A.D. - Anno Domini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

A.D. - Anno Domini

Miniserie TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

A.D.

Paese Italia, Stati Uniti d'America
Anno

1984

Genere storico
Episodi 7
Regia Stuart Cooper
Rete televisiva Canale 5
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

A.D. - Anno Domini, miniserie televisiva del 1985, regia di Stuart Cooper.

Episodio 1[modifica]

  • Tiberio: Hai qualche altro tenebroso insegnamento da impartirmi, Attico?
    Attico: Non li definirei tenebrosi. Lo scopo della filosofia stoica è dissipare le tenebre.
    Tiberio: Tu e la tua filosofia alla moda! Soltanto i piaceri dei sensi sono in grado d'alleviare le pene dello spirito.
    Attico: I sensi tradiscono, come ben sai, alla tua età. Alla nostra età.
    Tiberio: Parla per te. E anche la tua filosofia stoica puoi tenerla per te.
    Attico: Ah, noi romani agiamo sempre troppo e pensiamo poco. La mia è una filosofia che insegna il coraggio nelle avversità, il perseguimento della virtù solo per sé stessa, l'equanimità. Non è quel che serve a Roma?

Episodio 5[modifica]

  • L'Impero romano è una grande mistificazione: annega nella corruzione eppure si è assunto l'incarico di moralizzatore del mondo intero. Almeno i padroni fossero buoni come i servi! I romani che incontri in strada sono brava gente, ma quelli che governano lo Stato sono ben diversi. (Caleb)
  • Il mondo è di gran lunga peggiore di quanto comunemente si creda. Ogni giorno ci riserva qualche nuova sorpresa, qualche putrida rivelazione. I tempi esigono che si faccia pulizia, tabula rasa, affinché diventino la tabula su cui scrivere l'avvento di una nuova era. Siamo pronti a salutare questa nuova era, pronti a ricominciare da capo. Ma tutto è silenzio, tacciono gli uomini, tacciono gli dèi. Nessuno ci dà il segnale dell'inizio, nessuno ci dà il messaggio che attendiamo. Nessuno ci dà... la parola. (Claudio)
  • Il divo Claudio sposa mia madre | benché abbia femmine ben più leggiadre. | L'imperatore ha sempre ragione | e qui finisce la mia canzone. (Nerone)
  • Fin da piccola mi hanno insegnato che il segreto del potere consiste nella capacità di infrangere le regole. (Agrippina)
  • Caleb: Quei poveretti saranno fatti a pezzi. Ma il popolo si diverte.
    Priscilla: Perché l'imperatore si diverte. La corruzione comincia sempre dall'alto.

Episodio 6[modifica]

  • Siate forti, nella vostra debolezza. Siate orgogliosi, nella vostra umiltà. (Lino)
  • Quando vien la lupa | non tremar. | Romolo e Remo | va a trovar. | E la lupa arriva | presso a lor. | Mamma è con te, | mamma è qui. (Corinna) [ninna nanna]
  • Corinna: "Giosuè". Mi piace il nome che gli hai dato.
    Caleb: Vuol dire anche "Gesù". C'è molta della nostra storia in quel nome. Un eroe che riuscì a fermare il sole e il profeta dell'amore, morto su una croce romana.

Altri progetti[modifica]