Tempi nostri - Zibaldone n. 2

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Tempi nostri - Zibaldone n. 2

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Tempi nostri - Zibaldone n. 2

Lingua originale italiano
Paese Italia, Francia
Anno 1954
Genere commedia a episodi
Regia Alessandro Blasetti
Soggetto Achille Campanile, Silvio D'Arzo, Agenore Incrocci, Giuseppe Marotta, Alberto Moravia, Marino Moretti, Ercole Patti, Vasco Pratolini, Anton Germano Rossi, Furio Scarpelli
Sceneggiatura Giorgio Bassani, Alessandro Blasetti, Suso Cecchi d'Amico, Sandro Continenza, Eduardo De Filippo, Ennio Flaiano, Vasco Pratolini, Claude-André Puget
Episodi
  1. Mara
  2. Il pupo
  3. Scena all'aperto
  4. Casa d'altri
  5. Don Corradino
  6. La macchina fotografica
  7. Il bacio
  8. Gli innamorati
  9. Scusi, ma...
Interpreti e personaggi
  1. Mara
  2. Il pupo
  3. Scena all'aperto
  4. Casa d'altri
  5. Don Corradino
  6. La macchina fotografica
  7. Il bacio
  8. Gli innamorati
  9. Scusi, ma...

Tempi nostri – Zibaldone n. 2, film italiano del 1954, regia di Alessandro Blasetti.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Se una persona non la conosci a fondo, come la puoi capire? (Vasco)
  • Non ho quarantotto anni, ne ho cinquantatré anzi cinquantaquattro! (Lidia[1])
  • Ma piccini', tu vuoi fare il processo alle bugie future? Invece devi pensare che quando tuo marito ti dirà qualche bugia, vuol dire che ti vuol bene assai, altrimenti chi glielo fa fare di ricorrere a questo mezzo schifoso di dire delle bugie? (Don Corradino a Nannì, la quale si lamentava delle bugie del fidanzato)
  • Capo, ma quando vi persuaderete che il tempo migliore è quello che si perde? Ma quanto volete campa', capo, duencent'anni? Aprite gli occhi capo! Perché prima o poi arriva il giorno che li dobbiamo chiudere definitivamente e allora quello che abbiamo perso con il dovere ed il servizio non ce lo darà chiù nisciun! (Don Corradino ad Amedeo)
  • Ehi barman excuse me...! (Lillo)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Don Corradino: Ma perché dovete sempre ave' 'sta faccia di chi mangia pane e limone?
    Amedeo: Io mangio pane e dovere!
    Don Corradino: Almeno 'nu minuto, metteteci anche 'nu poco di grazia e simpatia.
    Amedeo: Quando mi metto in testa questo [...] berretto, non ho antipatia e simpatia per nessuno... ma il servizio non deve patire!!
  • Don Corradino: Ueh! Nannì e da quando sei salita?
    Nannì: Da quando ti sei messo a fare lo scemo con le belle americane!

Note[modifica]

  1. Nella parte di Lidia l'attrice Elisa Cegani, all'epoca di anni quarantatré.

Altri progetti[modifica]