Glee (seconda stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Glee.

Glee, seconda stagione.

Episodio 1, Audizioni[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sì, sono autocrate. Il palcoscenico è la mia vita. Forse il bisogno costante di dire la mia su come si sta in scena infastidisce i miei compagni del Glee Club. (Rachel)
  • Tutti mi credevano in vacanza ma in realtà quest'estate mi sono persa nelle fogne. (Brittany)
  • Perché quella faccia, William, il gatto ti ha pisciato nel caffè? (Sue Sylvester)
  • Una femmina che insegna football è come un infermiere maschio: un reato contronatura. (Sue Sylvester)
  • [A Sue Sylvester] Sei tutto caffè e niente omelette! (Beiste)
  • Signor Schue: I ragazzi sono andati a dimostrare quanto è forte il Glee Club e la scuola come li ripaga? Deturpando la lista iscrizioni! "George W. Pusher e Abramo Lincolon"! Non fanno neanche ridere!
    Sue Sylvester: Non essere crudele. Ci ho messo una notte a inventarli.
  • Rachel: Ho indagato su di te. Sei qui con un programma di scambio per stranieri e ti chiami Sunshine Corazon perché sei delle Filippine, dove c'è sempre il sole!
    Sunshine Corazon: Tranne durante i monsoni...
    Rachel: Senti Sunshine, ci servono nuovi coristi: una scenografia umana che mi osservi con occhi umidi e commossi mentre canto i miei assoli.
  • La moda non conosce genere. (Kurt)
  • [A Quinn] Sta alla larga dai miei Cheerios. Li assorderesti con lo sfregare delle tue smagliature contro la lycra. (Sue Sylvester)
  • Sue Sylvester: Un piccolo uccellino mi ha detto che qualcuno ha passato l'estate a farsi rifare i meloni nonostante la mia nota politica anti-chirurgia plastica tra i ranghi dei Cheerios. Vuoi commentare?
    Santana: Ho soltanto...
    Sue Sylvester: Quale demone spinge una persona della tua età a compiere uno scempio simile?! Come diventerà il tuo corpo non lo sai ancora! È un insulto alla natura nonché una distrazione continua! Non riesco a smettere di guardarle e di parlare con loro addirittura! Capisci?!
    Santana: Volevo solo farmi notare di più. Non riesco a capire qual è il problema.
    Sue Sylvester: Il problema è che una persona che si fa pompare come un copertone per stare bene con se stessa non ha l'autostima per essere la mia capo cheerleader. Quinn prenderà il tuo posto.
    Santana: Cosa? Ma...
    Sue Sylvester: Miss Mongolfiere, sei retrocessa alla base della piramide così in caso di caduta i tuoi sedicenti airbag proteggeranno al squadra dalle contusioni. Adesso riprenditi il tuo rigoglioso trionfo di frutta e sta alla larga dal mio ufficio.
  • Era una balla. La coach Beiste non mi ha toccato le poppe. Anzi...sono io che vorrei toccare le sue. (Brittany)
  • Ti stai rivoltando contro di me? In pubblico? Voi due avete commesso un errore gravissimo oggi! Non se ne vedeva uno simile da quando gli indiani del Messico vendettero Manhattan a George Washington per una foto di Betsy Ross con la gonna alzata! (Sue Sylvester)
  • Finn: Ammetti al verità: non l'hai fatto perché ami il Glee Club, ma perché ami di più te stessa.
    Rachel: Ok. Non volevo che nessun altro mi rubasse la scena. Per me è troppo importante e non so rinunciarci.

Episodio 2, Britney/Brittany[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Il mio secondo nome è Susan e il mio cognome è Pierce. Per abbreviare Brittany S. Pierce. Vivo da sempre all'ombra di Britney Spears e non sarò mai brava o famosa come lei. Vi prego di rispettare il mio desiderio. Almeno qui al Glee Club io, Brittany S. Pierce, voglio disintossicarmi da Britney Spears. (Brittany)
  • Emma: Britney Spears ha avuto un passato turbolento, ma come è riuscita a rimettersi in sesto è ammirevole. Insomma, ha avuto quanti? Tre pezzi al primo posto negli ultimi due anni, è una ragazza madre con due figli e simboleggia perfettamente la possibilità di ricominciare.
    Will Schuester: Pft! Non direi!
    Emma: È il tuo problema, Will: sei troppo rigido.
    Will Schuester: Ora tu dai del rigido a me?! Tu che compri disinfettanti per mani al barile?!
    Emma: Ammetto che il mio bisogno di controllare era maniacale, ma Carl mi sta dando una mano.
    Will Schuester: [Scettico] Oh, sul serio? Bene. Per esempio?
    Emma: Be', l'altro giorno mi ha fatto comprare l'uva bianca e l'uva nera al mercato. Le abbiamo mischiate in una ciotola e le abbiamo mangiate! Pazzia! Pura pazzia!
  • Io non mi lavo i denti. Mi sciaquo la bocca con la Dr. Pepper. Ero sicurissima che fosse un dentista... (Brittany)
  • [Nello studio del dentista] Sembra il laboratorio dell'astronave dove mi hanno esaminata. (Brittany)
  • [Dal dentista delirando dopo l'anestesia] Ho palpato un serpente. [...] Voglio uno spazzolino blu, per favore. [...] Lei è un gatto? (Brittany)
  • Finn: Ti pesa che mi hanno cacciato dalla squadra di football?
    Rachel: In realtà mi fa piacere. Così non devo pensare a quale canzone cantare al tuo capezzale mentre sei in coma.
  • [A Rachel] Nanerottola, ti hanno mai detto che vesti come le ragazzine esca per incastrare i pedofili? (Santana)
  • Brittany: Quand'ero dal dentista ho avuto una visione pazzesca su Britney Spears. Cantavo e ballavo meglio di lei e ora ho capito di essere una donna davvero potente.
    Santana: Ero con lei e ho avuto una visione simile. A pensarci bene non so come abbiano fatto le nostre fantasie a sovrapporsi, non ha senso.
    Kurt: Visto professore, gliel'ho detto: Britney Spears ha strappato la nostra Brittany dalla sua solita foschia confusionale dandole il coraggio di farsi avanti ed esibirsi.
    Brittany: Ho più talento di tutti voi. Adesso mi è chiaro. Sono Brittany, bitch.
  • [A Will Schuester] Per questo non ha funzionato tra te e Emma: non fate un grammo di impulsività in due. (Carl il dentista)
  • [Accarezzando la pettinatura jewfro di Jacob Ben-Israel] Sembra un gomitolo di polvere. (Brittany)
  • [A Rachel] Di solito ti vesti come se uscissi dalle fantasie di un impiegato giapponese con il feticismo per le scolarette. [...] (Santana)
  • [A Will Schuester] Spero che sia già la crisi di mezza età perché una tua morte prematura mi darebbe il tempo di godermi una finta demenza senile facendo pipì sulla tua tomba. (Sue Sylvester)
  • Britney Spears è una geniale provocatrice della cultura pop, una droga di passaggio verso impulsi malsani e sfrenati. (Sue Sylvester)
  • [Entrando negli spogliatoi della squadra di football] Credevo che gli spogliatoi fossero sexy... invece sento solo puzza di piedi. (Rachel)
  • Sue Sylvester: Ti è giunta voce che mi sono rotta la colonna vertebrale in una rivolta sessuale?
    Will Schuester: Hai suonato tu l'allarme! Andava tutto a meraviglia!
    Sue Sylvester: Disse così anche il vicepresidente Humphrey nel '68 all'inizio della convenzione nazionale democratica, ma quando gli hippie misero gli acidi nel bourbon e ci fu una soffiata sui tatuaggi che la first lady aveva sulle chiappe e sulle ovaie, il sindaco di Chicago fu talmente preso dalla furia sessuale che schiaffeggiò sua moglie e urlò per oltre un'ora "Sex party!" dai microfoni di tutte e tre le principali emittenti tv.
    Will Schuester: Non credo che sia avvenuto niente di simile.
  • Ti giuro che ti lascio in mutande, Will. Mi prenderò la tua casa, la tua auto e la tua infinita collezione di gilet. Cioè, davvero! Ne hai più tu di tutto in cast di Blossom! Ci vediamo in tribunale. (Sue Sylvester)
  • Hai mai notato che Britney fa della buona musica solo quando non si avventa sui paparazzi? Non può ingoiare una granata e far esplodere il suo talento ovunque. Deve contenerlo. (Emma)

Episodio 3, Santo panino[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Pregando a un toast in cui è apparso il viso di Gesù[1]] Caro Santo Panino, prima di tutto sei una bontà. Per favore, facci vincere la prima partita del campionato. Significherebbe molto per Artie e...e forse gliene devi una, insomma dopo quel regalino alle gambe. In cambio, Santo Panino, questa settimana canteremo per te al Glee Club. (Finn)
  • Finn: Professore, devo dire una cosa. Mi è capitato un fatto e non posso entrare nei dettagli...però mi ha sconvolto.
    Puck: Ti piacciono gli uomini!
    Finn: Eh...be', sì. Ultimamente è entrato un uomo nella mia vita [Kurt lo fissa] e questo è Gesù Cristo.
    Puck: Questo è anche peggio.
  • Se volessi cantare per Gesù andrei in chiesa. E il motivo per cui non ci vado è che molte chiese non danno tanto retta agli omosessuali...o alle donne...o alla scienza. (Kurt)
  • [Gesù Cristo] Lo ammiro moltissimo. Anzi, è l'ebreo che preferisco. Ma non sopporto la gente che che usa il suo nome per fare la morale agli altri. Secondo me la verà spiritualità, o come volete chiamarla, significa goderci la vita che ci hanno dato. Io vedo Dio ogni volta che bacio una ragazza nuova! (Puck)
  • Come va Santo Panino? Devo chiederti una cosa. Non andavo al catechismo quindi non so se Dio è come il genio e ho solo tre desideri, ma il fatto è che stare con Rachel mi piace, ma lei è così moralista. Mi farà impazzire. Comunque le sue tette non sono un granché, ma sono pur sempre tette e io vorrei toccarle...Quindi, panino, io ti ho dedicato una settimana della mia vita musicale e in cambio spero che vorrai esaudire le mie preghiere. Amen. (Finn) [pregando]
  • [Il padre di Kurt ha avuto un infarto] Ho fatto una tesina sugli infarti. Se vuoi farla vedere al cardiologo... [gli porge un fascicolo colorato su cui sono applicate delle api e un cuore di carta] Ho avuto un voto in meno solo perché l'ho scritta coi pastelli a cera. (Brittany)
  • Credo che Dio sia il Babbo Natale degli adulti. E se esistesse sarebbe un po' sadico. Non credete? Prima mi fa gay e poi sguinzaglia i suoi seguaci a dirmi che è solo una mia scelta. Come se qualcuno sceglierebbe di farsi sfottere ogni santo giorno della propria vita! (Kurt)
  • Mercedes: Non si può dimostrare che Dio non esiste.
    Kurt: E nemmeno che esiste una teiera magica orbitante nascosta dietro la Luna guidata da uno gnomo che legge romanzi rosa e spara fulmini dai capezzoli! Ma sembra abbastanza improbabile, no?
    Brittany: Dio ha una teiera magica?
  • Questo paese non è una monarchia! Ci ho provato a instaurarla... (Sue Sylvester)
  • Voglio che i miei figli seguano la fede ebraica. Il popolo dei miei due papà visse nella schiavitù. I miei figli saranno liberi di scegliere la via che io riterrò più giusta. (Rachel)
  • Gli infarti vengono a chi ama troppo. (Brittany)

Episodio 4, Sfida a coppie[modifica]

  • Un duetto che funziona è come un matrimonio, ci si completa a vicenda spronandosi a migliorare. (Will)
  • [A Finn] Ecco che la tua omofobia latente riaffiora in superficie come da una fogna otturata. (Kurt)
  • ...Solo con il membro più in gamba del Glee Club: me stesso! Quando si è diversi, quando si è speciali è importante abituarsi a cavarsela da soli. (Kurt)
  • Mike: Dobbiamo andare in terapia di coppia asiatica.
    Tina: Perché la terapia di coppia deve essere asiatica?!
  • Santana: Prima di tutto stiamo parlando troppo per i mie gusti e io vorrei cominciare a darci dentro.
    Brittany: Be', non so. Forse dovremmo soltanto...
    Santana: E poi non ti sto mica baciando perché sono innamorata di te e voglio crescere i nostri figli a suon di musica

Episodio 5, The Rocky Horror Glee Show[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sono sempre stata contraria ad Halloween perché mi sconvolge l'idea di mangiare dolcetti toccati dagli altri. (Emma)
  • Kurt: Allora, da cosa ti vesti per Halloween?
    Brittany: Mi vestirò da allergia alle arachidi.
  • Will Schuester: E Kurt potrebbe fare Frank-N-Furter.
    Kurt: No! Non intendo interpretare un travestito in calze a rete col rossetto e i tacchi a spillo!
    Santana: Perché, è la moda della scorsa stagione?
  • [Parlando del Rocky Horror Picture Show] Non ci ho capito niente di questa storia! E non è in senso buono come quando ho visto Inception. (Finn)
  • Sapete che Halloween è quasi alle porte Tutti i genitori incoraggiano i maschietti a vestirsi da femminucce e le femminucce a vestirsi da sgualdrine. E li mandano porta a porta a intimare gli americani di dar loro cibo gratis. Sai che ti dico, Ohio occidentale? Abbiamo perso il vero significato di Halloween: la paura. Halloween è quel magico giorno dell'anno in cui si dice ai bimbi che la nonna è un demone che gli prepara uno stufato di ratto con un croccante contorno di crosticine di piaghe. Ai bambini la paura serve. Senza la paura non sapranno vivere. Proverebbero a baciare i grizzly o a trasferirsi a vivere in Florida. Perciò, mamme, niente dolcetto o scherzetto quest'anno. Raccontate questo ai vostri cuccioli: il vostro papà è uno zombie affamato. E poco prima di affilare il suo forcone ha sussurato a mammina che gli fate venire l'aquilina. (Sue Sylvester)
  • Sue, sei davvero un terremoto. (Rod, l'anchorman)
  • [Parlando del Rocky Horror Picture Show] Quand'ero piccola portai mia sorella a vederlo. Gli spettatori eran così offesi che ci fosse una persona disabile in sala. E cosa fecero? Ci tirarono dei toast addosso! (Sue Sylvester)
  • Internet ha alterato la chimica cerebrale delle donne rendendole come agli uomini: fissate per i corpi. (Artie)
  • [Becky è vestita esattamente come Sue]
    Sue Sylvester: Becky, è il costume di Halloween migliore che abbia mai visto.
    Becky: Grazie, coach.
    Sue Sylvester: Manca solo un accessorio. [Le porge un megafono] Vai a sgridare i grassoni.
  • [Parlando di Emma] Più si vestono da bibliotecarie più sono assatanate. (Sue Sylvester)
  • Senza l'arte i ragazzi si danno alla droga e la droga porta alla caduta dei denti. Siete pronti a una statistica agghiacciante? Il 70% dei denti di questa scuola è di legno! (Sue Sylvester)
  • Carl: [Proponendosi per un ruolo nel musical] Avete un buco da riempire, e io sono qui per riempirlo.
    Santana: Magari!
  • Artie: Sono molte cose su molte persone. Signori, sappiate che Eddie è mio...nipote!
    Mercedes: Ah!
    Sue Sylvester: Questo copione è terribile.
    Will Schuester: Finn dice "Dottor Scott!"
    Rachel: Ah!
    Artie: Janet!
    Rachel: Dottor Scott!
    Will Schuester: Finn dice "Janet!"
    Sue Sylvester: Che noia. Sono appena entrata in fase REM.
    Rachel: Brad!
    Mercedes: Rocky!
    Will Schuester: Arrrr!
    Artie: Janet!
    Rachel: Dottor Scott!
    Will Schuester: Sempre Finn: "Janet!"
    Rachel: Brad!
    Sue Sylvester: Non siete credibili!
    Mercedes: Rocky!
    Will Schuester: Arrr!
    Artie: Janet!
    Rachel: Dottor Scott!
    Will Schuester: Finn dice "Janet!"
    Rachel: Brad!
    Mercedes: Rocky!
    Will Schuester: Arrr!
    Sue Sylvester: Questa scena manca seriamente di ritmo.
    Rachel: Professor Schuester, è inutile provare questa scena senza Finn!
    Will Schuester: Ma come si fa? È in ritardo e non risponde al telefono. Dobbiamo ottimizzare il tempo, ragazzi. E ti prego, la smetteresti di interrompere con i tuoi commenti, Sue?
    Sue Sylvester: Commenti? Sono note di regia.
  • La libertà individuale mi sta molto a cuore, ho appoggiato pubblicamente quella donna che voleva sposare il suo herpes. Solo perché si è liberi di fare ciò che si vuole non bisogna farlo sempre. Gli artisti superano i limiti per creare arte, ma se superare i limiti è il loro fine unico il risultato è arte bassa. Ogni cosa va contestualizzata e indignarsi per quello a cui sono esposti questi giovani non vuol dire essere bigotti. Gli adulti liberali dibattano pure liberamente fra loro su come la società dovrebbe funzionare. Ma teniamo i più giovani fuori dalle nostre lotte culturali. Si meritano qualcosa di meglio. (Sue Sylvester)
  • [A Will facendo dolcetto o scherzetto] Mi dia la cioccolata o tiro fuori il coltello! (Becky)
  • Ora più che mai la scuola è pericolosa e spetta a noi guidarli e farli sentire al sicuro qui. Fra una tortura e l'altra, ovviamente. Che mestiere privilegiato! (Sue Sylvester)
  • Il Rocky Horror non parla di superare i limiti o spingere il pubblico ad accettare un punto di vista ribelle. Volevo rappresentarlo per questi motivi. Motivi troppo futili per mettervi a rischio. Quand'ero più giovane e cominciarono le proiezioni notturne del Rocky Horror non erano per i trasgressivi, erano per gli emarginati, per tutti quelli che non sapevano dve andare ma cercavano disperatamente un posto qualunque dove sentirsi accettati. Vi suona familiare? La verità è che in questa prospettiva il Rocky Horror è perfetto per il Glee Club. (Will Schuester)

Episodio 6, Il primo bacio[modifica]

  • Will: Questo mi fa capire che sei una donna molto in gamba e molto bella con un cuore che è troppo grande per la maggior parte degli uomini.
    Beiste: Mi credi davvero bella?
    Will: Sia dentro che fuori.
  • L'antipastino porta sempre al pasto completo. (Quinn)
  • [David Karofsky lo ha appena spinto]
    Kurt: Si può sapere che cosa vuoi da me?
    David Karofsky: Che fai, rispondi pure? Vuoi assaggiare "la furia"?
    Kurt: "La furia"?
    David Karofsky: È il nome del mio destro.
    Kurt: [Sarcastico] Quanta creatività. Ti assumeranno per pubblicizzare spray anti-blatte.
    David Karofsky: Non so cosa sono. Ma se scopro che è una parolaccia la furia di verrà a cercare!
  • Quinn: Sto facendo di tutto per riabilitare la mia immagine: prendo voti alti, esco con il più carino della scuola...
    Sue Sylvester: ...che preferirebbe strusciarsi con una balena. Accidenti! Perché l'ho detto?! Ora mi rimarrà in testa! Sai cosa sarò costretta a fare adesso per cancellare questa immagine? Mi dovrò chiudere in una camera mortuaria per assistere a qualche autopsia.
  • Con le ragazze una volta devi fare il carino e tre volte devi trattarle male, per farti desiderare. (Puck)
  • [All'Accademia Dalton]
    Kurt: Ragazzi posso farsi una domanda? Qui siete tutti gay?
    [Ridono]
    Blaine: Be', no. Cioè, io sì. Ma loro due hanno le ragazze.
    David Thompson: Questa non è una scuola gay, ma non tolleriamo nessun tipo di discriminazione.
    Wes: Trattiamo tutti allo stesso modo, indipendentemente. Molto semplice.
  • Puoi rifiutarti di fare la vittima. Il pregiudizio è solo ignoranza, Kurt. (Blaine)
  • Io non pago il mangiare! È il mio stile, yo! (Puck)
  • [A David Karofsky] Mi vuoi colpire? Avanti! Colpisci, tanto non puoi cambiarmi! I pugni non cancelleranno né la mia omosessualità, né la tua ignoranza! Sei solo un bambino terrorizzato che non sa quanto è speciale essere se stessi! (Kurt)
  • Se la dessimo tutte un po' di più la squadra vincerebbe. (Santana)
  • [A David Karofsky] Devi sapere che non sei da solo. (Blaine)
  • Abbiamo tutti cicatrici da liceo. Dopo i genitori non c'è niente che segni di più una persona. E quelli come noi sono tanto stupidi da tornare qui e rivivere quell'incubo tutti i giorni.
  • L'ultima volta che sono uscita con uomo era un pervertito che voleva fare la lotta. (Beastie)

Episodio 7, La supplente[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sue Sylvester: Primo punto all'ordine del giorno: distruggere il Glee Club!
    Will Schuester: E la nostra amicizia?
    Sue Sylvester: Era pallosa.
  • Dalle sue scelte sembra che Schuester non ascolti la radio dagli anni '80. (Kurt)
  • Umiliazione! Bastonata dalla Beiste! E anchena ventiquettr'ore dopo che mi hanno impedito di sostituire tutte le sedie della scuola con pali appuntiti ponendo fine alla mia guerra contro la vita sedentaria! (Sue Sylvester)
  • Sue Sylvester: Whoopi, io somiglio al mio idolo, Richard Milhous Nixon. Considerato ai suoi tempi meschino, corrotto e venale, in realtà ha sempre avuto come obiettivo il benessere del suo popolo. E per fare come Nixon sono obbligata a informarti che stiamo registrando questa conversazione.
    Mercedes: Rivoglio le mie crocchette!
    Sue Sylvester: Le vostre abitudini alimentari cambieranno. [Tira fuori da sotto la scrivania un broccolo] Sai cos'è?
    Mercedes: Lo scopino del bagno.
    Sue Sylvester: Sono broccoli! Quando prima li ho mostrati a Brittany lei ha cominciato a piangere credendo che avessi abbattuto la casetta di una famiglia di orsetti gommosi.
  • [A Will] Sono tentata di spacciare il tuo scalpo al mercato nero come esclusivo cappottino di pelliccia riservato alle bambine premature più alla moda. (Sue Sylvester)
  • [A Will] Perché non te ne vai a casa, ti riposi, guardi la televisione, muori? Non ha importanza. E sai perché? Perché come primo provvedimento da preside di ruolo ti voglio licenziare. (Sue Sylvester)
  • Kurt: Un ubriaco che sposa una sconosciuta e fa ufficiare le nozze a un sosia di Elvis è il vero insulto al matrimonio! Non due gay che si amano.
    Blaine: Infatti. Se il matrimonio è così sacro rendete illegale il divorzio.
  • [Nella fantasia di Mercedes]
    Kurt: Incredibile, ho aperto una bocca e n'è uscita una borsetta!
    Blaine: Quanto è gay!
  • Holly Holiday: Il 20% degli studenti delle superiori ha mollato l'anno scorso. Non possiamo dare il loro interesse per scontato. Questi ragazzi si sentono speciali. Hanno una voce e se noi non li ascoltiamo rischiamo di perderli.
    Will Schuester: Io li aiuto a trovarla questa voce. E non voglio che la usino male. Sono l'insegnante e spetta a me guidarli.
    Holly Holiday: Sì, ma ti spetta anche capire a cos'è che tengono di più: a loro stessi. Si annoiano. Usano Facebook per esprimersi. Si sentono in diritto di comunicare le loro emozioni e pertendono che a tutto il mondo importi. Questa generazione è fatta così.
    Will Schuester: Un bravo insegnante deve spiegare che esistono anche altri punti di vista oltre al loro.
  • Holly Holiday: Salve io sono Holly Holiday.
    Terri: Pornostar o drag queen?
  • [A Will] Tu mi irriti terribilmente! Mi fai prudere le pieghe del seno come quando ci strofinavo l'ortica per cercare di tonificarlo! (Sue Sylvester)
  • Finn: Schuester è l'unico professore della scuola che chiede come stai e gli importa la risposta.
    Puck: È l'unico professore che mi abbia mai toccato nel profondo. A parte Ryerson.
    Sam: So allacciarmi le scarpe grazie a lui.
    Rachel: Credevo di essere la presenza più utile in questa scuola, ma mi sbagliavo. È il professor Schuester.
    Brittany: Schuester mi ha insegnato la seconda metà dell'alfabeto. Mi ero fermata alla "m" e alla "n". Mi sembravano troppo simili e mi ero scoraggiata.
  • [A Will] Ti suggerisco di metterti all'asta su eBay: "fossetta sul mento solo per uomini generosi". (Sue Sylvester)
  • [Vestita da Mary Todd Lincoln] Probabilmente mio marito era gay e io sono bipolare! Per questo urlo stranezze! Quella teiera spettegola sempre su di me! (Holly Holiday)
  • Speravo in questa richiesta. (Holly Holiday) [Frase ricorrente]

Episodio 8, Furt[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • ...ed è per questo che preferisco considerare i barboni amanti della natura. Allegria, campeggiatori urbani, profumate di avventura! (Sue Sylvester)
  • Ho deciso di provare con gli incontri online. Ho trovato una sola persona compatibile con Sue Sylvester: una certa Sue Sylvester. Grazie al sito e-desperate sono al settimo cielo. Forse tutta la colla che ho leccato mi ha dato alla testa, ma ho voglia di urlarlo ai quattro venti: Sue Sylvestersposerà se stessa! (Sue Sylvester)
  • Sam: Io ti voglio sposare...un giorno. Intanto accetta questo anello come simbolo.
    Quinn: Cos'hai, sei anni?
    Sam: Se lo accetterai questo annello simboleggerà la mia promessa di esserti fedele, di non insistere mai per andare oltre i baci, di ascoltare i tuoi problemi, di dirti se hai il cibo tra i denti o qualche caccola, di venire ad aiutarti a spostare i mobili pesanti. E ti prometto che sarai fiera di me quando mi indicherai nei corridoi e dirai "Quello è il mio ragazzo". E ti prometto che farò tutte queste cose senza fare mai l'imitazione di . Io ti voglio bene, Quinn e voglio che stiamo insieme. [Quinn chiude la confezione dell'anello] È un "no"?
    Quinn: È un forse.
  • Organizzo matrimoni fin dall'asilo. Ho fatto sposare e divorziare i miei Power Rangers in più combinazioni dei Forrester. (Kurt)
My Power Rangers got married and divorced in so many combinations, they were like Fleetwood Mac.
  • Convivo col bullismo da sempre. Sono cresciuta con una sorella handicappata. Conosco molto bene la crudeltà delle persone. È stato difficile? Sì. Mi ha resa più forte? Da morire. (Sue Sylvester)
  • Cara, se Karofsky ti torce un capello tu vieni da me e lo espello più in fretta di quanto una cameriera tailandese ti riassume il menù. (Sue Sylvester)
  • Kurt: Quando lei mi chiama "cara" è bullismo e mi ferisce molto.
    Sue Sylvester: Mi dispiace, credevo fosse il tuo nome. Per scusarmi ti permetterò di scegliere tra i seguenti soprannomi: Folletto, Porcellana, o Faccia da pizzichi.
    Kurt: Sceglierò Porcellana.
    Sue Sylvester: Diamine, avrei preferito Faccia da pizzichi.
  • Santana: Io mi vedo con Puckerman.
    Quinn: Ti fai vedere nuda da Puckerman.
  • Si dice che quando Dio chiude una porta apre un portone. Be', di punto in bianco, a volte fa anche di meglio: butta giù il muro. (Burt)
  • Col matrimonio le donne hanno un uomo. Io ne ho avuti due. Uno ha salvato il mio guardroba, la'ltro invece ha salvato me. (Carol Hudson)
  • Volevo proporre un brindisi a mia madre. Sei una donna unica. Non si sa come, anche se sono cresciuto senza un padre, mi ha insegnato a diventare un uomo. (Finn)
  • Oggi si è formata una nuova coppia: Furt. Noi due siamo fratelli senza un legame di sangue. E nonostante tutto, credo che nessuno mi abbia insegnato meglio di te che vuol dire essere uomini. In queste ultime settimane sono successe delle cose e io non mi sono comportato da uomo come avrei dovuto. Ma d'ora in poi, prometto che saprò difenderti a tutti i costi. (Finn)
  • Doris Sylvester: Non c'è niente di meglio che stare con le mie ragazze.
    Ginny Sylvester: E perché ci hai abbandonate?
    Doris Sylvester: Ero occupata a salvaguardare la vostra sicurezza. Quei nazisti sono cattive persone. Ti avevo spedito una copia illustrata di Mein Kampf. L'hai ricevuta?
  • Mie care, siamo qui riunite oggi per riunire Sue Sylvester e Sue Sylvester nel sacro vincolo del matrimonio. Ginny, gli anelli. Sue, vuoi tu prendere Sue come tua legittima consorte? Lo voglio. E tu, Sue, vuoi prendere Sue come tua legittima consorte? Lo voglio. Per il potere conferitomi da un sito internet, io vi dichiaro: Sue e Sue! Ora potete baciarvi. [Si bacia i dorsi delle mani] (Sue Sylvester)
  • E pensare che ti avrei pagato un viaggio in Israele per la luna di miele. Lì mi adorano. (Doris Sylvester)

Episodio 9, Nuove direzioni[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [A Rachel] Prima eri solo un po' irritante. Ultimamente invece mi viene voglia di prenderti a pugni ogni volta che apri bocca. (Quinn)
  • Il grillo che la sera mi legge le storie mi ruba la bigiotteria. (Brittany)
  • Non leggo mai i regolamenti. Non leggo mai e basta. (Puck)
  • [A Rachel] Sei tanto brillante e dotata quanto sei irritante. (Kurt)
  • Artie: Mi hai tradito con Mike, l'hai ammesso prima in camerino.
    Brittany: Quando?
    Artie: Quando ti ho accusata di adulterio?
    Brittany: Cosa c'entra con il tradimento?
    Artie: Commettere adulterio è tradire.
    Brittany: Ah, non vuol dire essere stupidi, non abbastanza adulti?

Episodio 10, Buon Natale[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Artie, tu lo sai che il polo Nord non è dietro l'angolo. Sbrigati a scrivere la letterina e spediscila oggi stesso! E non dimenticare che anche una piccola busta è pesante per gli elfi. (Brittany)
  • Sinceramente io non capisco la differenza tra gli elfi e gli schiavi. (Brittany)
  • [Brittany è seduta sulla ginocchia di un nero vestito da Babbo Natale]
    Brittany: Ti sei abbronzato.
    Babbo Natale nero: Sì, perché al polo Nord si è aperto il buco nell'ozono.
  • Almeno stavolta mi sono innamorato di uno che è gay. Sto facendo progressi. (Kurt)
  • Odio il Natale, miei cari, ma adoro i regali. (Sue Sylvester)
  • [A Sue] Sei un grinch! (Will Schuester)
  • Mi piace Babbo Natale. Un anno gli scrissi che volevo un set di pesi. Chiedevo a mio padre "Come fa un vecchieto a portare quaranta chili di manubri giù per il camino?" Avrei dovuto capire qualcosa quando mio padre rimase in trazione fino a gennaio. (Beiste)
  • Le mie abilità mimetiche sono l'unica cosa mi ha salvato dalla corte marziale dopo le stragi del Vietnam. (Sue Sylvester)
  • Ho portato un regalo per i giovani senzatetto. È la casa delle bambole. Almeno loro ne avranno una. (Brittany)
  • Will Schuester: Ehi, ehi, ragazzi! Che state facendo?!
    Mercedes: Quello che fanno i personaggi de Il dono dei magi per aiutare i giovani senzatetto.
    Sam: Noi ragazzi venderemo gli orologi e le ragazze venderanno i capelli.
    Will Schuester: Ma è una cosa assurda!
    Santana: Non fa niente. Sono quasi tutte extension.
    Will Schuester: Comunque non è questa la soluzione. A Natale ci sono altri modi per raccogliere fondi.
    [...]
    Almeno qualcuno di voi l'ha mai letto Il dono dei magi? Nessuno?
    [...]
    Se l'aveste letto e con attenzione sapreste qual è il suo messaggio.
    Santana: Lo so io qual è. La vita è una schifezza.
    Will Schuester: In effetti hai ragione. Il primo Natale che ricordiamo è il più bel giorno della nostra vita. La famiglia è riunita tra bei regali e dolci. Si respira un'atmosfera magica. Ma a un tratto si cresce. Il lavoro e la scuola prendono il sopravvento e il Natale diventa quasi una costrizione. Pensiamo alle cose finite e non a quelle possibili. I regali, il vischio, gli alberi non ci restituiscono ciò che abbiamo perso e quando si arriva alla mia età si cerca disperatamente di recuperare quella magia. Si farebbe di tutto per recuperare le sensazioni di quel primo Natale.
  • Will: Come sei entrata?
    Sue: Sono secoli che ho le tue chiavi [di casa].
  • [A Will dandogli un pacchetto regalo] Sta tranquillo, non esploderà. [Will apre il regalo: un rasoio elettrico] Così potrai metter fine alle sofferenze dell'umanità e rasarti quel barboncino! (Sue Sylvester)
  • Will: Credevo che odiassi tutte le feste.
    Sue Sylvester: No, odio soltanto te.

Episodio 11, Gioco di squadra[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sue Sylvester: Brittany, ricordami come ho fatto a dare dignità al ruolo di cheerleader, per favore.
    Brittany: Nel '79 ha scritto e diretto un film tv che parlava delle Dallas Cowboy Cheerlader dal titolo Dallas Cowboy Cheerlader.
  • Che strano Karofsky, fai sempre battutacce sui gay però non ti ho mai visto con una ragazza. (Finn)
  • Strando, giocatore di football: È imbarazzante! Siamo maschi. Chi si da tanto da fare per cantare una canzone di Kesha mi da i brividi!
    Puck: Forse ti passeranno se ti faccio "Tic Toc" sulla faccia!
  • Caro diario, sono in crisi. Nemmeno l'invincibile combinazione di tette e scintille mi fa più effetto. Sarà colpa degli ormini di procione che mi ha prescritto il medico? Forse. Eccomi qua. A soli trent'un anni sono già una leggenda. Cosa tiro fuori nel secondo atto? Mi sento perduta. L'altro giorno sono dovuta arrivare ad alterare il mio aspetto impeccabile pur di sentire qualcosa. [...] Come faccio a ritrovare interesse nella realtà? Come faccio a sentirmi di nuovo viva? (Sue Sylvester)
  • Azimio Adams: Ho appena scoperto che sei l'unico Glee sfigato che non si è ancora beccato una granitata.
    David Karofsky: Ci è rimasto così male.
    Artie: Che ne dite delle implicazioni morali nel bersagliare un disabile?
    Azimio Adams: Io dico pari opportunità per tutti. [Viene investito da getti di granita]
  • [Presentando il cannone per sparare in aria le cheerleader] Signori, la mia arma "suecleare". (Sue Sylvester)
  • Non voglio morire ancora. Non finché non cancellano One Tree Hill. (Brittany)
  • Sto mandando un messaggio: Sue Sylvester ha smesso di fare la carina. (Sue Sylvester)
  • [...] La canzone più iconica e audace di tutti i tempi. È come il super bowl per la musica pop: Thriller. Qualche anno fa i detenuti di un carcere filippino fecero la coreografia di Thriller e la misero su YouTube. Durante i quattro emsi di prove le violenze tra i detenuti si abbassarono dell'80%. Svolgere un'attività comune portò l'unità in quel carcere. Ed è quello che vorremmo raggiungere qui. (Will Schuester)
  • [A David Karofsky] Se invece di fare il bullo convogliassi qui tutte le tue energie saresti tra i più in gamba della scuola. (Will Schuester)
  • [A Brittany, Quinn e Santana] Siete delle cheerleader per essere popolari, ma siete nel Glee Club perché vi piace. [...] Se non fosse per la vostra reputazione cosa scegliereste? (Finn)
  • [A Brittany, Quinn e Santana] Non potete lasciare i Cheerios. È un giuramento fatto con il sangue. (Sue Sylvester)
  • Cervelli! (I McKinley Titans vestiti da zombie)
  • Qui siamo alle superiori. Il ricordo di una buona azione dura quanto uno status su Facebook. (David Karofsky)

Episodio 12, Stupide canzoni d'amore[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Lo sanno tutti che non sono un campione d'intelligenza, ma ho imparato a mie spese due lezioni importanti. La prima: non si prendono a pugni i poliziotti. La seconda: non si può scegliere l'amore, è lui che sceglie te. (Puck)
  • Lauren Zizes: Questi cioccolatini che mi hai regalato prima fanno schifo.
    Puck: Li hai mangiati tutti però.
    Lauren Zizes: Per vedere se facevano schifo tutti.
  • [San Valentino] È semplicemente una scusa per vendere dolcetti e cartoline ridicole. (Kurt)
  • Finn: Non fai che immischiarti negli affari degli altri, non si sa perché.
    Santana: Per favore! Mi adorate perché sono sincera ed esilarante.
    Lauren Zizes: Invece sei solo una brutta stronza!
    Tutti: [In coro] Uoh!
    Santana: E tu invece te la vorresti fare col mio uomo!
    Puck: Senti, prima di tutto non sono il tuo uomo...
    Quinn: ...E poi Finn ha ragione. Non fai altro che insultarci. Qualche settimana fa hai detto che mia figlia sarebbe potuta nascere con le squame.
    Tina: Cinque minuti fa hai detto che il professor Schuester dovrebbe andare a disintossicarsi!
    Will Schuester: Come? Perché?
    Santana: È un gilet-dipendente!
    Rachel: Santana, la verità è che sei brava a offendere ma non accetti le critiche. Forse hai ragione, sono destinata a interpretare lo gnomo nella versione teatrale di Willow, ma tu al massimo finirai a lavorare in uno strip bar!
  • [Brittany prova a consolare Santana]
    Brittany: Prova a dondolarti avanti e indietro. Nei film lo fanno sempre.
    Santana: [Piangendo] No...Io cerco di essere solamente sincera al 100% con le persone quando credo che...che facciano schifo...
  • [A Rachel e Kurt] Noi tre siamo delle dive. Guardate i nostri idoli: Whitney, Barbra, Patti LuPone...Tutte e tre sono diventate star da single. Hanno preso il dolore e la solitudine e li hanno messi nella loro musica. Lo possiamo fare anche noi. Tutti si sentono soli. Ma chi riesce a far tesoro del proprio male diventa una leggenda. [...] Qualche volta bisogna scegliere tra l'amore e il talento. (Mercedes)
  • È la prima volta che mi dedicano una canzone d'amore...E mi ha fatto sentire di merda. (Lauren Zizes)
  • Sono bello ma non sono imbecille. (Sam)
  • [A Rachel] Diciamoci la verità, sei la migliore in questa scuola. Non permettere a me o a qualcun altro di incatenarti a Lima. Sei una vera stella e devi brillare. Non posso stare insieme a te ma non vuol dire che non credo in te. (Finn)
  • Santana: Avete ragione: sono una bastarda. Però voglio cambiare. Non dirò a Lauren che i bracconieri la scambierebbero per l'ambito rinoceronte bianco.
    Lauren Zizes: Ti ho sentita. Vuoi che ti strappi le extension, Santana?
  • Blaine: Se fosse mio marito avrei il 50% di sconto da GAP...Che sto facendo? È una pazzia, non siamo mai neanche usciti insieme.
    Kurt: Okay smettila, fai l'uomo. Sei bellissimo, lo farai innamorare.
  • Jeremiah: Qui non sanno che sono gay.
    Kurt: In tutta sincerità i tuoi colpi di sole parlano da soli.
  • Conosco la faccia del tradimento. È la mia specialità. (Santana)
  • Credo che sia giunto il momento di fare quello che Santana sa fare meglio: vendicarsi. (Santana)
  • Mi è sempre piaciuto fare volontariato all'ospedale del quartiere e non solo per il vestitino da infermiera sexy, è che sono una ragazza generosa. (Santana)
  • [La mononucleosi] L'ho presa così tante volte che ormai è stereonucleosi. (Santana)
  • [Baciando un ragazzo con la mononucleosi] Ciao, ho bisogno di prendere in prestito i tuoi germi. (Santana)
  • Io sono l'immagine degli Stati Uniti. E come per gli Stati Uniti non basta certo una canzone per farmi ingranare. (Lauren Zizes)
  • Blaine: Senti, Kurt. Non so nemmeno io cosa sto facendo. Mi spaccio per uno sicuro e so essere spavaldo quando canto, ma...la verità è che...io non sono mai stato il ragazzo di nessuno.
    Kurt: Nemmeno io.
    Blaine: Una cosa la so con certezza però. Io ti voglio veramente bene, Kurt. Ma, come avete visto tu e una decina di commessi scandalizzati, le storie d'amore non sono il mio forte. Non voglio rovinare la nostra amicizia.
    Kurt: Fa tanto Harry ti presento Sally. Però io faccio Meg Ryan.
    Blaine: Affare fatto. Non si mettono insieme alla fine?
    Kurt: [Ordinando al bar] Latte macchiato scremato e cappuccino medio per Billy Crystal.
    Blaine: Oh, sai come bevo il caffè.
  • Ho tradito due volte in vita mia. La prima sono rimasta incinta. La seconda ho preso la mononucleosi. Credo che l'universo stia cercando di dirmi qualcosa. (Quinn)
  • Puck: È chiaro: i ragazzi ti hanno ferita in passato. Ma io non sono come tutti gli altri.
    Lauren Zizes: Hai messo incinta una ragazza l'anno scorso quindi sei come tutti gli altri.

Episodio 13, Tornare in cima[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sì, sfigati. Mi voglio Sue-icidare. (Nel diario di Sue Sylvester)

Yes, losers. I'm coming Sue-icide.

  • So come fermarmi il cuore. L'ho imparato alla CIA. (Sue Sylvester)
  • Will Schueter: Sue, sei cattiva, manipolatrice e meschina!
    Sue Sylvester: Will, tu invece hai la testa più unta del portavoce di Wikileaks.
  • Oggi ho messo la canottiera perché credevo fosse estate. Non so leggere il calendario. (Brittany)
  • Ciao Will, Elmo. Scusate se non mi scuso per avervi interrotti, ma vorrei prendere in prestito uno delle vostre travi per potermi impiccare. Ho fatto un collaudo a quelle del mio ufficio e indovinate un po'? Sono tutte rivestite in amianto. Quella roba può uccidere! (Sue Sylvester)
  • [A Sam, pettinato come Justin Bieber] Con quei capelli la tua bocca sembra ancora più grossa. (Puck)
  • Sam: Non eravate voi a prendermi in giro perché cantavo Justin Bieber?
    Puck: Solo perché abbiamo sottovalutato il suo potere.
    Mike: Invece è chiaramente un baby dio.
    Artie: Le ragazze si scioglievano per te al Glee Club. Immagina se ci fossero quattro Bieber.
    Puck: Saremmo inarrestabili!
    Mike: Dopo San Valentino le nostre ragazze hanno smesso di considerarci.
    [...]
    Artie: Ecco come funziona la chimica femminile: a San Valentino le donne sono cariche di endorfine e vedono tutto rosa, tutto è romantico. Il problema è che quando smaltiscono la sbronza da cioccolatini hanno il crollo e la vita sembra monotona improvvisamente.
  • Rachel: Ridammi subito i miei soldi!
    Brittany: Non ci sono più. Mio zio ha perso il lavoro e la sua capra aveva fame. Così li ho spesi in mangime per la capra. Insomma, più o meno...la capra se li è mangiati.
  • Brittany: Che look è quello?
    Rachel: Sexy studentessa in biblioteca.
  • Caro diario, ho riacquistato la gioia di vivere. Mi sono ritrovata senza volerlo tra le fila nemiche dove avrò l'agio di distruggerlo dall'interno. Schuester e la sua rossa crocerossina sono cascati con tutte le scarpe nella mia rete e io sono qui pronta a pescarli come merluzzi una volta per tutti. Il piano è semplice: metterò quei citrulli del Glee Club uno contro l'altro spaccando il gruppo dal suo nucleo fino a farlo esplodere come un brufolo maturo! (Sue Sylvester)
  • Sue Sylvester: Ho deciso di cantare una canzone al Glee Club e mi servono i tuoi consigli. Come saprai ho un passato da musicista: per un breve periodo ho suonato il tamburello per le Wilson Phillips e ho bisogno di imparare da te come diventare una diva.
    Mercedes: Ah! Devo dire che si è rivolta alla ragazza giusta. Essere diva è una questione di atteggiamento e di sicuro quello non le manca. Basta scuotere sempre l'indice, scuotere i capelli e soprattutto non farsi mettere mai i piedi in testa da nessuno.
  • Per essere diva bisogna entrare in contatto con le proprie emozioni. Infatti si provano talmente tante emozioni da non poterle contenere fisicamente. A volte bisogna chiudere gli occhi, girare la testa e spingere, spingere via quei sentimenti così pesanti! (Rachel)
  • I professori mi danno voti più alti quando non ci sono. (Brittany)
  • Odio gli ospedali. Per questo sono a favore dell'eutanasia. (Sue Sylvester)
  • [A Rachel] Tu non puoi lanciare mode. QUando la gente ti guarda non vede come ti vesti, vede un gatto con il termometro nel sedere e lo sente strillare. (Brittany)
  • Ecco come la vedo io: sono la più fica in questo squallore. Se fossi una nazione la mia bandiera sarebbe un pugno col medio alzato verso il mondo. E questo sarebbe il mio inno nazionale. [Comincia a cantare I Know What Boys Like dei Waitresses] (Lauren Zizes)
  • Sam: [Col vocione] Stamattina al mio risveglio ho iniziato a inghiottire il sole! [Santana lo guarda perplessa] È l'imitazione di James Earl Jones.
    Santana: Prima di tutto è una cosa offensiva! Ha sparato a Martin Luther King![2]
    Sam: [Col vocione] Obi Wan non ti ha mai detto cosa accadde a tuo padre![3]
    Santana: Ok, senti. Andiamo dritti al dunque. Anche se hai la bocca decisamente sproporzionata rispetto alla faccia riesci comunque a essere piuttosto carino. Ma attenzione. Ogni volta che apri quella bocca enorme per fare un'imitazione o leccare un mega francobollo per una gigantesca lettera sembra che non vedi l'ora di far capire a tutti che non sei altro che un deficiente!
  • Basta con Bieber! Niente ciuffi e basta con i cappucci da lesbiche, per favore! (Sue Sylvester)

Episodio 14, Per un bicchiere di troppo[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Rachel: Tanto vuoi solo un posto per fare sesso e per bere.
    Puck: È a questo che servono i party.
  • La mia trasformazione da principessa Disney a natural woman comincia sabato sera! (Rachel)
  • Santana: Una festa da Rachel Berry non è una cosa che si regge da sobri.
  • – È la settimana della coscienza dell'alcol!
    – E infatti io sono cosciente che con l'alcol ci si diverte.  personaggi? personaggi?
  • Bisex è un termine che usano i liceali gay che vogliono tenere una ragazza per mano per sentirsi uguali a tutti gli altri. (Kurt)
  • Rachel: C'era Love Story al cinema revival e ci siamo vestiti come i personaggi.
    Kurt: [Sarcastico] Per niente gay! Ti ha baciata?
    Rachel: No. Le nostre labbra erano impegnate a mimare i dialoghi di Ali MacGraw.
  • E ora ascolteremo il grande successo Tic e anche Toc della rapper Ke dollaro A. [Ke$ha] (Preside Figgins)
  • [Dopo aver cantato Tic Toc di Kesha e aver vomitato sul palco] E bevete responsabilmente! (Brittany)
  • [Dopo aver baciato Rachel] Eh, sì. Sono gay. Gay al 100%. Grazie per avermi chiarito le idee, Rachel. (Blaine)

Episodio 15, Sexy[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Mi rallegra molto il fatto che entrambe diate l'esempio di come la castità sia un'alternativa per gli adolescenti che non sono pronti all'intimità e per le adulte che potrebbero ancora aver paura del lucertolone. Ho un piccolo souvenir di questo club, vi assicuro che prenderà piede. Pronte? Ciondoli della castità. Distribuiamo i cuoricini ma non le chiavi. In questo modo non si può tenere sempre aperta la serratura. Ragazze, è così che ci proteggiamo. (Emma)
  • Perché curiosità? Aspetta finché non sarai pronta, ok? Va bene? Magari fino alla luna di miele! E sai che ti dico? Magari anche oltre! Che bella la castità! Eh, già! (Emma)
  • Emma: Sono delusa da morire.
    Will Schuester: Perché? I ciondoli della castità hanno avuto successo.
    Emma: Sì, ma non pensavo che li avrebbero usati come piercing per i capezzoli.
  • La prof di salute e benessere ha una forma rara di herpes. Che schifo! (Holly Holliday)
  • [La castità] La ritengo una strada validissima, solo che non è realistica. Sarebbe come proporre ai leoni una dieta vegetariana. (Holly Holliday)
  • Finn: Aspetti, si prende l'AIDS dai cetrioli?!
    Mercedes: Oh, Dio! Ce n'erano a chili nella mia insalata!
  • Vado a fare del profondo sesso perché ne sono profondamente informata! (Holly Holliday)
  • Brittany: Ultimamente non mi sento tanto sexy, credo di avere un bambolotto in arrivo. Ti prego, non dirlo a nessuno. Ok? Specie ad Artie.
    Santana: Certo il tuo segreto è anche il mio. [Passando per il corridoio] Oh, mio Dio! Brittany è incinta!
    Tina: Oh, mio Dio! Brittany è incinta!
    Puck: Era una questione di tempo.
    Lauren Zizes: Per cosa?
    Puck: Brittany è incinta.
    Lauren Zizes: Congratulazioni!
    Artie: Per cosa?
    Lauren Zizes: Non lo sai? La tua ragazza aspetta. Sarai un baby-papà!
  • Artie: La mia vita è finita. Come diavolo faccio a mantenere un bambino? E tu volevi tenermelo nascosto!
    Will Schuester: Come?! Sei incinta, Brittany?
    Brittany: Desisamente. Mi dispiace tanto Artie, non volevo farti preoccupare. Credevo di farti una sorpresa dopo la consegna. È un maschietto secondo me.
    Puck: Ehm...non si consegnano i bambini.
    Will Schuester: Un momento, sei stata da un ginecologo? È l'unico che può confermartelo.
    Brittany: Non ho bisogno di nessun dottore. Guardare fuori dalla finestra mi è bastato. Tre giorni fa una cicogna ha fatto il nido sul tetto del garage. Non sono stupida. Si sta preparando a portarmi il bambino. Non crederete alla storia dei cavoli?!
  • [Parlando di Holly Holliday] Oh, no! La sempreverde! (Mercedes)
Oh no, it's the salad lady!
  • Holly Holliday: L'argomento di oggi è il sesso. È come abbracciarsi. Solo...più bagnato.
    Artie: Rende l'idea.
  • Holly Holliday: Brittany, credi che le cicogne portino i bambini?
    Brittany: Mi tengo informata con i cartoni di Picchiarello.
  • Non dimenticate che quando fate sesso conq ualcuno fate sesso con tutte le persone con cui ha fatto sesso prima. E uno sconosciuto capita a tutti! (Holly Holliday)
  • Rachel vuole diventare una famosa cantante. Io solamente famosa. Cantare da solista al Glee è stato il primo passo verso il successo. Sarò come Kim Kardashian, avrò il mio programma il tv e il mio profumo. Si chiamerà Zizes. la pubblicità dirà "Lo sai o non lo Zizes?" (Lauren Zizes)
  • [A Puck, sarcastica] Se le tue prodezze di amatore eguagliano quelle di deduzione mi aspetta una notte selvaggia! (Lauren Zizes)
  • Blaine: Stai bene? Facevi tutte quelle facce strane durante la canzone.
    Kurt: Non erano facce strane. Erano le mie espressioni sexy.
    Blaine: Non so, sembrava che avessi una specie di colica.
    Kurt: Grandioso. Come posso salire sul palco alle regionali sembrando sexy ai giudici vistoc he ho meno esperienza e sensualità di un cucciolo di pinguino?
  • Brittany: C'è una cosa di cui ti voglio parlare. Mi piace tanto quando ci baciamo, davvero...
    Santana: Che non è tradire perché...
    Brittany: ...la materia prima è diversa.
    Santana: Brava.
    Brittany: Ma quando io e Artie siamo insieme parliamo di sentimenti.
    Santana: Perché?
    Brittany: Perché coi sentimenti è più bello.
    Santana: Stai scherzando? È più bello senza sentimenti. Anzi, è ancora più bello senza contatto visivo.
    Brittany: Io sono solo...confusa su quello che c'è fra noi.
    Santana: Senti, mettiamo le cose in chiaro: non mi interessano le etichette. Tranne quelle che tolgo dai capi che rubo.
    Brittany: Non lo so, Santana. Forse dovremmo parlarne con qualcuno, un adulto. È un po' che questa relazione mi confonde.
    Santana: Anche la colazione ti confonde!
    Brittany: Certo, a volte è dolce, a volte è salata...Insomma, se mangio le uova a cena che cos'è?
- I want to talk to you about something. I really like when we make out, and stuff.
– Which isn't cheating, because...?
– The plumbing's different.
– Mmhm.
  • Queste cose non finiscono mai bene. Il mio video sexy con J.D. Salinger è stato un disastro. (Holly Holliday)
  • [A Will] Sono di quarta mano. Vuol dire che a letto sono insuperabile ma anche che tendo a spezzare i bravi ragazzi come te come fossero crakers. (Holly Holliday)
  • Mio padre non ha sistemato quell'auto con me perché gli piaceva. L'ha fatto perché credeva che sporcandomi le mani sarei diventato etero. (Blaine)
  • [Dopo che Holly, Santana e Brittany hanno cantato Landslide dei Fleetwood Mac]
    Rachel: Gradirei lodare questo trio per avrer esplorato l'ipenetrabile mondo dell'amore saffico, brave!
    Santana: Senti, il fatto che ho cantato un pezzo con Brittany non vuol dire che tu puoi etichettarmi, chiaro?
  • Richiamo all'ordine il club della castità. Prima di cominciare mi congratulo con voi ricordandovi che nessun emmbro del club ha avuto gravidanze indisiderate in quasi un anno. Dieci e lode a tutte! (Emma)
  • Emma: Ti supplico non ne parlare con Will.
    Holly: Oh, no. Non dirò niente, tranquilla. Ho le labbra sigillate.
    Emma: Ti ringrazio.
    Holly: Come le tue cosce. Oh, ah...scusa! Ah, che cattivo gusto! Perché l'ho detto?! Un dottore vero non direbbe mai una cosa del genere!
  • [A brittany] Ho scoperto la ragione per cui faccio sempre la stronza. Semplicemente perché sono arrabbiata. Sono arrabbiata perché provo tutti questi sentimenti...nei tuoi confronti. (Santana)

Episodio 16, La nostra canzone[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [A Blaine] A volte gli Usignoli non sembrano un gruppo, sembrano i coristi di Blaine. (Kurt)
  • Con un uovo solo non si fa una frittata | Un viaggio di sola andata non porterà a niente | Sorella, fratello, dove siete, orsù? | Nella mia cameretta il letto a castello è inutile | Oh, accidenti a voi, miei papà! Perché accontentarvi solo di me? | Sono figlia unica | Per voi è più che sufficiente, ma non per me | Figlia unica! | Figlia unica! | Figlia unica! | L'unico frutto sul mio albero genealogico (Figlia unica di Rachel)
  • Le reginette vivono in media cinque anni in più delle ragazze comuni. Forse perché sorridono molto ed è scientificamente provato che sorridere allontana le malattie. (Quinn)
  • Non ricordavo di aver messo della terra nell'armadietto. (Brittany)
  • Santana: È una canzone che ho scritto per Sam, si intitola Bocca da trota.
    Sam: Com'è si intitola?!
  • Faccia da pesce | Bocca da trota | Sono così le labbra di quelli che vengono dal Sud? | Faccia da cernia | Bocca da ranocchio | Adoro succhiare quelle labbra da salamandra | Vorrei mettere un amo in quelle labbra rosse come ciliege | Se ti impegni riusciresti a inghiottire la testa di un bambino (Bocca da trota di Santana)
  • La mia ragazza è andata dal dottore perché aveva le palpitazioni | Le ha detto di ridurre i carboidrati per no finire al cimitero | È salita sulla bilancia e il dottore ha detto: "Oh, Signore! | Se non perdi qualche chilo non arrivi a quarant'anni! | La mia ragazza gli ha detto "Senta, guardi bene la radiografia" | E lui fa "Porca miseria! È bestiali il suo cuore! | Vi dico, amici miei, che la mia ragazza ha un cuore bestiale | Quando va a fare la spesa a quel cuore serve un carrello tutto suo | Quel cuore bestiale può pompare in petto due tonnellate di amore | per poi mettersi a tavola e vincere una gara a chi mangia più torte | Amo tanto quel cuore bestiale. Ma non è giusto | che non mi rimborsi per avermi rotto tutte le sedie | Questo amore mi sta prosciugando, mi sta facendo diventare rachitico | Quando quel cuore bestiale viaggia deve comprare due biglietti | Oh, è bestiale quel suo cuore! | Oh, è bestiale quel suo cuore! (Big Ass Heart di Puck)
  • Kurt: Perché hai scelto proprio me per questo duetto?
    Blaine: Kurt, arriva un momento in cui diciamo a noi stessi "Oh, eccolo là. Cerco uno così da una vita." Vederti cantare Blackbird l'altro giorno mi ha davvero aperto gli occhi. Ho capito una cosa: tu...tu mi emozioni, Kurt. E questo duetto sarebbe una scusa per passare più tempo con te. [Lo bacia]
  • Mamma mi ha detto "Alzati dal letto" | Ho risposto "Assolutamente no!" | Mi ha detto di lavare i capelli a mia nonna | Ho risposto "Assolutamente no!" | Hanno cercato di togliermi le crocchette | Ho risposto "Assolutamente no!" | Perché sono io che comando e dico "Assolutamente no!" | Vogliono che cambi pettinatura? | Be', ho un asso nella manica ed è bello grande! | Oh-oh! Assolutamente n-no, n-no, n-no, n-no! | Ho detto "Oh-oh! Oh-oh! Assolutamente n-no, n-no, n-no, n-no! | Mi dicono di mangiare cereali alla crusca | Sapete che vi dico? Assolutamente no! | Assolutamente no! | Mi dicono che mi verrà il diabete | Assolutamente no! | Assolutamente no! | Vogliono farmi cambiare i miei spuntini | Ma non sarei più io! | Io sono molto di più! | Oh-oh-oh! Oh-oh! Assolutamente n-no, n-no, n-no, n-no! | Prendere o lasciare, io non cambierò mai! | Se non vi piacciono le regole non giocate con me | È il momento di farmi R-I-S-P-E-T-T-A-R-E! | Se no, vado abanti da sola! | Oh-oh-oh! Oh-oh! Assolutamente n-no, n-no, n-no, n-no! | Oh! Assolutamente no! (Hell to the No di Mercedes)
  • Will Schuester: Ragazzi, pensateci, qual è per voi la canzone più bella di tutti i tempi?
    Brittany: Il mio cerchietto
    Santana: You Oughta Know di Alanis Morisette.
  • Mercedes: Ma cosa fa!?
    Sue Sylvester: Ti tiro dei rametti!
  • [A Rachel] Sembra il film Ricomincio da capo con te. Quante volte devi sbatterci la testa per capire che non va? (Quinn)

Episodio 17, La notte dei negletti[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [A proposito di Mike Chang] Sai che non mi ricordo come si chiama? (Lauren Zizes)
  • Sono una persona splendida quanto irraggiungibile. (Holly Holliday)
  • [Lezione di storia] Buongiorno ragazzi, sono la divorziata più famosa e più elegante della storia, Wallis Simpson. Dopo un paio di matrimoni mi innamorai del re Edoardo VIII e lo spinsi ad abdicare. Le mie mani erano gigantesche quindi molti pensavano che fossi un ermafrodito, ma non era vero. Per altri invece simpatizzavo per i nazisti. Questo sì che era vero! Quell'Hitler mi aveva incantata con le sue promesse. Domani parleremo di Caterina la Grande e la sua passione per i cavalli, quindi venite prima! (Holly Holliday)
  • Il mio account di Twitter RiccioFoltoCairo ha sbaragliato Mubarak. La tecnologia ci permette di essere brutali senza doverne pagare le conseguenze. Prima se dovevo dire a qualcuno delle cattiverie ero costretto a dirgliele in faccia e quel qualcuno rispondeva dandomi un calcio nell'inguine. (Jacob Ben Israel)
  • La mia lama vi fenderà! Parola del pugnale rosa! (Sandy Ryerson)
  • Sai bene che vivo nel meraviglioso mondo del precariato scolastico: sono allergica a ogni tipo di impegno. (Holly Holliday)
  • Aretha è la mia kriptonite. (Sandy Ryerson)

Episodio 18, Born This Way[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Dopo aver fratturato il naso a Rachel ballando] Sapevo di ballare da schifo, ma non sapevo di essere pericoloso. (Finn)
  • [La rinoplastica] è un rito di passaggio per le ragazze ebree! (Dottore ebreo)
  • Santana: Possiamo provare a essere realisti? A quanto pare Rachel ha una proboscide. Io non me ne sono mai accorta perché cerco di evitare il suo sguardo come se fosse Medusa. Ma la vogliamo smettere con questa balla che non cambieremo niente di noi stessi, per favore? Scommetto che Sam è stato dal chirurgo plastico a sfogliare volantini sulla riduzione labiale e che Artie ha pensato di farsi amputare le gambe visto che non se ne fa niente e sono sicurissima che Tina si farebbe ingrandire gli occhi!
    Tina: Hai detto una cosa razzista!
    Santana: Ma è la pura verità.
    Tina: No, Santana. Io mi piaccio moltissimo così come sono, non cambierei niente.
    Mike: È per questo che oggi ti sei messa le lentine blu? Autorazzista!
    Tina: Nomina qualche sex-symbol orientale! Cerco solo di rispecchiare quello che vedo nelle riviste.
    Finn: Mi da fastidio non saper ballare...ho quasi ucciso Rachel! Ma il mio aspetto mi piace.
    Santana: Per piacere! Hai quei capezzoli mosci a forma di piramide! Sembrano due budini. Potresti cospargerli di zucchero a velo e spacciarli per un dessert. Sentite, può darsi che a Rachel stia bene quel becco da pellicano, magari le serve per schiacciare i semi, ma io sono convinta che se qualcuno si guarda allo specchio e non si piace, deve cambiare.
    Will Schuester: Piano, ragazzi! Sono sconvolto da quello che sento qui. Va contro il senso stesso del Glee Club. Vi assicuro che ciò che vorreste cambiare di voi stessi è la parte più interessante che avete.
    Mercedes: È possibile. Ma in questa scuola chi è diverso viene preso di mira, fisicamente e nello spirito.
  • Spetta a noi dare loro una mano. Non vorrei mai che il mio mestiere si limitasse a far coniugare verbi e collezionare trofei. Dobbiamo aiutarli ad amarsi per come sono. Compresi i difetti. Anzi, specialmente per i difetti. (Will Schuester)
  • Will Schuester: A me darti una mano col tuo disturbo fa piacere...
    Emma: Non mi piace affatto quel termine. Davvero, sembra troppo scientifico e...grave. Io preferirei "mania per la pulizia". Ma una cosa voglio dirtela: apprezzo moltissimo il tuo aiuto, Will. Ho tanto tempo libero in più ora con quattro mani per pulirmi la frutta.
    Will Schuester: Sono contento. Ma non dovremmo cercare una soluzione per farti mangiare senza lucidare il cibo?
    Emma: E lasciarlo tutto pieno di germi e pesticidi?
    Will Schuester: No, parlavo di affrontare le tue ossessioni, Emma.
    Emma: Ma io ci ho provato. Lo so che..che non sono nata così, ma la mia vita ora è questa e non ci posso fare niente.
  • Sono una lesbica velata e una spara-sentenze dichiarata e quindi il mio gayradar non sbaglia mai. (Santana)
  • Gay bye! Cioè...volevo dire bye bye. (Santana)
  • Will Schuester: Questo è l'unico club della scuola in cui partecipano studenti di ogni etnia, religione e orientamento sessuale. Ma molti di voi hanno ancora molti problemi di accettazione.
    Mercedes: Non è vero, professore. Andiamo d'accordo.
    Will Schuester: Non dico che non accettate i vostri compagni, non accettate voi stessi. Il compito della settimana è in due parti. Dovrete cantare una canzone in cui emerga che vi accettate per quello che siete, con i pregi e soprattutto con i difetti.
    Rachel: Qual è la seconda parte?
    Will Schuester: Be', faremo insieme un numero della regina dell'autostima: Lady Gaga. Cantermo il suo inno all'accettazione: Born This Way!
    Finn: Aspetti, continuo a non capire perché la signorina Pillsbury è qui.
    Emma: Per aiutarvi con i costumi per quel numero. Ognuno di voi indosserà una magnifica maglietta bianca personalizzata grazie a questa stampante. Sceglierete una parola o una frase che descriva un aspetto di voi stessi di cui vi vergognate di più ma che non potete cambiare, perché è la vostra forza.
    Will Schuester: Dovete accettare quella parte di voi, amarla, indossarla con orgoglio sul petto.
  • Essere rossa è stata la piaga della mia vita. Mi si dice che odoro di rame, mi scotto anche all'ombra, di notte e secondo una leggenda recente sono senz'anima. Ma voglio dirvi che questa maledizione mi rende unica. (Emma)
  • Non indosso una corona da quando ho vinto Miss Cucciola Incoronata ad Allen County. [...] Tre anni di seguito. Ero un portento a sfilare in abiti western, ma soprattutto alle trazioni alla sbarra. ero una promettente Miss Ohio. Ma la mia dispettosa tiroide e il mio amore per le patatine mi hanno allontanata per sempre da quel mondo fatato. Dicevano che ero fuori ruolo ormai e il mio sogno si è infranto. (Lauren Zizes)
  • Rachel: Come ci si sente...ad essere così carina?
    Quinn: Diciamo che si ha una visione distorta del mondo. Una bella diciassettenne crede di poter fare e aver ciò che vuole, quindi anch'io ho sempre pensato che sarebbero stati tutti carini con me.
  • I wish I could tie you up in my shoes make you feel unpretty too | I was told I was beautiful but what does that mean to you? | Look into the mirror who's inside there the one with the long hair | Same old me again today | My outsides look cool, my insides are blue | Every time I think I'm through it's because of you | I've tried different ways but it's all the same | At the end of the day I have myself to blame | I'm just trippin' | You can buy your hair if it won't grow | You can fix your nose if you say so | You can buy all the make up that M.A.C. can make | But if you can look inside you, find out who am I too | Be in a position to make me feel so damn unpretty | I'll make you feel unpretty too | I feel pretty, but unpretty (Unpretty cantata da Rachel e Quinn)
  • – Le ragazze vogliono una reginetta che somigli a loro.
    – No, ne vogliono una che somigli a come vorrebbero essere.
    – Senti, non tutte siamo nate belle come te. Ma ti comunico che quella che sei dentro e quella che fai vedere agli altri sono due persone diverse.  personaggi? personaggi?
  • David Karofsky: Sapevo che mi avresti chiesto di uscire. Sono il vero stallone del McKinley.
    Santana: Perché non la pianti? So tutto.
    David Karofsky: Cosa sai?
    Santana: Che sei gay.
    David Karofsky: Cosa? Chi te l'ha detto?
    Santana: Non ce n'è stato bisogno. Ti ho visto sbavare sul sedere di Sam, l'altro giorno. Devi essere molto più discreto con gli sguardi.
    David Karofsky: Ma che dici?! Stavo solo guardando...la marca dei suoi jeans!
    Santana: Come se questo fosse meno gay...E poi ho capito di te e Kurt. Sabato scorso, prima del concerto, ti preoccupavi che la "verità" venisse fuori. Indovina un po'? Eccola!
    David Karofsky: Ti hanno detto una bugia per vendicarsi di me! Li farò a pezzi!
    Santana: Adesso prova a rilassarti, ok? Così la zietta ti racconta una storiella. Parla di te. Tu sei quello che si dice un gay represso. Non verrai mai allo scoperto, ti sposerai, ubriacandoti per fare sesso con la madre dei tuoi figli. Magari diventerai senatore o diacono per poi farti beccare nel bagno dei maschi per spassartela con uno più giovane. E sai la cosa? A me sta bene tutto questo.
    David Karofsky: Dove vuoi arrivare?
    Santana: Ho bisogno di te. E tu di me. Preghiamo nella stessa parrocchia.
    David Karofsky: Tu sei...?
    Santana: Neanch'io sono pronta a diventare uno stereotipo o a farmi i capelli a spazzola. Chissà, magari al college...
    David Karofsky: Non dire stupidaggini! Io non sono gay!
    Santana: Sto solo cercando di darti una mano. Sai cos'è una coppia bluff? Un uomo e una donna che stanno insieme per non far capire agli altri di essere gay. Come i Roosevelt.[5] Noi due diventeremo una coppia bluff. Diventeremo re e reginetta del ballo e governeremo la scuola.
    David Karofsky: E se dicessi "no"?
    Santana: Dirò a tutti quello che so di te e la tua vita sarà un disastro. Se c'è una cosa che mi viene naturale è essere cattiva.
  • Emma: Da neonata avevo coliche frequentissime e mi cacciarono dalla materna perché avevo gli attacchi di panico quando usavamo il cancellino.
    Will Schuester: Tu soffri di un grave disturbo d'ansia, Emma. Tutti noi ti assecondiamo perché sembri conviverci bene e sei adorabile, ma ti stai impedendo di goderti la vita.
  • [A Emma] Sono convinto che ti fai in quattro per aiutare gli altri con le tue consulenze in modo da evitare un lavoro più duro e pesante su te stessa. (Will Schuester)
  • Prima di tutto voglio dirvi quanto mi dispiace per quello che ho fatto a Kurt e er quello che ho fatto a molti di voi. Credo di avervi presi a granitate un po' tutti. Ma a Kurt ho fatto di peggio. Io...io mi vergogno tanto di me stesso e delle mie azioni. [...] Santana mi ha aiutato ad aprire gli occhi. Mi ha fatto vedere su internet le storie di ragazzi che si buttano giù dai ponti o che si impiccano perché dei bulli a scuola li tormentano. Non avrei mai pensato che una persona può far soffrire così tanto un'altra. Ma lei mi ha aiutato ad ammettere che ero una di quelle persone. E non voglio esserlo più. (David Karofsky)
  • Una Eve Harrington ispanica! Non puoi essere gay se non sai chi è! (Kurt)
  • [A Rachel] Perché vuoi farti il naso di Quinn? Se è per respirare meglio fatti il naso di Karl Malden allora! Il tuo naso si tramanda di generazione in generazione per diritto di nascita. È il simbolo della dignità del nostro popolo. (Puck)
  • I don't know why I'm frightened | I know my way around here | The cardboard trees, the painted seas | the sound here | Yes a world to rediscover | But I'm not in any hurry | And I need a moment
    The whispered conversations | In over-crowded hallways | The atmosphere, as thrilling here as always | Feel the early morning madness | Feel the magic in the making | Why everything's as if we never said goodbye
    I've spent so many mornings | Just trying to resist you | I'm trembling now you can't know how | I've missed you | Missed the fairy-tale adventures | In this ever spinning playground | We were young together
    I'm coming out of make-up | The lights already burning | Not long until the cameras will start turning | And the early morning madness | And the magic in the making | Yes everything's as if we never said goodbye
    I don't want to be alone | That's all in the past | This world's waited long enough | I've come home at last
    And this time will be bigger | And brighter than we knew it | So watch me fly we all know I can do it | Could I stop my hand from shaking? | Has there ever been a moment | With so much to live for?
    The whispered conversations | In over-crowded hallways | So much to say not just today but always | We'll have early morning madness | We'll have magic in the making | Yes everything's as if we never said goodbye | Yes everything's as if we never said goodbye | We taught the world | New ways to dream (As If We Never Said Goodbye cantata da Kurt)
  • Appena mia madre mi ha partorita ho detto all'ostetrica che era grassa. (Santana)

Episodio 19, Pettegolezzi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sigla: Fonduta per due! | Fonduta per due! | Roba che scotta! | Fonduta per due!
    Brittany: Ciao, sono Brittany S. Pierce e questo è il mio talk show online Fonduta per due, che mette insieme le due cose che amo di più: la formaggio bollente e parlare con le persone.
  • [Il gatto di Brittany, Lord Tubbington, mangia la fonduta direttamente dalla pentola] Deve mangiare formaggio perché segue la dieta Hutchins. (Brittany)
  • [A Rachel] Santana mi ha detto di onn parlarti mai da solo o avresti provato a rubarmi il talento. (Sam)
  • Terri: Come mai ti sei vestita da David Bowie?
    Sue Sylvester: Sono in incognito.
  • [Brindando con una tazza di chicchi di caffè macinati] Alla tua grande idea! (Sue Sylvester)
  • La mia versione di The Wiz con un cast di bianche è stata un disastro... (April Rhodes)
  • Brittany: Sono triste Santana. Come un panda con gli occhi all'ingiù.
    Santana: Per questo ti ho fatta venire qui: per consolarti. Ho ascoltato quel disco, Rumors e ho trovato una canzone che esprime anche meglio di Landslide i miei sentimenti per te. E che resti fra noi due per favore.
    Brittany: Sì, ma lui? [Il pianista]
    Santana: Fa parte dell'arredamento. Senza offesa. Fa maggiore.
    [Santana canta per Brittany Songbird dei Fleetwood Mac]
    Brittany: Bellissima. Ma perché non me la puoi cantare davanti a tutti gli altri visto che non sto più con Artie?
    Santana: No, non ancora. Non mi sento ancora pronta ad attingere manifesti. Dopo i pettegolezzi su quel giornale tutti mi trattano già in maniera diversa. Mi hanno chiesto di entrare nella squadra di golf...
  • Un semplice campionato di canto? [...] È il loro sogno e tempo fa è stato anche il nostro sogno. Ma guarda dove ci ha portati: siamo qui sullo stesso palcoscenico col desiderio di aver fatto qualcosa di più grande. (April Rhodes)
  • Sapete come chiamo i pomeriggi in cui sono ubriaca? Pomeriggi! (April Rhodes)

Episodio 20, Il ballo[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Will Schuester lascia il McKinley per andare a Broadway. [Sarcastica] Oh, William. Sono devastata, praticamente arrapata dal dolore. Il mio regalo d'addio: una bomboletta spray di "Sembra proprio burro" per tenere in ordine i peli pubici che hai in testa. (Sue Sylvester)
  • Ogni anno offro al ballo una coppa del mio ponch, una ricetta segreta di famiglia. Ha molta importanza per me perché è il ponch in cui è affogata mia nonna. (Sue Sylvester)
  • Santana: Il ballo è come gli Oscar! Il giorno più bello della vita!
    Lauren Zizes: Come il matrimonio.
    Quinn: Ah, ti puoi sposare tutte le volte che vuoi, ma il ballo del terzo anno è irripetibile!
  • Va' con Dio, Satana. Ehm...Santana. (Kurt)
  • Jesse: Quello che ti ho fatto è il mio unico grande rimpianto.
    Rachel: Già. È stato strano. Un giorno mi hai detto che mi amavi e chissà perché il giorno dopo mi hai tirato un uovo in testa.
    Jesse: Lo so...Lo so...Ho barattato l'amore per un quarto campionato nazionale consecutivo. Un pessimo affare. ...magari per un primo, ma non per un quarto.
  • Professoressa: Rompi quell'uovo, forza!
    Brittany: Non capisco la differenza tra un uovo che...che contiene un pulcino e un uovo che contiene un uovo!
    Artie: È la stessa cosa!
    Brittany: Scusate, mi state confondendo...perché questa è la cuccia di un pulcino.
  • [Kurt sfoggia un kilt]
    Kurt: La mia mise è un omaggio al recente matrimonio reale e al defunto Alexander McQueen. L'ho fatto da solo. Nei negozi non si trova niente che rappresenti un giovane alla moda dell'Ohio.
    Finn: Lo sai che mi piace? È una specie di Braveheart gay.
    [...]
    Burt: Non ti impedirò di indossarlo, Kurt. Ma sinceramente credo che la tua sia più che altro una provocazione per farti notare al ballo della scuola.
    Kurt: Infatti, ci si veste eleganti per questo. Perché i ragazzi si mettono il frack oppure il cilindro e le ragazze l'abito da sera? Blaine, appoggiami!
    Blaine: Credo che tuo padre abbia ragione. Insomma, penso che voglia dire che è inutile fornire altre ragioni per farci prendere di mira.
    Burt: C'è brutta gente in giro, Kurt. Anche peggiore di quel Karofsky. Gente che non aspetta altro che un accendino per dar fuoco alla propria cattiveria. Ovviamente io desidero... desidero che tu sia te stesso, ma voglio anche che dimostri del senso pratico.
  • Kurt: Si vede che sei infelice, Dave. Ti odiavo e basta quando mi maltrattavi, ma ora vedo solo che stai male e non devi torturarti per questa storia. Non dico di uscire allo scoperto domani, ma il momento in cui potrai farlo magari è vicino.
    David Karofsky: [Piangendo] Mi dispiace...mi dispiace un casino, Kurt. Mi sento così in colpa per quello che ti ho fatto.
  • Ciao Jesse, hai ordinato uova strapazzate? Scommetto che ti piacciono servite in testa alle ragazze. (Finn)
  • [Brindando] Al ballo! (Jesse, Rachel, Mercedes e Sam)
  • [A Artie] Sei il peggior prigioniero di sempre! John McCain si sta rivoltando nella tomba! (Sue Sylvester)
  • La reginetta del ballo del McKinley del 2011, con una considerevole maggioranza dei voti è...Kurt Hummel. (Preside Figgins)
  • Il fatto che odi tutti non vuol dire che debbano odiarmi anche loro! (Santana)
  • Appena arriviamo a New York mi rintano in qualche colonia di lesbiche o a Tribeca! (Santana)
  • Molte ragazze sarebbero turbate dopo uno schiaffo, ma...ne apprezzo la forza drammatica. (Rachel)
  • Santana: Avranno sospettato che sono lesbica! Per forza! Non so, puzzo di squadra di golf?
    Brittany: La gente non sa cosa nascondi. Sente che non sei più te stessa. Se avessi accettato quanto sei splendida e speciale avresti vinto.

Come lo sai?
Santana: Perché io ho votato per te. E perché credo molto in te Santana.

  • Blaine: Scusi, mi concede questo ballo.
    Kurt: Sì, signore. Certamente.
    [Ballano sotto le note di Dancing Queen degli ABBA]

Episodio 21, Dirsi Addio[modifica]

  • Quando amiamo una persona come io ho amato lei, diventa parte di noi. È come essere legati da una catena invisibile. E qualunque sia la distanza la sentiamo sempre vicina. (Sue Sylvester)
  • Ho la rabbia che mi esce dai capezzoli! (Sue Sylvester)
  • Howard: Posso avere un nome da supercattivo?
    Sue Sylvester: Ti chiamerai Panda Express.
    Howard: Ma non sono cinese.
    Sue Sylvester: Neanche il menù di Panda Express.
  • [A Rachel] Sarà antipatica...ma cavolo, come canta! (Kurt)
  • Rachel: Vorrei cantare come te Santana. Quell'effetto roco come lo fai?
    Santana: È facile, fumo sigari.

Episodio 22, New York[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Rachel: Ragazzi, ho grandi notizie. Per festeggiare la nostra imminente vittoria ho rimediato tredici biglietti per il musical più longevo della storia di Broadway: Cats.
    [...]
    Quinn: Controlla le date di quei biglietti, Rachel, perché Cats ha chiuso almeno diec'anni fa.
    Rachel: Era pazzo... si vedeva. Si è strisciato la mia carta di credito fra le chiappe.
  • [Will ha potuto prenotare solo due camere]
    Will Schuester: Non possiamo permetterci altro. Pensavo di dividere ragazzi e ragazze.
    Receptionist: Siete qui per le nazionali di canto corale?
    Will Schuester: Sì, perché?
    Receptionist: Le altre squadre si dividono per orientamento sessuale.
  • Non dobbiamo scrivere quelle due canzoni. New York le scriverà per noi. (Quinn')
  • Le devi chiedere di uscire stasera. Organizza un appuntamento smielato come in uno di quei film d'amore che ti fanno crescere la vagina se li guardi fino alla fine. (Puck)
  • È stato il Supeman dei baci con tanto di mantellO! (Finn)
  • Senti, sono di Lima Height e sono orgogliosa! Lo sai che succede a Lima Heights? Cose brutte! (Santana)
¡Escucha! ¡Soy de Lima Heights Adjacent y yo tengo orgullo! ¿Sabes lo que pasa en Lima Heights Adjacent? ¡Cosas malas!
  • Io passerò l'estate a scrivere Pip pip Urrà, [Pip, Pip, Hooray] un musical su Pippa Middleton. (Kurt)
  • Brittany: Ancora arrabbiata?
    Santana: Questa bambola voodoo assomiglia abbastanza a Rachel secondo te?
  • Rachel: Tu cosa provavi in quel momento?
    Finn: Sentivo di amarti. E avrei dato o fatto qualunque cosa per baciarti un'altra volta.

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]