Libro di Abdia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Antico Testamento
Torah o Pentateuco:

Profeti anteriori:

Profeti posteriori - maggiori:

Profeti posteriori - minori:

Ketuvim:

Meghillot:
Deuterocanonici:

Libro di Abdia, testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana.

Incipit[modifica]

Affresco con Abdia

Visione di Abdia.
Così dice il Signore Dio per Edom:
Udimmo un messaggio da parte del Signore
e un araldo è stato inviato fra le genti:
"Alzatevi, marciamo contro Edom in battaglia".

Citazioni[modifica]

  • Forse in quel giorno, dice il Signore, | non disperderò i saggi da Edom | e l'intelligenza dal monte di Esaù? (1, 8)
  • Come hai fatto tu, così a te sarà fatto, | ciò che hai fatto agli altri ricadrà sul tuo capo. | Nel giorno del Signore, rivincita di Israele su Edom. (1, 15)

Explicit[modifica]

Saliranno vittoriosi sul monte Sion
per governare il monte di Esaù
e il regno sarà del Signore.

Citazioni su Abdia[modifica]

  • Per altri Profeti importa solo quello che essi dicono in nome di Dio; vengono poi dimessi; non occorre che lascino alcun altro segno della loro esistenza che la parola del Signore. Abdia è fra questi ultimi. (Adrienne von Speyr)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]