BoJack Horseman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

BoJack Horseman

Serie animata

Immagine BoJack Horseman Logo.svg.
Titolo originale

BoJack Horseman

Paese Stati Uniti d'America
Anno

2014 - in corso

Genere commedia
Stagioni 3+
Episodi 37+
Rete televisiva Netflix
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

BoJack Horseman, serie televisiva animata trasmessa dal 2014, creata da Raphael Bob-Waksberg.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, BoJack Horseman: la storia di BoJack Horseman, capitolo uno[modifica]

  • Per un sacco di gente la vita è solo un lungo calcio tirato nell'uretra. E a volte quando torni a casa dopo un giornata di calci nell'uretra ti va solo di guardare uno show su gente amabile dove si vogliono tutti bene. E dove qualunque cosa succeda alla fine di quella mezz'ora, be', è tornato tutto a posto. No, sai, perché nella vita vera... ho già detto quella cosa lì dell'uretra? (BoJack Horseman)
  • Pinky Penguin: Ti avrei invitato nel mio ufficio ma la società elettrica mi ha staccato la corrente...
    BoJack Horseman: Una vera disdetta!
  • Pinky Penguin: La Penguin è più che ansiosa di pubblicare le tue memorie, ma continui a non rispettare le scadenze.
    BoJack Horseman: Lo so e mi dispiace. Ma sto facendo grandi progressi!
    [Parte un flashback]
    BoJack Horseman [con il registratore in mano]: BoJack Horseman, la storia di BoJack Horseman. Scritto da BoJack Horseman. Capitolo uno. Capitolo uno. Caaaapitoloooo... [passa un'intera giornata] ...uno!
  • Pinky Penguin: Ormai [noi della casa editrice] viviamo alla giornata. Puntiamo sulla tua autobiografia per non fallire. Non per metterti pressione, eh.
    BoJack Horseman: Questo si chiama mettere pressione!
  • Todd Chavez: Sei ubriaco?
    BoJack Horseman: Todd, peso seicento chili. Servono ettolitri di birra per ubriacarmi. [l'inquadratura si allarga e si scopre che ci sono decine di birre sparse per la stanza] Sì.
  • Non ho paura delle responsabilità. Mi impegno continuamente nelle cose. È quello che viene dopo quell'impegno che mi dà da pensare. (BoJack Horseman)
  • Mr. Peanutbutter e BoJack Horseman nella stessa stanza. Wow, ma che cos'è questo, un episodio crossover? (Mr. Peanutbutter)
  • Non so come ti aspetti che qualcuno possa amarti, quando è chiarissimo che detesti te stesso. (Princess Carolyn)
  • BoJack Horseman: Come mio agente pensi che sto ingrassando?
    Princess Carolyne: Vuoi scherzare? Sei nel fiore degli anni, mai stato meglio.
    BoJack Horseman: E come ex fidanzato?
    Princess Carolyne: Ricordi una cacca che ha mangiato una seconda cacca e defecato una terza cacca.
    BoJack Horseman: Aspetta, aspetta, scusa. A quale delle cacche somiglio io?
    Princess Carolyne: La terza cacca.
    BoJack Horseman: Cosa? Quella è la peggiore.
  • Princess Carolyne: Martedì, per te, può andare o sei forse troppo preso a masturbarti davanti alle tue vecchie foto?
    BoJack Horseman: Ti ho spiegato che non era quello che stavo facendo. Mi masturbavo davanti a quello che la foto rappresentava. Tu sei entrata nel momento peggiore.
  • Todd Chavez: Tu vorresti essere amato da tutti?
    BoJack Horseman: Sì, perché la gente non mi ama?
    Todd Chavez: Ehmm... [dieci minuti dopo] Ehmm. Di cosa stavamo parlando?
  • Diane Nguyen: Allora, a cosa stai lavorando in questi giorni?
    BoJack Horseman: Perlopiù sto seduto in casa a lamentarmi di tutto.
    Diane Nguyen: Sì? E questo è di qualche utilità?
    BoJack Horseman: Be', non mi posso lamentare. Per cui, sai...
  • Diane Nguyen: Sei il solo responsabile della tua felicità.
    BoJack Horseman: Mio Dio, è deprimente!
    Diane Nguyen: No, non lo è.
    BoJack Horseman: Responsabile della mia felicità? Non so esserlo nemmeno della mia colazione!

Episodio 2, BoJack traditore della patria[modifica]

  • BoJack Horseman: Scusate... volevo informarti che stasera hai rovinato l'esistenza di qualcuno e spero che tu abbia almeno la decenza di sentirti colpevole per questa puttanata.
    Pam: Come scusi?
    BoJack Horseman: Già mi giravano di brutto, ma ho pensato che almeno per una sera sarei potuto andare in un bar per dimenticarmi dei miei casini. Ma ora per colpa tua e delle tue amiche ne sono più consapevole.
    Pam: Se la stavamo disturbando, scusi, perché non se n'è andato?
    BoJack Horseman: Perché non c'ho pensato e adesso mi sento stupido.
    Pam: Senta, io ho tutto il diritto di stare...
    BoJack Horseman: No! Forse perché sei carina, o forse perché sei anche magrolina, col tempo hai imparato a cavartela ma voglio che tu sappia che le tue azioni hanno delle conseguenze sugli altri. Ti odio! Sei una persona spregevole... e il fatto che non capisci di essere una persona spregevole, non ti rende certo meno spregevole.
    Pam: Sul serio mi trova carina?
  • Cane-donna1: Non dovrei più mangiare la cioccolata. Mi uccide letteralmente.
    Cane-donna2: Oh, anche a me!
    Cane-donna1: Ma adoro la cioccolata.
    Cane-donna2: La storia della mia vita!
  • BoJack Horseman [risponde al cellulare]: Pronto!
    Laura: Princess Carolyne deve parlarti con urgenza.
    BoJack Horseman: Ok, passamela.
    Laura: Attualmente è impegnata in una riunione. Puoi attendere in linea?
    BoJack Horseman: Mi hai chiamato tu!
  • Diane Nguyen: Ehi, BoJack.
    BoJack Horseman [spaventato]: Ah, che cosa ci fai tu qui?
    Diane Nguyen: Mi avevi detto alle nove.
    BoJack Horseman: La frase non mi somiglia.
    Diane Nguyen: Ho qui la tua e-mail, ecco. "Diane, perché non passi martedì mattina alle nove? Porta con te la mail perché potrei non ricordarmelo visto che ho preso una dose di tranquillanti da cavallo, ah-ah. Non mettere nel libro che uso tranquillanti da cavallo, ah-ah. Uso solo piccole dosi per dormire la notte e una dose molto molto più pesante per superare la giornata. Inoltre sono ubriaco. Inoltre sono solo, tanto solo, tanto, tanto solo. Per favore non metterlo nel libro, libro, libro, allibratore, vibratore. Prendilo il dildo, non senti odore di magenta?" Poi ti sei addormentato sulla tastiera, credo. Perché c'è la lettera "b" ventisette volte...
    BoJack Horseman: Questa mail, sì che mi somiglia!
  • Rivoglio la mia privacy. Così potrò terminare la mia autobiografia e riavere di nuovo i riflettori addosso. (BoJack Horseman)
  • Sai qual è il problema che hanno tutti quanti? Che vogliono sentire solo quello di cui sono già convinti. A nessuno interessa mai sentire la verità. (BoJack Horseman)

Episodio 3, Il ritorno di Sarah[modifica]

  • BoJack Horseman: Senti, tu che ne pensi di Sarah Lynn?
    Diane Nguyen: Oh, non mi sono mai fermata a pensarci. Insomma, apprezzo i suoi primi lavori in cui celebrava con ironia l'ossessione per il sesso delle ultime generazioni. Ma come femminista della terza ondata mi chiedo se le donne vogliano rivendicare la loro sessualità in questa società cosi antiquata o se sia solo una bugia che si raccontano per attrarre l'attenzione dell'uomo sentendosi meno in colpa.
    BoJack Horseman: Che cosa?
    Diane Nguyen: Ma sai, d'altra parte, temo che conversazioni come questa possano svilirla a mero pupazzo dell'industria...
    BoJack Horseman: È questo che ti preoccupa?
    Diane Nguyen: Incapace di cimentarsi in discussioni come questa...
    BoJack Horseman: Ovviamente!
    Diane Nguyen: Un'infantilizzazione che è di per sé il prodotto della società profondamente misogina in cui viviamo. Ma, ti ripeto, non è che mi interessi molto a lei.
  • BoJack Horseman: Ho fatto un casino, vero?
    Diane Nguyen: Avresti potuto essere una figura di riferimento migliore quand'era giovane, ma comunque il suo destino era già segnato. È la celebrità che riduce così le persone.
    BoJack Horseman: Perciò stai dicendo che è tutta colpa della società e che noi individui non siamo assolutamente tenuti a prenderci responsabilità?
    Diane Ngueyen: Ehm, no, non esattamente. Dicevo solo che...
    BoJack Horseman: Sì, mi piace. Non ho fatto niente di male perché non avrei potuto. Noi siamo il prodotto dell'ambiente, sballottati come palline nel gioco mangia-cavallo che rappresenta il nostro assurdo e crudele universo!
    Diane Nguyen: Aspetta, no, non è questo che io intendevo...
    BoJack Horseman: Sììì! Non è colpa mia. È colpa della società, è solo e soltanto colpa della società. Hurrà, niente in questa vita ha senso! Niente di ciò che faccio ha conseguenze!

Episodio 4, Tra Zoë e Zelda[modifica]

  • Wayne: Il modello Zoë-Zelda sembra vero. Credo che tutti siano una Zoë e una Zelda. Per esempio: Nixon era una Zoë e Kennedy una Zelda. Al Gore Zoë, George W. Bush una Zelda. Vale anche per C-3PO. E per Zooey ed Emily Deschanel.
    Todd Chavez: Quindi Zooey è una Zoë.
    Wayne: No, Zooey è una Zelda. Emily è una Zoë.
    Todd Chavez: Che mondo di pazzi!
  • Todd Chavez: È lo schifo del pianeta terra! [cantando] Allora?
    BoJack Horseman: Come posso dirlo in modo gentile? Sì, immagina se l'olocausto fosse ogni quattro anni come le olimpiadi... preferirei quella tragedia allo schifo della tua opera.
    Todd Chavez: Ehi, questo non è un consiglio. Anzi, nessuno dei tuoi consigli era veramente un consiglio.
  • No, non è colpa del videogame. È colpa mia. Per un secondo mi sono convinto di essere finalmente qualcosa di più di un fiasco totale. Fregami una volta, fregami due volte, fregami con le giravolte! (Todd Chavez)

Episodio 5, Corri, Diane Nguyen, corri![modifica]

  • Larva delle onoranze funebri: Mi parli di suo padre, signorina.
    Diane Nguyen: Era un alcolizzato, perfido e sadico che non mi ha mai dato il suo appoggio qualunque cosa io abbia fatto. Anzi, era felice dei miei fallimenti!
    Larva delle onoranze funebri: Mmh, capisco. Direi che possiamo orientarci verso il pacchetto "padre pezzo di merda".
    Diane Nguyen: Sarebbe uno spreco per mio padre.
    Larva delle onoranze funebri: Mmh, capisco. Allora potrei suggerirle il pacchetto "padre pezzo di merda sarebbe uno spreco per lui".
    Diane Nguyen: Sì, è quello giusto.
  • Il lieto fine è una cosa inventata da Steven Spielberg per vendere biglietti. È come il vero amore, le Olimpiadi di Monaco. Sono cose che non esistono nel mondo reale. Dobbiamo continuare a vivere guardando al futuro. (BoJack Horseman)

Episodio 6, La lettera D[modifica]

  • Mr. Peanutbutter: Ammettilo, hai un debole per la mia ragazza!
    BoJack Horseman: Oh, andiamo. Sono attratto da lei? Certo! Mi sento meglio quando lei è intorno? Sì! Mi prende come mai è successo con un'altra? Senza alcun dubbio. Ho delle fantasie su di lei? Sì, ma solo in due posizioni. Secondo te sono il tipo che si fregherebbe la ragazza di un altro? Certo, ovvio! Ma ho un debole per lei? La risposta è no. Non hai di che preoccuparti!
  • BoJack Horseman: Niente, non richiama [riferendosi a Diane]. Tira fuori lo scotch consolazione. [il suo cellulare squilla] È lei, prendi lo scotch festeggiamento.
    Barista: Qual è la differenza?
    BoJack Horseman: È lo stesso scotch!

Episodio 7, Di' qualcosa[modifica]

  • Be', ho una buona notizia e una brutta. La brutta notizia è che non c'è una buona notizia. L'altra brutta notizia è che BoJack se n'è andato. (Todd Chavez)

Episodio 8, Il telescopio[modifica]

  • BoJack Horseman: Non abbandonarmi, niente pause toilette. E non scivolare fuori dalla stanza per messaggiarti con il fidanzato, con duemila smile e vicino tutti i cuoricini che battono. Che schifo! Congratulazioni per la faccenda del fidanzamento, a proposito!
    Diane Nguyen: Grazie, comincio a realizzare solo ora che tra un po' mi sposerò. Grazie a Dio non dovrò morire sola, senza offesa!
    BoJack Horseman: Nessuna offesa, tolto quel "senza offesa".

Episodio 9, A caval donato non si guarda in bocca[modifica]

  • BoJack Horseman: Sai, col talento che mi ritrovo per inventare piani e la tua abilità per ascoltarli senza contribuire con più di tre parole alla volta facciamo proprio un'ottima squadra.
    Todd Chavez: Puoi dirlo forte.
    BoJack Horseman: Visto?
  • A volte sento come se fossi nato con una perdita e ogni cosa buona che ho iniziato fosse gocciolata via lentamente da me e ora non c'è più e non tornerà più dentro di me. Troppo tardi. La vita è una serie di porte chiuse, non è vero? (BoJack Horseman)

Episodio 10, Un mezzo cavallo[modifica]

  • BoJack Horseman: Ehi, straniera! Non ti vedo dal matrimonio. Devo ammettere che è un po' come tornare a scuola dopo le vacanze estive.
    Diane Nguyen: Sì, ci vediamo in classe!
    BoJack Horseman: Speriamo di non avere la Kirchman a trigonometria!
    Diane Nguyen: Spero che le cheerleader non mi chiudano in una armadietto e mi scrivano "troia vergine" sulla fronte col rossetto e che quando dico che è un ossimoro non mi facciano mangiare il rossetto.

Episodio 11, Finale deprimente[modifica]

  • Ora, se vuoi scusarmi, vado a farmi una doccia così non capisco se sto piangendo o meno. (BoJack Horseman)
  • Se tutti avessimo un'arma a nessuno servirebbe un'arma e saremmo tutti al sicuro. Oh mio Dio, credo che abbia risolto il problema delle armi in America. (BoJack Horseman)

Episodio 12, Più avanti[modifica]

  • Tesoro io sono con te, qualunque cosa tu voglia fare, ma non troverai quello che cerchi in quegli orribili posti inventati. L'universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia. (Mr. Peanutbutter)
  • BoJack Horseman: Incredibile, quando i vostri poteri si uniscono diventate persino più stupidi della somma della vostra stupidità.
    Todd Chavez: Grazie!
    Mr. Peanutbutter: Continua...
    BoJack Horseman: Tu smetti di incoraggiarlo e tu smetti di incoraggiare lui, ok? State giocando con il fuoco!
    Mr. Peanutbutter: Un fuoco chiamato 'avere una buona idea'?
    Todd Chavez: O ti riferisci a un fuoco chiamato 'amicizia'?
    BoJack Horseman: I fuochi non hanno nomi!
    Todd Chavez: E l'incendio di Chicago?
    Mr. Peanutbutter: O di Fire Island?
    Todd Chavez: O di Gabe?
    Mr. Peanutbutter: E chi è?
    Todd Chavez: Un fuoco che ho incontrato. L'ho chiamato Gabe.

Stagione 2[modifica]

Episodio 1, Il divano nuovo[modifica]

  • Audiolibro: La prima cosa in cui devi credere è che cambiare è possibile. Ogni giorno devi dire a te stesso: io posso cambiare e io cambierò!
    BoJack Horseman: Io posso cambiare e io cambierò!
    Audiolibro: Più forte!
    BoJack Horseman [urlando]: Io posso cambiare e io cambierò!
    Audiolibro: Non riesco ancora a sentirti!
    BoJack Horseman: Ma sei un audiolibro!
  • Devi conquistare quella collina. La collina è una metafora. Tutto è una metafora. Tu sei letteralmente una metafora! (Audiolibro)
  • Gli assistenti sono come i fratelli Belushi. I buoni se ne vanno troppo presto e quelli cattivi, mai. (Princess Carolyn)
  • Diane, la gente muore e io ne sono testimone e ho bisogno di qualcuno che testimoni che io ne sono testimone. (Sebastian St. Clair)
  • BoJack Horseman [ultime parole famose]: Sì, sì, hai ragione. Hai ragione posso farcela. Ho due interi giorni. E quando sono sotto pressione è allora che do il meglio. Sì, due giorni! Sì, posso fare tutte quelle cose!
    [Due giorni dopo]
    BoJack Horseman: Oh, merda. Non ho fatto nessuna di quelle cose!

Episodio 2, Yesterdayland[modifica]

  • Wanda Pierce [appena risvegliata da un coma lungo trenta anni propone show televisivi]: E se riuscissimo a convincere il grande David Copperfield a far sparire il World Trade Center? Che ne pensate?
    Pinky Penguin: Scusa, Wanda, mi dispiace dovertelo dire ma... David Copperfield non è più un grande personaggio.
  • BoJack Horseman: Mi sento strano, come se volessi passare più tempo con te anche se so che abbiamo appena fatto sesso.
    Wanda Pierce: Oh, ok.
    BoJack Horseman: No, no, no, non è quello. Voglio dire... abbiamo già fatto sesso ma voglio passare altro tempo con te. E questo è normale? Io sono normale? Che diavolo mi sta succedendo?
    Wanda Pierce: Va bene, passeremo altro tempo insieme.
    BoJack Horseman: Voglio fare moltissime cose con te, totalmente vestito, sobrio, nelle ore del giorno. Sensazioni sconosciute. Ti va di... mangiare o passeggiare nel parco... oh Dio sta per arrivare, non posso fermarlo... hai voglia di andare a Disneyland?
  • La tua età di ristagno è quando smetti di crescere. Per molte persone coincide con il matrimonio perché si abituano alla routine. Incontri qualcuno che ti ama alla follia e che non ti stimola e che non vuole che cambi. E, così, tu non cambi. (Kelsey Jannings)
  • Giudice Lontra: L'imputato è totalmente scagionato!
    Todd Chavez: Oh, nooo!
    Giudice Lontra: È lei l'imputato!
    Todd Chavez: Oh, sììì!
    Avvocato accusatore: Vostra lontra, siamo davanti a un disgustoso errore giudiziario!
    Todd Chavez: Hurrà, disgustoso errore!
  • BoJack Horseman: Mi prenderesti una birra dal frigo? Non mi va di alzarmi. Aspetta, no, non mi merito una birra.
    Princess Carolyn: Mi hai chiamato per farmi venire qui a non prenderti una birra?

Episodio 3, Ancora rotto[modifica]

  • Henry Winckler: Ma non c'è alcun senso nella morte, è per questo che è così terrificante.
    BoJack Horseman: Era più semplice credere che tu l'avessi ucciso per il libro, piuttosto che credere che sia morto... per niente.
    Henry Winckler: Non c'è vergogna a morire per niente. È il motivo per cui si muore.
    BoJack Horseman: Io volevo dare un senso... alle cose.
    Henry Winckler: Mi dispiace ragazzo-cavallo, ma non esiste.
  • BoJack Horseman: Ehi, a volte non hai paura che se lo show decollasse potrebbero cambiare tante cose?
    Herb Kazzaz [ride]: No ragazzo mio, non ho paura. Il futuro è luminoso, dà un'occhiata! [guardano lo sfondo di un set cinematografico]

Episodio 4, Dopo la festa[modifica]

  • BoJack Horseman: Il fatto è che questa barzelletta non fa ridere.
    Wanda Pierce: Perché ogni cosa dovrebbe far ridere?
    BoJack Horseman: Non dico che ogni cosa dovrebbe far ridere, solo le barzellette.

Episodio 6, Vero amore[modifica]

  • Carolyn, tu sei la star del film. E questa è la parte del film in cui ti spezzano il cuore, dove il mondo ti mette alla prova e la gente ti tratta di merda. Ma è proprio così che deve andare, altrimenti alla fine del film quando avrai tutto quello che vuoi, non ti sentirai gratificata. È pieno di stronzi là fuori, ma alla fine non contano niente perché i protagonisti del film non sono loro, non lo sono mai stati. Dall'inizio del film la protagonista sei sempre stata tu. (Rutabaga Rabbitowitz)

Episodio 7, Il lato oscuro di Hank[modifica]

  • Sono rimasto invischiato in una bruttissima faccenda e un genocidio potrebbe essere stato o non essere stato commesso a mio nome. (Todd Chavez)

Episodio 8, Scopriamolo[modifica]

  • Princess Carolyn: Questo è lo show di Mr. Peanutbutter, cerca di essere carino!
    BoJack Horseman: Quando dici carino intendi gentile o che devo investirlo con insulti feroci in modo che il pubblico dica "carino!"?
    Princess Carolyn: La prima cosa. Ovvio che intendo la prima cosa!
  • Mr. Peanutbutter: La prossima domanda è per il signor Radcliffe. Che colore risulta dalla combinazione di blu e giallo?
    Daniel Radcliffe: Sì, me lo ricordo! Quando ero piccolo avevo un vicino di casa pittore. Ricordo che andavo a fargli visita nel suo cottage per guardarlo lavorare. A volte mescolava il blu con il giallo e creava un colore del tutto nuovo. E quell'uomo era Bansky. E il colore era il verde. Risposta finale.
  • Daniel Radcliffe: Ehi, Borschach. Che sta succedendo?
    BoJack Horseman: Succede che ti sto facendo il culo, fratello.
    Daniel Radcliffe: Sì, sì, stai andando alla grande. Però dovrei vincere io. L'accordo era: promuovi il film e fai beneficenza.
    BoJack Horseman: Dì a "beneficenza" di baciarmi le chiappe. La tua ragazza ha un nome da puttanella.
  • Mr. Peanutbutter: Io volevo solo essere tuo amico, e tu invece mi tratti come un mezzo pagliaccio. Credi che non me ne accorga? Perché non ti piaccio?
    Bojack Horseman: Mr. Peanutbutter.
    Mr. Peanutbutter: No, dimmelo!
    Bojack Horseman: Perché sono invidioso.
    Mr. Peanutbutter: E di cosa? Di Diane?
    Bojack Horseman: No... di... di tutto. Per te è tutto così semplice.
    Mr. Peanutbutter: Oh e per te non lo è? Sei una star milionaria con una donna che ti ama e hai anche un ruolo nel film dei tuoi sogni. Che cos'altro puoi volere? Cioè che cos'altro ti dovrebbe regalare l'universo?
    Bojack Horseman: Io voglio sentirmi bene con me stesso, come fai tu e... non so come si fa. E non so se ci riesco.
  • [BoJack Horseman e Mr. Peanutbutter si baciano] Vai con la kiss cam! Eh, se avessi avuto la kiss cam per Il giovane Holden... be', solo un altro dei miei numerosi rimpanti. (J.D. Salinger)

Episodio 9, La ripresa[modifica]

  • BoJack Horseman: Ma dovevamo fare un film coraggioso sul vero Secretariat, con pregi e difetti.
    Lenny Turteltaub: Pregi e difetti non pagano. Per questo hanno tolto i riferimenti omosex da A Beautiful Mind e di quello che ha passato dodici anni come schiavo, mica parlano dei sessant'anni passati da coglione.
  • Yo, Car! Dammi una "o", dammi un "lyn", dammi un... è finito il nome. (Rutabaga Rabbitowitz) [parlando con Princess Carolyn]
  • Princess Carolyn: Stai contaminando la mia meravigliosa vita serena! Ma cosa è successo?
    Vanessa Gekko: Non lo so è il suo sogno. Ma se devo dirla tutta, non credo che lei voglia perfezione, serenità e tempo libero per guardare The Good Life. Non se la racconti Princess Carolyn, se davvero voleva una vita semplice avrebbe fatto una vita semplice.

Episodio 10, Sì e...[modifica]

  • Wanda Pierce: Non posso stare vicina ad una persona che si nutre solo di amarezza e negatività.
    BoJack Horseman: Be' allora che ci fai qui?
    Wanda Pierce: Che è successo BoJack?
    BoJack Horseman: La stessa cosa che succede sempre. Tu non mi conoscevi e ti sei innamorata di me. E adesso mi conosci.
    Wanda Pierce: Sai è curioso. Quando guardi qualcuno con gli occhi dell'amore ti sembra tutto così perfetto, ma in realtà non lo è.
  • Vorrei solo potermene andare a casa adesso e infilarmi nel letto senza essere costretta a parlare o a dare spiegazioni. E che lui mi dicesse: "Com'è andata oggi?" [...] Così non dovrei dire: "Mi dispiace di essermene andata e di aver reso le cose così difficili. Mi dispiace, ma non sono la persona che credevo di essere". Direi soltanto: "Oggi è andata bene". E lui risponderebbe "Ti amo". (Diane Nguyen)
  • Diane Nguyen: Quel lavoro a New York ti avrebbe davvero reso felice?
    Bojack Horseman: Sì... be', insomma, per un po'.
    Diane Nguyen: E se Kelsey non fosse stata licenziata e tu avessi fatto il film su Secretariat che volevi fare, questo ti avrebbe reso felice?
    Bojack Horseman: Per un po'. Ma poi, probabilmente... [alza le spalle]
    Diane Nguyen: Allora cos'è importante?
    Bojack Horseman: Ma deve esserci... di più.

Episodio 11, Fuga da L.A.[modifica]

  • BoJack Horseman: Ok, tieni gli occhi sulla strada e le mani sul volante.
    Penny Carson: Ok.
    BoJack Horseman: E niente messaggi mentre guidi. A meno che non sia un'emergenza tipo, be', se vedi una cosa divertente e devi dirlo a qualcuno.
  • Penny Carson: Comunque, la mia migliore amica Alison F. parlava con una certa Rachel Kaplan...
    BoJack Horseman: È necessario che tu mi dica i loro nomi?
    Penny Carson: E Rachel ha detto che ha saputo da 'Ray-Ray' e 'Il fagiolo' che se il ballo di fine anno fosse oggi, Diego ci andrebbe con Ali Sandler. E io ho detto: "Sì, pff. Ok, bello!" Insomma, capisci?
    BoJack Horseman: Non conosco nessuno di loro. Tu lo sai che non li conosco, vero?

Episodio 12, In alto mare[modifica]

  • BoJack Horseman: Se la produzione vuole farmi causa si prendano la villa. Io appartengo al mare ora!
    Princess Carolyn: Sei ubriaco?
    BoJack Horseman: Solo di avventura. E di gin. E di vodka. E di gin.
  • Voglio... voglio dire che non capisco come fa la gente a vivere. Come fa a svegliarsi tutte le mattine e dire: "Sì, un altro giorno. Diamoci dentro!"? Come fa la gente? Non lo capisco. (BoJack Horseman)
  • Todd Chavez: Ehi, ti ricordi la mattina dopo che ho dormito qui la prima volta?
    BoJack Horseman: Perché chiedete sempre se mi ricordo qualcosa? Io non ricordo niente. Se la domanda comincia con "Ti ricordi..." e non finisce poi con "...quanto detestavi Moulin Rouge?", la risposta sarà sempre no!

Stagione 3[modifica]

Episodio 1, Passate parola[modifica]

  • Il teatro è per sua stessa natura effimero. Gridiamo nel vuoto: "ehi tu!". E il vuoto dice: "piantala di urlarmi contro!". E noi afferriamo il vuoto e gli sputiamo in faccia: "signore non smetterò". (Jill Pill)
  • Bojack Horseman: Nel New Mexico e lei si fidava di me. Io continuo a chiedermi: "se sua madre non fosse salita, l'avrei fatto?" e parte di me è sicura che non avrei potuto. Ma un'altra parte sa che è una bugia. Come rimedi a qualcosa di così sbagliato da essere irrimediabile?
    Heather: Io credo che dovresti semplicemente andare avanti.
    Bojack Horseman: Sì è quello che ho fatto tutta la vita... e cosa ho ottenuto?
  • Ana Spanakopita: Smettila di autoflagellarti. [...] Quello che conta ora è la storia. E spetta a noi decidere qual è la nostra storia. Nessun altro ha il diritto di dirti qual è la tua storia.
    Bojack Horseman: Qual è la mia storia?
    Ana Spanakopita: Te lo dico io. Questo è stato il tuo sogno degli ultimi trent'anni e tu l'hai fatto avverare. Un Oscar non ti farà felice per sempre. Non risolverà i tuoi problemi. Vinci un Oscar e il giorno dopo torni ad essere quello che sei, ma quella sera è una sera assolutamente speciale. Io credo che tu meriti una sera assolutamente speciale e so come fartici arrivare. Lo vuoi questo?

Episodio 2, Il BoJack Horseman Show[modifica]

  • Princess Carolyn: Perciò? Accetterai il lavoro?
    Bojack Horseman: No, questo non è il momento giusto. Tra qualche mese lanciano l'iPhone quindi devo prepararmi all'evento.
    Princess Carolyn: Ok ora basta, ci rinuncio. Sono stanca di fare i salti mortali per te.
    Bojack Horseman: Aspetta voglio capire, professionalmente o a letto?
    Princess Carolyn: Ma perché non accetti il lavoro? Dammi un solo motivo valido!
    Bojack Horseman: Perché il suo programma sembra fantastico e se io... non lo fossi altrettanto? E se ci fosse un motivo per cui tutti mi conoscono soltanto per Horsin Around?
    Princess Carolyn: Bojack tu sei magnifico, sei brillante, divertente e affascinante e hai talento. Ma se non te ne rendi conto, allora sei il più insulso coglione del mondo.
  • Diane Nguyen: Sai, solo per la cronaca, io credo sia grandioso che tu ti metta in gioco. Molti al tuo posto non andrebbero a serate del genere per non rischiare di farsi prendere in giro dalla gente.
    Mr. Peanutbutter: Be', è da stupidi. Se ti preoccupi del giudizio altrui non concluderai mai niente.
    Diane Nguyen: Già, hai ragione.
    Mr. Peanutbutter: Oh mio Dio. Sono felice che tu sia d'accordo. Per un secondo ho pensato "Perché ho detto una cosa così stupida", ma hai risposto "hai ragione!" e io ho pensato "fiuuu, è d'accordo".

Episodio 3, BoJack uccide[modifica]

  • Diane Nguyen: Scusa per quello che ho detto, ero solo imbarazzata per la persona che ero quando stavo con te. Sto cercando di non essere più quella persona.
    Bojack Horseman: Cioè ti rendo infelice? Stai dicendo questo?
    Diane Nguyen: Non si tratta di essere felici, è questo il punto. Cerco solo di vivere giorno per giorno. Non posso continuare a chiedermi "sono felice? Sono felice?", mi rende ancora più depressa. [...] Io non so se credo in un'autentica duratura felicità. Tutte quelle persone brillanti ed equilibrate che vedi nei film e in tv, io non credo che esistano.
    Bojack Horseman: Sì, be', nessuno è sempre felice. Bisogna concentrarsi sulle piccole cose.
    Diane Nguyen: Giusto.
    Bojack Horseman: Tipo vincere un Oscar!
  • Bel Baffetto: Ricordo quando ho vinto l'Oscar, in piedi sul palco. Guardavo la statuetta e pensavo "dovrebbe essere il momento più felice della mia vita", e non mi ero mai sentito più triste.
    Bojack Horseman: Uhm... perché sei sobrio?
    Bel Baffetto: Perché vincere un Oscar non ha senso, niente ha senso. Ho dedicato la mia vita ad aiutare gli altri. Ho trasformato la mia casa in un rifugio per tossici. Avevo un sistema per il recupero che ha aiutato molti di loro, ma molti altri si sono persi e anche questo mi ha lasciato un vuoto.
    Diane Nguyen: Eravamo tutti preoccupati per te. Non puoi sparire così, hai ferito tante persone.
    Bel Baffetto: A volte devi essere responsabile della tua felicità.
    Diane Nguyen: Non credi che sia un po' da egoisti?
    Bel Baffetto: Non so cosa dirti. Sono felice per la prima volta nella mia vita, non intendo sentirmi in colpa. Ci vuole molto tempo per rendersi conto di quanto si è infelici e ancora di più per capire che non deve essere così. Solamente dopo che rinunci a tutto puoi cominciare a trovare un modo per essere felice.

Episodio 4, Un pesce fuor d'acqua[modifica]

  • Kelsey, in questo mondo terrificante, ci restano solo i legami che creiamo. Mi dispiace averti fatta licenziare. Mi dispiace non averti più chiamata.
(Bojack Horseman) [su un foglio]

Episodio 5, Amore e/o matrimonio[modifica]

  • Sapete io non conosco Karen e Tanisha così tanto bene, però so perfettamente quale dono raro e prezioso sia trovare la tessera del puzzle che ti completa e quando lo sai, lo sai. Chiaro no? (BoJack Horseman)
  • Stavo pensando a quello che Bojack ha detto prima. A come ti rendi conto che lo sai e... Ero seduta lì e mi sono messa a pensare "Io lo so?". Voglio dire, io penso di saperlo, ma se lo sai quando lo sai, e io penso solo di saperlo, forse vuol dire che non lo so giusto? Karen mi dispiace. Ti amo, ma non posso sposarti. (Tanisha)
  • Tanisha: Bojack? Stavo pensando a quello che hai detto.
    BoJack Horseman: Sì smettila di pensarci. Nessuno dovrebbe pensare alle cose che dico.
    Tanisha: Io amo Karen, ma lei mi completa veramente?
    BoJack Horseman: Nessuno completa nessuno, non è un concetto reale. Se hai la fortuna di trovare qualcuno che riesci a sopportare, stringilo forte e non lasciarlo più.
    Tanisha: Allora dovrei... accontentarmi?
    BoJack Horseman: Sì, certo, accontentati. Perché altrimenti diventerai vecchia e cinica e sempre più sola. E farai di tutto per riempire quel vuoto con gli amici e la tua carriera e del sesso insignificante, ma quel vuoto non si riempirà mai. E un giorno ti guarderai attorno e ti renderai conto che ti amano tutti, ma che non piaci a nessuno. E questa è la sensazione di solitudine peggiore.
  • Mr. Peanutbutter: Diane, ti senti bene?
    Diane Nguyen: La droga ha qualcosa da dire e anche se sono droghe, sono create dalla scienza, perciò dobbiamo ascoltarle. [É drogata e in preda alle allucinazioni]
    Mr. Peanutbutter: Ok. [senza aver capito]
    Diane Nguyen: Lo so che non trovo sempre le parole giuste e non ho sempre i sentimenti giusti, ma ti amo da morire! E ho bisogno che tu lo sappia.
    Mr. Peanutbutter: Sì, lo so.
    Diane Nguyen: Certe volte credo di conoscermi, ma forse è una trappola. Perché forse io sono la sexy e fica Diane, o la Diane a contatto con i suoi sentimenti, o probabilmente altre Diane di cui ancora non sappiamo niente! Il punto è che io sono tutte queste Diane!
    Mr. Peanutbutter: So perfettamente di che cosa stai parlando.
    Diane Nguyen: E adoro quando fai cose assurde che non hanno senso, tipo riempire la casa con gli scolapasta.
    Mr. Peanutbutter: Ehi avevo un ottimo motivo per farlo, ora però non ricordo più qual era.
    Diane Nguyen: E noi siamo giusti l'uno per l'altra. O almeno tu sei giusto per me, e sei divertente, e sei dolce, e io ti amo, e ho bisogno di te, e non sempre so come dirtelo. Ma la droga aiuta.
    Mr. Peanutbutter: Esatto amore la droga è pazzesca.

Episodio 6, Brrap Brrap Pew Pew[modifica]

  • Diane Nguyen: Sto per abortire!
    BoJack Horseman: Oh, questo mi ricorda che ho avuto la mia bella fetta di aborti negli anni Novanta. Be', non li ho avuti io, li ho pagati. Spero che quelle donne abbiano abortito davvero e non si siano tenute... i miei soldi.
  • Amo uccider feti, tutto ciò mi fa arrapare, | ho un alieno dentro, è un intruso da scacciare, | prendi il feto, uccidi il feto, prendi il feto, uccidi il feto, | brrap brrap pew pew, brrap brrap pew pew | sono un bel delfino, se avessi quel bambino sarebbe un grande intralcio, no, preferisco dargli un calcio | prendi il feto, uccidi il feto, prendi il feto, uccidi il feto, | brrap brrap pew pew, brrap brrap pew pew | però a volte ho dubbi e non riesco a dormir | se penso al battito del suo cuore mi sento morir | e prego Dio questo mio feto già abbia un'anima | perché voglio soffrir quando dal buco mi uscirà. (Sextina Aquafina) [cantando]
  • Foggy St. Jersusalem: Gli aborti sono necessari? Secondo una teoria, quando una donna ha una gravidanza indesiderata il corpo riesce a disintegrare il feto trasformandolo in particelle gassose che vengono espulse scorreggiando.
    Tom Jumbo-Grumbo: Dove ha sentito questa suggestiva teoria delle scorregge?
    Foggy St. Jersusalem: Non mi sovviene. Forse nella Bibbia?
    Tom Jumbo-Grumbo: Grazie per il chiarimento!
  • Il punto è che adesso ti ascoltano tutti, ma presto le persone si annoieranno e passeranno alla nuova moda e tu ti odierai per non aver saputo fare la differenza. Credimi, succederà prima di quanto tu pensi. (Diane Nguyen)
  • Diane Nguyen: Ma non ti offende scusa? Che ne dici della parte in cui dice "Spero e prego Dio che il mio piccolo feto un'anima abbia. Voglio che senta dolore quando lo espellerò dal mio buco con rabbia".
    Teenager incinta: É una battuta! Capisci che è una battuta vero?
    Diane Nguyen: Be'... Ovviamente.
    Teenager incinta: Credi davvero che voglia sparare al suo feto con una pistola?
    Diane Nguyen: No, chiaramente no.
    Teenager incinta: Cioè abortire è terrificante! Con tutti quelli che protestano qui fuori, con il fatto che devi sentire il battito, eccetera. Se uno riesce a scherzarci su la cosa diventa meno terrificante, ecco.

Episodio 7, Fermate le rotative[modifica]

  • BoJack Horseman: Poi abbiamo fatto sesso.
    The Closer: Cosa? Perché?
    BoJack Horseman: Non lo so, mi sentivo solo? Perché era lì? Perché si fa sesso con qualcuno?
    The Closer: Intimità, affetto. Il bisogno profondo di connettersi con il mondo esterno.
  • Emily [a letto con BoJack Horseman]: Dovresti andare. È stato un errore.
    BoJack Horseman: Concordo! Un meraviglioso errore sexy per te, un normale errore per me.
    Emily: No anche per me è stato un normale errore.
    BoJack Horseman: Be'...
    Emily: E adesso che cosa diremo a Todd?
    BoJack Horseman: Uhm, niente ovviamente.
    Emily: Non voglio fargli del male.
    BoJack Horseman: Sì, nemmeno io. Per questo non gli diremo niente.
    Emily: Ho la sensazione che dovremmo dirglielo.
    BoJack Horseman: Hai quella sensazione per placare il tuo senso di colpa. Se davvero ci tieni a Todd terrai questo segreto per sempre.
    Emily: Non sono brava a mentire. Chiedimi se quando ero piccola avevo il vizio di mettermi un orsacchiotto di peluche nelle mutandine e strusciarmici contro.
    BoJack Horseman: Quando eri piccola hai mai fatto quella cosa che hai detto?
    Emily: Cosa? Smettila! Ehm, ehm... no!
  • Quando fa delle cose brutte e poi alla fine le persone la lasciano, lei ha qualcosa da recriminare. Si convince che non è per lei, ma per la cosa brutta che ha fatto. Tiene spesso le persone a distanza? Ha paura di farsi conoscere e di conoscere gli altri? (The Closer)
  • The Closer: Conosce quella vecchia battuta: quanti psicologi ci vogliono per cambiare una lampadina? E la risposta è: solo uno, ma la lampadina deve voler cambiare!
    BoJack Horseman: No, non la conosco.
    The Closer: Be', è questa. È questa la battuta: la lampadina deve voler cambiare!
    BoJack Horseman: Sì, ahahahah. Gli psicologi sono degli idioti.
    The Closer: Non è questo il senso della battuta.
  • L'intero concetto di controllo è un mito. L'universo è una bestia selvaggia. Non lo puoi domare. L'unica cosa che puoi fare è cercare di viverci dentro. (The Closer)

Episodio 8, Una vecchia conoscenza[modifica]

  • Mr. Peanutbutter e Capitan Peanutbutter nello stesso posto, cos'è questo, un episodio flashback? (Capitan Peanutbutter)
  • Mr. Peanutbutter [riferendosi a Capitan Peanutbutter]: "Abbaia ma non morde." Oh, scusa è un detto del Labrador. Per voi esseri umani sarebbe: "tutto chiacchiere ma non... ti spara con un fucile d'assalto!"
    Diane Nguyen: Pensi davvero questo degli umani?
  • Capitan Peanutbutter: Diane, a te capita di guardare le stelle e immaginare dei piccoli buchini nel cielo che risucchiano l'ossigeno e poi sentirti mancare il respiro pensando a quanto siamo piccoli e insignificanti a confronto?
    Diane Nguyen: Eh, qualche volta.
    Capitan Peanutbutter: È così crudele lasciare che qualcuno ti ami. È come promettere a quel qualcuno che un giorno gli spezzerai il cuore.

Episodio 9, La cosa migliore[modifica]

  • Solo perché sei brava in qualcosa non vuol dire che la devi fare. Io sono bravo a guidare sobrio, ma non mi fa impazzire. (BoJack Horseman)

Episodio 10, Sei tu[modifica]

  • Ana Spanakopita: BoJack hai appena avuto una nomination agli Oscar. Una nomination agli Oscar! Come ti senti?
    BoJack Horseman: Mi sento... Mi... mi... mi... mi sento, mi sento... come prima.
  • BoJack Horseman: Ecco che ci risiamo! Perché cerco la felicità nelle cose? Che cosa ho che non va?
    Ana Spanakopita: Bojack non fare così. Non feticizzare la tua tristezza.
  • Ana Spanakopita: Bojack quando ti ritrovi perso, disorientato e sott'acqua e non sai dov'è il sopra e dove il sotto, è importante respirare.
    BoJack Horseman: Non merito la nomination, non sono il miglior attore!
    Ana Spanakopita: I premi non sono fatti per i migliori BoJack.
    BoJack Horseman: Sono fatti espressamente per questo!
    Ana Spanakopita: No! Tutto questo vuol dire che tu sei una persona speciale. L'ho capito dalla prima volta e devi averlo capito anche tu. Ma tutta la vita la gente ti ha detto che ti sbagliavi, che non eri speciale, che eri esattamente come tutti gli altri. Ma ora, quella gente ti dice: "Avevi ragione, BoJack. Avevi ragione".
  • Arrivi al lavoro, timbri il cartellino, metti lo zucchero nel caffè e lo guardi dissolversi molto lentamente. Ma lo zucchero non sa il perché, lo zucchero non ha chiesto di nascere. (Mr. Peanutbutter)
  • Cogli sempre le opportunità che si presentano perché le opportunità sono come gli sarnuti di Dio e quando Dio starnutisce non puoi dire salute al Pare Eterno, invece devi cogliere l'opportunità. Ho freddo mi passi la coperta? (Mr. e Captain Peanutbutter) [in coro citando la nonna]
  • Credo che la cosa importante da ricordare sia che BoJack è un individuo tormentato che lotta contro un mare di demoni, spesso autogenerati, ma pur sempre reali. (Mr. Peanutbutter)
  • Todd Chavez: Oh grandioso, ma certo! Ecco che ci risiamo. Non puoi continuare a fare così! Non puoi continuare a fare le tue stronzate e poi sentirti una merda, come se questo potesse mettere tutto apposto. Tu hai bisogno di essere migliore!
    BoJack Horseman: Lo so e mi dispiace, ok? Ero ubriaco, avevo addosso la pressione della campagna per l'Oscar. Ma ora... ora che è finita io... io... so...
    Todd Chavez: No, no, BoJack smettila. Tu sei tutte le cose che non vanno in te. Non è l'alcol o le droghe o nessuna delle merdate che ti sono successe nella carriera o quando eri piccolo. Sei tu! ok? Sei tu. Cazzo, amico, che altro c'è da dire?

Episodio 11, È troppo, amico![modifica]

  • Sarah Lynn: Già, avevo anche ordinato degli alcolici. [lancia una birra a BoJack Horseman, poi brindano] Ai nove mesi da sobria!
    BoJack Horseman: Alla vita e all'aver smesso di viverla!
  • Sarah Lynn: Ehi le stronzate le abbiamo fatte tutti amico, solo che la maggior parte di noi non ne va fiera come te.
    BoJack Horseman: Non è vero mi sento veramente male per aver... incasinato quella ragazza.
    Sarah Lynn: Sta bene, l'ho cercata su Facebook [...] Anch'io mi sentivo come te prima di cominciare questa cosa dei dodici passi. Mi hanno insegnato a fare ammenda. Basta dire che ti dispiace per le cose che hai fatto e la lavagna è pulita.
    BoJack Horseman: Sporcherei la lavagna subito dopo.
    Sarah Lynn: E allora fai di nuovo ammenda! Dammi retta è un ciclo infinito in cui finisci sempre per stare bene con te stesso.
  • Dopo aver rischiato di annegare, decisi di non avere paura dell'acqua e da quel giorno divenni una bagnina. Durante il corso di formazione il mio istruttore disse che ci sarebbero stati momenti in cui avrei visto qualcuno in difficoltà. Ti verrà voglia di correre e di fare tutto il possibile per salvarlo ma... A quel punto dovrai fermarti. Perché ci sono alcune persone che non puoi salvare. Perché quelle persone si dimeneranno, si agiteranno e cercheranno di farti affogare con loro. (Ana Spanakopita)
  • Sarah Lynn: Credi che sia troppo tardi per andare al college? Ho sempre voluto fare l'architetto. Ma uno di quegli architetti che durante la notte fa la escort di lusso e di giorno diventa una super-spia internazionale.
    BoJack Horseman: Sì, e quando fa l'architetto?
  • BoJack Horseman: Sai a volte sembra che tu sia l'unica persona che mi capisca, perché chi altri potrebbe farlo?
    Sarah Lynn: Perché nessuno sa cosa abbiamo passato, nessuno che non fosse in quello show.
    BoJack Horseman: Noi ci conosciamo da prima che diventassimo famosi, per questo possiamo essere amici. Perché non siamo come le altre persone che si avvicinano per ciò che pensano che tu sia. Credono di poter dormire sul tuo divano, mangiare il tuo cibo, credono che salverai la loro agenzia. Non ho mai voluto questo tipo di pressione ma noi due... L'uno non vuole niente dell'altra. Sai non ho mai capito cosa fosse l'amore. Ma in questo momento non ho bisogno di capire niente. Lo sto vivendo. Ti amo Sarah Lynn.
  • Sarah Lynn: Oh che palle, dovevo essere lì. Se qualcuno mi avesse detto che avrei vinto un Oscar non ci avrei mai creduto. E ora è successo e... BoJack... Sai... Non mi piace niente di me.
    BoJack Horseman: Ehi...
    Sarah Lynn: Niente di questo sono io. Io non sono queste tette. Io non sono questa casa.
    BoJack Horseman: Qui non siamo a casa tua...
    Sarah Lynn: L'unico motivo per cui ho questa camicia è perché una società mi ha pagata ottomila dollari per indossarla e non mi servono nemmeno i soldi! Era carino il fatto che qualcuno volesse che la indossassi.
    BoJack Horseman: Ehi, ehi, ehi va tutto bene dai, andrà tutto bene.
    Sarah Lynn: Ma che dovrei fare adesso? Non so cosa fare, davvero, sono spacciata, tu sei spacciato, siamo tutti spacciati!
    BoJack Horseman: No, No calmati. Nessuno è spacciato. Te lo dico io cosa faremo: andremo al planetario.
    Sarah Lynn: Davvero?
  • Visto, Sarah Lynn? Non siamo spacciati. Nel grande scenario della vita siamo solo dei granellini che un giorno verranno dimenticati. Non importa cosa abbiamo fatto in passato o come verremo ricordati, quello che importa è il presente. Questo momento, questo unico momento spettacolare che stiamo condividendo. No, Sarah Lynn? [Sarah Lynn non risponde] Sarah Lynn? [Lo schermo diventa nero] Sarah Lynn? (BoJack Horseman)

Episodio 12, È andata bene[modifica]

  • Sarah Lynn: Oh, Dio. Essere famosi è terribile.
    BoJack Horseman: Oh già, non dirlo a me.
    Sarah Lynn: No, dico, veramente famosi. Come posso spiegarlo ad uno come te?

Stagione 4[modifica]

Episodio 1, La candidatura di Mr. Peanutbutter[modifica]

  • Mr. Peanutbutter: Ma quando otterremo le firme che ci servono, nota che ho detto "quando" non "se", poi la campagna comincerà... dov'è che hai detto, Katrina?
    Katrina: Ho detto a scaldarsi, con le firme la campagna comincerà a scaldarsi!
    Mr. Peanutbutter: Giusto! A "Scaldarsi, California".
    Katrina: "Scaldarsi" non è una città della Cali... ah, ma perché ci provo?

Altri progetti[modifica]