Papa Paolo IV

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Papa Paolo IV

Paolo IV al secolo Giovanni Pietro Carafa (1476 – 1559), papa della Chiesa cattolica.

  • Populus vult décipi, et decipiatur!
Il popolo vuole essere ingannato, e allora lo si inganni! (Attribuita.)
  • È assurdo e sconveniente al massimo che gli ebrei, per propria colpa condannati da Dio alla schiavitù eterna, con la scusa di esser protetti dall'amore dei Cristiani e tollerati nella collaborazione in mezzo a loro, possano mostrare tale ingratitudine verso di essi da oltraggiarli in cambio della misericordia ricevuta e pretendere di dominarli invece di essere sottomessi.[...] Osano vivere in mezzo ai Cristiani e si vestono come loro, addirittura comprano case [...]. (da Cum nimis absurdum; citato in Claudio Rendina, I peccati del Vaticano, Newton Compton, 2009)

Citazioni su Paolo IV[modifica]

  • Carafa in odio al diavolo e al cielo è qui sepolto | col putrido cadavere; lo spirto Erebo ha accolto. | Odiò la pace in terra, la prece ci contese, | ruinò la chiesa e il popolo, uomini e cielo offese; | infido amico, supplice ver l'oste a lui nefasta. | Di più vuoi tu saperne? Fu papa e tanto basta. (Pasquino)
  • De fide Petri. (Malachia di Armagh)
La fede di Pietro[1].

Note[modifica]

  1. Per approfondimenti vedi la voce Profezia di Malachia su Wikipedia.

Altri progetti[modifica]