Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots

Immagine Metal Gear Solid 4 logo.svg.
Titolo originale

メタルギアソリッド4 ガンズ・オブ・ザ・パトリオット
Metaru Gia Soriddo Fō Ganzu Obu Za Patoriotto

Ideazione Hideo Kojima
Sviluppo Kojima Productions
Pubblicazione Konami
Anno 2008
Genere azione, stealth
Tema fantascienza, spionaggio
Piattaforma PlayStation 3
Serie Metal Gear
Preceduto da Metal Gear Solid: Portable Ops
Seguito da Metal Gear Solid: Peace Walker
Personaggi

Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots, videogioco del 2008 ideato da Hideo Kojima.

Tagline
Un soldato leggendario. La sua missione finale. L'ultimo sacrificio.

Incipit[modifica]

La guerra è cambiata. Non c'entrano più le nazioni né le ideologie o le etnie. È una serie interminabile di battaglie per procura combattute da mercenari e macchine. La guerra, e il suo costo in vite umane, è diventata un apparato efficiente. La guerra è cambiata. I soldati marcati da ID trasportano armi marcate da ID e usano attrezzature marcate da ID. Le nanomacchine all'interno dei loro corpi ne potenziano e regolano le capacità. Controllo genetico. Controllo delle informazioni. Controllo emotivo. Controllo del campo di battaglia. Tutto viene monitorato e tenuto sotto controllo. La guerra è cambiata. L'era della deterrenza è ora l'era del controllo... Tutto questo per prevenire la catastrofe provocata dalle armi di distruzione di massa. E chi controlla il campo di battaglia, controlla la storia. La guerra è cambiata. Quando il campo di battaglia è sotto controllo totale, la guerra diventa routine. (Snake)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Solo due uova oggi? Solidus avrà preso un giorno libero. (Sunny)
  • Prima o poi, tutta la razza umana si trasformerà in colletti verdi. In aggiunta, l'intera razza umana combatterà le guerre per procura. (Drebin)
  • Occhio, che ti vedo! (Drebin)
Eye have you.
  • Il mondo dipende dalla guerra, dall'indotto generato dalla guerra. Immagini cosa accadrebbe se la guerra sparisse da un giorno all'altro? (Otacon)
  • Questi tizi [le Rane] fanno parte dell'esercito privato di Liquid. Prima sparate poi pensate. [...] Abbiamo un eroe leggendario con noi. Cercate di non fare brutta figura. (Meryl)
  • Su con la vita! Non siamo le copie di nostro padre! Siamo liberi dai vincoli del destino! Snake! Fratello... Siamo liberi! (Liquid Ocelot)
  • Snake, non vorrai mica essere prigioniero della sorte... Allora vai a compiere il tuo destino. (Naomi)
  • Snake, quella che chiamiamo "pace" è un equilibrio che si regge sull'economia bellica. (Campbell)
  • Le Belle e le Bestie. Insieme formano il Reparto B&B. Sono un gruppo di soldatesse potenziate [...]. La loro priorità è eliminare un tizio non appena lo vedono. Un certo Solid Snake. O meglio "Old Snake", a quel che vedo. (Drebin)
Modellino gigante di Old Snake
  • In giro si dice che sotto quelle brutte tute potenziate che indossano, le B&B siano delle pupe... davvero stupende. Pare che siano tutte rimaste traumatizzate dalla guerra. [...] Così, l'unico modo per affrontare la realtà della battaglia era diventare a loro volta delle macchine da guerra. Ciò che resta della parte umana è nascosto all'interno. La bestia... è quella che si vede all'esterno. Snake, la guerra ci trasforma... in bestie. (Drebin)
  • Fin dall'antichità, i comandanti militari hanno dovuto affrontare il problema di come assicurare il cibo ai propri uomini. La quantità, oltre che la qualità, del cibo per i soldati influisce direttamente sul morale. [...] Una volta, Napoleone disse: "Un esercito marcia sul suo stomaco". La sapeva lunga. (Rose)
  • Anche i veterani più incalliti vivono con un inesorabile senso di colpa che hanno superato poco a poco con anni di esperienza, ma neanche allora sparisce del tutto. (Naomi)
  • Snake... La mia preda. Non è curioso? Forza! Ridi, finché puoi farlo! [...] Ridi fino a morire! (Laughing Octopus)
  • Sono una piovra... Una bestia a otto zampe. Questi tentacoli... non riesco a controllarli. La loro volontà... è la volontà del campo di battaglia. È divertente, divertente, è tutto così divertente. No... Non è divertente. Non c'è niente di divertente. Non dovrei ridere. Non posso... La verità è che... Non sto ridendo. Non rido affatto. Non dovrei ridere. Sono terrorizzata. Sono davvero terrorizzata. Mi dispiace. Mi dispiace. Mi dispiace di avere riso. Mi dispiace... Non riderò più. Non posso. Non voglio! (Laughing Octopus) [ultime parole]
  • [Laughing Octopus] Massacrò i corpi di chi amava, ridendo mentre lo faceva. E mentre era immersa nel loro sangue, da rosso questo diventò nero corvino. A lei sembrava come il nero di seppia. Quella esperienza le lasciò una ferita profonda. Da allora, non ha smesso di ridere... Solo che non è una vera risata. [...] questa è la guerra... (Drebin)
  • Il termine esploratore è la traduzione dell'inglese "scout", che in origine indicava i guerrieri indiani d'America. Io però, preferisco ricondurlo ai loro atteggiamenti verso la natura. Conoscere la natura, studiarla, temerla, amarla, fondersi con essa. Per come la vedo io, la vera essenza dell'esplorazione è in quel tipo di vita. L'esplorazione si basa sull'identificazione. (Otacon)
  • Snake... Tocca a me proteggerti. (Raiden)
  • No. Non li metta [gli occhiali]. Così è più attraente. (Naomi) [a Otacon]
  • Sei davvero cresciuto... David. Sei stato tu, non io, ad essere stato creato dalla costola di un uomo. (EVA)
  • Ogni epoca ha bisogno di simboli per controllare la gente... Che siano le Stelle e Strisce... o la Falce e il Martello. (EVA)
  • Per Zero, più di qualsiasi altro... tuo padre era un'icona insostituibile. No, la verità è che per Zero... lui era un amico insostituibile. Dopo il tradimento di Big Boss, Zero non riuscì più a credere in qualcosa di così incerto come la vita. Smise di credere in qualsiasi cosa – nazioni, organizzazioni, individui. Zero non era più disposto a mettere la sua organizzazione nelle mani della generazione successiva. Allora costituì una rete di IA... (EVA)
  • Il lavoro di una madre non finisce mai... (EVA)
  • Trasmettimi la tua rabbia, Snake! Lasciala emergere! Lascia scorrere la tua furia! (Raging Raven)
  • Bastardi... Non vi perdonerò mai... Mai! Sento l'ira accumularsi dentro di me... Dilaniarmi poco a poco. No... no... Non me lo perdonerò mai. Non voglio adirarmi. Non mi serve l'ira. Non provo rabbia. Sono spaventata! Aiutami! Gli uccelli mi divorano la carne! E l'anima! Ti prego, falli smettere, ti prego! Non mi serve altro odio! Ne ho abbastanza! Aiuto! Tirami fuori da questa gabbia. Non mi servono queste ali. Non mi serve questa rabbia. Su. Lascia scorrere la tua rabbia. (Raging Raven) [ultime parole]
  • Dicono che quando un corvo grida, un uomo muore... Ed è proprio ciò che successe quella notte. Gridando e gracchiando, uccise tutti, fino all'ultimo essere vivente nel campo, sia i soldati che i civili fatti prigionieri. Ai suoi occhi, non faceva più differenza. La crudeltà subita dai suoi amici, il dolore e l'umiliazione che aveva sopportato... La sua era la quintessenza della rabbia che decenni di guerra avevano trasmesso a quei soldati. Era il suo punto di forza, ma anche la sua più grande debolezza. Tu sei tutt'altra cosa, Snake. Sei riuscito a purificare Raven dalla sua rabbia... (Drebin)
  • Non ho più bisogno di sentire il vento. Non devo più mentire a me stessa.[1] (EVA) [guardando la moto distrutta]
  • Voi e le bestie non siete diversi... Ombre inaridite venute al mondo. Quando una bestia entra nella luce... A meno che non si spenga la luce... Le ombre non si possono cancellare. Finché ci sarà luce... Ci saranno le ombre. Perché tutto torni normale... La luce dev'essere spenta. E quando succederà... Anche... Voi... Svanirete. (EVA) [ultime parole]
  • Dopo che tu battesti il Ninja cyborg, io entrai nel corridoio e vidi solo un lago di sangue. Nell'aria c'era un odore dolciastro... Ricordo di aver pensato: "È così che dev'essere l'Inferno". (Otacon) [a Snake]
  • Naomi li odiava per quello che avevano fatto al corpo di Frank. Ma io per primo gli storpiai il corpo. Deve avere odiato anche me. (Snake)
  • La paura incontenibile può condurre a errori istintivi. La cosa importante, qui, è restare calmi... conservare lucida la mente. (Rose) [mentre Snake distrae un Gekko per sbloccare una porta]
  • Piangi per me. Forza... Fammi sentirti piangere! (Crying Wolf)
  • Che tristezza... Sono tanto, tanto triste... Così triste che potrei morire! (Crying Wolf)
  • Lo sento... Sento il pianto... Il pianto dei piccoli. Basta! Basta piangere! Vi prego! Vi prego, smettetela di piangere! No, lupo... Vattene. Non avvicinarti oltre! Mi dispiace. Avevo tanta paura. Perdonami. Mi dispiace. Puoi piangere, se vuoi. Piangi pure, se ne hai bisogno. No... Non mi servono più le lacrime. Le mie si sono prosciugate. Quindi piangi pure... Piangi quanto vuoi. Io... Sarò lì ad ascoltare... (Crying Wolf) [ultime parole]
  • Non c'è bisogno che ti dica che in Africa intere nazioni si stanno dilaniando in nome della pulizia etnica. Beh, lei era nata in quell'ambiente. [...] Non sopportava il pensiero di se stessa che passava da un bimbo all'altro, ululando come un lupo, soffocando le loro piccole vite. E non lo fece mai, neanche da Crying Wolf, una bestia solitaria sempre appostata sul campo di battaglia. ...Snake, combattendo con te, Wolf ha finalmente accettato ciò che aveva fatto. È stata purificata da te. È grazie a te se i pianti dei bambini che sentiva sul campo di battaglia adesso tacciono. (Drebin)
  • Ci viene data la vita solo per farci scontare i nostri peccati. La tua vita è stata creata proprio con quell'obiettivo. Tutti noi dobbiamo scontare i nostri peccati. Non dobbiamo trasmetterli alla prossima generazione. Non dobbiamo lasciarli per il futuro. (Naomi) [a Snake]
  • Stai piangendo...? Per me? [...] Hai dei bellissimi occhi... (Naomi) [a Otacon]
  • Perché finisce sempre così? E io che credevo di essere pronto a innamorarmi. (Otacon) [vedendo morire Naomi]
  • Prometti... Promettimi... che porterai avanti... il nostro intento. (Naomi) [ultime parole]
  • Senti le grida? Vogliono la battaglia. Voglio sentirti gridare! (Screaming Mantis)
  • Le sento dentro la mia testa! Le grida! Fatele smettere! Non voglio sentirle più! Ho paura... Ho tanta paura. Mi duole la testa. Che dolore! Mi dispiace! Abbi pietà! Fammi uscire da qui! Non riesco a respirare! Adesso... Fuori dal mio corpo. Perdonami. Liberami! (Screaming Mantis) [ultime parole]
  • Non è un trucco. È potere puro.[2] ...Cosa?! Dove sono i tuoi dati... dove sono salvati?! Non c'è una Memory Card! Maledizione! Le tue capacità sono migliorate. O meglio, il tuo hardware... (Psycho Mantis)
  • Lo spirito del guerriero sarà sempre con te.[3] (The Sorrow)
  • Strapparono [a Screaming Mantis] ciò che restava della sua psiche con i farmaci e l'ipnosi e le fecero ricoprire il ruolo di Psycho Mantis. Non era la sua volontà a controllare le B&B. Era Psycho Mantis, l'altra metà della sua anima, a manovrare le B&B. Screaming Mantis era solo un altro burattino. (Drebin)
  • Voglio essere una sposa. Portami a casa, Johnny. (Meryl)
  • Io sono il fulmine... La pioggia trasformata. (Raiden)
  • Così [Sunny] ha creato un FOXDIE anti-IA. Ma il nome di questo virus è FOXALIVE. È... l'opposto delle nanomacchine che ho creato tanti anni fa. Era nostro desiderio liberare le volpi catturate... per farle correre libere, allo stato brado. (Naomi)
  • Big Boss sognava di creare un esercito di cittadini liberi, che non dipendesse da un governo nazionale... Outer Heaven. Purtroppo fallì, per causa tua. Nove anni fa, tentai di liberarci dal controllo dei geni. E cinque anni fa, nostro fratello, Solidus, tentò di liberarci dal controllo dei meme dei Patriots. Tutto questo – tutto quanto – non è stato altro che una sperimentazione... il cui risultato finale è Outer Haven[4]... Per essere liberi dai Sons of the Patriots, la massima forma di controllo esterno imposto sui soldati dei Patriots... Liberi da FOXDIE... Liberi dal Sistema... Liberi dal controllo di ID. Le nostre menti libere dalle loro prigioni. È questo il rifugio da me agognato. (Liquid Ocelot)
  • Io sono l'alter ego di Liquid. E tu sei il suo. Proprio come tuo padre. Sei piuttosto in gamba. (Liquid Ocelot) [ultime parole, rivolte a Snake]
  • Un eroe eternamente devoto alle fiamme della guerra, riposa in Outer Heaven. 193X-1999 (epitaffio) [sulla lapide dedicata a Big Boss]
A hero forever loyal to the flames of war rests in Outer Heaven. 193X-1999
  • Siamo qui riuniti oggi per unire i due qui presenti nel sacro vincolo del matrimonio. Rendiamo grazie per la vita che presto condivideranno... E preghiamo affinché il loro amore duri per sempre. (officiante)
  • Immagino che l'ONU avrà più importanza ora, per via dell'unilateralismo e tutto il resto. Un Presidente disse la sua frase migliore ai tempi della Guerra Fredda... "È lo sviluppo di questa organizzazione l'unica vera alternativa alla guerra". Ciononostante, l'ONU non è che un vecchio cimelio del XX secolo. E se ci pensi bene... se osservi la sua storia... non è così diverso dai Patriots. (Drebin)
  • E Ocelot... per poter raggirare il Sistema... ha usato le nanomacchine e la psicoterapia per trapiantare la personalità di Liquid nella sua mente. Ha usato la suggestione ipnotica per trasformarsi in un alter ego mentale di Liquid. [...] I felini[5]... adorano far finta di essere serpenti. (Big Boss)
  • I membri originali... Para-Medic... Sigint... EVA... Ocelot. Sono tutti morti. Rimane solo Zero. Tutto ha un inizio... Ma non comincia da "uno". Comincia molto prima... nel caos. Il mondo nasce... da zero. Il momento in cui zero diventa uno, è il momento in cui il mondo si affaccia alla vita. Uno diventa due... Due diventa dieci... Dieci diventa cento. Riportare tutto a uno non risolve niente. Finché rimane lo zero... uno... alla fine diventerà di nuovo cento. E così... il nostro obiettivo... era eliminare Zero. Anche i potenti Patriots iniziarono con un solo uomo. I desideri di quell'uomo diventarono enormi... presuntuosi. Assorbirono la tecnologia e iniziarono a manipolare l'economia. Ci rendemmo conto troppo tardi... che avevamo creato una bestia. Noi avevamo aiutato Zero... a diventare 100. Il suo peccato... era anche il nostro. E per questo motivo... mi accingo a fare tornare Zero... al nulla. (Big Boss)
  • Da quando ho ucciso The Boss... con le mie stesse mani... sono... morto anch'io. Boss... avevi ragione tu. Non si tratta di cambiare il mondo. Si tratta di fare del nostro meglio per lasciarlo... così com'è. Si tratta di rispettare la volontà altrui... e di credere nella propria. Non è... per questo che combattevi? Finalmente... capisco il significato di ciò che hai fatto. Finalmente... capisco la verità dietro al tuo coraggio. (Big Boss)
  • Sappi che... Zero ed io, Liquid e Solidus, abbiamo tutti combattuto una lunga e sanguinosa guerra per la nostra libertà. Combattevamo per liberarci da nazioni, sistemi, norme ed epoche. Ma per quanto ci sforzassimo, la sola "libertà" che abbiamo trovato... era all'interno, racchiusa dentro quei limiti. The Boss e io avremo anche scelto percorsi diversi... ma, alla fine, siamo rimasti intrappolati entrambi nella stessa gabbia, la "libertà". (Big Boss)
  • Boss, serve un solo serpente... No, il mondo starebbe meglio senza serpenti... Non c'è niente di meglio... Non ti pare? (Big Boss) [ultime parole]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Il mimetismo di due "ninja del mare" Il mimetismo di due "ninja del mare"
Il mimetismo di due "ninja del mare"
  • Otacon: Questa è l'OctoCamo – in altre parole, si basa sulle capacità mimetiche della piovra. Le piovre a volte vengono chiamate "ninja del mare". Confondono i nemici imitando non solo il colore dell'ambiente circostante, ma anche la forma del terreno. Quella tuta si basa sul mimetismo difensivo che si riscontra in natura. [...] In altre parole, Snake, è una specie di stampella...
    Snake: Smettila con le stronzate sulla vecchiaia, Otacon.
  • Akiba: Bada che non sono un pivello! Ho ben 10 anni di esperienza!
    Snake [dopo averlo atterrato]: È difficile credere che sei sopravvissuto per 10 anni.
    Meryl [a Snake]: Non ti muovere! CQC... Un vero Big Boss, eh?
  • Snake [parlando di Campbell]: Perché lo chiami "zio"?
    Meryl: Tu lo chiami ancora "colonnello".
    Snake: È tuo padre.
    Meryl: Per quanto mi riguarda, siamo ancora zio e nipote. Non perdonerò mai quel donnaiolo schifoso. [...] Gli uomini. Maiali egoisti.
  • Meryl: Credi che l'epoca degli eroi sia tramontata?
    Snake: Non sono un eroe. Non lo sono mai stato e mai lo sarò.
    Meryl: Non sei affatto cambiato, Snake.
  • Snake: Colonnello, fino a che punto sono coinvolti in tutto questo?
    Campbell: Intendi i Patriots?
    Snake: I dati che avevamo da Arsenal Gear erano un mucchio di stronzate. 12 fondatori tutti morti da cento anni – lasciamo perdere! Sappiamo che esistono, oggi. [...]
    Campbell: Si potrebbe dire che i Patriots sono l'incarnazione dell'economia bellica. [...] Sembra che Liquid abbia sposato la causa di Big Boss. Un mondo perennemente in guerra. Un mondo dove i mercenari sono liberi dalla dominazione. In un certo senso, l'"Outer Heaven" immaginato da Big Boss è già una realtà vivente.
La vecchia corazzata Missouri, della quale Mei Ling è capitano
  • Otacon: Dopo il disastro di Shadow Moses, Mei Ling avrebbe potuto darsi all'ippica [...]. Pare che sia stata notata da un vecchio ammiraglio libidinoso che l'ha fatta promuovere. ...Ha sempre avuto una fissa per gli uomini più anziani.
    Snake: Dopo tutto, forse è troppo presto per ritirarmi.
  • Snake: Questa pubblicità del campo di battaglia che sto guardando... è scritta in francese. "Les tentacules de la pieuvre pour votre guerre!"... Più o meno, significa "I tentacoli della piovra per la vostra guerra!".
    Otacon: Già, dimenticavo – parli sei lingue...
  • Campbell: Lei è Rosemary. Faceva l'analista di dati al Pentagono [...]. Dopo ha studiato psicologia e ora è consulente presso il GSC, il Gruppo per lo Stress da Combattimento.
    Snake: Già, so che il counseling psicologico va di moda, di questi tempi.
  • Snake: Jack scomparve e lei... si fece avanti con Rose?
    Campbell: Io la consolavo per la sua perdita, e da cosa nacque cosa...
    Snake: È abbastanza giovane da essere sua figlia.
    Campbell: Già. Beato me, eh?
  • Snake: Cos'è successo tra te e Jack?
    Rose: Dopo l'incidente della Big Shell, diventò... instabile. [...] Roy era preoccupato. Era l'ufficiale comandante di Jack. Ma Jack lo evitava... Io ero sola... E Roy... era così gentile con me. È stato lui a incoraggiarmi a diventare consulente.
  • Snake: Che diavolo sono questi Patriots? Sono umani?
    Drebin: Non lo sono più. Sono la legge di questo mondo, creata nel tempo dalla gente. [...] Cioè, è ovvio che hanno avuto origine da qualcuno, all'inizio. Ma adesso il codice ha preso una vita indipendente.
  • Naomi: Snake... Ricordi Frank?
    Snake: Frank Jaeger... Gray Fox.
    Naomi: Gli sconvolsero il corpo con i loro esperimenti. Gli inibirono il cuore spezzato con le loro nanomacchine.
  • Snake: Otacon, quella tuta potenziata [di Laughing Octopus] non ti ricorda qualcosa?
    Otacon: Intendi quelle estensioni simili a bracci? Credo che abbiamo pensato bene entrambi: un derivato della tuta da battaglia indossata da Solidus.
  • Raiden: Quando qualcosa si muove, si lascia dietro delle tracce. Trova e segui le tracce di Naomi.
    Snake: Non sono come Big Boss. L'inseguimento non è il mio forte. Quando sei diventato così esperto?
    Raiden: Salvai Sunny, poi vagai per il mondo. [...] Il mio posto è qui, sul campo di battaglia. Ascolta, Snake, l'esplorazione si basa sui principi della caccia. [...] Il ninja è un esploratore perfetto. Se il tuo nemico è un esploratore esperto, farà la stessa cosa. Tu puoi essere il cacciatore, ma sei anche la preda.
  • Snake [parlando di Vamp]: Quindi non aveva qualche strano potere soprannaturale.
    Otacon: Eh. Quando la tecnologia inizia a mettere alla prova i limiti della nostra immaginazione, qual è la differenza?
  • Vamp [dopo aver accoltellato Raiden]: Anche tu... Immortale...?
    Raiden: No. La morte non mi fa paura.
  • Naomi [vedendo che Sunny cucina le uova]: Il trucco sta nel metterci il coperchio. Adesso fai cuocere per un minuto. Ti piace cucinare, eh? Buon per te.
    Sunny: È la mia predizione dell'occhio di bue. Se viene bene, significa che succederà qualcosa di bello.
    Naomi: Per questo non le cuoci al tegamino. Il segreto per cucinare bene, però, è tenere in mente chi mangerà. [...] [Mette un fiore tra i capelli di Sunny] Vedi, Sunny? Noi ragazze dobbiamo apparire al meglio.
  • Naomi [a Snake]: Sia tu che Liquid siete simili a Big Boss, per quanto possibile, tuttavia siete differenti.
    Otacon: Differenti?
    Snake: Allora è di questo che parlava Liquid?
    Naomi: Per questo hanno creato Solidus.
  • Raiden: Il dottor Madnar. Mi ha salvato la vita. [...]
    Otacon: È un esperto di cibernetica di fama mondiale.
  • Otacon: Ero un anime otaku.
    Naomi: Oh. Allora è da questo che deriva "Otacon".
    Otacon: Mi hanno sempre affascinato gli anime di fantascienza. È ciò che mi ha spinto a lavorare in questo campo. Peccato che la realtà non fosse così semplice. Non immaginavo che la scienza... che la mia stessa ricerca... potessero causare tanta sofferenza. Non che noi scienza-dipendenti siamo dei satanisti o robe simili, per carità. Ma... Anche con le migliori intenzioni... finiamo per essere usati dagli altri a scopi malefici.
  • Otacon: Sunny fu portata via dai Patriots subito dopo la nascita. Non ha mai incontrato i suoi genitori. Ha trascorso tutta l'infanzia dentro la Rete.
    Naomi: Per questo ha problemi a parlare...
    Otacon: La sua casa è nel computer. Lei riesce a vedere l'esterno solo dall'interno. Lei sta sempre all'interno... alla ricerca di se stessa... e della sua famiglia.
  • EVA: L'obiettivo di Zero era raggiungere l'unità di pensiero e coscienza. Credeva che fosse ciò che voleva The Boss... e gli altri Patriots seguirono il suo esempio.
    Snake: The Boss?
    EVA: Era una leggendaria eroina [...]. Aveva un carisma irresistibile. La CIA lo temeva, per questo la fecero eliminare. Se fosse sopravvissuta, il mondo del XXI secolo potrebbe essere stato un posto molto diverso.
  • EVA: Io e Ocelot abbiamo progettato di liberare Big Boss dalla prigione di Zero. Abbiamo arruolato nella nostra organizzazione Naomi Hunter [...]. E abbiamo usato Frank Jaeger per uccidere la dottoressa Clark. Ocelot torturò il capo della DARPA Donald Anderson, alias Sigint, fino a ucciderlo. E lo fece sembrare un incidente.
    Snake: L'incidente di Shadow Moses...
    EVA: Con Para-Medic e Sigint morti, Zero era l'unico rimasto. Ma anche noi abbiamo pagato un prezzo. Ho perso Ocelot. Ocelot non combatteva per il Pentagono o per i russi. E certamente non per Zero. Combatteva per Big Boss. [...] Quando Ocelot trapiantò il braccio destro di Liquid nel proprio braccio... il suo corpo fu permeato dai pensieri e dallo spirito di Liquid.
  • EVA: Con tutte le guerre che scoppiano, il petrolio e il biocarburante sono diventati preziosi come i diamanti. È da tanto che non facevo un giro in moto.
    Snake: Ti senti sicura?
    EVA: Scenderò dalla mia moto solo per innamorarmi... o per morire.
  • Liquid Ocelot: Costruirò la mia "Haven"... Un rifugio sprovvisto di qualsiasi forma di controllo. Metterò via la mia vecchia identità... E assumerò il mio vero nome per la prima volta...
    Snake: Liquid, hai intenzione di ricreare i Patriots?
    Liquid Ocelot: Snake, noi siamo stati creati dai Patriots. Non siamo uomini. Siamo ombre con la forma di uomini. [...] Tutto è iniziato con Zero e Big Boss. Lo scopo della nostra vita è realizzare i nostri destini. Una volta che tutto sarà azzerato... il mondo potrà rinascere.
    EVA [fa rotolare una mela verso Ocelot]: ADAM...
    Liquid Ocelot [rompe la mela e torna a rivolgersi a Snake]: Finché saremo vivi entrambi, per il mondo non ci sarà mai un'epoca di luce.
  • Otacon: Campbell, dov'è il REX ora?
    Campbell: Penso che tu lo sappia. Una base dimenticata, in territorio USA, fuori del controllo dei Patriots. Il luogo dove Liquid ha fatto il suo debutto... Il suo monumento. Al largo della costa dell'Alaska, nell'Arcipelago delle Fox...
    Snake: L'isola di Shadow Moses.
  • Otacon: Peggio di così non può andare. Ammettilo, Snake... Abbiamo perso. [...]
    Snake: Non si tratta di vincere o perdere. Io... Anzi, noi abbiamo iniziato tutto questo. E spetta a noi porgli fine.
  • Raiden: D'ora in poi... vivrò come voglio io. [...] Non vivrò chiedendo il permesso a qualcuno... schiavo della volontà altrui.
    Snake: Sono un'ombra. Un'ombra sulla quale nessuna luce splenderà. Finché mi seguirai, non vedrai mai la luce del giorno.
    Raiden: Tu ed io siamo solo pedine in questa guerra per procura. Ma una volta finita, riacquisteremo la nostra libertà.
  • Raiden: Per giunta pioveva il giorno in cui sono nato.
    Snake: Non hai capito niente. Tu eri il fulmine in quella pioggia. Puoi ancora brillare nell'oscurità.
  • Otacon: Un'isola sperduta. Un rifugio.
    Mei Ling: Direi piuttosto un'isola dimenticata. Per di più, sta affondando. [...] Ci riuniremo a Shadow Moses. Chi si sottomette al Paradiso vivrà... Chi sfida il Paradiso perirà.
  • Snake: Ho quasi nostalgia dei tempi in cui serviva una chiave magnetica per ogni porta.
    Otacon: Già. Sono passati nove anni. Non devi fare altro che reinterpretare la vecchia tecnologia con il linguaggio di quella nuova. Invecchiare non è poi tanto male, sai.
  • Rose: Ho ascoltato anche io le storie delle B&B. Che strazio...
    Snake: Quelle cose succedono ogni giorno sul campo di battaglia. Ma... Hai ragione tu, non è mai facile ascoltarle.
    Rose: Hanno subito tutte dei traumi inimmaginabili. Udire i pianti di bambini immaginari nella testa, affrontare dei flashback di rabbia incontenibile... Questi sono casi clinici da manuale per noi consulenti.
  • Naomi: Ora puoi tornare a essere te stesso. Puoi stare in pace.
    Vamp [ultime parole]: Posso... morire?
    Naomi: Sì. Chiedo perdono.
    Otacon: Questo non cambia nulla. Perché?
    Naomi: Non possiamo... cancellare il passato. Né... possiamo perdonarlo. Dunque, l'unica cosa che possiamo fare... è porvi fine.
  • Mei Ling: Prima di attaccare la Haven, dobbiamo provvedere a distruggere GW dall'interno.
    Snake: Un po' come la Morte Nera.[6]
  • Meryl: Forza, qualcuno dica qualcosa di positivo. Qualsiasi cosa.
    Mei Ling: Attenzione! Ascoltate bene! Una volta, un saggio scrisse... La voce dei moribondi attrae l'attenzione come un'armonia profonda. Non si fa spreco di parole quando ne restano poche.
  • Marinaio: Capitano... Sono terrorizzato.
    Mei Ling: Va tutto bene. Anch'io sono terrorizzata. È la prima volta anche per me. Ma devo farmi forza, perché mi spaventa di più cosa succederebbe se mollassi.
  • Drebin: Vedi, in fin dei conti, il mondo è come questa bibita. Una volta sparite le bollicine, non mi serve più. Non vale niente. Io sto dalla parte di chi ha più bisogno di me. [...] [Accende la sigaretta a Snake] Goditela... Potrebbe essere l'ultima.
    Snake: Per forza. Le ho finite. [La scimmia di Drebin vuole la sigaretta e offre in cambio una bibita] Bene.
    Drebin: A quanto pare, l'ultima sigaretta dovrà attendere.
  • Meryl: Com'è che Mantis non è riuscita a controllarti?
    Akiba: Immagino che doveva usare le nanomacchine della gente per manipolarne il comportamento. Niente nanomacchine, niente controllo.
  • Meryl: Ma se rifiutavi le iniezioni, allora perché ti sei unito alla mia squadra?
    Akiba: Volevo starti vicino... per proteggerti.
    Meryl: Johnny...?
    Akiba: Meryl... Ti ho sempre amata. Dalla prima volta che ti ho vista a Shadow Moses.
  • Raiden: Il mio corpo è una macchina. Posso farcela.
    Snake: Il tuo corpo sarà pure una macchina... ma il tuo cuore è umano. Hai qualcuno da cui tornare. [...] Hai la giovinezza davanti a te. Non sprecarla. Puoi ricominciare. Da adesso, questa è la mia battaglia. Io... Noi abbiamo sconvolto il mondo... Ti abbiamo reso la vita un inferno. Ho il dovere di mettere fine a tutto questo.
  • Campbell: Non sei più in collera?
    Meryl: Oh, lo sono ancora. Ma ora... hai l'opportunità di farmela passare.
  • Big Boss: Lascia perdere... figlio mio. Non sono qui per combattere. O dovrei chiamarti "fratello"?
    Snake: Cosa?
    Big Boss: È finita. È giunto per te il momento di lasciare stare le armi... e vivere.
Cosplayer di Old Snake
  • Otacon: La nostra battaglia è finita. Non ci resta nient'altro da fare.
    Snake: No. C'è ancora una cosa che devo fare. Devo vedere tramontare quest'epoca. Vedere cosa porterà il futuro. [...] Sono una rosa blu. Non ci sarà un finale da "La Bella e la Bestia" per me. Vivrò il poco tempo che mi resta... da bestia. Un'ombra dell'interno, della vecchia epoca.
    Otacon: Esattamente. Per questo hai bisogno di me. Ti serve un testimone.
    Snake: Un testimone?
    Otacon: Già, qualcuno all'esterno che sia testimone dei tuoi ultimi giorni. Qualcuno che tramandi la tua storia ai posteri. Non che io sia l'unico testimone. Ma io ricorderò tutto ciò che sei stato. Ti starò vicino fino alla fine. [...] E poi, non vorrai mica lasciarmi soffrire da solo con le uova di Sunny, dico bene?

Explicit[modifica]

Venite subito! Le uova! Sono pronte! Sembrano... squisite. Un po' come il sole... che sorge ancora. (Sunny)

Citazioni su Metal Gear Solid 4[modifica]

  • Ammiro Metal Gear Solid 4 più di quanto mi diverta a giocarci. (Tom Bissell)
  • Non esprimo giudizi sulla guerra, voglio solo far riflettere sul fatto che ormai i conflitti non sono più gestiti dalle nazioni ma dalle aziende private in cerca di conflitti. È un sistema che si autoalimenta e coinvolge migliaia di aziende. (Hideo Kojima)
  • Un soldato leggendario. La sua missione finale. L'ultimo sacrificio. (tagline[7])

Note[modifica]

  1. Cfr. Metal Gear Solid 3: Snake Eater: «Sulla moto, il vento mi colpisce con tanta forza da farmi male. Quel dolore allontana il dolore di dover essere una persona diversa. Non è facile ingannarmi sempre in questo modo. È solo quando sono sulla moto che sono libera di essere me stessa».
  2. Cfr. Metal Gear Solid: «Non è un trucco, è tutto vero. È il mio potere».
  3. Cfr. Metal Gear Solid 3: Snake Eater: «Lo spirito del guerriero sarà sempre con Lei».
  4. Mentre Heaven stava per "paradiso", Haven significa "rifugio".
  5. L'ocelot (da cui deriva il soprannome Ocelot) è un felino, noto anche come "gattopardo americano". Cfr. Leopardus pardalis su Wikipedia.
  6. Riferimento alla stazione spaziale di Guerre stellari.
  7. Dal retro della confezione del gioco (ed. 2008).

Altri progetti[modifica]