Sword Art Online: Lost Song

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Sword Art Online: Lost Song

Titolo originale

ソードアート・オンライン -ロスト・ソング-
Sōdo Āto Onrain: -Rosuto Songu-

Sviluppo Bandai Namco, Artdink
Pubblicazione Bandai Namco
Anno 2015
Genere action RPG
Tema fantasy, fantascienza
Piattaforma PlayStation 3, PlayStation Vita, PlayStation 4
Serie Sword Art Online
Preceduto da Sword Art Online: Hollow Fragment
Seguito da Sword Art Online: Hollow Realization

Sword Art Online: Lost Song, videogioco di ruolo del 2015.

Incipit[modifica]

Leafa: Kirito!
Kirito: Ciao, Leafa.
Leafa: Come ti è saltato in mente di collegarti prima di me? Avevi tanta fretta di iniziare?
Kirito: Ha! Ha! Ha! Colpa mia. Senza rancore?
Leafa: E va bene... Però guarda: finalmente è finito!
Kirito: Un nuovo aggiornamento, completo di nuove aree da esplorare. Il leggendario continente fluttuante di Svart ALfheim. Il reame degli dei della luce e delle tenebre!
Leafa: Ok, ok... Ora piantala di sbavare. Lo sappiamo tutti che non vedevi l'ora, Kiri. A proposito... Visto che sei mio fratello, posso usare il tuo vero nome?
Kirito: Va bene. ALO... ALfheim Online. Lo so che sono solo pochi mesi che giochiamo. Ma eravamo tutti in attesa di questo enorme aggiornamento. Non vedo l'ora di scoprire cosa contiene!
Leafa: Si vede. Ti si legge negli occhi: "Devo livellare!" Ora basta guardare. Andiamo! La nuova area è a pochi minuti di volo da qui!
Kirito: Hai ragione! Andiamo!

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Prometto solennemente che il nostro scopo finale sarà il dominio completo di ogni mappa! (Silica)
  • La cucina è un'abilità che richiede solo tempo e pazienza. (Asuna)
  • Le sorprese sono la parte migliore dell'esplorare nuove aree. (Asuna)
  • Cavoli, non ricordo neanche l'ultima volta che sono andata a una sagra. [...] Nel mondo reale, non ho mai avuto molte occasioni di andarci. Tutti i miei "amici" erano praticamente solo rivali che facevano a gara per avere i voti più alti. (Asuna)
  • Le sagre e le granite stanno bene come il burro d'arachidi e la vaniglia! [...] Mi sa che ne prenderò una alla fragola. I classici sono imbattibili. (Lisbeth)
  • Questo posto [la Valle di Sabbia] è caldo come sembra. Se ci passi abbastanza tempo, dimagrirai sudando senza bisogno di metterti a dieta. Non che a me serva! Non sopporterei che le due cose migliori che ho diventassero più piccole. (Sakuya)
  • Le mosse da ninja sono il suo marchio di fabbrica e ha un'abilità d'occultamento incredibile. È la dea dello stalking. (Kirito) [riferito a Rain]
  • Il freddo non può nulla contro un'anima che brucia del fuoco della passione! (Klein)
  • Nella realtà virtuale è possibile fare delle cose inconcepibili nel mondo reale. In breve, il mondo virtuale possiede il potenziale per trascendere la realtà. Per diventare qualcosa d'importante. (Seven)
  • Ma dai, Rain. A che ti serve avere delle belle gambe se non le metti in mostra? [...] Beh, sai come si dice: più lasci all'immaginazione e più li intrighi! (Strea)
  • Alle missioni da portare a termine e ai boss da eliminare! Cin Cin! (Klein) [brindisi]
  • È da molto tempo che penso alle ragioni della mia esistenza. Ho dato problemi a così tanta gente senza nemmeno potermi sdebitare. Eppure, sono ancora circondata da persone meravigliose. È incredibile quanto sia fortunata. Grazie a voi, ho finalmente capito tutto. Si può vivere anche senza chissà che nobile scopo. (Yuuki)
  • Se credete nelle vostre abilità, potete evitare il tragitto tortuoso. Ma il nostro motto è "Sicurezza innanzitutto"! (Giocatore)
  • Libereremo il mondo dalle guerre e dalle sofferenze. E "vivremo in armonia", proprio come canta Seven. [...] Seven è il nostro fiore, il nostro amore! Il nastro che ci unisce! I suoi fan pensano e agiscono all'unisono! (Fan Club di Seven)
  • Questo mondo non è solo un gioco o un insieme di dati. Molti giocatori VIVONO davvero qui dentro. Collaborano tutti per uno scopo comune. Proprio come nella vita vera. (Asuna)
  • Esiste un desiderio umano molto nobile, che spinge le persone a collaborare per raggiungere uno scopo comune. Quest'attitudine sociale può generare una nuova dimensione della determinazione. Con una rete, possiamo creare una forza totalmente nuova. (Seven)
  • Nella mitologia norrena, il bene e il male non esistono. [...] E non solo nella mitologia norrena. A seconda del punto di vista, il bene e il male sono concetti relativi. La nostra battaglia contro Seven ne è un altro esempio. (Sinon)
  • Sento che se potessi parlare a qualcuno del mio passato, Kirito, potrei farlo con te. Ma se quel giorno verrà, vorrei che anche tu mi raccontassi del tuo passato. Non voglio solo aiutarti o starti accanto... Voglio conoscere tutto di te, Kirito. (Sinon)
  • Sarai pure una gran scienziata o chissà che, ma usare la gente per esperimenti che non capisce è vile e patetico! (Rain) [a Seven]
  • Ci sono lati di una persona che si possono scoprire solo combattendola. (Kirito) [sfidando Liz]
  • Le sagre sono affascinanti. Cambiano un sacco in base agli organizzatori e al luogo. (Seven)
  • Non c'è sensazione più bella di quella data da un piano ben riuscito. (Loki)
  • Il pensiero è la mia forza! (Black Lotus)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Agil: È il momento più importante nella storia di ALfheim! Il primo grande aggiornamento di sistema! Non saremmo dei giocatori, se non ci fossimo collegati nell'istante esatto in cui è diventato disponibile!
    Klein: Comunque, siamo pazzi a essere tornati online dopo quello che ci è successo all'interno di SAO.
    Asuna: So a cosa ti riferisci. Dopo due anni di combattimenti ininterrotti ed estenuanti. Non è strano? Tutti quanti di nuovo insieme in un altro VRMMO?
    Kirito: Già. [pensando fra sé] In Aincrad ne abbiamo passate molte insieme, ma abbiamo anche imparato tanto. Le esperienze che abbiamo condiviso ci hanno uniti. Ecco perché siamo di nuovo qui, ancora una volta.
  • Kirito [fra sé, mentre Sakuya tenta di sedurlo]: Mi ha messo la mano sul collo ed è vicinissima!
    Sakuya: Rilassati. Non mordo. A meno che... Tu non voglia che lo faccia.
  • Kirito: A dire il vero, io e Sugu quasi non ci parlavamo prima di finire intrappolati dentro SAO. Ma ora è cambiato tutto. Voglio recuperare il tempo perduto e conoscerla meglio.
    Leafa: Non sapevo che la pensassi così...
    Kirito: Ti ho lasciata troppo da sola. Ora voglio fare il possibile per rimediare.
  • Yui: Oooh, quelli sembrano spaghetti fritti. Liz mi ha detto che quelli che vendono alle sagre sono ancora più buoni. Ma cosa cambia rispetto agli spaghetti fritti normali? Non sono come quelli che si cucinano a casa?
    Kirito: Sì. E il sapore è lo stesso. Ma l'atmosfera della sagra li fa sembrare più buoni.
    Yui: Capito. Le percezioni umane sono complicate.
  • Kirito: Hai bisogno di nasconderti un po' dal tuo entourage di fan sfegatati, eh?
    Seven: Ha! Ha! Ha! Una cosa del genere! Le idol vengono viziate e coccolate, ma non è soltanto quello. Non è come quando i genitori viziano i figli, ma più... È una specie di gioco di finzione, credo.
    Kirito: Un gioco di finzione?
    Seven: Esatto. Funziona solo se partecipano entrambe le parti. Idol e fan recitano una parte in una fantasia condivisa. Per quanto possa sembrare il contrario, non è che i miei fan vogliano davvero sposarmi, fidanzarsi con me e così via.
    Kirito: Davvero? Non conosco molto la cultura idol, ma devono esserci persone che invece desiderano proprio quello.
    Seven: Non lo nego, ma il loro numero è statisticamente irrilevante. La grande maggioranza si diverte e basta. Non fraintendermi. Non è una cosa negativa. È solo perché fan e idol mettono in piedi uno spettacolo così coinvolgente, che i loro cuori possono davvero unirsi. È un'esperienza pura e sublime. I fan spendono per acquistare la musica e andare ai concerti. Non lo farebbero, se per loro non fosse importante. È un impegno sincero e corroborante per la ricerca del divertimento.
  • Sakuya: Il tuo stile di combattimento, le tue mosse e il tuo coraggio... Sono semplicemente deliziosi. Quindi, per quanto mi riguarda, vorrei assoldarti fra le Silfidi appena avremo completato Svart ALfheim.
    Kirito: Fra le Silfidi, eh?
    Alicia: Diventa un soldato dei Cait Sith e avrai tre ciotole al giorno, più riposini e croccantini extra. Ha! Ha! Ha!
    Silica: Kirito, tu adori i riposini! Non è quello che hai sempre desiderato?
  • Kirito: Scusami se ferisco i tuoi sentimenti. Forse è solo una mia impressione, ma... così come tu credi che Rain stia nascondendo qualcosa, una volta ho pensato lo stesso di te.
    Sinon: Kirito...
    Kirito: Però sei una brava persona. E non lo dico così per dire. Lo sanno tutti. Per questo mi fido ciecamente di te.
    Sinon: ......Ha! Ha! Ha! Ho capito! Non riesco ad accettarla perché mi ricorda troppo me stessa, vero?
  • Kirito: Hai forse paura degli insetti?
    Lisbeth: Ahh! Sì, in effetti è vero! Ti crea qualche problema?
    Kirito: Ha! Ha! No, affatto. Solo che non sembri il tipo che ha paura degli insetti, tutto qui. [...] Voglio dire, sei sempre così aggressiva, col martello e tutto, ma anche tu hai un lato femminile!
    Lisbeth: Beh... ma è ovvio! Pensi che sia come un ragazzo in tutto e per tutto? Sono solo una semplice fanciulla acqua e sapone!
    Kirito: Ha! Ha! Certo, scusa. [...] Sei davvero energica anche quando ti trovi davanti alle tue paure, Liz.
  • Yuuki: Asuna, ci sono cose che non si possono esprimere a parole. Per esempio, la propria dedizione.
    Asuna: Ma non credo che affrontare una gilda così grande [la Shamrock] sia una buona idea...
    Yuuki: Forse. E non mi va di attaccarli. Ma questo è uno di quei momenti in cui bisogna combattere.
  • Philia: Strea, dovresti almeno lasciare che pronuncino le loro ultime parole prima di ammazzarli.
    Strea: Oh, ma così mi toccherebbe aspettare!
  • Loki: Dovrò sbarazzarmi di voi qui e ora. Il fatto è che... sono un pacifista. Odio essere coinvolto nei combattimenti e negli scontri.
    Sinon: Hai davvero una bella faccia tosta a dire così. Stai cercando di dare inizio a una guerra!
    Loki: Questo è solo un mezzo, non un fine! Voglio solo vedere cosa succede quando questo mondo viene resettato.
    Sinon: E perché? Vuoi diventare tu il sovrano del nuovo mondo?
    Loki: Ha! Ha! Ha! Io? Stai scherzando, vero? Voglio vedere come funziona un mondo senza dei. Consideratelo una sorta di... esperimento sociologico.
  • Sinon: La tua sete di combattimento è davvero incontrollabile, eh?
    Kirito: Simile riconosce simile, vero Sinon? [...]
    Sinon: Kirito, sai come va a finire la leggenda della mitologia norrena? [...] Ragnarok... Alla fine, i giganti e gli dei si scontrano in battaglia. Loki e i giganti soccombono, ma anche gli dei subiscono gravi perdite e il mondo affonda nell'oblio. [...] Mi chiedo se non siamo legati a un destino che non possiamo sconfiggere, per quanto duramente ci proviamo.
    Kirito: Non penso sia così. Non credo che esista il destino. [...] In realtà io combatterò sia i giganti che gli dei. Li combatterò tutti!
  • Kirito: Il mio passato non è tutto rose e fiori, sai? In effetti è pieno di ricordi dolorosi...
    Sinon: È per questo che voglio conoscerli. Voglio capire come hai fatto a diventare così forte.
    Kirito: Sinon... Se conoscessi tutto di me... Forse non ti piacerei più così tanto. Di certo non mi chiameresti più "eroe".
    Sinon: Non è vero. Qualsiasi cosa possa scoprire su di te, Kirito, tu per me sarai sempre un eroe.
  • Seven: Credete di poter vincere? Contro tutte le infinite Abilità Spada Originali che ho a mia disposizione?
    Kirito: A forza di giocare col fuoco a quel modo, alla fine ci si brucia sempre. Sei il boss finale perfetto.
  • Kazuto: L'era della realtà virtuale è solo agli inizi. Dipende anche dalle prossime ricerche, ma il potenziale è enorme. Credo che un giorno il mondo reale e quello virtuale saranno completamente connessi. E quel giorno, Yui sarà davvero nostra figlia!
    Asuna: Sarebbe bello.
    Kazuto: Quindi voglio fare del mio meglio. Voglio studiare questa tecnologia e rendere possibile quel futuro.
  • Sinon: E scommetto che non te ne intendi neanche di mitologia norrena, eh?
    Kirito: Già.
    Sinon: Dovresti informarti. Ci sono storie e personaggi davvero unici. Il modo fantasioso con cui rappresenta cose ordinarie è davvero interessante. [...] tipo i colori. Il rosso, per esempio. [...] Nella mitologia norrena, c'è un arcobaleno che fa da ponte tra il mondo degli dei e quello dei mortali. Dicono che il rosso sia il colore più esterno perché è un muro di fiamme che tiene lontani i nemici.
    Kirito: Wow. Tutta questa storia per un colore? Hai ragione, è interessante!
    Seven: In effetti. È molto poco scientifico, però. [...] Preferisco di gran lunga cercare di conoscere il mondo in cui viviamo rispetto a favole come quella.
    Sinon: Secondo me, il fatto che ci siano talmente tante cose che ancora non sappiamo ci spinge a voli di fantasia.

Explicit[modifica]

Quando mi sono iscritto ad ALfheim Online, qualcuno mi disse che era "la luce e il buio dei VRMMO". È una descrizione perfetta, perché questo mondo è imbevuto completamente di mitologia norrena. Svart ALfheim, la terra della luce e delle tenebre. Un mondo che non può essere paragonato a SAO. Qui possiamo davvero divertirci a giocare. Qui si sono riunite due sorelle, che sono la personificazione della luce e delle tenebre di questo gioco. La giovane [Seven] aveva gli occhi di tutto il mondo puntati addosso. Quella più grande [Rain] la osservava nell'ombra. Le cose tristi e dolorose accadute in SAO hanno sicuramente segnato profondamente la mia esistenza. Allo stesso modo, le persone che ho incontrato qui – e le battaglie che ho combattuto – sono parte di me. Rain, la Sorella delle Mille Spade, si è trasformata in luce ed è sparita. Ma so che la rivedrò ancora. La piccola, che era caduta nelle tenebre, ora sicuramente danza e ride spensierata nei cieli di ALO. Entrambe canteranno ancora la loro canzone di luce e tenebra per noi. E, quando lo faranno, io sarò lì ad ascoltarle. (Kirito)

Altri progetti[modifica]