Luigi Di Maio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio (1986 – vivente), politico italiano.

Citazioni di Luigi Di Maio[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Gli indagati da noi non si candidano. Punto e basta! [...] Vale per tutti e varrà nel momento in cui anche Giulia Sarti, o, che ne so, chiunque altro, o io, siamo indagati e ci dobbiamo candidare: non possiamo essere candidati.[1]
  • Federico Bisceglia, sostituto procuratore di Napoli, era uno dei magistrati in prima linea per le indagini sui rifiuti e le violazioni ambientali nella Terra dei Fuochi. È morto ieri in un incidente stradale sulla Salerno-Reggio Calabria: la sua auto si è scontrata contro le barriere laterali in un tratto rettilineo non interessato da lavori di ammodernamento, finendo fuori strada dopo alcuni testacoda. La magistratura farà le sue indagini e spero riveli presto la verità. Ma su queste cose ho smesso di credere al caso. Quando si tratta di Terra dei Fuochi, di rifiuti e di violazioni ambientali, gli interessi in gioco sono internazionali. E chi indaga tocca sempre i fili dell'alta tensione. La commistione tra politica, camorra e imprenditoria ha ormai creato uno "stato" alternativo che vede tra gli introiti più remunerativi proprio la gestione dei rifiuti.[2]
  • Nel testo originario di Grasso c'era un'equiparazione tra riciclaggio e autoriciclaggio [...] invece ora il Parlamento ha stabilito che il reato non sussiste se il denaro è destinato al godimento personale.[3]
  • [Su Laura Boldrini] Che ci detesti è evidente. Che non ci provi neanche ad essere super-partes, è assodato. Ci tocca tenercela. Se ci fosse la possibilità di sfiduciarla l'avremmo già fatto.[4]
  • [Il governo Renzi] La Costituzione la riformano con Verdini, la legge elettorale con Berlusconi, il Jobs Act lo fa chi non ha mai lavorato un giorno in vita sua, ai pensionati mette mano chi prende le pensioni d'oro, e le unioni civili le fanno con Alfano! Aspettiamo la riforma della giustizia con Totò Riina e poi le abbiamo completate tutte probabilmente![5]
  • [Sulla maternità surrogata] Non è una questione di omosessualità, parliamo di coppie sia omosessuali e eterosessuali. È una pratica da scongiurare perché i bambini non si comprano. È un commercio che va bloccato.[6]
  • [Gaffe] Il referendum di ottobre, novembre o dicembre (ci facciano sapere la data, quando gli farà comodo) lui stesso lo sta facendo diventare un voto su questo personaggio [Matteo Renzi] che ha occupato con arroganza la cosa pubblica, come ai tempi di Pinochet in Venezuela. E sappiamo come è finita.[7]
  • [Gaffe] L'Italia ha importato dalla Romania il 40% dei loro criminali. Mentre la Romania sta importando dall'Italia le nostre imprese e i nostri capitali.[8][9]
  • [Ultime parole famose] Io sono del Sud, sono di Napoli. Faccio parte di quella parte d’Italia che la Lega diceva: “Vesuvio lavali col fuoco”. Non ho nessuna intenzione di far parte di un movimento che si allea con la Lega Nord e non ho mai pensato di far parte di questo movimento.[10]
  • Se il Paese vuole essere competitivo le organizzazioni sindacali devono cambiare radicalmente. Dobbiamo dare possibilità alle associazioni giovanili di contare nei tavoli contrattazione, serve più ricambio nelle organizzazioni sindacali. O i sindacati si autoriformano o, quando saremo al governo, faremo noi la riforma.[11]
  • [Gaffe] Perché l'acqua è quello per cui noi siamo costituiti... di cui noi siamo costituiti per il... per oltre il 90%.[12]

Citazioni su Luigi Di Maio[modifica]

  • Di Maio con il suo partito diventato di maggioranza relativa, grazie ai voti di sinistra, esce ferito da mosse autolesioniste e da una forte contestazione interna che non digerisce l'alleanza con la destra lepenista. (Norma Rangeri)
  • La politica partecipa pur essa a questo inabissamento nel negativo: con il vicepresidente del Senato e presidente del Consiglio in pectore in caso di vittoria grillina, l'onorevole Di Maio, il quale, riferiscono le cronache, tra uno «spiano» e uno «spiassero» si affanna a indovinare come diavolo faccia la terza persona plurale del congiuntivo presente del verbo «spiare», ma non ci riesce nemmeno al terzo tentativo. (Ernesto Galli della Loggia)
  • La recente sortita di Di Maio, con la inconcepibile minaccia rivolta soprattutto al sindacalismo confederale, minaccia che comprende il proposito di riformarlo autoritariamente se mai lui dovesse arrivare a Palazzo Chigi, è sicuramente indicativa dei limiti del dirigente "pentastellato". [...] Di Maio è stato l'ultimo in ordine di tempo a dire sciocchezze sul sindacato. (Pierre Carniti)

Note[modifica]

  1. Intervista a Il Fatto Quotidiano, 16 settembre 2014. Video disponibile su il Fatto Quotidiano.it.
  2. Da un post su Facebook.com, 2 marzo 2015.
  3. Citato in Corruzione, Di Maio: "Ddl timido. Il governo ci stupisca e faccia modifiche", il Fatto Quotidiano.it, 26 marzo 2015.
  4. Citato in M5S, Di Maio: "La presidente Boldrini ci detesta. Peccato non poterla sfiduciare", il Fatto Quotidiano.it, 21 aprile 2015.
  5. Dall'intervista radiofonica a RaiRadio1, 26 febbraio 2016.
  6. Citato in Utero in affitto, scontro a sinistra. Grillo contro Vendola, Ansa.it, 1° marzo 2016.
  7. Da un post su Facebook.com; citato in Di Maio, svista su Facebook: cita Pinochet in Venezuela. Poi corregge, Repubblica.it, 13 settembre 2016.
  8. Da un post su Facebook, 10 aprile 2017; citato in Di Maio e il "40% di criminali romeni importati in Italia". La rivolta via web, la protesta di ambasciata e associazioni, La Repubblica.it, 10 aprile 2017.
  9. Di Maio ha mal interpretato alcune parole del Procuratore aggiunto di Messina, Sebastiano Ardita, che aveva dichiarato: «Qualche tempo fa – qualche anno, ma la situazione non è cambiata – il ministro rumeno, degli Interni se non sbaglio, ci comunicò che di tutti i mandati di cattura europei che riguardavano cittadini rumeni il 40% proveniva dall'Italia. Quindi questo significa che quattro rumeni su dieci che avevano deciso di andare a delinquere avevano scelto il nostro paese come luogo nel quale andare a delinquere.» Cfr. Fact-checking. La gaffe di Di Maio sui criminali romeni viene da un dato sbagliato (e interpretato male), Agi.it, 13 aprile 2017.
  10. Dall'intervista visibile su [1], 19 giugno 2017.
  11. Citato in Di Maio: "Sindacati si autoriformino o ci pensiamo noi". Camusso: "Linguaggio autoritario e insopportabile", Repubblica.it, 30 settembre 2017.
  12. Intervista a Presa Diretta, 3 settembre 2018. Video disponibile su corriere.it.

Altri progetti[modifica]