Cucina

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Cucinare da un manuale del XIV secolo

Citazioni sulla cucina intesa come pratica di preparazione del cibo.

Citazioni[modifica]

  • Cucinare, soprattutto saperlo fare, è una forma di libertà che sta cambiando il mondo, in modo più efficace di qualsiasi rivoluzione. Scegliendo gli ingredienti giusti e abbinandoli correttamente facciamo il nostro bene e quello degli altri. (Pietro Leemann)
  • È la cucina che ha scelto me. Mi ha aperto una porta e io ci sono entrato. In quel momento sentivo l’urgenza di togliermi di dosso una tristezza che sembrava invincibile. (Massimo Bottura)
  • Grassa cucina, malanno e medicina. (Carlo Dossi)
  • I baci non durano; saper cucinare sì! (George Meredith)
  • Il mondo della ristorazione è fortemente maschilista, ma la vera cucina rimane quella delle donne. Cucinano per nutrire, hanno l'ospitalità nel dna, nessuno chef uomo potrà mai fare altrettanto. (Joe Bastianich)
  • In un certo senso cucinare è un po' come la musica: diversi elementi si combinano per comporre una sinfonia. (Dr. House - Medical Division)
  • L'alta cucina non è una cosa per pavidi: bisogna avere immaginazione, essere temerari, tentare anche l'impossibile e non permettere a nessuno di porvi dei limiti solo perché siete quello che siete, il vostro unico limite sia il vostro cuore. (Ratatouille)
  • L'arte di cucinare è maschile come tutti gli altri corsi: judo, tiro al bersaglio, kick boxing... Chiunque può combattere, ma ci vuole un uomo speciale per fare un ragù alla bolognese veramente buono! (Malcolm)
  • L'unico utensile indispensabile in cucina sono le mani... Io le uso per tutto! (Isa Chandra Moskowitz)
  • La cucina è come la letteratura: il contenuto non conta, conta come si racconta. (Gaetano Savatteri)
  • La cucina è un'abilità che richiede solo tempo e pazienza. (Sword Art Online: Lost Song)
  • La cucina è una bricconcella; spesso e volentieri fa disperare, ma dà anche piacere, perché quelle volte che riuscite o che avete superata una difficoltà, provate compiacimento e cantate vittoria. (Pellegrino Artusi)
  • La cucina futura, vostra, sarà sempre in difficoltà se buttate le aragoste vive nell'acqua bollente e se chiudete le galline nelle gabbie, senza che abbiano commesso un delitto, di trenta centimetri [...] Bisognerebbe fare una cucina senza crudeltà. (Elio Fiorucci)
  • La grande cucina non esiste senza evoluzione, erosione e oblio. La cucina è diventata arte grazie a una continua elaborazione, alla mescolanza di passato e futuro, qui e altrove, crudo e cotto, salato e dolce, e può continuare a vivere solo liberandosi dall'ossessione di chi non vuole morire. (Muriel Barbery)
  • La preparazione del cibo è l'unica forma d'arte che ci permette di incorporare letteralmente ciò che creiamo ed è anche l'unica che coinvolge completamente tutti e cinque i sensi. (Will Tuttle)
  • [Sui programmi televisi dedicati alla cucina] Non deve passare il messaggio che fare lo chef è facile e porta successo, soldi, popolarità. Ai ragazzi dico che a volte è più interessante spegnere la tv, leggere un libro, raccogliere un radicchio e sporcarsi le mani di terra. La cucina va vissuta non guardata. (Massimiliano Alajmo)
  • Quando si va in cucina, bisogna pur cucinare con gli ingredienti che si trovano. (Giovanni Giolitti)
  • "Se stai attento, se usi buoni ingredienti," scrive Garp, "e se non prendi scorciatoie, riesci di solito a cucinare qualcosa di molto buono. Talvolta è l'unica soddisfazione che ti resta, per salvare una giornata. Quando scrivi, invece, puoi adoperare tutti gli ingredienti giusti, metterci tutto il tempo e tutta la cura necessaria e non cavar fuori nulla lo stesso. Ciò vale anche per l'amore. La cucina, quindi, può mantener sana di mente una persona che ce la mette tutta." (John Irving)
  • Si dice che chi è bravo a cucinare non possa essere una persona cattiva. (Inuyasha)
  • Ti piace cucinare, eh? Buon per te. [...] Il segreto per cucinare bene, però, è tenere in mente chi mangerà. (Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots)
  • Tutti possono cucinare. (Ratatouille)

Carlo Cracco[modifica]

  • Cucinare è come comporre musica: quando hai scritto ognuno esegue con la sua sensibilità. E la musica può piacere o no. La frustrazione è che, a volte, il pezzo più forte per te non viene capito, o il più apprezzato è quello in cui ti riconosci meno.
  • Cucinare è un atto d'amore perché lo fai per gli altri.
  • La cucina è come l'iPhone: puoi limitarti a telefonare o entrare in un mondo in cui è tutto facile.
  • La cucina non è fashion, la cucina è cultura.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]