Rutherford Hayes

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Rutherford Hayes (tra il 1870 e il 1880 circa)

Rutherford Hayes (1822 – 1893), politico statunitense, 19º presidente degli Stati Uniti d'America.

Citazioni di Rutherford Hayes[modifica]

  • [Dopo aver ristabilito l'ordine turbato dagli scioperi violenti a Pittsburgh e Chicago del 1877, scrisse nel suo Diario] Gli scioperi sono stati soffocati con la forza, ma occorre ora trovare un rimedio vero. Non si può far nulla per l'educazione degli scioperanti, per il controllo giudizioso dei capitalisti, per una politica generale più saggia, per mettere fine a certi mali o almeno diminuirli?[1]

Citazioni su Rutherford Hayes[modifica]

  • Aveva una chiara idea di quello che era saggio. Regolò come meglio gli fu possibile questioni spinose. L'importazione di mano d'opera cinese, a basso prezzo, irritava gli operai della California. Hayes si accordò col Governo cinese per limitare questa emigrazione. Scioperi violenti, nel 1877, misero a fuoco e a sangue Pittsburgh e Chicago; il Presidente convoco le milizie di parecchi Stati e ristabilì l'ordine. (André Maurois)
  • Il presidente Hayes, eccellente amministratore e tutt'altro che uomo di parte, ebbe tuttavia una presidenza difficile. Gli stessi repubblicani non erano favorevoli a un Presidente eletto quasi di forza. Essi lo trovavano troppo equo, troppo moderato, e lo chiamavano Granny Hayes (Nonna Hayes) per dileggio. (André Maurois)

Note[modifica]

  1. Citato in André Maurois, Storia degli Stati Uniti, traduzione di Giorgio Monicelli, I Record, Mondadori, Milano, 1966, p. 417.

Altri progetti[modifica]