Sentimento

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sul sentimento.

  • Da quando si è fatto del sentimento l'elemento essenziale della religione, la materia di fede del cristianesimo – un tempo così sacra – è divenuta indifferente. (Ludwig Feuerbach)
  • Dopo un grande dolore, arriva un sentimento formale. (Emily Dickinson)
  • È il destino inevitabile del sentimentale. Tutte le sue opinioni mutano e si trasformano in quelle opposte al primo tocco della realtà. (George Orwell)
  • I buoni sentimenti promuovono sempre ottimi affari. (Leo Longanesi)
  • I sentimenti non seguono sempre la verità. Come può amare un cuore che soffre amaramente per avere ricevuto un'offesa? (Carlo Carretto)
  • I sentimenti personali rovinano il giudizio professionale... (Burton Wohl)
  • I sentimenti stessi si pongono il loro scopo. (Lev Tolstoj)
  • I sentimenti umani sono quasi cancellati dalle spietate necessità della guerra, ma nella misura in cui continuano a esistere, precari e minacciati, essi esistono puri, e da nessun'altra parte ce ne sono di più puri. (Simone Weil)
  • Il sentimento è la misura della nostra sensibilità; la vera origine del vero, del buono, del bello! (Johann Gottfried Herder)
  • Il sentimento non abbisogna di luce come il ragionamento, ma lo supera in potenza. (Victor Hugo)
  • Il sentimento può essere una meravigliosa scintilla iniziale, ma non è la totalità dell'amore. (Papa Benedetto XVI)
  • Il valore di un sentimento è la somma dei sacrifici che si è disposti a fare per esso. (John Galsworthy)
  • Ma non ti accorgi che è solo la paura che inquina e uccide i sentimenti. (Lucio Battisti)
  • Nasce il sentimento | nasce in mezzo al pianto | e s'innalza altissimo e va | e vola sulle accuse della gente | a tutti i suoi retaggi indifferente | sorretto da un anelito d'amore | di vero amore. (Lucio Battisti)
  • Non dica così, non c'è spazzatura nel sentimento! Il sentimento è immaginazione, è passione, è bellezza. E poi... si trovano cose bellissime nella spazzatura. (La leggenda del re pescatore)
  • Ogni uomo sente per istinto che tutti i bei sentimenti nel mondo pesano meno che una singola azione d'amore. (James Russell Lowell)
  • Per aver sentimenti nobili, non è necessario esser nati nobili. (Charles Lamb)
  • Può accadere che il sentimento si opponga in modo inequivocabile a un'azione i cui motivi etici siano del tutto ineccepibili, e guai a colui che in questo caso darà ascolto alla voce dell'intelletto e non a quella del sentimento. (Konrad Lorenz)
  • Quando in codesto sentire ti senti veramente felice, chiamalo pure come vuoi: chiamalo felicità, cuore, amore. Per questo io non ho nome alcuno. Sentimento è tutto! La parola è soltanto suono e fumo. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Quando si riconoscono i propri veri sentimenti, le cose a noi più care possono andare in frantumi. (Mawaru-Penguindrum)
  • Se dimentichi i tuoi sentimenti riguardo alle cose del mondo, essi diventano insegnamenti illuminanti. Se ti emozioni riguardo agli insegnamenti illuminanti, essi diventano cose mondane. (Musō Soseki)
  • Sin dal primo momento in cui veniamo al mondo proviamo dei sentimenti: dolore, gioia, paura e rabbia. Impariamo a nascondere i sentimenti che ci spaventano, prima agli altri... e poi anche a noi stessi. Siamo in molti a vivere la vita a debita distanza dai nostri sentimenti più profondi e a non fermarci mai per chiederci cosa succederebbe se permettessimo a noi stessi di provarli appieno, di esprimerli e condividerli col resto del mondo. (Being Erica)
  • Tutto è semplice nel sentimento che provo, come in tutto quello che dura, tutto quello che resiste al tempo, all'assenza, agli ostacoli. Questo è il legame che ci unisce. (Klemens von Metternich)
  • Un unico sentimento è fatto a volte di contrari. (Marcel Proust)
  • Verrà, comunque, forse un giorno in cui saremo tanto avanzati, così illuminati, da poter osservare con indifferenza lo spettacolo brutale, cinico, crudele, che ci propone l'esistenza. Allora avremo disinnescato gli strumenti inferiori ed inattendibili di pensiero detti sentimenti, divenuti superflui e nocivi per la maturazione dello strumento di giudizio. (August Strindberg)

Altri progetti[modifica]