Piani dalle serie televisive

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Raccolta di piani tratti dalle serie televisive.

Piani dalle serie televisive[modifica]

  • Avevo un piano. Volevo cambiare ciò che ero, creare una vita e una persona nuova. Una persona senza passato. (The Vampire Diaries)
  • Caro diario, ho riacquistato la gioia di vivere. Mi sono ritrovata senza volerlo tra le fila nemiche dove avrò l'agio di ditruggerlo dall'interno. Schuester e la sua rossa crocerossina sono cascati con tutte le scaroe nella mia rete e io sono qui pronta a pescarli come merluzzi una volta per tutti. Il piano è semplice: metterò quei citrulli del Glee Club uno contro l'altro spaccando il gruppoo dal suo nucleo fino a farlo esplodere come un brufolo maturo! (Glee)
  • – È cresciuta una strana pianta... attacca gli uomini.
    – E naturalmente sei venuto nella mia piccola bottega degli orrori per sventare il mio diabolico piano di ripopolare il pianeta di soli vegetali. (Smallville)
  • È perché ho visto l'aeroplano che andava giù, dentro al fiume Hutson. La versione ufficiale è una balla! Io ho visto bene il missile attraversare il cielo e colpirlo e loro sanno che io so che il piano è cancellarmi la memoria! Ci hanno provato con le medicine e ora ci provano con i raggi laser che escono dai loro cellulari e ti fottono il cervello! Ma io-io non dimentico! Sono un uomo leale, onesto, sono un cittadino americano! Un cittadino americano! Nessuno potrà mai privarmi della libertà! Nessuno! (Law & Order - Unità vittime speciali)
  • – È proprio un peccato, ormai mi ero abituato ad essere vivo... perché lo sapete che Ochoa ci farà fuori!
    – Devi chiudere il becco, tu! Ok? O ti rimetto sul cofano e senza corde...
    – È meglio del piano che avete in mente, almeno avrei delle possibilità di sopravvivere... (Hawaii Five-0)
  • – Ehi Cupido!
    – Il mio piano ha funzionato?
    – Bhè...se il tuo piano era amplificare imbarazzo e sofferenze tra me e Olivia, allora sì, ha funzionato eccome!
    – Avrei dovuto cucinare una frittata! (Fringe)
  • – Esiste un impero segreto e malvagio governato da colui che si chiama eNeMeE. Il suo piano è diventare il padrone dell'Universo. Egli crea mostri guerrieri e li vende a King Dedede, che è all'oscuro del terribile piano. Ma eNeMeE ha fatto un grave errore: una creatura che ha prodotto non obbedisce ai suoi ordini e lui teme che possa attaccarlo e sconfiggerlo.
    – Quella creatura deve essere... Kirby!
    – Per questo sta tentando in tutti i modi di renderlo inoffensivo!
    – Questa è un'ottima deduzione, ragazzo. (Kirby)
  • – Malcolm, quelle tette saranno mie.
    – Cosa?!
    – Sarò carino con lei, ci metteremo insieme e le farò togliere quel brutto maglione.
    – Ma tu sei pazzo!
    – All'inizio lo pensavo anch'io, ma poi ho escogitato un piano. Ci sto lavorando da un po' di giorni. Domani le svelerò uno dei miei segreti e questo le farà abbassare la guardia; venerdì le ruberò un bacio e poi le chiederò scusa; tre giorni dopo le chiederò di uscire; mi farò beccare che piango, baci di consolazione, lettera d'amore trovata nella mia tasca, altri baci di consolazione. E il tutto culminerà il 12 marzo con la palpata finale.
    – Tu sei il male allo stadio primordiale! (Malcolm)
  • – Megres la tua mente è malata! È mente colma di progetti di dominio, non può avere il sopravvento...!
    – La mente colma di progetti di dominio comunque ha saputo ideare un piano infallibile... Ho già in mano tre zaffiri, e tu cavaliere mi darai il quarto, non è un piano infallibile questo?
    – Non lo è assolutamente! Devi ancora sconfiggermi, l'hai dimenticato? E non sarò avversario facile per te! Perché voglio salvare Hilda... Perché voglio salvare Lady Isabel... I miei sono ideali di salvezza, non li butterai al vento! (I Cavalieri dello zodiaco)
  • – Mi ha avvelenato, ma sto bene. Beh, in realtà no, sto morendo. Ma ho un piano!
    – Qual è?
    – Non morire. (Doctor Who)
  • – Non fare il chihuahua miope, ho un piano a prova di idiota che darà il merito al capo.
    – E in cosa consisterebbe?
    – Non lo so, per ora ho solo il nome ad effetto "piano a prova di idiota". (Psych)
  • [Per far parlare un uomo Castle ha pensato di ritornate negli anni 70]
    – Non penserai di cambiare il mobilio dei nostri uffici, vero?
    – Il resto è già abbastanza credibile, basta togliere il computer e rimettere le macchine da scrivere.
    – No! No, assolutamente no!
    – Hanno cercato di uccidere Arold perché lui sa chi ha ucciso Vince... e questo è l'unico modo per convincerlo a parlare. È la nostra unica pista.
    – Il capitano Gates non accetterà.
    – Ma la Gates non è qui. Sei tu al comando.
    – E tutti gli altri poliziotti? La copertura salterà a causa loro.
    – Non se tu, in quanto sostituto del capitano, ordini loro di venire al lavoro con dei vestiti anni 70.
    – Che cosa??
    – Ho già un conto aperto in un negozio di costumi, tra l'altro, piuttosto caro. Ci aiuteranno nella nostra piccola impresa fornendoci delle divise da poliziotto di quei tempi!
    – Castle...
    – Sarà solo una breve parentesi, trasformiamo il distretto giusto il tempo di far entrare Arold, farlo cullare dalla vibrante atmosfera degli anni 70, per poi chiedergli una deposizione. Ha già funzionato e funzionerà di nuovo!
    – L'obitorio era una stanza sola. Qui si parla di mettere in piedi una vera messa in scena, credimi è una faccenda complicata!
    – Infatti ho chiamato un'esperta in materia... più o meno.
    – No.
    – Sì, mia madre verrà qui e ci aiuterà a coordinare...
    – Lo stai facendo per tua madre?
    – No, certo che no... un pochino. Sì, be', avevamo detto di trovarle un compito, no?
    – Sì, per il matrimonio. Non qui nel mio distretto!
    – Su, ammettiamolo, non possiamo coinvolgerla nei preparativi per il matrimonio. Invece, sarà entusiasta del caso e noi risolveremo il più grande mistero dell'era della disco music... dopo quello della popolarità della disco music, è un piano geniale!
    – Be', io ne dubito... ma non ho un piano migliore. (Castle - Detective tra le righe)
  • Oh, adesso ho capito! Ho capito tutto. Ho capito perfettamente. Ah, sono stato un idiota a non accorgermene prima! È ovvio. È ovvio, voi malvagi vi siete infiltrati nell'FBI! Certo, è questo il vostro piano! Voi-voi vi infiltrate dappertutto! (Ai confini della realtà)
  • Oh Titti, era questo il tuo piano diabolico? Sbarazzarti di me per il primo che capitassi? Era questo il tuo porno piano? Nel senso di: era questo il tuo porno piano? Era questo? Era esso questo? It was this your porn plane? (Sensualità a corte)
  • – Ora è il momento del piano B.
    – Abbiamo un piano B?
    – No. Ma è il momento di averlo. (Stargate SG-1)
  • – Ora spareremo delle siringhe narcotizzanti alle tigri.
    – Quanto ci mettono ad agire?
    – All'incirca due minuti.
    – Quindi il vostro piano è di farle innervosire e di dargli il tempo di divorarci prima di addormentarsi.
    [riflettendo] Aspetta un momento! (Malcolm)
  • – Più ci penso, più questo piano mi piace.
    – Già. Il Pukey è proprio il fiore che fa al caso nostro: rilascia tanti piccoli Noddy, qualche sprovveduto se li mangia e a quel punto cade addormentato! [ridacchia]
    – La gente pensa che il profumo del fiore Pukey possa risvegliare chi dorme, invece il fiore se lo mangia!
    – E adesso è il momento di Kirby.
    – È ora di pranzo. [ridono entrambi] (Kirby)
  • – Quindi il piano è convincere Ryan a chiederti di seguirlo a Berkley senza però dirgli che hai già fatto domanda.
    – Sì, esatto!
    – E come farai?
    – Devo solo riuscire a fargli dire che mi ama!
    – Mh, un evento del genere rischia di far impazzire i sismografi! (The O.C.)
  • – Sarò schietto, il tuo sito web ha rivelato il nostro piano segreto.
    – È impossibile, tutte le mie storie sono cacchionate, cassatelle!
    – Non fare il furbo, mi riferisco al vaccino antinfluenzale. Vedi, siamo noi a sofisticarli con additivi che dominano la mente.
    – Ma perché?!
    – Per indurre la gente a smaniare per lo shopping. Per questo i vaccini antinflueunzali si fanno prima del Natale.
    – Ma certo, è così semplice... Un momento... Non lo è, è inutilmente complicato! (I Simpson)
  • – Se veramente il tuo piano era quello di diventare il più forte in assoluto, allora dovevi assorbire me, e non i due bambini e Junior.
    – È evidente che non hai capito. Che gusto c'è a diventare il più forte se poi non ho un nemico contro cui combattere? (Dragonball Z)
  • Homer: Uh! Muoviamoci: è ora di andare al lavoro, signori.
    Cervello: Loro non sanno che oggi me la squaglio prima per visitare la fabbrica Duff!
    Homer: Si timbra alle 9 si ritimbra alle 5: questo è il piano.
    Cervello: De-ih-oh! Loro non sospettano niente! Bene, alla centrale!
    Homer: E poi alla fabbrica Duff!
    Cervello: Oh no! L'ho detto oppure l'ho solo pensato?
    Homer: Mi devo inventare una bugia alla svelta.
    Marge: Homer, stai andando alla fabbrica Duff? [Homer urla e scappa] (I Simpson)

Breaking Bad[modifica]

Quinta stagione[modifica]

  • – Primo piano d'azione è trovare un posto nuovo dove cucinare. E, prima che lo dica qualcuno, niente più camper.
    – Ma come? Il Crystal Ship funzionava a meraviglia per noi.
    – Il "Crystal Ship"?
    – Sì, lo chiamavo così.
  • – Qual è il piano?
    – Non lo so! Questo è il meglio che sono riuscita a fare. Io- Io conterò ogni minuto che i nostri figli staranno lontani da qui, da te, e sarà una vittoria. Ma hai ragione, è un pessimo piano. io non ho niente, non ho il tuo tocco magico, Walt, e non so cosa fare. Sono una codarda. Non- Non so andare dalla polizia, smettere di riciclare i tuoi soldi, non so tenerti fuori da questa casa, non riesco neanche a tenerti fuori dal mio letto. Tutto quello che posso fare è aspettare. Nient'altro. È l'unica opzione che ho, resistere, armarmi di pazienza... e aspettare.
    – Che cosa? Che stai aspettando?
    – Che il cancro ricompaia.
  • – Quindi il vostro piano è quello di assecondare il suo piano? Voi pensate seriamente che il suo "chiarire una volta per tutte la situazione" l'ha detto solo perché vuole parlarmi?
    – Perché no?
    – Io...io non ci posso credere. Volete mandarmi da quello che mi voleva fuori città prima che andassi a bruciargli la casa. Adesso sì che sono un suo nemico e lui contro i nemici usa una politica di tolleranza zero, chiaro? Se io vado alla Civic Plaza sono un uomo morto. Questo è certo.
    – Certo, sì. Walt è spietato e sicuramente farà qualsiasi cosa per tutelare i suoi interessi. Sono d'accordo. Eccetto quando si tratta di te. Lui ti vuole bene. Non lo capisci?
    [Sarcastico] Oh, certo. Vuoi dire a parte quando vuole fregarmi o mi da dell'idiota oppure quando lui avvelena quelli a cui voglio bene! Sì, come no! Il signor Walter White è pazzo di me! Lo sanno tutti questo!
    – Un momento, ti ripeto quello che ci hai detto. [Sfoglia il verbale] Ehm, paga la tua riabilitazione, investe quegli spacciatori con la sua macchina, in pratica lui ti salva la vita, ti fa socio al 50%, non era costretto.
    – Invece in un certo senso lo era visto che io sono l'unico bravo come lui.
    – Non so, da quello che dici sembra che faccia di tutto per tenerti vicino, come se non volesse perderti. Tutte le possibilità che ti ha dato continuamente, ti ha aiutato a trovare la sigaretta alla ricina...Pensaci, guarda fino a dove arriva per convincerti di non essere poi così cattivo. Ti assicuro che ci tiene a te.
    – E se volesse solo...ammazzarmi, invece? Che ne dici? Mi porta in un posto all'aperto dove magari c'è qualcuno che lui ha pagato per spararmi dall'alto oppure mi fa sedere su un ago avvelenato o chissà in quale altro modo.
    – Non ti accadrà niente. La Civic Plaza è uno dei luoghi pubblici più frequentati di tutta Albuquerque, sarà pieno giorno e l'agente Gomez e io saremo lì con te.
    – Sentite, allora, voi due siete solo due... uomini, d'accordo? Il signor White è il diavolo. Chiaro? Lui è più intelligente di voi, è più fortunato di voi. Qualunque... qualunque cosa voi pensiate possa accadere, vi giuro che sarà l'esatto contrario di quanto poi accadrà veramente!

Chuck[modifica]

  • [Parlando di far tornare la memoria a Sarah] Credo che dovresti baciarla.
    – Cioè? Scusa, cosa?
    – Baciarla. La prendi e la baci.
    – Devo baciarla? È tutto qui il piano?
    – Sì in pratica. Ho guardato troppi film delle principesse Disney con la piccola Clara, ma sono straconvinto che un solo tuo magico bacio potrebbe sbloccarle tutti i ricordi. È così.
  • Morgan: E adesso Chuck? Chuck? Oh no, si mette male, molto male, si è chiuso in sé stesso.
    Casey: Allora a Shaw ci pensiamo noi.
    Morgan: Si, ma ha l'Intersect, insomma ci servirà un piano, un buon piano.
    Chuck: Ho io il piano. Daniel Shaw ha ucciso mio padre ed ora ha mia moglie. Rimpiangerà di essere scappato di prigione.
    Casey: È un piano un po' vago.
  • – Morgan, è una pessima idea.
    – Be', non possiamo restare qui, Chuck.
    – Questo piano non mi convince.
    – Piano? Quale piano? Questa è sopravvivenza.
  • Pensi di aver combattuto il male? Hai fatto del bene? Sei solo una pedina, lo sei sempre stato. Credi che sia stato tutto un caso? L'Intersect, la Fulcrum, l'Anello, Shaw, l'Agente X. Faceva tutto parte di un piano, Bartowski, pezzi del puzzle.
  • Perché restare in prigione quando potevo evadere... rilasciare il virus... e conquistare la CIA? Ops, ho rivelato il mio piano.

Gotham[modifica]

  • – Allora, qual è il piano, insomma ce l'hai, dicevi di averlo!?
    – Domani mattina andrò ad arrestare Falcone e il sindaco. Per la vicenda di Mario Pepper. Corruzione, associazione a delinquere, e così via.
    [ridendo sarcastico]: Oh, questo sì che è un piano! Ti sei messo lì con qualche scimmia, un bidone di crack ed ecco il piano! (prima stagione)
  • – Fammi indovinare: parlerai alla Dama, otterrai le informazioni che mi servono, se dico che...mi fido di te?
    – Perché tu ti credi furbo? E qual è il tuo piano?
    – Il mio piano? Piantare una pistola in faccia alla Dama e sentirla implorare di non premere il grilletto...finché non mi dice tutto quello che voglio sapere. (seconda stagione)
  • – Ti sei comportata molto bene nell'avventura della centrale di polizia. Jim Gordon è sfuggito alla carneficina: complimenti!
    – Grazie!
    – Sapevi che la città...è stata costruita dalla mia famiglia? Noi abbiamo scavato la roccia su cui poggia, ma non c'è neanche un ponte, un vicolo, un canale con il nostro nome. I miei antenati sono stati traditi, e il loro lascito cancellato. E io sono qui per punire chi fece torto e reclamare ciò che è nostro. [porgendole una fetta di pane] Marmellata? Non avevo chiesto!
    – E vuoi conquistare Gotham con un branco di mentecatti? Splendido piano!
    – Questa è la prima parte.
    – Qual è la seconda parte?
    – Oh, ti piacerà! Avrai un ruolo da protagonista, sarai famosa, potente, realizzerai il tuo sogno più grande!
    – Tu conosci i miei sogni?
    – Quando Gordon non sarà più di alcuna utilità, ti aiuterò a distruggerlo. Non a ucciderlo. A distruggerlo. Nell'anima e nel corpo. (seconda stagione)

Justice League Unlimited[modifica]

  • Fermami, se la conosci già – hai otto anni. I tuoi genitori ti hanno appena portato a vedere un travolgente film d'avventura – un luogo grande con poche persone. Ma a vostra insaputa, una figura misteriosa si nasconde nell'ombra. Il mio piano era semplice – l'assassino saltava fuori e uccideva la tua famiglia. Il trauma ti avrebbe messo sulla strada per diventare Batman. Solo un problema – il mio assassino non premette il grilletto. (seconda stagione)
  • – Io ce l'ho un piano! Posso creare due manette giganti e...
    – Falla finita! (prima stagione)
  • – Qual è il piano?
    – Piano? Huh, li aggrediamo e li mettiamo al tappeto. (prima stagione)
  • Batman: Tu vuoi che io faccia cosa?!
    Wonder Woman: Consegnarti in custodia al governo degli Stati Uniti, insieme al resto di noi.
    Flash: Sì, ha senso, va bene.
    Superman: Ci incontrerai alle coordinate che ti ho inviato prima. Dovremmo andare tutti insieme.
    Batman: Questo è il piano più stupido che abbia mai sentito. Se ti senti in colpa, riabilita il tuo nome. Non stare in disparte in attesa che sia qualcun altro a farlo. (seconda stagione)

Kim Possible[modifica]

  • [cercando di capire il piano di Drakken] Che cosa starà architettando? Il disegno di un giocattolo, tecnologia cybertronica top-secret, aggiornamenti personalità per scagnozzi sintetici e robaccia di teenagers. Che vorrà fare, organizzare il pigiama party più bizzarro del mondo?
    – Immagino che tu non abbia ancora capito un bel niente!
    [con modi infantili] Non riesco a capire alcun piano. Non c'è!
    – Oh, invece si che c'è!
    [con modi infantili] Fuori il rospo!
    – No.
    [irritata] Perché no!?
    – Kim Possible non è più intelligente di te.
    – È vero.
    – Se tu non riesci a capirlo, lei non ci riuscirà di certo... e questo vuol dire...
    [restando a bocca aperta] che stavolta potremmo vincere?
    – Sono piuttosto fiducioso. (terza stagione)
  • – Di sicuro ti stai chiedendo che ruolo ha il pidocchio robot nel mio piano malvagio non è vero Shego?
    – Uhm, come scusi?
    – Uh. Intendo montare sul pidocchio robot un nano-esplosivo, una mia invenzione geniale che-
    – Nano? [ride] Che cosa vuol dire "nano"?
    – Nano. piccolo. Mini.
    – Perché non dice "mini" allora?
    – Perché "nano" suona mille volte meglio! Ecco perché. E quando il nano pidocchio si sarà aggrappato alla vittima, lui o lei saranno in mio potere!
    [imitandolo] E dovranno obbedire ai suoi ordini altrimenti-
    – KABOOM! Si! Immagina la potenzialità, la pagheranno cara quei ragazzini che mi prendvano in giro durante l'ora di ginnastica! (prima stagione)
  • – Ho avuto un'idea per il crimine perfetto, vuoi sentirla?
    – NO!
    – D'accordo: È semplice, dovrai chiedere un riscatto per le cinque persone più ricche del mondo che avrai rapito in precedenza-
    – Ascolta, "luci spente" significa "bocche chiuse"!
    – Ed ecco la vera genialità del piano, tu non sequestri proprio nessuno! No, tu devi fare finta di averli sequestrati!
    – Stai parlando nel sonno?
    – No, va bene, ascolta: allora senti questa: distribuisci tecnologia robotica avanzata in omaggio col menù dei bambini nei fast-food! Riesci a sentirmi con il cuscino sulle orecchie? (quarta stagione)
  • [esponendo il suo piano a Kim] Primo: Verrai sigillata in una scatola di titanio rinforzata, poi verrai gettata in questo baratro senza fondo, poi questo baratro sarà riempito d'acqua, poi squali affamati e un calamaro gigante saranno lasciati liberi nell'acqua e finirai a pezzetti!
    – Eh!? Aspetti un attimo, se il baratro è senza fondo come si fa a riempirlo d'acqua?
    [pausa]
    – È MOLTO, MOLTO PROFONDO OK!? [tira il fiato] Bene, infine congelerò la superficie dell'acqua con una lastra di ghiaccio glaciale di uno spessore di oltre due metri! (seconda stagione)
  • – Quindi hai prelevato gli animali da cha cha cha, ora vuoi dirmi qual è il tuo schema malvagio?
    – Il mio piano è questo. Quando gli animali buffi balleranno e si scateneranno la gente sarà ispirata a fare lo stesso!
    – E allora?
    – E allora faremo festa per tutta la notte!
    – Tutti balleranno? Questo sarebbe il tuo piano malvagio?
    – Eeee... abbonderò con le bibite! AHAHAHAH! (prima stagione)
  • [Spiegando a Shego il nuovo piano, con Stitch in gabbia, dietro di lui, che scimmiotta i suoi movimenti] Secondo quanto detto dal dottor Hamsterviel, il nostro piccolo ospite ha la capacità innata di distruggere un'intera città con una mano sola! Se noi moltiplichiamo questa potenza per migliaia di...
    – Aspetti! Ancora con la storia della clonazione?! Ha fallito miseramente i suoi ultimi cinque complotti!
    – Non me lo ricordare...
    – Bè, allora perché...?
    [Dando in escandescenze] Perché stavolta funzionerà, e questo perché IO sono il capo, E TU NO!
  • – Tu si che hai un gran piano!
    – Sarebbe?
    – L'esplosione ipersonica, il tuo piano.
    – Ah, ah, ah... ma non è quello.
    – N-non è quello. E allora cosa sarebbe?
    – Una gita a tutta forza su un auto iperveloce con una tipa sexy al mio fianco. È sulla lista di cose da fare prima della mia fine. Sul serio. La prossima è una crociera in Alaska. (quarta stagione)
  • Ron: Tu vuoi rubare il Natale!
    Drakken: Ma non dire idiozie!
    Kim: È come dicevo io, Ron, un piano per conquistare il mondo. (prima stagione)
  • – Vuoi che ti spieghi il mio piano? Rimarrai impressionata!
    – Stai usando una trivella laser per raggiungere il magma fuso che si trova nella crosta terrestre!
    – ...questa è la fase uno! Nella fase due, che non hai ancora indovinato, la mia magmacchina risucchierà tutto il magma e ricoprirà l'intero stato del Wisconsin squagliandolo, così potrò ricostruirlo e ribattezzarlo "Drakkenville"! (prima stagione)

Psych[modifica]

  • – Almeno ce l'hai un piano?
    – Vuoi scherzare Gus? Io ce l'ho sempre un piano, userò la mia dialettica e tu se necessario ti occuperai delle scazzottate! (seconda stagione)
  • – Jules, a quest'ora due che stanno insieme si starebbero già toccando ovunque! E dobbiamo farlo ora, fra otto ore questa storia potrebbe essere finita!
    – Carlton prima o poi lo scoprirà che stiamo insieme!
    – Con le sue doti di detective ci vorranno anni! [cerca di baciarla e lei lo blocca con l'indice]
    – Pensiamo a un piano, nel caso ci scoprissero e non potessimo più lavorare insieme.
    – Ma io cel'ho un piano: non dirlo a nessuno. [cerca di baciarla e lei lo blocca con l'indice]
    – Se alla fine ci scopriranno sarà solo per colpa tua e di questo tuo stupido piano.
    – Non credo, i piani stupidi sono quelli che funzionano meglio.
    – In realtà non hai tutti i torti. (quinta stagione)
  • – Qual era il tuo piano?
    – Aspettavo delle grida, allora in base all'intensità mi sarei regolato di conseguenza. Se avessi sentito supplicare sarebbe stata una variabile.
    – Sei incredibile, stai controllando l'e-mail!
    – Devo essere produttivo quando sono nervoso! (quinta stagione)
  • – Zapato è l'unico qui che mi vuole bene, e poi non è in grado di pensare, dev'essere qualcun altro il colpevole; che ne dite di Laster? Muoio dalla voglia di vederlo in prigione!
    – [...] Ma perché non prende lei la parola... Zapato?!
    – E che cosa dovrebbe dire? Lui non sa mica parlare!
    – Sì che so parlare! Ma tu non me lo permetti mai! Sono stato io il primo a firmare il contratto; questo doveva essere il mio show, la mia occasione, la mia consacrazione, tu invece mi hai fatto sembrare un cretino e ti odio per questo! La gente non sa nemmeno chi sono! Ricevo lettere di fan indirizzate a Heraldo, Ricky Martin e addirittura il tizio che fa la pubblicità del Pojo Loco! Tu mi hai rovinato la vita! Ecco perché ti voglio vedere morto! [si getta su St. Niegel ma viene bloccato da due agenti]
    – Davvero? Era questo il tuo piano? È senza dubbio il peggior tentativo di omicidio mai realizzato nella storia! Voglio dire, passo la mia vita a non più di un metro e mezzo da te! Scusa se te lo dico ma questo conferma che sei nel modo più assoluto il peggior potenziale omicida che il mondo abbia mai visto. Eh, eh... mi sa che se l'è presa! (seconda stagione)

Roswell Conspiracies[modifica]

  • [Sh'lainn si fa esplodere assieme all'unità IED, Logan trova solo il suo ciondolo tra le macerie]
    – Il suo sacrificio è stato ammirevole. Ha dato la vita per salvare il suo partner.
    – Era questo il suo piano vero?! [afferra Rinaker per il bavero] È la sua vita che ha salvato! Lei era l'obbiettivo!
    – No Logan, il programma deve essere stato riscritto. So che ora sei arrabbiato. Ma ti esorto comunque a lasciarmi andare. [Logan lo lascia] Prenditi tempo per superare il momento. e dopo torna a fare rapporto alla base per l'assegnamento di un nuovo partner.
  • – Le Banshee rifuggono la tecnologia come un virus che infetta il mondo naturale. Nonostante ciò però sono in grado di teletrasportarsi a grandi distanze in un batter d'occio. Loro la chiamano "magia della terra" io la chiamo scienza. Ma qualunque cosa sia ora mi appartiene.
    [...]
    – Credo di aver capito quale sia il mio ruolo nel tuo piano. A te servono altre Banshee.
    – Ma catturarle non è facile. Così ho deciso di attirarti qui e metterti in pericolo. In questo modo la tua adorabile partner si recherà in tuo soccorso con un nutrito squadrone di sorelle Banshee.
    – Sembra un piano perfetto, ma hai dimenticato una cosa?
    – E cioè?
    – Me.
    [Logan e Hanek incominciano a combattere]
  • [Ti-Yet rivela a Su-Ak come andarono realmente le cose il giorno in cui i Sasquatch morirono]
    – No! No! Non è andata così! Sei tu che mi hai portato via la mia gente! [gli da un pugno]
    – Tu hai liberato i Licantropi perché mi uccidessero e loro hanno sparato. Penso fosse stato il loro piano fin dall'inizio.
  • – Non possiamo scappare dai condotti dell'aria. Avete un piano B?
    – Sì. Si chiama: "inizia a fartela addosso".

Suits[modifica]

  • – L'hai presa?
    – No.
    – Dirmelo sarebbe stato carino! Non ho un piano di riserva!
    – Be', io invece ce l'ho!
    – Di che stai parlando?
    – Non importa se non abbiamo le prove a favore della nostra teoria, l'unica cosa che conta è che sia vera!
    – Hai stilato una lista finta?
    – Esatto! Geniale!
    – Lo saresti stato di più se non fossi arrivato l'ultimo secondo!
    – Funziona solo se sembra autentica e ha richiesto tempo!
    – Avanti, dallo a me!
    – Ehi, la tengo io! (quarta stagione)
  • – Quand'è che il piano è passato da troviamo un accordo a spacchiamogli la faccia?
    – La prima opzione non gli interessava, restava la seconda! [Soffia sul pugno]
    – Divertente. (seconda stagione)
  • Jessica: Se convinci qualcuno a pagarci prima, mettiamo l'entrata sotto la finestra.
    Harvey: Malafede, mi piace! Ma chi ci deve abbastanza soldi da fare la differenza?
    Mike: Folsom Foods. Nel momento in cui patteggeranno, la parcella sarà nostra.
    Jessica: Ci hai pensato da solo?
    Mike: Sì, circa un'ora fa. Ma non dirmi che ti ho battuta!
    Jessica: Forse, ma Harvey non ti rallentava!
    Mike: Giusta osservazione.
    Harvey: Scusate, sono qui!
    Jessica: Beh, la tua idea non funziona perché l'inferno gelerà prima che Daniel Hardmann aiuti questo studio e io preferisco perdere questa trattativa che fare un accordo con quel figlio di puttana.
    Harvey: Non devi farlo. Hardmann era l'uomo di facciata, la Folsom non è sua cliente.
    Mike: È di Robert Zane.
    Jessica: Neanche lui è un nostro fan.
    Harvey: Forse no, ma possiamo gestire Zane. [Uscendo dallo studio di Jessica]
    Mike: Hai capito al volo il mio piano.
    Harvey: Vuoi dire il piano più ovvio del mondo?
    Mike: Voglio dire al piano a cui io ho pensato e tu no e sono la persona perfetta per eseguirlo!
    Harvey: Pensi davvero di poter gestire Robert Zane?
    Mike: Ho un rapporto con lui.
    Harvey: Già, vai a letto con sua figlia. Sono sicuro che è un tuo grande fan!
    Mike: Ok, non è così, sono andato a cena a casa sua.
    Harvey: Io ho cenato alla Casa Bianca, ma non mi faranno procuratore generale.
    Mike: Primo è una stronzata, secondo hai un'idea migliore?
    Harvey: No, non ce l'ho, ma sei pronto a usare la tua relazione con Rachel per convincere suo padre?
    Mike: Non importa perché non lo farò. La userò all'inizio solo per farmi ascoltare da lui.
    Harvey: Allora buona fortuna. Ehi, come sapevi che la mia storia era una stronzata? [Mike se ne va sorridendo.] (terza stagione)
  • Un avvocato di nome Jessica Pearson mi ha guidato quando studiavo legge e ha pensato che mi servisse fare esperienza in tribunale. Ma il mio piano è sempre stato di entrare nel suo studio e ripagarla portando guadagni enormi a tutti i consociati. (prima stagione)

Supernatural[modifica]

  • – Allora, dobbiamo usare il piano B: saliamo su quell'aereo.
    – Che dici? Ehi, aspetta un secondo.
    – Dean, quell'aereo sta partendo con più di cento passeggeri a bordo e se abbiamo ragione quell'aereo precipiterà!
    – Lo so!
    – D'accordo, noi saliamo sull'aereo. Dobbiamo trovare il demone ed esorcizzarlo. Io prendo i biglietti, tu prendi la roba in macchina, tutto quello che passa il controllo. Ci vediamo qui tra cinque minuti.
  • – Come ci entriamo?
    – Ho un piano.
    – Questo è il Sammy che conosco! Sei proprio come Clint Eastwood in Fuga da Alcatraz, lo sai?
    – Il problema è: anche se troviamo qualcosa, come la bruciamo? Non abbiamo niente per farlo.
    – Per fortuna io sono come James Garner ne La grande fuga!
  • – Spero che la tua crostata di mele ne valga la pena!
    – Quindi qual è il piano?
    – Ci sto pensando.
    [diverse ore dopo]
    – Non hai un piano, vero?
    – Ci sto pensando...

The Mentalist[modifica]

  • – Allora, qual è il piano per prendere il ladri?
    – Beh, io sono curioso tanto quanto te! Jane non ha detto niente a nessuno su quale sarebbe stato il suo piano!
  • – Era la nostra unica pista, sono a corto di idee.
    – Beh, io no.
    – Hai un piano?
    – Sì, ma mi serve il tuo aiuto.
    – Perché non mi piace quello che sento...
    – Beh, voglio che tu sia disonesta e corrotta e dovrai violare diverse leggi. Lisbon?
    – Sto pensando!
    – Ridley la farà franca, è l'unica soluzione. Che taglia porti: una media o una small?
    – Non sei affatto d'aiuto, Jane!
  • Lisbon: Organizziamo un pedinamento.
    Jane: No, ci vuole troppo tempo. Il mio piano è un po' più elaborato ma molto più divertente.
    Cho: Ovviamente!
    Lisbon: Quindi hai già un piano!
    Jane: Beh, come sai, agente Lisbon, il segreto di una buona truffa è far sempre sentire la vittima come se avesse il controllo. Un uomo può essere condotto ovunque finché pensa di essere lui a guidare.
    Marcus: E come facciamo?
    Jane: Prima li attiriamo con qualcosa di allettante poi li indirizziamo verso dei finti ladri. Ci servirà qualche opera d'arte poi un bel colpo ad effetto!
    Marcus: Non ho capito cosa ha voluto dire!
    Lisbon: Ci si abituerà!
  • – Qual è il piano?
    – Se qualcuno tenta di uccidermi, spara!
  • Cho: Qual è il tuo piano?
    Jane: Forzare la serratura e vedere che succede!
    Lisbon: Quello che succede è che l'allarme scatterà!
    Jane: Non subito. L'allarme ti dà da 1 minuto a 90 secondi prima di scattare, un tempo sufficiente per me per capire il codice!
    Lisbon: Come fai a capirlo?
    Jane: Nel modo in cui capisco le cose.
    Cho: Questo è il piano?
    Jane: Sì, praticamente!
  • – Vuoi lasciare il lavoro ma cosa faremo, qual è il piano?
    – Non ne ho ancora uno.
    – Questo è un problema, non credi?
    – Se aspettiamo un piano potremmo non andarcene mai, forse dobbiamo solo lasciare il lavoro, lasciare che la vita scorra e...e che un piano prenda forma.
    – Aspettare che prenda forma! Finiremo per impazzire.
    – Forse, o forse no. Magari saremmo molto felici, non lo sapremo se non ci proviamo.

White Collar[modifica]

Prima stagione[modifica]

  • [Elizabeth è andata da Neal e Mozzie per chiedere se possono rubare il video in cui sembra che Peter venga corrotto]
    – Allora Archimede che si fa?
    – Dunque Fawler manderà il suo corriere a prelevare il video alle 8 di mattina.
    – Sì e come lo avviciniamo?
    – Mi lasci spiegare? Il nostro uomo dovrà accostare davanti all'entrata dell'edificio e nel momento esatto in cui scenderà dal furgone, io lo distrarrò. [Prendendo un pupetto in mano] Questo sono io!
    – Che carino...e come farai?
    – Ma con il mio grande fascino, che domande!
    – C'è un piano B?
    – Ho esaminato il palazzo e c'è un angolo non coperto dalle telecamere proprio qui e mentre distrarrò il corriere...
    – Io sbucherò da quella parte vestito esattamente come lui.
    – Bravo!
    – Bene...sei riuscito a trovare l'uniforme?
    – Sai ho scoperto che i sarti non lavorano di notte così ho dovuto aguzzare l'ingegno!
    – Una divisa da guardia forestale?
    – Sì, perché?
    – E quello stemma?
    – Non si intona al vestito, vero? Oh, quasi dimenticavo questa.
    – Ah, una pistola giocattolo!
    – Ne preferivi una vera?
    – No!
    – Bene. Dunque tu entrerai nell'ufficio e come previsto prenderai quel nastro poi userai questo.
    – Che cosa dovrebbe essere questo?
    – Un magnete da frigorifero! Ma in realtà è una calamita molto potente.
    – Che cancellerà la videocassetta.
    – Sì, totalmente. poi, ti cambierai di vestito e consegnerai il nastro che sarà ormai vuoto al corriere originale.
    – Nessuno saprà che ero lì...
    – E nessuno finirà in prigione!
    – ...dici che funzionerà?
    – Bah!
  • – Il tuo piano? Non l'hai falsificato? [L'invito ad un party privato]
    – Potevo?
    – No!
  • – Sto per derubare Edward Reilly.
    – Quel Edward Reilly? Qual è il tuo piano, una pistola nel porta oggetti? È il tuo piano! Una pistola nel porta oggetti!

Seconda stagione[modifica]

  • – Come incastrerai l'animale?
    – Con il poker.
    – Devi vincere.
    – Beh, questo è il piano!
    – Devi vincere e basta.
    – Ripeto, questo è il piano.
  • – Fa parte del piano vero? Vi siete fatti catturare e ora l'FBI verrà a salvarci!
    – Sulla prima parte hai ragione.
  • [In sala conferenza per studiare un piano]
    Diana: Ok: Navarro ti cerca, hai una ventiquattrore piena di soldi e devi sparire. Tu che fai? [Tutti gli agenti si girano a guardare Neal]
    Neal: [Lusingato ] Ragazzi...per prima cosa mi libererei di telefono e carta di credito.
    Peter: E lo ha fatto.
    Jones: Salterei su un aereo...
    Neal: Lì la sorveglianza è stretta. Se paghi il biglietto in contanti, sollevi dei sospetti. Il pullman è rischioso, la gente si ricorda di te se ci stai troppo.
    Mozzie: E le stazioni di autobus sono il primo posto in cui attaccate i manifesti dei ricercati.
    Peter: In treno non va bene, sei bloccato se ci sali.
    Neal: A meno che non sia bravo nel salto con capriola.
    Diana: Io userei la macchina. Però Tommy non ce l'ha.
    Jones: Le limousine della società sono tutte nel parcheggio.
    Mozzie: Puoi rubarne una, ma è rischioso.
    Neal: Coi contanti non puoi neanche noleggiarle...
    Peter: Contanti? Se avesse preso un taxi?

Terza stagione[modifica]

  • – Allora hai già un piano.
    – Avremo dieci minuti durante il raid dell'FBI per scambiare i dipinti.
    – Scusami, credevo avessi un buon piano!
  • [Neal si spolvera la spalla]
    – No, no, niente spolveratina, niente sorrisi, non entrare con quel ghigno sul viso.
    – Ma ce l'ho fatta!
    – Sì, ma il piano era che vi avrei portato tutti e due nel palazzo dell'FBI!
    – A me paceva il tuo piano ma...
    – Eppure hai urlato FBI, attenti!
    – Peter, aveva un manufatto con sé, Raquel non si sarebbe mai fatta portare qui!
  • – Qual è il tuo piano?
    – Userò il mio fascino solo con Selena.
    – Mh...hai paura di farla impazzire è?
    – Mi limito le chance. Il tuo approccio?
    – Punto a farle impazzire! Cercherò di sedurle tutte...voglio un buon passaparola.
    – Certo.
    – Peter?
    – Manterrò il contatto visivo e terrò presente che è una conversazione, non un interrogatorio...
  • – Quanto tempo ci vorrà per contare quel denaro Mozzie?
    – Con le macchine contasoldi 10-15 minuti!
    – Peter è lontano, non arriverà mai in tempo!
    – Ma ha detto di andarcene!
    – Vuoi piegarti al volere del potere costituito?
    – No! Sì...non posso lasciartelo fare!
    – Dobbiamo rallentarli!
    – Bene allora lo farò io!
    – No. Ho un piano. Dirò loro che sono dell'FBI.
    – Questo è il peggior piano che io abbia mai sentito, non ci crederanno!
    – E perché no?
    – Tu non ti muovi come un federale!
    – Sono sposata con Peter da 10 anni, posso farlo!
    – Fammi vedere un'espressione da federale.
    Elizabeth Burke, FBI. Vorrei farvi alcune domande.
    – Ok. Prima di tutto togli le mani dai fianchi, sembri Wonder Woman...bene, adesso dammi più odio nello sguardo, dovresti trasudare cattiveria pura, mostrare la tua anima oscura, è così che li vedo io!
  • – Una volta agganciata tu provi ad arrestarci, noi riusciremo a fuggire dalle tue grinfie e così avrò la sua fiducia!
    – È un buon piano. O tu vai a fare amicizia e io poi vi arresto entrambi e alla fine vi rilascio insieme dopo un estenuante interrogatorio. Una volta visto che non l'hai tradita ti accoglierà nel suo malvagio circolo della fiducia.
    – Be', all'inizio di una relazione è meglio partire con una vittoria!

Voci correlate[modifica]