Unione europea

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Medaglia del Premio Nobel
Per la pace (2012)
Global European Union.svg

Unione Europea, organizzazione internazionale politica ed economica a carattere sovranazionale.

Citazioni sull'Unione europea[modifica]

  • A me un'Europa vera e compatta non dispiace. Invece la Ue del "dentro tutti per interesse" non mi ha mai convinto. (Enrico Mentana)
  • Distruggere la costituzione è il primo passo per svuotare le democrazie. E distruggere le democrazie è quanto vogliono le banche e l'Unione Europea. (Diego Fusaro)
  • È innegabile che l'Europa ha ricevuto colpi molto duri. Gli squilibri monetari sono una realtà. La crisi energetica è anch'essa una realtà. Questi avvenimenti sono capitati in un momento in cui l'integrazione europea è lungi dall'essere compiuta. (François-Xavier Ortoli)
  • Il problema dell'Europa non siete voi [l'Italia]; è la Germania che con salari reali troppo bassi e surplus commerciale alle stelle ammazza gli altri stati. Con le politiche di austerità la Germania sta distruggendo l'Europa. E' così che diventano più forti i partiti anti-europei. Se l'Italia e la Francia formassero una coalizione dicendo "Ehi Germania, devi smetterla, bisogna tornare a investire", solo allora avremmo una chance. (Heiner Flassbeck)
  • [In risposta all'accusa di essere stato ministro delle finanze di un paradiso fiscale] In Europa ciascun paese è il paradiso fiscale del suo vicino. (Jean-Claude Juncker)
  • In questa fase degli equilibri internazionali, molti hanno interesse a distruggere il polo di potere rappresentato dall'Unione Europea. Andrebbe a vantaggio delle altre sfere di influenza, e per ogni singolo Paese europeo sarebbe una catastrofe. (Jacques Attali)
  • I veri europeisti sono quelli che riconoscono che la UE di banchieri, multinazionali e burocrati è la NEGAZIONE dei valori e delle ragioni per cui nacque l'Unione. (Matteo Salvini)
  • Io speravo che ad Atene i capi di Stato raggiungessero un accordo per dar vita veramente all'Unità europea, per fare dell'Europa una grande nazione che con il suo potenziale umano, tecnologico, con la sua trazione storica, farebbe sentire il suo peso fra le due superpotenze. Invece ad Atene si è impedita questa vera Unità europea. Si vogliono escludere nazioni come la Spagna e il Portogallo per la questione degli agrumi, del vino. Questo è un ragionare da mercanti, non è più ragionare da uomini politici che hanno a cuore veramente le sorti dell'Europa e quindi del mondo intero. (Sandro Pertini)
  • L'Unione ci ha reso tutti più ricchi ma ora si venera l'auto più della Vergine. (Joseph O'Connor)
  • L'Unione Europea è un'alleanza dei capitalisti. Pertanto non vi è alcuna possibilità di riformarla a beneficio dei popoli. L'Unione Europea, come il capitalismo, non può essere umanizzata, non può essere riformata e non può convertirsi in un'Europa dei popoli. L'Europa dei popoli esisterà solo quando i popoli saranno al potere. (Aleka Paparīga)
  • L'Unione Europea è un'associazione internazionale contro i popoli. (Sōtīrios Zarianopoulos)
  • L'Unione europea è un progetto quotidiano per la pace. Tutti gli Stati membri, grandi e piccoli, vecchi e nuovi, hanno il loro posto al tavolo di lavoro e possono far sentire la loro voce. Costruire l'unità a partire da tante diversità può essere oneroso, ma una cooperazione costante e la capacità di negoziare pazientemente ci portano a ottenere un consenso caratterizzato da grande solidità. (Federica Mogherini)
  • L'Unione europea è un risultato incredibile, un modello senza precedenti di pace e cooperazione. Assieme i vostri Stati membri sono vitali per far fronti a sfide comunità internazionale. Il mondo trae vantaggio da un'Unione europea forte. (Justin Trudeau)
  • L'Unione europea ha la caratteristica infallibile di apparire un congegno perfetto quando c'è bonaccia e di tramutarsi in un campo di battaglia non appena il mare si increspa. (Edmondo Berselli)
  • L'Unione Europea non è un'unione sovrastatale come sostengono le forze borghesi e opportuniste, ma una unione interstatale imperialista. [...] Vale a dire, è un'unione di stati capitalisti nella quale la borghesia e i suoi partiti uniscono le forze contro i popoli. È l'Europa dei capitalisti, di tutti i settori del capitale, sia industriali, sia di distribuzione, dei grandi mercanti e dei banchieri. (Aleka Paparīga)
  • L'Unità d'Italia (1861) e l'Unità €uro-pea (2002) sono la stessa cosa. La crescita del Nord è l'impoverimento e lo sfruttamento del Sud. (Povia)
  • La Comunità europea è l'esempio di un'unione di stati nazionali che non è né un impero né una federazione, ma una realtà diversa e forse una novità assoluta. (Michael Walzer)
  • La crisi ha mostrato, ancora una volta, e forse per l'ultima volta, i limiti dell'Unione europea, la mancanza di una strategia comune e le risposte frammentarie. La governance dell'Europa funziona in modo ottimale quando si tratta di imporre dure misure di austerità o per salvare il sistema bancario, ma è quasi inesistente quando si affronta una catastrofe umana come questa. Insomma, i nostri alleati distruggono e poi chiudono le frontiere, lasciando nei guai Italia e la Grecia: complimenti! L'Unione europea è già morta, è rimasta solo una struttura finanziaria che si occupa di inflazione e tassi di interesse, un regime che impone povertà, disoccupazione e distruzione dei diritti alle popolazioni del continente, per gli interessi di potentati finanziari e commerciali. (Manlio Di Stefano)
  • La democrazia ha molti nemici in attesa tra le quinte, politici e movimenti per il momento costretti a giocare secondo le sue regole ma il cui intento reale è tutt'altro – populista, di manipolazione mediatica, intollerante e autoritario. Conquisteranno molto spazio, se non riformeremo rapidamente le nsotre democrazie. E non c'è ambito in cui questa riforma sia più necessaria che in seno alla stessa Unione Europea. (Paul Ginsborg)
  • Nessun Paese europeo – né quello più grande né quello con il più ricco patrimonio culturale – può pretendere di vincere da solo le grandi sfide della diplomazia culturale. Per costruire un fronte unico a difesa dei valori di libertà, diversità e pluralità, occorre un'azione di ampio respiro che solo un soggetto realmente globale, come gli Stati Uniti d'Europa, potrà efficacemente assicurare. (Emma Bonino)
  • Nessuno dei nostri Stati è in grado di far trionfare da solo un punto di vista, qualunque sia e per quanto plausibile possa apparire. (François-Xavier Ortoli)
  • Ormai a tutti è noto che l'Unione Europea e gli organismi derivanti dal Piano Marshall non sono l'espressione spontanea della volontà e delle esigenze dei popoli europei, bensì sono stati artificiosamente creati con lo scopo politico di fare d'un gruppo di nazioni europee uno schieramento in funzione antisovietica, e con lo scopo economico di fare dell'Europa Occidentale un campo di sfruttamento della finanza americana. (Sandro Pertini)
  • Siamo stati spogliati, come popolo, della sovranità monetaria, ma non soltanto della sovranità monetaria. Noi siamo stati spogliati della sovranità finanziaria, siamo stati spogliati della sovranità politica. Noi siamo sudditi, non siamo sovrani nel nostro paese. [...] E questa mancanza di sovranità, questa espropriazione di sovranità non è un accidente atmosferico, non è una casualità. È dentro un disegno preciso, che non è soltanto italiano [...]. Io ritengo che sia una battaglia di retroguardia dire:"Noi vogliamo un'altra Europa, costruiremo un'altra Europa": dentro queste istituzioni e dentro questo Europa un'altra Europa è impossibile. Noi questa Europa, per come è oggi, per come è costruita, per le istituzioni e per quel primato della finanza sulla politica che si è determinato, la dobbiamo abbattere. […] Noi dobbiamo recedere dai trattai europei. (Antonio Ingroia)
  • Quando si guarda allo specchio, l'Europa non solo vi riconosce tradizioni, lingue, religioni, costumi diversi, ma acquista piena coscienza di quali sono la sua essenza e le sue possibilità: comprende che è illusorio individuare in 500 milioni di persone un'omogeneità culturale, un'identità collettiva tipicamente europea. Lo dico – per inciso – anche in risposta a coloro che sostengono l'argomento dell'identità collettiva per opporsi al processo di adesione della Turchia all'Unione Europea... (Emma Bonino)

Franco Maria Malfatti[modifica]

  • È alla luce dell'unione politica che si è deciso di porre mano al secondo tempo della costruzione comunitaria, quello dell'Unione economica e monetaria, e non lo si è deciso in modo astratto.
  • Il meccanismo dell'unificazione è irreversibile. Esso non viene più posto in dubbio, nei sei Paese della Cee, da nessuna forza politica o sociale, di destra o di sinistra.
  • Questa sarà, fra dieci anni, una Comunità profondamente diversa. Si prepara un salto molto più grosso di quello fatto nel primo decennio, un vero salto verso l'Europa unificata.

Marco Rizzo[modifica]

  • L'UE è uno strumento di banche e multinazionali, che in tutti i paesi ha imposto misure lacrime e sangue contro i lavoratori e i popoli.
  • L'Unione Europea è fatta su misura degli interessi dei capitalisti, non è riformabile ed è nemica dei lavoratori. Chi sta con l'UE, è contro i lavoratori.
  • L'Unione Europea è una gabbia per i lavoratori e per i popoli del continente. I trattati europei creano un'istituzione nelle mani della finanza e delle grandi imprese. L'Europa impone le politiche antipopolari, nell'interesse della finanza, determinando disoccupazione, delocalizzazioni, diminuzioni dei salari e dei diritti.
  • L'Unione Europea non è modificabile, e la premessa per costruire una società più giusta nel nostro paese è l'uscita dalla UE.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]