Andrea Checchi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Checchi

Andrea Checchi (1916 – 1974), attore italiano.

Citazioni di Andrea Checchi[modifica]

  • [Su Alessandro Blasetti al Centro Sperimentale di Cinematografia] Ero timido e mi obbligavi a fermare le ragazze. Non sapevo ballare e tu mi costringevi a ballare con le mie compagne con il risultato di farle ritornare a casa con le scarpe a mano. [1]
  • Rammenti quando portasti in aula il grammofono con la Danza Macabra? Io fui l'unico che l'ascoltai con gli occhi chiusi tenendomi la testa tra le mani. Tu [Alessandro Blasetti] improvvisamente esclamasti che ero il solo ad avere qualche cosa dentro. No, Sandro: a distanza di tanto tempo ti posso proprio dire che m'ero addormentato.[1]
  • Ti ricordi [Alessandro Blasetti] le infernali visite ai manicomi e negli ospedali? E quando ci facesti assistera a una operazione? Stemmo tutti male, tu compreso, confessalo: erano gli stivali a tenerti in piedi.[1]

Note[modifica]

  1. a b c Citato in Alessandro Blasetti, Il cinema che ho vissuto, a cura di F. Prono, Edizioni Dedalo, 1993, ISBN 8822050088.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]