Sabretooth

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Sabretooth, il cui vero nome è Victor Creed, personaggio dei fumetti creato da Chris Claremont e John Byrne nel 1977, pubblicato dalla Marvel Comics.

Citazioni di Sabretooth[modifica]

  • [Riferendosi a Wolverine] Andato! Ma non per sempre. Non esiste porto al mondo dove tu possa nasconderti da me... (Wolverine)
  • [Scritto su un biglietto d'auguri lasciato a Wolverine] Nessuno ti ucciderà, se non io! Specialmente oggi[1]! (Wolverine)
  • [Rivolto a Wolverine] Non c'è nulla al mondo che mi renda più felice... che vedere te a pezzi! (Wolverine)

Citazioni su Sabretooth[modifica]

  • Era una bestia. Ha fatto del male a un sacco di gente e ha scoperto Dio solo perché aveva paura della morte. Non sarei dovuto venire, ma pensavo... Ho sempre pensato che fossimo collegati, in qualche modo, che alla fine avrei scoperto quale legame ci fosse tra me e Creed. Tutti questi anni... tutti i nostri tentativi di ucciderci a vicenda... tutte le persone che hanno sofferto... e per che cosa? Alla fine, non c'era un senso. Era solo un altro pazzo che voleva farsi ricordare. (Wolverine: The End)

Wolverine[modifica]

  • Il mio compleanno. Io e la Volpe volevamo festeggiarlo insieme. Sabretooth aveva altre idee. Imparai molto quella notte. Sulla paura. E sul berserker che c'è in me. Tutto il mio essere era pieno di rabbia. Mi importava solo uccidere Sabretooth in qualsiasi modo possibile. Ma non avevo speranza di riuscirci. Se ero veloce... lui, lo era di più. Se ero forte... lui lo era di più. Troppo testardo... Troppo stupido... Continuai. E lui rideva. Conobbi la paura... e la rabbia... Poi, alla fine... dalle sue mani esperte, seppi... cosa significa veramente... la sconfitta.
  • Nel nostro primo scontro, Sabretooth quasi mi uccise. Da allora, ogni anno per il mio compleanno mi fa un regalo. In lui vedo il lato oscuro di me stesso. La ferocia animale sotto spoglie umane... Uno squalo con un senso dell'umorismo deviato.
  • Sabre e io dovevamo batterci. Lui si era sempre servito di ciò che era mio, sfidandomi a fermarlo. Ma fino a quel giorno avevo lasciato perdere... Fino a quel giorno, quando capii che era vero ciò che mi aveva sempre detto... e cioè che il mondo non era abbastanza grande per noi due.
  • Servirei il diavolo in persona pur di impedire che lo faccia questo demone assetato di sangue. Non c'è persona al mondo che sia riuscita a domarmi-- neppure quella testa di Fez ci riuscirà. Almeno avrò la possibilità di scombussolare i suoi progetti-- Sabretooth non ci avrebbe neanche provato. Ama troppo uccidere... ama troppo il caos. Io mi opporrò-- e col tempo vincerò.

Note[modifica]

  1. Il giorno del compleanno di Wolverine.

Altri progetti[modifica]