Papa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Pontefice)
Raffigurazione di Pietro, il primo Papa (Pieter Paul Rubens)

Citazioni sul Papa e sul Papato.

  • A Londra, tranne il Papa, c'è tutto. A Roma, tranne tutto, c'è il Papa. (Pino Caruso)
  • Affinché Hitler possa marciare al passo dell'oca, il papa denunciare il bolscevismo, i tifosi di cricket affollarsi da Lord's e i poetini effeminati grattarsi reciprocamente la schiena, il carbone deve continuare a saltar fuori. (George Orwell)
  • Alla mia destra e alla mia sinistra ci sono Cardinali e Vescovi, miei fratelli nell'episcopato. Io sono soltanto il loro fratello maggiore. (Papa Giovanni Paolo I)
  • Bisogna che il curato senta, che i testimoni sentano; e il matrimonio è bell'e fatto, sacrosanto come se l'avesse fatto il papa. Quando le parole son dette, il curato può strillare, strepitare, fare il diavolo; è inutile; siete marito e moglie. (Alessandro Manzoni)
  • Capo della Chiesa è Cristo, non il papa. (Giovanni XXIII)
  • Ciò che un Vescovo di Roma ha scritto prima di assumere questa carica, contribuisce non poco alla comprensione del modo in cui affronterà tale carica. (Nikolaus Lobkowicz)
  • Detesto i potenti della città, detesto Sua Santità, un uomo carico d'avidità che vende cariche come babà.[1] (Caparezza)
  • Il Papa, anche umanamente, vede le cose dall'alto. (Giuseppe Allamano)
  • Il papa è il capo dei cristiani […] Egli si dice successore di uno dei primi cristiani, chiamato San Pietro, e la sua è certo una ricca successione, perché ha immensi tesori e un vasto territorio sotto il suo dominio. (Montesquieu)
  • Il Papa è un divino Otelma a cui è andata da Dio. (Aldo Busi)
  • Il papa è un instancabile difensore del bene, della pace, dei giovani, dei malati e dei bisognosi. (Alain Elkann)
  • Il Papa! Quante divisioni ha? (Stalin)
  • Il Papa è un caso unico nel suo genere. Un uomo che, a motivo della sua funzione, è obbligato a restare attaccato «al soffitto», a vedere le cose «dal punto di vista del soffitto». (Jean Guitton)
  • Il Papa ha una responsabilità unica che gli è stata data dal Signore e che solo il Signore può ritirare. (Papa Benedetto XVI)
  • Il Papato dipende da un articolo di fede: è la punta sottile del mistero dell'Incarnazione. (Fabrice Hadjadj)
  • Il Papato non è altro che lo spettro del defunto impero romano assiso sulla sua tomba con corona in mano. (Thomas Hobbes)
  • Il regime della Chiesa non è punto arbitrario; essa ha canoni e leggi che il Papa deve osservare (Napoleone Bonaparte)
  • Inutile enumerare le ragioni politiche che rendono indispensabile per l'Italia vittoriosa il liberarsi, al più presto, del Papato. Cavour e Crispi e cento altri italiani hanno dimostrato come il Papato sia in tempo di pace un peso ingombrante e in tempi convulsi o guerreschi un nemico in casa o per lo meno una spia. Io domando l'espulsione del Papato per sgomberare l'Italia dalla mentalità cattolica. (Filippo Tommaso Marinetti)
  • La figura del papa è troppo lodata. Si rischia di cadere nel culto della personalità, che io non voglio assolutamente. Il centro di tutto è, e deve essere il Cristo. (Giovanni Paolo I)
  • La storia del Papato è storia di briganti. (Giuseppe Garibaldi)
  • La tentazione del potere è la più diabolica che possa essere tesa all'uomo, se Satana osò proporla perfino a Cristo. Con Lui non ci riuscì, ma riesce con i suoi vicari. (Ignazio Silone)
  • Li Papi, er primo mese der papato, | So, un po' mmeno o un po' ppiù, ttanti cunijji [ conigli]. | [….] | E allora fra er pasvobbi [pax vobis] e 'r crielleisonne [Kyrie eleison], | Cuer nuvolo de ggijji te diventa | Garofoli, pe ddio, de de cinque fronne. [garofani di cinque petali, cioè pugni] (Giuseppe Gioacchino Belli)
  • Ma er Papa a ggenio suo pò llegà e sscioje | Tutti li nodi lenti e cquelli stretti, | Ce pò scommunicà, ffà benedetti, | E ddacce a ttutti indove cojje cojje. || E inortr'a cquesto che llui sscioje e llega, | Porta du' chiave pe ddacce l'avviso | Che cqua lui opre [apre] e llui serra bottega. (Giuseppe Gioacchino Belli)
  • Noi perdemmo: ma sotto la nostra caduta sta celato un gran fatto morale, le cui conseguenze si faranno ben presto sentire: voglio dire del papato, di questo vieto carcame, che osa ancora pretendere di aver a sua disposizione le chiavi del paradiso; di questo essere, che ha seminato la discordia, la diffidenza, e lo scandalo dovunque s'è intromesso; di questa istituzione, che ha acceso i roghi dell'Inquisizione, sparso il sangue degli Ugonotti a Parigi, dato mano ad ogni specie di dispotismo; di questo vilissimo dispensatore d'imperiali e regali corone, portatoci sul collo e tenutoci dall'armi del traditore che regge oggi la Francia. (Felice Orsini)
  • Non ci sono papi buoni. O cattivi. Ci sono solo papi peggiori. (Fernando Vallejo)
  • Oggi l'assicurazione contro la grandine è uno dei cento e un modi per perdere la fiducia in Dio, ma la gente ci riposava ancora cent'anni fa, ai tempi del Papa, quando un giorno l'arciprete del Borgo Panigale si avviava ad attraversare il Pontelungo sul Reno. (Riccardo Bacchelli)
  • Per questo l'Evangelio e i dottor magni | son derelitti, e solo ai Decretali | si studia, sì che pare a' lor vivagni. | A questo intende il papa e' cardinali :| non vanno i lor pensieri a Nazarette, | là dove Gabriello aperse l'ali. (Dante Alighieri)
  • Questi fuor cerchi, che non han coperchio | piloso al capo, e papi e cardinali, | in cui usa avarizia il suo soperchio. (Dante Alighieri)
  • S'i' fosse papa, sarei allor giocondo, | ché tutti' cristiani embrigarei. (Cecco Angiolieri)
  • R.U. – I Papi. Non è un papa solo, cioè il successore di Pietro, il capo della cattolicità, ma molti. Persone che sentenziano sempre ex cathedra, che si reputano in buona fede infallibili, in arte, in politica, in scienza ecc. (Carlo Dossi)
  • Se c'è un dovere del Papa, questo è di interrogarsi su chi sia Cristo per lui, per gli uomini e per il mondo. (Massimo Camisasca)
  • Si possono perdere ore preziose a contemplate futilità del genere, e al viaggiatore giunto in Italia per studiare i valori tattili di Giotto, o la corruzione del papato, può capitare di tornarsene al suo paese senza ricordare nulla se non il cielo azzurro e gli uomini e le donne che vivono sotto di esso. (Edward Morgan Forster)
  • Signore, Peppone è stato eletto, certo mi ricordo il cero che vi ha portato, era bello, ma se basta un cero da un chilo per farsi eleggere deputato, Stalin con uno di una tonnellata si faceva eleggere papa. (Don Camillo)

Scioglilingua[modifica]

La mula del papa piscia sulla lastra di pietra liscia, e caca nel pozzo profondo.

Proverbi[modifica]

Al mondo i prepotenti sono tre: i papi, i re ed i nullatenenti.
Dove c'è il Papa, c'è Roma.
Si usa per dire che dove sta la persona importante, là sta il mondo che conta.
Non c'è né re né papa, che non la faccia [che non vada di corpo].
Benedetto il pene del Papa, che urina acqua santa.

Italiani[modifica]

Note[modifica]

  1. La frase è presente nella parte dellla canzone Sono il tuo sogno eretico dedicata a Girolamo Savonarola. In questa strofa il frate domenicano racconta dal suo punto di vista la sua storia e in particolar modo la vicenda che l'ha portato ad essere condannato a morte.
  2. Ciro Pistillo, U carusellë. Detti e proverbi dialettali sanseveresi, San Severo, A. e M. Notarangelo Librai Editori, 1982.

Altri progetti[modifica]