dal suolo come arma]: Che cos'è, un portafortuna? Forse è scarico...
    Trauma [piegando il lampione come un boomerang]: Hai ragione... Quasi, quasi... lo butto via! [lo lancia contro un elicottero televisivo]
  • Uno: E così per lui, la paura era una specie di... alimento. Finché qualcosa non si è opposto al suo potere, mandandolo in tilt.
    Paperinik: Quel "qualcosa" si chiama coraggio, Uno. Cioè la capacità di trasformare la paura in forza, energia. Senza bisogno di essere mutanti.
    Uno: ...Quando si è eroi. Anzi, supereroi.
    Paperinik: No, non è necessario. A volte può bastare... essere un piccolo, fragile papero.

Angus Tales: Cani[modifica]

  • Angus Fangus: [A un brutto ceffo] Mi duole recarvi disturbo, ma ho impellenza di conferire con voi!
    Brutto ceffo: Il vostro arrivo mi reca grande meraviglia, poiché non mi sovviene di avervi giammai conosciuto!
    Angus Fangus: L'oggetto del contendere è cotale quadrupede, il quale mi fu affidato da un signore di chiara fama. È d'uopo che voi lo ricollochiate in più sicure mani.
    Brutto ceffo: Accolgo con stupore misto a sdegno tale richiesta, che reputo oltremodo inopportuna.
    Angus Fangus: [Raccontando] Ehm... Forse non ci siamo detti esattamente tali parole, ma il senso era questo, più o meno.
    Brutto ceffo: [Con un bastone in mano] Oppongo alla vostra petizione siffatto argomento, il quale ritengo bastevolmente solido e convincente da porre termine alla tenzone.
    Angus Fangus: Vista la mala parata, ne convengo. Codesto assunto non ammette repliche.

PKNA #12 – "Seconda stesura"[modifica]

  • Paperinik: Chissà che direbbe Lyla, se sapesse che il suo amico dirigente d'azienda è anche Paperinik, il paladino mascherato!
    Uno: Specchio, padron Paperino?
    Paperinik: Sì, grazie. Io... eeeh? Che razza di costume mi hai dato?
    Uno: Quello pesante. Fa piuttosto freddo e...
    Paperinik: Mi hai rovinato l'uscita ad effetto! Tira fuori il solito equipaggiamento e non fare sempre la zia!
  • Paperinik: Avevate neutralizzato gli allarmi, ma con i miei intensificatori di luce ho avvistato il bagliore dell'oro da un chilometro di distanza.
    Ladro 1: Allora puoi levarteli! La mamma ci dice sempre di non picchiare quelli con gli occhiali!
    Paperinik: [Si toglie gli occhiali e picchia il ladro] Ecco fatto. Contento?
  • Paperinik: Gran cosa la tecnologia! Ma a volte anche una buona, vecchia palla di neve può bastare!
    Ladro 2: Non contro un fucile Maser, Pikappa! Ah! Ah! Di nuovo il trucco della palla di neve? Quello lo conosco!
    Paperinik:[Colpendo il ladro] Conosci anche quello della palla con un pietrone dentro, furbacchione?
  • Lyla: Meglio presentarli fin da subito [i droidi] come fratelli artificiali!
    Paperino: Delle macchine? Che razza d'idea! E il frigo chi sarebbe, il cugino venuto dal polo?
  • Odin Eidolon: Non potevo certo venire da te a dirti che la tua realtà era fittizia e andava ristrutturata!
    Paperinik: Soprattutto visto che per una volta mi andava alla grande!
  • Paperinik: Quella porta sembra solida!
    Odin Eidolon: Ma non lo è, per chi ha un redistributore di probabilità quantistica.
    Paperinik: Niente male! Dove posso acquistarne uno a rate?
  • Operatore: Riusciremo a ripararla [Geena] e a rimetterla in funzione.
    Paperinik: No, non fatelo! Lei non lo vorrebbe. Sono le macchine quelle che si possono riattivare.

PKNA #13 – "La notte più buia"[modifica]

  • Westcock: Non avete rispettato i patti. Male, molto male!
    Paperinik: Fate vedere a questi invasori alieni di che pasta siam...
    Westcock: SILENZIO, CIVILE! Non sono problemi tuoi!
    Zondag: Io non devo rendere conto a nessuno, terrestre.
    Paperinik: No? Forse non hai ancora notato che siete circondat...
    Zondag: TACI, TERRESTRE! Sei ancora nostro prigioniero.
    Westcock: Liberate tutti e sparite!
    Zondag: Altrimenti?
    Paperinik: [canticchiando] Altrimenti quegli elicotterucci lassù...
    Westcock e Zondag: ZITTOOO!

Angus Tales: Il grande scoop[modifica]

  • [Accendendo tutti le torce, trovandosi in un armadio]

Angus Fangus: Billy Paganino!
Billy Paganino: Angus Fangus!
Wilbur Brown: Angus Fangus!
Micheal Malone: Ih! Ih!
Wilbur Brown: Angus! Che cosa ci fai qui?
Angus Fangus: Caro Wilbur, pensavi di poter scrivere quello che hai scritto e passarla liscia?
Wilbur Brown: Mi hai seguito! Volevi rovinarmi lo scoop!
Angus Fangus: No. Volevo solo rovinarti la carriera. Ma se insisti, ti rovino volentieri anche lo scoop. Quale sarebbe?
Wilbur Brown: Allora non lo sai... E magari non sai neanche dove siamo!
Micheal Malone: [Ad alta voce] Ih! Ih! Ih!
Angus Fangus: Zitto, che ci scoprono!
Micheal Malone: Chi?
Angus Fangus: Non lo so!
Wilbur Brown: E io non ve lo dico, e io non ve lo dico...

PKNA #14 – "Carpe Diem"[modifica]

  • Fuggire è inutile, eccellenza, è finita. Non c'è più scampo, per nessuno. Abbiamo creato un immenso nulla. Un vuoto senza fine. Ditemi, signor governatore... che effetto fa uscire dalla storia? (Dott. Yamato)
  • Vostok [riferito a Newton]: Sarà per la vostra cravatta. Vi vestite al buio o avete perso una scommessa? Era una battuta...
    cNewton [impassibile]: Infatti sto ridendo.
  • Vostok: [Rivolto al Consiglio dell'Organizzazione] In altre parole, signori... passato, presente e futuro stanno per sparire!
    Consigliere: Ragazzi, detesto il lunedì mattina!
  • Vostok, voi state lavorando per la più grande organizzazione criminale del ventitreesimo secolo! Siamo pirati temporali! Dominiamo il tempo! Forgiamo la storia stessa! Quindi, vi ripeto la domanda, professore... perché non avete impedito l'incidente? (Vertice dell'Organizzazione [furiosa])
  • Vostok: [Parlando di Newton e della missione affidatagli] Si tratta di una delicatissima missione diplomatica! L'avete visto questo bestione? È inadeguato!
    Newton: Se è per la cravatta, posso cambiarla.
  • Newton: Io sono il frutto della tecnologia più avanzata del nostro tempo!
    Paperinik: Sarebbe interessante sapere a chi è avanzata!
  • Newton [parlando di Paperinik, dopo aver distrutto il duckmall per attirarlo sul posto]: Visto, ha funzionato.
    Vostok: Newton, stupido droide! La prossima volta che prendete un'iniziativa del genere, abbiate almeno la bontà di avvisarmi!
  • Paperinik [riferito a Newton]: Complimenti per la cravatta. Ti vesti al buio o hai perso una scommessa?
    Newton: Questa è vecchia. Adesso ti...
    Vostok: Adesso non farete niente, signor Newton. Ci serve tutto intero.
  • Verrò a trovarvi in carcere. State per finire in prigione senza passare dal via! (Paperinik)
  • Consigliere: Noi siamo i veri padroni del mondo. Noi siamo l'Organizzazione!
    Paperinik: L'Organizzazione? Tutto qua? Che cos'è, quando vi siete iscritti all'albo dei super-cattivi i bei nomi erano terminati?
    Consigliere: I nomi servono per distinguere le cose, Paperinik. Noi non ne abbiamo bisogno. Siamo unici!
  • Paperinik: Non funzionerà mai! La mia tuta è troppo grande!
    Newton: E la mia è troppo piccola.
    Vostok: Non avete pensato... neanche per un istante... di... ehm... scambiarvele?
    Consigliere 1[sottovoce]: Signori, siamo sicuri di aver fatto la scelta giusta?
    Consigliera: Era il migliore...
    Consigliere 2: Figuriamoci gli altri...
  • Vostok: [Dopo una spiegazione molto intricata] Mi seguite?
    Razziatore: Digli di sì, per carità...
  • La missione la conoscete, è incredibilmente semplice, come tutte le cose difficili. (Vertice dell'Organizzazione)
  • Vertice dell'Organizzazione: Inutile dirvi che se fallirete non avrete un'altra possibilità. Nessuno di noi l'avrà!
    Razziatore: Sanno sempre come metterti a tuo agio...
  • Paperinik: Allora è vero...
    Razziatore: Credevi che fosse uno scherzo.
    Paperinik: L'ho sperato fino adesso!
    Razziatore: Dì un po', non avrai paura, per caso?
    Paperinik: Solo... immensamente.
    Razziatore: Anch'io! Ma non dirlo in giro. Ho un'immagine da difendere.
  • Vostok: Una volta raggiunto, il buon esito della missione sarà affidato alla vostra iniziativa.
    Paperinik: Che, tradotto, vorrebbe dire "arrangiatevi"!
  • Razziatore: È stato bello lavorare con te, ma... evitiamo di incrociare le nostre strade in futuro. Almeno per un po'.
    Paperinik: Grazie di tutto! Sei un onesto pirata, Razziatore.
    Razziatore: Lo so. Addio, Paperinik. Nemici come prima?
    Paperinik: Nemici come prima.

Arriva Trip[modifica]

  • Razziatore: [Rientrando in casa e trovando il suo droide domestico fatto a pezzi] TRIP!!!!
    Trip: Ah, sei già qui?
    Razziatore: Figliolo, sono stanco e affamato, ho avuto una giornata dura, quindi non te lo chiederò una seconda volta... PERCHE' IL MIO DROIDE DI SERVIZIO E' SPARPAGLIATO PER TUTTA LA CASA?
  • Trip: [Dopo essere stato punito pur avendo confessato] Sono molto deluso. Speravo in un premio, ed ecco qua. Dov'è la mia ricompensa?
    Razziatore: Un premio per cosa? Per aver mentito a tuo padre?
    Trip: Per aver detto la verità. Potevo inventare una bugia qualsiasi, e tu ci avresti creduto.
    Razziatore: Tu mentiresti a tuo padre?
    Trip: No...
    Razziatore: Come faccio a sapere che non stai dicendo una bugia?
    Trip: Ehi, ci vuole un po' di fiducia per essere buoni genitori.
  • Razziatore: [Avendo appreso che la maestra di Trip gli ha spiegato come premiare l'onestà sia più importante di punire le bugie] Dunque è questo che ti insegnano a scuola.
    Trip: Vuoi parlare con la signora Foster?
    Razziatore: E' quello che farei se fossi un genitore come tutti gli altri, ma viste le circostanze parlerò direttamente con George Washington! [Il protagonista dell'aneddoto raccontato da Trip per giustificarsi]
  • Trip: Non vorrai alterare il corso della storia!?
    Razziatore: Sto semplicemente tutelando il mio diritto a rimproverarti quando fai qualcosa di sbagliato.

PKNA #15 – "Motore/Azione"[modifica]

  • Paperilla Starry: [riferendosi a Sean Leduck] Non riusciresti a interpretare l'albero in una recita scolastica!
    Sean Leduck: Non è vero! Me lo facevano sempre fare... E non ho mai sbagliato una battuta!
  • Paperinik: [parlando di Patemi] Oh, scuusa! Mi rendo conto che questa soap opera non sia all'altezza di tanta intelligenza artificiale! Dai, cambia canale! C'è un documentario sul linguaggio dei castori su...
    Uno: No! No! No! [un attimo di silenzio, arrossisce]
    Paperinik: Ehi, non arrossire... Che poi sembri Due!
    Uno: Ebbene, non ho difficoltà ad ammettere di provare un interesse puramente... Antropologico per "Patemi".

PKNA #19 – "Zero Assoluto"[modifica]

  • Paperinik: Quell'astronave è enorme!
    Uno: Sei attento ai dettagli, tu!
  • Uno: Per scoprire che fine abbia fatto l'equipaggio della navicella c'è soltanto un sistema... controllare di persona.
    Paperinik: Però! Il mio oroscopo diceva: "Saturno favorisce lunghi viaggi."
  • Urk: Ma... un momento... non eravate in quattro?
    Paperinik: Però! Vai forte in matematica, Urk!
  • Paperinik: Volevo proporti un viaggio.
    Urk: Dove?
    Paperinik: Ehm... Saturno.
    Urk: Ah. Mi perderò la partita dei Paperopoli Destroyers, immagino.
    Paperinik: Vedo che la notizia ti ha sconvolto...
  • Lyla: Chi è... quello?
    Paperinik: Oh, io non l'ho invitato. Non è un amico vostro, vero? Allora sarà il caso di presentarci!
  • "Fai il supereroe, visiterai l'universo!" (Paperinik)
  • Paperinik: E tu, come hai fatto a uscire?
    Uno: Semplice! Ho fatto come nei film... ho sfondato la porta!
  • Paperinik: Che c'è, Urk? Non sei contento? Stiamo tornando a casa, no?
    Urk: No. Voi state tornando a casa.

PKNA #20 – "Mekkano"[modifica]

  • Le stelle. Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere. Le stelle. Sono illuminate perché ognuno possa ritrovare la sua. Guarda il mio pianeta. È proprio sopra di noi. Ma com'è lontano! Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry. È così paradossale morire con le parole di un terrestre. (Gorthan)
  • [Riferendosi a Gorthan] Elargisce perle di saggezza ed è piuttosto pesante. Dev'essere un insegnante. (Paperinik)
  • Gorthan: IL SERBATOIO! DOV'È IL MIO SERBATOIO?
    Paperinik: Come disse l'automobile dopo l'incidente.
  • Gorthan: Terrestri, vi osservo da tempo. Ho imparato a conoscervi.. e a odiarvi. Vi odio perché vivete di intense emozioni, che io posso solo rubare. Vi odio perché date anima e corpo ai sogni.. e io posso solo ammirarli. A causa vostra ho rinnegato la mia stessa natura, tradito i miei fratelli, combattuto i miei figli.
  • Paperinik: Coscienza? Tutto qua? Io l'ho presa dopo il morbillo.
    Gorthan: Questo è umorismo di bassa lega. Ecco perché vi odio. Voi terrestri siete...
    Paperinik e Uno: E PIANTALA!
  • Gorthan: Lo sento. Nella mia testa.
    Paperinik: Ci siamo. Sente le voci.
  • Gorthan: Per le manette magnetiche, devo ringraziare te?
    Paperinik: Figurati. È stato un piacere.
  • Gorthan: Io non esiterei un attimo ad eliminarti. Mentre tu...
    Paperinik: È questa la distinzione tra le nostre due razze.
    Gorthan: Ti sbagli. Sono identiche. Non hai studiato la tua storia, a scuola? L'unica distinzione è che noi evroniani concludiamo le guerre molto più in fretta.
  • Voight: Avete chiamato rinforzi e avvertito mio zio?
    Sergente Burns: Sì, ha detto di riferirvi che... siete un inetto.
  • Paperinik: Le manette! Le hai spaccate. Come hai fatto?
    Gorthan: Sono uno scienziato. Il mio compito consiste nel potenziare i soldati.
    Paperinik: Ho capito. Sei caduto sulle tue provette, quando eri piccolo.
  • Quando ti sarai consolato, sarai contento di avermi conosciuto. Sarai sempre mio amico. E aprirai a volte la finestra. E, guardando il cielo, dirai... sì, le stelle mi fanno sempre ridere. (Didascalia)
  • Voight: Ma... ma... è uno scherzo! Dimmi che stai scherzando. Dimmelo! Dì qualcosa, vecchio rimbambito!
    Zio di Voight: Tu... sei un i... un i...
    Voight: Ho capito. È inutile che ti affatichi. Vuoi dirmi che sono un inetto!
    Zio di Voight: No. [Schiacciandogli il naso] Sei un idiota. Lo sai che odio ripetermi.

Speciale 98 – "Zero/1"[modifica]

  • Linea d'ombra. C'è chi la chiama così. È il confine più difficile da superare. Per tutti. Anche per un supereroe. Soprattutto quando deve ripartire da zero. (Didascalia')

Archie[modifica]

  • È una questione di coraggio, in fondo. E a lui non dovrebbe mancare. È un supereroe, no? Ma allora, perché non si decide a scendere? Perché, forse, tutto il coraggio che ha dimostrato sfidando centinaia di criminali, trappole, pericoli, avventure... tutto quel coraggio non basta per affrontare un addio. Da quanto tempo si conoscono? Non riesce nemmeno a ricordarlo, Archimede è sempre stato al suo fianco. Prima... e dopo. Quando lui ha cominciato non solo ad essere più "soltanto" Paperino... ma anche Paperinik. Ma quello è rimasto un segreto per tutti. E così, tutte le volte che, per qualche ragione, gli mostrava il suo vero volto... a cancellare tutto provvedevano le Caramelle Cancellin. Davvero straordinarie, le Car-Can. Come tutte le invenzioni di Archimede, d'altronde. C'è qualcosa di buffo in tutto ciò. Peccato che stanotte non abbia voglia di ridere. Sono successe troppe cose, e tutte insieme. Nuovi nemici. Nuovi amici. Una nuova vita dove non c'è posto per Archimede. Ed è meglio così. Non sarebbe giusto sconvolgere la sua esistenza tranquilla... sempre con la testa fra le nuvole, il buon vecchio Archie! E in quella testa, sempre una nuova invenzione, per stupire il mondo. O almeno zio Paperone. Deve dirgli addio, e subito. Trovando una buona scusa. Già, perché nessuno deve sapere che cosa c'è all'ultimo piano della Ducklair Tower. E chi sta minacciando la Terra. (Uno, [didascalia, riferita all'addio tra PK e Archimede])
  • Archimede: Ciao, Paperinik. Perché non entri?
    Paperinik: Come hai fatto a riconoscermi?
    Archimede: Non ricevo molte visite la notte. E i ladri non si presentano con un... colpetto di tosse imbarazzato!

I conti tornano[modifica]

  • Paperino [al telefono]: P-pronto?
    Paperone: Quasi, mi sto vestendo.
  • Paperinik [didascalia (PK sta cercando di far smettere di contare a suo zio i piani della Ducklair Tower, altrimenti scoprirà il piano segreto)]: Neppure Zio Paperone potrebbe resistere al vecchietto in difficoltà...
    Paperinik [travestito da vecchietto]: Scusate, mi sono perso.
    Paperone: Là c'è uno stradario. Novantacinque, novantasei...
    Paperinik [didascalia]:...alla ragazza in fuga...
    Paperinik [travestito da ragazza]: Aiuto! Mi inseguono!
    Paperone: Entrate in questo tombino. Vi copro io. Centonove, centodieci...
    Paperinik [didascalia]: ...al passante rompiscatole...
    Paperinik [travestito da passante e mostrando delle foto]: Questi sono i miei figli.
    Paperone [mostrando le foto delle sue monete]: E questi sono i miei. Centoventicinque, centoventisei...
    Paperinik [didascalia]: A UNA BOTTA SULLA...

PKNA #22 – "Frammenti d'autunno"[modifica]

  • Ti ricordi di me? Abbiamo raccolto insieme i fiocchi d'inverno... respirato i cento petali della primavera... soffiato le melodie nelle conchiglie estive... planato dolcemente con le foglie d'autunno. Non puoi non ricordare, perché tutto è scritto nella tua mente immacolata. Perché il mio viso è nascosto fra i tuoi sogni inquieti. Perché i ricordi... non si dimenticano di te... Lyla. (Leonard Vertighel)
  • Paperinik: Ma, si è trattato di un errore...
    Lyla: ... umano? No, Paperinik. Non sono programmata per fare errori. Anche se apprezzo il complimento.
  • Il tempo, Lyla. Sarà il tempo a far emergere tutto. Capirai presto di non essere come le altre foglie, in balia del vento. Potrai finalmente assaggiare la linfa vitale del ricordo. (Leonard Vertighel)
  • Giudice: Dicevate, avvocato Photomas?
    Photomas: Non me lo ricordo, vostro onore. Mi affido al verbale.
    Verbale: Avete detto... "Ehm... vostro onore... uhm... che si fa, adesso?"
  • Lyla: Ma... la megalopoli è distrutta!
    Uomo senza volto (Leonard Vertighel): Meglio così. C'è meno traffico. Andiamo a casa, adesso.
    Lyla: Come può esserci una casa, in mezzo a queste macerie?
    Uomo senza volto: Eccola. Non la rammenti? L'abbiamo costruita insieme.
    Lyla: È bellissima. L'avevo quasi dimenticata.
    Uomo senza volto: In questo giardino, hai piantato tu ogni singolo seme.
    Lyla: È vero. Devo curare le rose.
    Uomo senza volto: E il mio viso. Devi finire di ricordarlo, Lyla. Così potrai guardarmi finalmente negli occhi.
  • L'autunno sta finendo. Una brezza fredda entra nella nostra anima. La verità è un ricordo ricoperto di foglie, Lyla. Per farla emergere, basta un colpo di vento. (Leonard Vertighel)
  • La nostra breve stagione è finita, Lyla. Per te, è durata poco. Il tempo di un sogno confuso. Forse, non saprai mai che quel sogno... era anche il mio. (Leonard Vertighel)
  • Paperinik: Fatemi indovinare. Avete fatto tutto questo per crearvi un piccolo esercito personale e poter conquistare il mondo.
    Leonard Vertighel: Ah! Ah! Ah! Complimenti!
    PK: Visto? Ho naso per queste cose.
    Leonard Vertighel: Dite la verità. Leggete molti fumetti?
    PK: Bè, qualche volt... eh?
    Leonard Vertighel: Guardatevi attorno, signor Paperinik. Il mondo è già mio! Ho creato l'immagine del futuro. Ma è al passato che bisogna guardare. Una volta le cose avevano più sapore.
    PK: Eh, sì. Conosco una nonnina che fa delle ottime torte.
    Leonard Vertighel: Non capite, vero? Ho sprecato una vita a cercare l'immagine perfetta. E l'ho trovata.
    PK: Lyla.
    Leonard Vertighel: Bravo. Secondo voi, perché un uomo insegue i sogni?
    PK: Domanda da talk show notturno. Qual è la risposta?
    Leonard Vertighel: Per amore... solo per amore.
  • Paperinik: L'amore non si crea in un laboratorio.
    Leonard Vertighel: Chi l'ha detto? Io ci sono riuscito!
  • Leonard Vertighel: Pagine e foglie. Quanto sapere è contenuto in una pagina e quanta vita in una foglia?
    Paperinik [tra sé e sé]: Sta dando i numeri. Devo liberarmi.
    Leonard Vertighel: Conoscenza e vita. Ho avuto tutto, tranne una cosa. Immensa. Unica. Irraggiungibile.
  • Quando le piante hanno lasciato la presa, le fiamme erano alte. Mi chiedo ancora come ho fatto a salvarmi. Il fumo ha annebbiato i ricordi. E io ho cercato la luce. (Paperinik)

PKNA #23 – "Vuoto di memoria"[modifica]

  • Lyla: E dai, dov'è finito il tuo senso dell'umorismo? Cercavamo di sdrammatizzare!
    Angus Fangus: Capisco. Quand'è che arrivano le torte in faccia?
  • Angus Fangus[al telefono con la madre]: Ciao, mamma! Quanto tempo! Pensa che stavo giusto per chiamart... Davvero!...Ehi, non è carino da parte tua! Come puoi non fidarti di tuo figlio?...Ehm, sì, forse puoi... ma dobbiamo parlare ancora di quella storia? Ero solo un bambino, e poi potevano scrivercelo sopra che era dinamite...be', più in grande!
  • Angus Fangus: Grazie del passaggio, amico.
    Automobilista: Grazie a te per i trenta dollari.
    Angus Fangus: Ecco come rovinare la poesia.
  • Angus Fangus: Sono qua da un minuto soltanto e già mi sembra di essere tornato ragazzino. Le stesse case... la stessa strada... gli stessi odori... la stessa luna...
    Rangi Fangus: Angus, ti sembra l'ora di arrivare a casa?
    Angus Fangus: La stessa mamma!
  • Angus Fangus: Gli aeroporti erano una tragedia. Decine di voli cancellati... il computer non aveva registrato la mia prenotazione... e i bagagli sono finiti a Pechino!
    Rangi Fangus: Non dovrebbe essere troppo difficile ritrovarli, se ci hai messo dentro i tuoi calzini!
    Angus Fangus: Ah ah! E adesso perché non mi chiedi se mi sono lavato il collo.
    Rangi Fangus: Perché so già la risposta.
  • Angus Fangus: Lascia fare a me. Li conosco io: gente schietta e genuina, pacifica ed ospitale. [Entrano in un bar] Ehilà gente! Come va? Igh igh!
    Paperinik [camminando in un silenzio ostile e sussurrando]: Schietta e genuina, pacifica ed ospitale...
    Angus: Lascia parlare me... [al barista] ehi, si può mangiare qualcosa?
    Barista: Sto chiudendo.
    Angus: Ma se è l'alba!
    Barista: Appunto.
  • Angus: Però, ti viene bene il numero del ventriloquo. Igh igh!
    Paperinik: Vuoi vedere quello del giornalista segato in due?
  • Uao! Come in un film di scienziati pazzi! (Adam Mood)
  • Ewan Loke: Perché accontentarsi di molto... [riduce in pezzi con una mano il CD con l'antivirus di Adam Mood] ...quando si può avere tutto?
  • [Quando Paperinik gli mostra il CD del musical di Baldo l'allegro castoro]: Io adoro Baldo! (Uno)

PKNA #24 – "Crepuscolo"[modifica]

  • Urk: Ho imparato che malgrado tutte le nostre convizioni, non c'è mai niente di certo... In ogni caso mi mancherete. Mi mancherete tutti, così come mi mancherà il vostro incredibile mondo. Non il migliore, non il peggiore. Un mondo strano, certamente. Ma, dopotutto, un mondo nel quale ci sono ancora persone capaci di farti dimenticare che vieni da lontano, non può essere un mondo cattivo! Con affetto, Urk.

PKNA #25 – "Fuoco incrociato"[modifica]

  • Adesso mi spieghi qual è esattamente il problema? [Vede un robot gigante in mezzo alla baia] Okay! Non tener conto dell'ultima domanda. (Paperinik)
  • Sai qual è la cosa che mi piace più della Terra? L'ospitalità! (Yak)
  • [Didascalia] E così fra le due razze regna l'armonia, la pace, l'amicizia, la collaborazione, e...
    Yak:...L'idiozia! Ecco ciò che non finirà mai di stupirmi di te!
    Kurg: Ecco, mi offendi.
  • Evroniano: L'alternatore di antimateria! Fa ancora quel rumore! Arriva l'addetto, finalmente!
    Tecnico evroniano: Ehilà! Uhm... nulla di grave. Opererò con la procedura standard. [tira un pugno massiccio all'alternatore] Se vi dà ancora noie, chiamatemi.
  • T99: Divertente. Un rudimentale campo di energia!
    Uno: RUDIMENTALE? ORA GLI INSEGNO IO...
  • Darko: Qualcuno mi aveva riferito che sei un eroe. Ma forse si era sbagliato.
    Paperinik: O forse siete voi a non aver capito che cosa significhi essere un eroe!
  • Paperinik: Non male il tuo cannone, Uno! È riuscito addirittura a sfrisargli la verniciatura!
    Uno: Tu non puoi immaginare quanto costi un carrozziere evroniano!
  • Uno: Sei riuscito a farti notare!
    Paperinik: Che cosa non si fa per un po' di celebrità!
  • Argon: È inconcepibile, inammissibile, imperdonabile! Uno stupido alternatore di antimateria rotto non può fermare la gloria!
    Evroniano: Eccellenza, la gloria, no... ma un incrociatore, sì.
  • Ripetilo ancora, terrestre. Sai, noi organismi cibernetici proviamo sempre una certà curiosità per quella che voi "organici" chiamate fantasia! (T99)

PKNA #27 – "I mastini dell'universo"[modifica]

  • Plutz! [...] E anche grabbaga plutz e cyssa! (Neopard)
  • [Dopo la cattura di Paperinik] Onore al suo fegataccio alieno. È stata la sua prima e ultima battaglia. (Neopard)
  • Paperinik [a Neopard, che lo ha appena liberato usando due robot potentissimi mai visti prima]: Perché non hai usato questi terribili Mark 12 fin dall'inizio?
    Neopard: Con quello che costano? E poi ho solo questi due!
  • Il mercenario che sa quando arrendersi è buono per la prossima volta! (Neopard)

PKNA #29 – "Virus"[modifica]

  • Paperinik [Ai marines venuti ad arrestarlo]: C'è una festa in maschera da qualche parte oppure avete visto troppi film d'azione?
    Voce fuori campo: 213, prendi lo scudo! 215 e 216, bloccate il prigioniero!
    Paperinik: Bei nomi! Vostra madre non doveva avere molta fantasia!
    Voce fuori campo: Il generale ti aspetta!
    Paperinik: Non bastava una telefonata?
  • Sapete cosa vi manca, ragazzi? Il senso dell'umorismo. (Paperinik)
  • Ziggy: Si dice rapito, Mary. Perché non andiamo a dare un'occhiata?
    Mary Ann: Che bella idea! Potremmo presentarci dal generale Westcock e magari arrestarlo! Che ne dici?
  • Ziggy: Da quando è legale rapire un libero cittadino e farlo sparire dentro un camioncino?
    Mary Ann: E chi ti dice che non lo stessero prelevando per qualche missione speciale?
    Ziggy: Come no... e gli puntavano addosso i mitra per ripararlo dalla luce della luna!
  • Westcock: Non avevi ancora incontrato l'ira di Westcock!
    Paperinik: Uh... tremo solo all'idea!
  • Ziggy: Okay! Ho un piano.
    Mary Ann: Non vedo l'ora di sentirlo, Ziggy...
    Ziggy: Entriamo, lo troviamo, lo portiamo fuori. Semplice, no?
    Mary Ann: Geniale, addirittura...
    Ziggy: Quale delle tre fasi non ti convince?
  • Ziggy: Tu e io. Almeno un'ultima volta.
    Mary Ann: Contro quanti altri mulini a vento vuoi combattere?
    Ziggy: Finché ce ne sarà uno in piedi, Ziggy sarà sempre dell'altra parte!
  • [Mentre sta attaccando la base] Aaah... è in momenti come questi che amo il mio lavoro! (Evroniano)
  • Mary Ann: E ora cercate di starmi dietro!
    Wisecube: Ehm... vorrei segnalare alla nostra salvatrice che l'uscita è dalla parte opposta!
  • Per me, tradire la nazione significa nascondere segreti vitali! (Wisecube)
  • Paperinik [Mentre picchia gli evroniani con i piedi]: Guardate, ragazzi! Senza mani!
  • L'accesso a tutto ciò che potrebbe insegnare qualcosa su come funziona il mondo deve essere illimitato e completo. Tutta l'informazione dev'essere libera. (Didascalia)

PKNA #30 – "Fase Due"[modifica]

  • Chuck [vedendo un evroniano]: Aaaah! Proprio come nei film!
    Hank: Bè, non fermarti a chiedergli un autografo!
  • Zukkon: Significherebbe infrangere i nostri accordi con i militari terrestri.
    Sommo Zotnan: Mi stupite, Generale Zukkon. Da quando Evron rispetta i patti con i più deboli?
  • Paperinik [agli Evroniani di scorta ai guastatori]: Ehi, violetto! Quel tuo dischetto ce l'ha, l'air bag laterale? No? Peccato. Meno uno... [sfascia il primo dischetto] e meno anche l'altro! Ih! Ih! [sfascia il secondo dischetto]
    Evroniano 1: N-non avvicinarti. Che cosa vuoi?
    Paperinik: Solo qualche risposta. Scegli la busta uno, la due o... un sacco di botte?
    Evroniano 2: Aspetta, Forkhon!
    Evroniano 1: Che cosa vuoi, Vagohn?
    Evroniano 2: Noi siamo guastatori. Io non ho dato l'esame per le truppe d'assalto.
    Evroniano 1: Nemmeno io. Teoricamente non siamo tenuti a batterci. [scappano] Quindi meglio battercela.
    Paperinik: E veloci, guastatori, altrimenti vi guasto io! [parlando con Uno] Tsk! Non ci sono più i guerrieri di una volta!
  • Uno: [Di fronte ad un macchinario] Boh?
    Paperino: Conclusione davvero significativa. E in codice?
    Uno: Che fine umorista. Ricordami di ridere, prima o poi.
  • Evroniani... li adoro. Sono operativamente funzionali e non fanno mai domande! (Due)
  • Sono passati due anni, DUE! Non può essere un caso, questo numero è un segno del destino! E ora tutto è pronto per la seconda fase della contesa con il mio caro gemello... un altro DUE... ah ah ah!!! (Due)
  • Caporale Evroniano: Fuoco!
    Paperinik: Che coincidenza! Stavo per dirlo io... [gli evroniani gli sparano addosso] Forte il vostro spingardino, ragazzi! Ma è anche resistente? Vediamo che succede se ci atterro sopra...
  • Paperinik: Sono a casa, Uno.
    Uno[vestito da mogliettina]: Bentornato, caro. Novità al lavoro?
    Paperinik: Nessuna... a parte due squadriglie di Evron.
    Uno: Se arrivi a dieci, vinci una bambolina!
  • Rintracciarci a vicenda è sempre stato difficile, mio caro gemello, ma come vedi ho aggirato il problema! Non mi fai i tuoi complimenti? (Due)
  • [Due astronavi esplodono] Questo gonfierà un po' della vostra assicurazione, ragazzi. (Paperinik)
  • Complimenti, "Sommo"! Allora è vero che DUE teste ragionano meglio di una! (Due)
  • A mai più rivederci, ottusi Evroniani! (Due)

PKNA #31 – "Beato Angelico"[modifica]

  • [Tra i resti di un esplosione] Lo dico sempre... mai giocare con i fiammiferi. (Paperinik)
  • Più cose vedo, più cose conosco. Più cose conosco, meno cose capisco. (Last Echo)
  • Portiere: Buongiorno, signor Fangus. Come va?
    Angus Fangus: Mai stato meglio. Ho solo dovuto spingere la mia auto per due chilometri. Dovreste provare anche voi!
  • Paperino: Ottimo lavoro! Stai diventando sempre più in gamba.
    Uno: Grazie. Detto da te, è un gran complimento... anche se io sono in gamba da sempre!
  • Qual è la merce più preziosa del pianeta? A pensarci bene, la risposta è semplice. Io la conosco, ma non penso di essere l'unico. Sono le informazioni, vere o false che siano. Lo dicevo che la risposta era semplice. Devo smetterla di parlare da solo o rischio di prendermi sul serio. (Mitchell)
  • Agente P.B.I.: Ehm! Signore...
    Mitchell: Ancora un momento e sono tutto vostro. Anzi, siete tutti miei!
  • Paperino: Ehi, Angus! C'è qualcosa che lampeggia sul tuo monit... oof!
    Angus Fangus: Fatti in là, papero!
    Paperino: Se c'è qualcosa che conosci bene, sono le buone maniere!
    Angus Fangus: Me le ha insegnate la mamma, grazie!
  • Suona come "stiamo pestando i piedi a un pezzo grosso!" In tal caso, vi procurerò un paio di stivaletti rinforzati! (Paperinik)
  • Paperinik[parlando di Last Echo]: Come hanno fatto a localizzarci?
    Uno: Lo sai come sono fatti... vedono volare qualcuno, ne calcolano la traiettoria, poi la seguono... e a volte trovano quello che cercano! Fila via!
  • Giornalista: Apriamo la pagina economica collegandoci con la borsa...
    Paperino: Abbassa pure il volume, Uno. Questa è materia per Zio Paperone, non per me.
  • Angus Fangus: Faccio solo il mio mestiere.
    Mary Ann: E lo fai male!
    Angus Fangus: Questione di punti di vista.
    Mary Ann: Quello degli innocenti è l'unico che conti!
  • Uno: Non sono mai caduto così in basso!
    Paperinik: Ma se stiamo volando a cinquecento metri di quota!

PKNA #33 – "Il giorno che verrà"[modifica]

  • Paperinik: Fate qualcosa, Photomas. Non voglio rimanere rinchiuso in questa cella minuscola.
    Photomas: Tranquillo! Ho amicizie in alto... Vi farò avere una cella più grande.
  • Razziatore: Sono qui per parlare di affari, mio simpatico amico.
    Cronocomandante: Non sono tuo amico.
    Razziatore: Se è per questo non sei neppure simpatico.
  • Cronocomandante: Come riuscirete a frenare la corsa della base?
    Nash: Questa è la parte più interessante del progetto... con un buco nero artificiale che attirerà la massa di Time Ø.
    Paperinik: Oh.
    Razziatore: Perché dici "oh"? hai capito qualcosa?
    Paperinik: Lo dicevo anche a scuola, ha sempre funzionato.
  • Kronin: Come diceva Cicerone, grave è il peso della propria coscienza.
    Fulton: Avete studiato Cicerone?
    Kronin: No, ma una volta gli ho rubato in casa.
  • Il tuo tempo è scaduto! (Kronin rivolto al Razziatore)
  • Paperinik: Non facciamoci attendere, la puntualità è la prima regola di ogni eroe.
    Cronocomandante: Credevo che fosse il coraggio.
    Paperinik: Diciamo che se c'è aiuta.
  • Cronocomandante: State bene, Fulton?
    Fulton: Sono... stato uno stupido.
    Cronocomandante: Non vi sopravvalutate.
  • Paperinik: RAZZIATORE! Torna dentro!
    Razziatore: Ho vissuto male per troppo tempo, Paperinik... Ma se devo... Cough... se devo uscire di scena, voglio farlo decentemente.
    Paperinik: NO! NON DEVI!
    Razziatore: Un'ultima cosa... ho un figlio nel ventitreesimo secolo chiedigli scusa da parte mia.
    [Piangendo per la morte del Razziatore]Paperinik: Razziatore...
  • Tempoliziotto: E così anche l'eroe del ventesimo secolo se ne è andato!
    Cronocomandante: Ormai dovreste saperlo che non esistono eroi, sono solo persone che fanno la differenza. Gli eroi non sono fatti come ce li immaginiamo.

PKNA #34 – "Niente di personale"[modifica]

  • Paperinik [Riferito a Newton]: Conosco il tipo con la cravatta orrenda, ma non ho nessuno intenzione di fermarmi a fare conversazione!
    Trip: Ricevuto!
    Newton: Bè, a me piace.
  • Newton [dopo che Paperinik, partendo con la Pi-kar, ha accidentalmente rotto la sua amatissima cravatta verde a rane fucsia fluorescente]: La mia cravatta! Quel papero me la pagherà!
    Grifone: Eccellente, Newton! Ora abbiamo entrambi un buon motivo per disintegrare Pikappa!
  • Non sarò mai come te! (Trip, rivolto al Grifone, ossia il suo io del futuro in un continuum alterato)

PKNA #35 – "Clandestino a bordo"[modifica]

  • Capo trafficanti [parlando di Mary Ann]: Rinchiudila lì dentro! Ci occuperemo di lei più tardi!
    Capitano/Paperinik: No! Lì no!
    Marinaio: Perché no?
    Capitano/Paperinik: Perché è un posto piccolo e stretto! È scomodo per una ragazza! E poi... [trovano il vero capitano]...e poi c'è già qualcuno! Eh, eh!
    Marinaio: Il capitano?!
    Trafficante: Ma se lui è il capitano... tu chi sei?
    Capitano/Paperinik: Andiamo, non è difficile. [Trasformandosi] Quanti altri paperi mascherati conoscete?
  • [Xadhoom è appena andata via] Sigh! La festa è finita e, come al solito, tocca al padrone di casa rimettere tutto in ordine. (Paperinik)
  • Uno: Usa il comando morfosimbiotico! Mimetizzati!
    Paperinik: Buona idea! Se ha funzionato prima, funzionerà anche adesso. [Si trasforma in un albero in mezzo al deserto]
    Uno: Complimenti.
    Paperinik: Oh, insomma! È la prima cosa che mi è venuta in mente...
  • Paperinik: Uh-oh! Spingi sull'acceleratore, Uno. Sto per perdere il treno!
    Uno: Reggiti!
    Paperinik: VIA! [Entrando nell'incrociatore, si strappa il vestito e cade su alcuni bidoni di cibo] Ouch! Non è stato un ingresso troppo discreto, vero?
    Uno: Se intendi tra il mediocre e l'ottimo, direi proprio di no!
  • Operatore: Sublime signore, abbiamo un problema...
    Ammiraglio Monodon [Rivolto al capoprogetto]: Vi devo lasciare, dottore! A quanto pare, la corazzata ha bisogno di me. Potere e Potenza!
    Capoprogetto: Ora e sempre, potere e potenza!
    Ammiraglio Monodon: SCARTO DI EVRONITA! Se c'è qualcuno che ha un problema, quello sei tu! COME OSI INTERROMPERMI MENTRE PARLO CON IL COMANDO DI MISSIONE? VUOI METTERMI IN DIFFICOLTÀ DAVANTI AL CAPOPROGETTO?
  • Paperinik: Una pianta della nave. Fantastico! Se solo riuscissi a capire cosa c'è scritto...
    Evroniano: Voi siete qui. Nel posto sbagliato, al momento sbagliato.
    Paperinik: Questo l'avevo intuito. In ogni caso, grazie dell'informazione!
  • Balan: Anche se incrociassimo Xadhoom, faremmo in tempo a invertire la rotta e lasciare che se occupino i quattro caccia!
    Gastheron: TRE caccia.
    Balan: Non sai più contare, Gastheron? Siamo partiti con quattro caccia.
    Gastheron: Lo so! Ma qui ne vedo solo tre! Anzi, due... uno...
    Balan: Grande Evron!
  • Keeran: La stazione Acheron non ha ancora terminato il posizionamento delle boe e la nostra camera di ergoemissione non è ancora operativa.
    Ammiraglio Monodon: Perdonate la mia scarsa memoria... chi di voi è il primo ufficiale scientifico?
    Ufficiale scientifico: I-io, signore!
    Ammiraglio Monodon: Keeran... raggio devolutivo, per favore. [Rivolto all'ufficiale, mentre lo distrugge] Consideratevi rimosso dall'incarico.
  • Infidi come sempre! Dev'essere una questione genetica... (Paperinik, tra sé e sé)
  • Videocamera: Identificarsi. Digitare sequenza personale, prego.
    Paperinik: Ehm... non disturbatevi! Passo più tardi, magari!
    Videocamera: Siete in un'area riservata. Il non rispetto del protocollo di riconoscimento sarà immediatamente sanzionato. Digitare sequenza personale, prego.
    Paperinik: Sssh! Abbassa la voce! Me ne sto andando, contento?
    Videocamera: Digitare sequenza personale, prego.
    Paperinik: OH, INSOMMA! ORA BASTA!
    Videocamera: Gaaak... allarme intr... crrkzzkzz... INTRUSO! ALLARME!
    Paperinik: Te la sei cercata, ficcanaso! [addentandola]
  • Evroniano: [In sala mensa] Che c'è di buono, Zuppon?
    Cuoco: Ho terrore fresco proveniente da Antares IV, allergia del pianeta Kalandron, e poi c'è questa.
    Evroniano: Che roba è?
    Cuoco: Energia emozionale per palati fini. Viene direttamente dalla Terra, sapete? Joye de Vivre. Risucchiata a una comitiva di turisti.
    Evroniano: Nouvelle cuisine. Bah, non fa per me.
  • Evroniano1: [sottovoce] Guarda. E' Paperinik.
    Evroniano2: Presto. Voltati dall'altra parte.
  • Paperinik: [travestito da coolflame, viene morso da Zundaff, il cane dell'ammiraglio] AHIA!
    Scienziato: Uh? Qui c'è qualcosa che non và! I coolflames non parlano! Chi di voi ha gridato? [indica Paperinik] Sei stato tu?
    Paperinik: No!
    Scienziato: Aha!
    Paperinik: Ops...
  • Evroniano1: Ma io quel tipo l'ho già visto!
    Evroniano2: È PAPERINIK! TERMINATELO!
    Paperinik: È il momento per una battuta spiritosa! Sentite questa... SCUDO!
    Evroniano1: Non l'ho capita.

PKNA #36 – "Lontano lontano"[modifica]

  • Astronave: Un po' di musica, tesoooro?
    Paperinik: No.
    Astronave: Un po' di raafghnn caldo?
    Paperinik: No.
    Astronave: Un po' di...
    Paperinik: Di silenzio, nave.
  • Astronave: Tu hai bimbi, tesoooro?
    Paperinik: Tre nipoti. Sigh...
    Astronave: UN SOSPIRO! Tesoooro, credevo fossi un duro! Invece hai taaanta nostalgia!
    Paperinik: Era uno sbadiglio, nave! Guida e sta' zitta!
    Astronave: Era un sospiro.
    Paperinik: Zitta.
    Astronave: Di nostalgia.
    Paperinik: Guida.
  • Imperatore: Già, già. La sconfitta di Xadhoom potrebbe essere... bruciante.
    Consigliere1: Ah! Ah! (Ridi!)
    Consigliere2: Eh! Eh! (Perché?) Uh! Uh!
    Consigliere1: Basta, adesso!
  • Paperinik [colpendo un evroniano]: Sorpresa! Sorpresi?
    Xerbiano: Chi sei tu?
    Paperinik: Uno che sa come prenderli! T'insegno, se vuoi! Primo, ci vuole tatto! [colpisce un altro evroniano] Secondo, ci vuole sensibilità! [schiva un terzo evroniano, poi vede un grossissimo evroniano] Terzo, ci vuole... q-qualcuno che mi dia una mano!

PKNA #38 – "Nella nebbia"[modifica]

  • [Paperino è sospeso dal 150° piano] Uno: Hai bloccato bene il cavo della carrucola?
    Paperino: Bloccato in che sens... OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!
    Uno: In questo senso. Verticale, direi!
  • Ahrimadz: Ma mentre ero chiuso sui libri del sapere remoto, la tua cultura ci ha invaso!
    Paperinik: La mia che cosa? Io sono stato promosso alle elementari solo per anzianità di servizio!

PKNA #42 – "La sindrome di Ulisse"[modifica]

  • [Vedendo gli abitanti di Port Whale attaccare il gorilla di Kaplan]: Siete un bel gruppetto di vigliacchi! Frequentate lo stesso circolo di molluschi o vi siete trovati con un annuncio? (Paperino)
  • [Vedendolo per la prima volta dopo tre giorni di perdita di memoria di Pk] Uno: Bentornato a bordo, socio! Come mai da queste parti?
    Paperinik: Passavo.
  • Paperino: Che cosa sta succedendo, Uno?
    Uno: A parte essere attaccati da un mostro degli abissi, intendi?
  • Capitano Mackerel: Tu hai paura del mare, papero?
    Paperino: Bè... no... Anche se tutta questa acqua incute un certo... rispetto, ecco.
    Capitano Mackerel: Rispetto, giusto! Ho navigato per più di cinquant'anni e ciò che ho capito è che il mare né ci ama né ci odia... ci tollera! E quando osiamo troppo, quando lo offendiamo, quando pecchiamo di presunzione, è allora che ci punisce!
  • [Durante un attacco da parte degli squali geneticamente modificati] Paperinik: Cosa consigli per i nostri pesci, socio?
    Uno: Che domande: maionese.

PKNA #43 – "Tempo al Tempo"[modifica]

  • Silenzio, ore! Fermatevi, minuti! Il vostro signore e padrone vi ordina di riflettere sul destino dell'uomo! L'uomo! Colui che ha osato troppo, attraversando i miei corridoi, sbirciando nelle mie stanze, nascondendosi tra le pieghe delle mie vesti! Non esiste creatura parimenti oltraggiosa e irriverente! Nessun altro essere pretende di cavalcare la materia e di affollare impunemente il mio spazio! Ma da oggi chiuderò le mie cento porte. Mi riprenderò ciò che è mio, istante per istante! Nessun mortale può prendersi gioco di me! (Signore del Tempo)
  • Vostok [entrando nei laboratori Eidolon in pigiama]: Yawn! Qualcuno ha accennato alla colazione?
    Paperinik: ?!
    Vostok: Paperinik!
    Paperinik: Vostok!
    Odin Eidolon: Bene. Vedo che vi conoscete già.
    Paperinik [inseguendo Vostok]: Fermo, devo salutarti!
    Vostok: Aiutooo! Fate, qualcosa, Eidolon!
    Paperinik: Bravo! Chiamate la Tempolizia! Lo sapete per chi lavora, questo individuo? Per l'Organizzazione!
    Odin Eidolon [impassibile, mentre Pikappa placca Vostok]: E secondo te perché si troverebbe in questo laboratorio?
    Paperinik: Per rubare quel crono... coso! [Il cronostabilizzatore quantico] Che domande!
    Odin Eidolon: In pigiama?
    Paperinik: È un cleptomane sonnambulo?
  • L'Organizzazione ha occhi e orecchie dappertutto. Forse sa già ogni cosa e ci sta aspettando al varco. (Vostok)
  • Non è una cronovela da polso a fare la differenza. È sempre il migliore professionista sulla piazza. Inoltre, è meglio mettere in campo tutte le nostre forze. Il futuro dell'Organizzazione dipende da quest'operazione. (Consigliere dell'Organizzazione, parlando del Razziatore)
  • Odin Eidolon: Con voi viaggerà anche il tenente Cobrain, dei corpi speciali.
    Lyla [con un'espressione sognante]: Infatti, questo sì che è ben carrozzato. [...]
    Cobrain: Saltiamo le presentazioni. Qui tutti vi conosciamo e siamo onorati di sedervi accanto.
    Paperinik: Okay, amico. Ma non troppo accanto. Lyla si siede vicino a me.
  • Norton: Occhio! Ci immettiamo nel corridoio aereo riservato ai mezzi pesanti.
    Camionista: Pezzo d'asino! Mi hai quasi preso in pieno!
    Norton: La prossima volta non sbaglierò mira!
    Camionista: Prova ad avvicinarti ancora e ti faccio assaggiare questo!
    Norton: Ah! Non è niente in confronto a quest'altro!
    Vostok: Stanno scherzando, vero?
    Cobrain: È così che si fa amicizia in corsia di sorpasso. Quel bestione ci proteggerà il fianco destro per tutto il viaggio. [...]
    [due caccia dell'Organizzazione attaccano il mezzo] Camionista: Problemi?
    Norton: Sì! Qualcuno a cui devo dei soldi ha deciso di farmela pagare!
    Camionista: Fatti da parte! Non sia mai detto che lasci un fratello nei guai! [Il camionista fa un'inversione a U e sperona uno dei caccia]
    Vostok: Fratello? Qualche istante fa non sembravamo neppure lontani cugini.
  • Il mio buon nemico non ragiona come voi. È un istintivo, lui. (Razziatore)
  • Razziatore: Se troverò uno solo dei tuoi uomini sulla mia strada, verrò personalmente a piegarti il becco! Sono stato chiaro?
    Consigliere dell'Organizzazione: M-ma voi non gli dite niente?
    Portavoce dell'Organizzazione: E perché? Il becco è tuo!
  • Razziatore: Da non credere! Mi si è fermato l'orologio! A me! Be', scusate, sapreste dirmi che ore sono?
    Signore del Tempo: A quali ore ti riferisci, uomo? Ne ho per tutti i gusti. Ore liete. Ore d'angoscia. Vuoi sapere quando arriverà la tua ora?
  • Quanta fretta! Anche se corri, non puoi più raggiungermi. Anche se voli, non puoi più sfuggirmi, Razziatore. (Signore del Tempo)
  • Paperinik: Muoviti, Vostok, e smettila di lamentarti.
    Vostok: Aspettate, io ho sempre volato. Come pensate che abbia potuto mantenere quest'invidiabile linea? Camminando? E poi ho un brutto presentimento. Mi fanno malissimo i polpacci.
    Paperinik: È l'acido lattico. Hai solo messo in moto i muscoli delle gambe.
    Vostok: Perché? Ci sono dei muscoli anche nelle gambe?
  • Lyla: Non farlo, Razziatore! Il destino del mondo è nelle tue mani, adesso!
    Razziatore: Destino! Intendi dire il futuro, Lyla? Che tu ci creda o no, sono convinto che il nostro futuro sia ancora tutto da scrivere!
  • Lyla: Tu non fai parte di questo tempo. Stai tornando a casa, senza bisogno di costosi e ingombranti macchinari.
    Paperinik: N-non è possibile! E tu, Lyla?
    Lyla: Appartengo a quest'epoca. Il mio posto è qui.
    Odin Eidolon: La Tempolizia esisterà ancora, ma verrà inglobata in una nuova struttura governativa.
    Razziatore: Seccatori. Sempre seccatori.
    Paperinik: Aspettate, non può finire così!
    Odin Eidolon: Il Timescape smetterà di ondeggiare, prima o poi, e probabilmente qualcuno si ricorderà dei viaggi temporali.
    Paperinik [con gli occhi lucidi, smaterializzandosi lentamente]: Ma certo! Forse, nel futuro, c'è chi si sta già dando da fare. Forse ci rivedremo fra qualche istante e...
    Lyla: Sì, Paperinik. Forse.
    Paperinik: Improvvisamente, mi sento strano. Dammi la mano, Lyla. Ne abbiamo passate tante, insieme, noi due.
    Lyla: G-già...
    Paperinik: N-non posso neanche toccarti per l'ultima volta. Mi basterebbe un solo istante. Razziatore, tu sei un esperto... come si fa a chiedere tempo... al tempo?
  • Sono a casa, Trip! Sono... [Trip sbuffa nel sonno] Buffo. In molti si chiederanno il perché del mio gesto, ma pochi capiranno che dovevo pensare al futuro. Ed eccolo qui, il mio futuro, che ronfa beatamente aspettando di crescere. (Razziatore)
  • Signore del Tempo: Finalmente ogni cosa è tornata al proprio posto. Ogni molecola ha ritrovato il suo spazio. Ogni secondo è rientrato nella partitura che io ho scritto. Io, che controllo le ore e i minuti. Io che sono... e tu che vuoi? Le porte sono tutte chiuse, ormai. L'ultima rimasta aperta l'ho fatta attraversare a un papero che si era perduto.
    Trip: Non fate finta di niente. Ci siamo già visti e ribadisco che questo è il mio sogno!
    Signore del Tempo: Dunque erano tue quelle irriverenti parole provenienti dal nulla! Eppure, hai una faccia conosciuta...
    Trip: Forse non ci siamo capiti, amico. Questo spazio mi serve per sognare cose più interessanti dei vostri orologi a cucù!

Lo zen e la fisica dei quanti: Il sonno del drago[modifica]

  • Se il drago rifiuta di combattere, forse è solo pigro. Ma se ignora la zanzara, è davvero addormentato. (Priore)

PKNA #45 – "Operazione Efesto"[modifica]

Lo zen e la fisica dei quanti: Mistico aforisma[modifica]

  • Nell'elmo del guerriero è nascosta una babbuccia di seta. (Priore)
  • Il ruscello d'estate splende più di cento rintocchi di gong. (Priore)
  • Il bue muschiato non depone le sue uova nel nido della rondine di montagna. (Priore)
  • L'orma che incontri sul sentiero non è quella della nube vespertina. (Everett Ducklair)

PKNA #47 – "Prima dell'alba"[modifica]

  • Paperinik: Esprimi un desiderio, Angus! Già fatto?
    Angus: Sì, ma non funziona, visto che sei qui... e non sotto forma di mucchietto di cenere.
    Paperinik: Perché era un desiderio insincero! Ammettilo, ormai ti sei affezionato al sottoscritto!
    Angus: Hai dimenticato di prendere le tue medicine, stasera?!
  • Paperinik: Stai diventando buono....accetta il tuo destino con coraggio!
    Angus Fangus: Il coraggio servirà a te per leggere la fattura del dentista!
  • Raznor: Sono venuto su questo pianeta per altri motivi, tuttavia mi è impossibile resistere all'istinto della caccia!
    Paperinik: Devo dedurre che dalle tue parti manchi un buon strizzacervelli...
  • Raznor: Ti schiaccio, insetto!
    Paperinik: Ahi, ahi! Cominciamo con le frasi fatte! Mi deludi, amico!
    Raznor: Io non sono amico di nessuno!
    Paperinik: Sfido... con quel caratteraccio!
  • Raznor: Tranquilli. Tra un attimo sarà tutto finito. Tutto!
    Angus Fangus: No... fermo! Sono un giornalista televisivo! Sai che cosa significa?
    Raznor: Yaaargh!
    Camera 9: Sì, lo sa.
  • Angus Fangus [rivolto a due rapinatori che gli hanno salvato la vita]: Molto lieto, Angus Fangus. Quello del telegiornale, avete presente? [i due rapinatori gli puntano una pistola addosso]
    Camera 9: Un consiglio. La prossima volta di' che sei un idraulico.
  • Angus Fangus: Ti ho mai detto che sono cintura nera di Kung Fu?
    Camera 9: Non da sveglio.
  • Paperinik [L'auto è distrutta]: Io l'avevo detto di assicurarla contro incendio e invasione extraterrestre!
    Uno: Tsk! Ma sai quanto ti costa la polizza?
  • Uno: Come hai detto che si chiama?
    Paperinik: Raznor...
    Voce fuori campo: Raznor!
    Uno: Sì, ho capito, Raznor.
    Raznor: RAAAZNOR!
    Paperinik: Va bene... Ra-a-aznor! Non facciamone una questione di pronuncia!
  • Raznor [Angus lo ha appena colpito]: HO RASO AL SUOLO INTERI PIANETI, PER MOLTO MENO!
    Angus: Possiamo parlarne da... ehm... persone civili, signor Raznor? A volte, da un brutto incontro può nascere una bella amicizia...
  • Camera Nove: Era andato a cambiarsi il vestito!
    Angus: Già... si è messo quello della festa... che ci farà!
  • [Compaiono i due rapinatori e Raznor] Camera Nove: Nottataccia...
    Angus: L'hai detto!

PKNA #48 – "Le parti e il tutto"[modifica]

  • Proprietario della banca: Vi sentite bene? Avete forse perso la memoria?
    Due: Oh, al contrario. L'ho ritrovata. Voi non potete neanche sapere cosa ho trovato in questo corpo!
  • Operaio 1: Io dico di buttarla giù.
    Operaio 2: Ma è un monumento! Per anni la Ducklair Tower è stata il grattacielo più alto della città!
    Operaio 1: Quando? Nel Medioevo?
  • Paperino: Ma tu...
    Due: Io sono...
    Lyla: Cronotraslazione in atto!
    Due: ...la tua nemesi!
  • Due: Tra poco andrò da lui [Uno] per la resa dei conti!
    Paperinik: Sicuro! "Bla, bla, bla", come tutti i cattivi! Così intanto l'eroe ha tempo di fare questo!
  • Due: Riesco a prevedere la sequenza di tiro dei tuoi annichilatori laser... e a scivolare tra un colpo e l'altro! Così non potrai... ARGH!
    Paperinik: Ah, l'irrazionale imprevedibilità di noi intelligenze organiche!
  • Paperinik: ...e così un colpo a tutta forza è bastato...
    Due: No, biologico. Non è bastato!
  • Due: ...e ora a noi due, mio odiato gemello! Siamo rimasti soli!
    Uno: Ti sbagli, lo siamo sempre stati. E tra poco tu sarai l'unico. Peccato... avremmo potuto condividere tante cose insieme!
  • Uno: Attento, padron Ducklair! Dietro di voi!
    Everett: Uno! Quante volte ti ho detto di non chiamarmi più...
    Due:..."padrone"? Non temere, non lo farò!
  • Quel droide è la mia unica possibilità di diventare pienamente reale! La attendo da quando ho iniziato a esistere! Da che sono entrato in funzione, non ho fatto altro che aspettare. Ho aspettato di diventare operativo nell'improbabile caso che Uno si guastasse! Ho atteso di esservi utile! Ma sono sempre stato Due, la seconda scelta! Ora, non m'impedirete di... di... Oggi padron Ducklair mi ha insegnato una filastrocca. Volete sentirla? (Due) [ultime parole prima di essere annientato]

PKNA #49/50 – "Se..."[modifica]

  • Westcock: Le generazioni future ricorderanno il nome del colonnello Westcock!
    Paperinik: Su questo non ho dubbi. È difficile dimenticare chi ha firmato la tua condanna!
  • Forza, Westcock! Datti da fare anche tu. Pensa alla torta di mele della nonna! (Paperinik)
  • Due: Avevo calcolato tutto, esaminato ogni alternativa logica, ma non avevo considerato che lo spirito di sacrificio fosse una variabile così importante.
    Paperinik: Per questo rimarrai sempre una macchina!
  • E mentre cerco la risposta alle mie domande, l'illuminazione arriva: un piccolo fiore spunta tra la neve. Un'ape si posa sopra e ne succhia il nettare: lo porterà lontano, e un altro fiore nascerà. Ecco la risposta, la più semplice tra tutte le risposte... la vita trova sempre una strada. (Everett Ducklair)

Altri progetti[modifica]