Sapienza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Allegoria della sapienza, Cesare Ripa

Citazioni sulla sapienza e sui sapienti.

  • Accumulare sapienza è male quanto accumulare denaro. Una volta o l'altra bisogna cominciare a far partecipi gli altri di ciò che si sa. (Robert Frost)
  • Ah, se i sapienti, dopo aver passato la loro vita negli studi, fossero venuti a interrogarmi, senza dubbio sarebbero rimasti meravi­gliati vedendo una fanciulla di quattordici anni capire i segreti della perfezione, segreti che tutta la loro scienza non può scoprire, poiché per possederli bisogna essere poveri di spirito! (Teresa di Lisieux)
  • Il Maestro disse: "You, ti insegnerò che cos'è la sapienza: riconosci di sapere quel che sai e di non sapere quello che non sai. Questa è la sapienza". (Confucio)
  • Il sapiente che non è in grado di giovare a se stesso, inutilmente sa. (Quinto Ennio)
  • L'autentica sapienza risiede principalmente nel sapere insegnare agli altri avendo l'aria di non insegnare affatto, proponendo anche le cose che gli altri non sanno come se le avessero soltanto dimenticate, proponendole dunque nel linguaggio che sanno, trasparente e piano. (Alexander Pope)
  • La biblioteca della sapienza è dunque più preziosa di ogni bene e neppure gli oggetti più desiderabili la uguagliano. Pertanto chiunque sia acceso di zelo per la verità, la felicità, la sapienza o la scienza, e anche per la fede, deve per forza amare i libri. (Richard de Bury)
  • La Grande Sapienza tutto abbraccia, la piccola sapienza distingue; le grandi parole compongono i contrari, le piccole parole discutono di futilità. (Zhuangzi)
  • La sapienza ha dunque tre dimore: la prima inedificata, eterna, perché è essa stessa la sede dell'eternità; la seconda, sua primogenita, è questo mondo visibile; la terza, sua secondogenita, è l'anima dell'uomo. (Giordano Bruno)
  • La sapienza procura a chi la coltiva il godimento dei veri beni; essa sola dovrebb'essere lo scopo de' nostri voti, ma le passioni la contrariano, i vìzi la maltrattano, e tutti gli aditi le sono chiusi. (Confucio)
  • Molta sapienza, molto affanno; | chi accresce il sapere, aumenta il dolore. (Qoelet)
  • Non deviare dalla natura ed il formarci sulle sue leggi e sui suoi esempi, è sapienza. (Lucio Anneo Seneca)
  • Perché in una sola cosa consiste la sapienza, nell'intendere la ragione, che governa tutto il mondo dappertutto. (Eraclito)
  • Se qualcuno di voi manca di sapienza, la domandi a Dio, che dona a tutti generosamente e senza rinfacciare, e gli sarà data. La domandi però con fede, senza esitare [...]. (Giacomo il Giusto)

Proverbi italiani[modifica]

  • A chi sa non manca nulla.
  • Al sapere deve tener dietro immediatamente il potere.
  • Chi ha per compagna la saviezza, non è privo di amarezza.
  • Chi molto conosce ha pene ed angosce.
  • Chi sa ha cento occhi, chi non sa è cieco.
  • Chi tardi sa, inutilmente sa.
  • Con un po' di sapienza si governa il mondo.
  • Dal sapere vien l'avere.
  • Il principio del sapere è il timor di Dio.
  • Il sapere costa sudore.
  • Il sapere è il bastone della vita.
  • Il sapere è un bene garantito contro i rovesci della fortuna.
  • Il sapere è un tesoro che accompagna chi lo possiede in ogni dove.
  • Il sapere non è sempre un'acqua che netta dai vizi.
  • Il sapere non s'ingoia, si mastica come il cibo.
  • Il troppo lume oscura.
  • La radice del sapere è amara, ma tanto più dolci sono i suoi frutti.
  • La scuola è il tempio del sapere.
  • Meglio povero e sapiente, che ricco e minchione.
  • Nessuno è tanto sapiente, che altri non possa in sapienza superarlo.
  • Non c'è avere che valga il sapere.
  • Ogni cosa va presa per il suo verso.
  • Più saviezza, più afflizione di spirito.
  • Pratica senza dottrina è come crusca senza farina.
  • Sapienza in ogni stato è un gran tesoro.
  • Sapienza occulta, tesoro riposto.
  • Se la gioventù sapesse quanto vale il sapere, studierebbe notte e dì.
  • Tutte le cose son serve al sapere.
  • Vale più un'ape che cento mosche.
  • Volere è potere, per chi ha sapere.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]