Stanza da bagno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Bagni pubblici)
Jump to navigation Jump to search
Una stanza da bagno

Citazioni sulla stanza da bagno.

  • Allora te lo ripeto per l'ottocentocinquantesima volta: i bar e i bagni pubblici sono i distributori automatici della salmonellosi e del tifo, d'accordo? (Bianco, rosso e Verdone)
  • Be', al diavolo il water! Vi ha reso schiavi tutti quanti! L'ho visto seduto là dentro, quel perdigiorno buono a nulla di porcellana nutrirsi della popò comunitaria, senza dare nessun apporto alla società! (I Griffin)
  • E ogni volta che mi ci lavo mi sento sporco. È più pulito di me e si da arie. Lo specchio dice: «Chi cazzo sei tu?». (Closer)
  • – I robot non vanno in bagno!
    – Ma scherzi? Al liceo dove fumano secondo te? (Futurama)
  • I simboli... Non mi entrano in testa i simboli dei bagni e continuo ad entrare nel bagno degli uomini. L'altro giorno sono entrata, e c'era un cinese novantenne; credeva che volessi rimorchiarlo! (The Karate Kid - La leggenda continua)
  • Il gabinetto ha il pregio di essere fatto con la stessa maiolica del piatto; peccato non sia facile farci la scarpetta. (Raffaele Palma)
  • Il mio gabinetto è un cesso [...] (Love Actually - L'amore davvero)
  • "La storia del mondo attraverso i gabinetti" [...] "un poema epico???" [...]
    Inglesi:
    Il gabinetto inglese come ultima spiaggia del colonialismo.
    Tedeschi:
    I gabinetti tedeschi osservano le differenze di classe. In terza classe : carta ruvida e scura. In prima classe: carta bianca. Chiamata Spezial Krepp (non c'è bisogno di tradurre). Ma i gabinetti tedeschi sono unici al mondo, grazie al piccolo palcoscenico (tutto il mondo è un palcoscenico) sul quale cade la merda. [...] Gente che riesce a costruire gabinetti del genere è capace di tutto.
    Italiani:
    Spesso si è in grado di leggere qualche articolo del Corriere della sera prima di pulirsi il sedere con le notizie. Ma in generale in Italia l'acqua scorre veloce e la merda sparisce prima che faccia in tempo a balzare in piedi e girarsi a guardarla. Per questo gli italiani sono grandi artisti. I tedeschi hanno già la merda da guardare. In mancanza di questo passatempo, gli italiani hanno pensato di scolpire e dipingere.
    Francesi:
    [...] Nei gabinetti francesi la luce si accende solo quando si chiude a chiave la porta.
    Per qualche ragione non riesco a spiegarmi la letteratura e la filosofia francesi in termini dell'approccio francese alla merde.
    Giapponesi:
    Accovacciarsi è un fatto fondamentale nella vita orientale. La tazza è nel pavimento. Tutt'intorno decorazioni floreali. Tutto questo ha a che fare con lo Zen (Cf. Suzuki.) (Erica Jong)
  • La toilette dei maschi non è un acquapark. (I Simpson)
  • Le toilette dovrebbero mettere tutti sullo stesso piano. Guardi che anche il re sembra uno stupido quando risponde al richiamo della natura! (Malcolm)
  • Lavarmi mi è sempre piaciuto. Adoro fare il bagno, adoro la doccia. Il bagno è il mio posto felice. (Orange Is the New Black)
  • Non venderò biglietti d'ingresso alla toilette. (I Simpson)
  • Oh i meravigliosi intervalli al gabinetto! A essi devo la mia conoscenza di Boccaccio, Rabelais, Petronio, dell'Asino d'Oro. Tutte le mie valide letture, si può dire, furono fatte al gabinetto. Nel peggiore dei casi, Ulisse o un romanzo giallo. Ci sono passi nell'Ulisse che si possono leggere soltanto al gabinetto, se si vuole gustare appieno il piacere che essi danno. (Henry Miller)
  • Oh sì, il genere umano? Hanno dovuto installare toilette automatiche nei bagni pubblici, perché non c'era da fidarsi che la gente tirasse la catena... (Basta che funzioni)
  • Rutja non aveva mai messo piede in un gabinetto di campagna. In migliaia di anni non aveva mai sentito il minimo bisogno di andare di corpo. [...] Evidentemente doveva essere peccato andare al gabinetto, visto il sollievo che se ne traeva. Strano che non se ne parlasse di più nella dottrina cristiana. (Arto Paasilinna)
  • Sai, contrariamente a quello che dicono i film e i giornali umoristici, il campo di battaglia di due persone sposate non è – ripeto: non è – la camera da letto. Il vero campo di battaglia è la stanza da bagno. È nel bagno e per il bagno che si creano le fratture e si combatte senza pietà. (Marnie)
  • Sai, penso che dovrebbe esserci una porta che separi la cucina dal bagno. Perfino nella giungla, i popoli tribali, hanno due posti per le due cose. Probabilmente è come... una specie di legge! Probabilmente c'è anche nella Bibbia. E come minimo è una violazione delle norme dell'edilizia. (L'ultimo sogno)
  • – Scusa, sai dov'è il cesso?
    – Eh amico, il mondo è tutto un cesso, ma quello che cerchi tu è da quella parte. (Nati con la camicia)
  • Se pensi che discuterò della dissoluzione del mio matrimonio dove i bagni sono etichettati "Bulli" e "Pupe", sei fuori di senno. (Desperate Housewives)
  • Se vuoi il mio consiglio, abbellisci il tuo cesso e abbellirai la tua anima. (I Simpson)
  • Sogno un immenso bagno pubblico incontaminato. Rubinetti d'oro scintillante. Marmo bianco virginale. Una tavoletta di ebano. Uno sciacquone pieno di Chanel Nº 5 e un lacchè che mi porge fogli di carta igienica in seta cruda. Ma date le circostanze, qualunque posto va bene. (Trainspotting)
  • —- Una sola volta mi sono inorgoglito del genere umano, e fu... nel gabinetto di toilette del piroscopo "Atlantic"
    —- Nel gabinetto...? Oh! E come accadde? Fu certo durante una burrasca e foste sorpreso che il genere umano, il quale...
    —- No, non mi accadde nulla di speciale. Fui meravigliato che il genere umano fosse riuscito a provvedere ad una cosa così prosaica e ripugnante necessità, facendo del gabinetto un palazzo! (Leonid Nikolaevič Andreev)
  • Variante del primo teorema di Paola: Se stai aspettando una telefonata importante, siediti sul water. (Legge di Murphy)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]