Maria di Nazaret (miniserie televisiva)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Maria di Nazaret

Miniserie TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Mary of Nazareth

Lingua originale inglese
Paese Italia
Anno

2012

Genere biblico
Episodi 2
Regia Giacomo Campiotti
Soggetto Francesco Arlanch, Erminio Perocco
Sceneggiatura Francesco Arlanch, Giacomo Campiotti
Rete televisiva Rai 1
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Maria di Nazaret, miniserie televisiva del 2012 con Alissa Jung, regia di Giacomo Campiotti.

Episodio 1[modifica]

  • Erodiade: Non ti avevo mai notata.
    Maria: Be', non ho nulla di speciale.
    Erodiade: Oh no, ti sbagli. Tutti abbiamo qualcosa di speciale, qualcosa di cui essere fieri. I capelli, o il sorriso... oppure la virtù. E tu?
    Maria: Qualunque cosa sia, è un dono del Signore. Ecco di cosa sono fiera.
  • Maddalena [lasciando Nazaret, mentre suo padre la chiama con voce implorante]: Morirà solo, l'ha voluto lui.
    Maria: Magari un giorno vorrà chiederti perdono.
    Maddalena: Perdono? Lui si crede nel giusto.
    Erodiade: Ha applicato la legge del Signore, non è così?
    Maria: Il Signore è più grande della legge.
  • Maddalena: Sono nei guai, Maria, come te. Se voglio sopravvivere, devo... devo mentire. Anche se...
    Maria: Anche se cosa?
    Maddalena: Questo costerà la vita ad un uomo.
    Maria: Vieni via con me.
    Maddalena: Ma non ho scelta, io...
    Maria: Vieni via con me.
    Maddalena: Dove?
    Maria: A Nazaret.
    Maddalena: E magari essere lapidata con te? No, Maria, no. Questa volta... questa volta sarò io a scagliare la pietra.

Citazioni su Maria di Nazaret[modifica]

  • Mi sono avvicinata a questo personaggio con molto rispetto: tutti conoscono Maria, e quindi mi sentivo investita da una grande responsabilità. Ma Maria è anche una donna, e io ho cercato di portare in luce il suo lato più umano. [...] Non è stata una mia decisione quella di non invecchiare. Abbiamo fatto diverse prove, in cui venivo anche imbruttita e invecchiata, ma abbiamo deciso che usare un'immagine più ideale funzionava. Non è importante che Maria invecchi, ma che ami e che abbia questo rapporto fortissimo con suo figlio. (Alissa Jung)
  • Ognuno ha una propria idea di come Maria dovrebbe essere, ma quando abbiamo visto il provino di questa attrice [...] ci ha subito trasmesso una pace e una serenità che abbiamo capito essere quelle giuste. L'abbiamo chiamata a Roma e Alissa era effettivamente molto diversa dalla mia idea di Maria, ma dopo averla vista recitare non abbiamo più avuto dubbi. Tutta la squadra ha condiviso questa scelta, perché Alissa è stata in grado di dare a Maria non solo la dolcezza, la bontà, ma anche la consapevolezza, la forza, il coraggio quotidiano di una donna vera: non rappresentava semplicemente una madonnina su un piedistallo. (Giacomo Campiotti)

Altri progetti[modifica]