Il Trono di Spade (sesta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Il Trono di Spade.

Il Trono di Spade, sesta stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, La Donna Rossa[modifica]

  • [Rivolto a Cersei] Ci riprenderemo tutto ciò che ci hanno tolto e anche di più. Ci riprenderemo tutto, te lo prometto. (Jamie) [giuramento]
  • L'amore che c'è tra un uomo e una donna è sacro: è il riflesso dell'amore che gli dei hanno per noi. Ma il peccato ci distoglie da quello che è sacro e solo la confessione può espiarlo. (Alto Septon)

Episodio 2, Uomini di Ferro[modifica]

  • È meraviglioso stare sotto al mare, ma se ci rimani troppo affoghi. (Brynden Rivers)
  • È il mio mestiere: bevo e conosco le cose. (Tyrion)
  • Tu... sarai sempre il mio primogenito. (Roose Bolton) [ultime parole]
  • Preferisco essere figlio unico. (Ramsay)
  • Ti prego, Ramsay! è tuo fratello! (Walda Bolton) [ultime parole]
  • Quale uomo di ferro perderebbe i sensi durante una tempesta? (Balon Greyjoy) [ultime parole]

Episodio 3, Giuramento infranto[modifica]

  • Un uomo saggio una volta ha detto che la storia del mondo è la storia di grandi conversazioni in bei posti. (Tyrion)
  • Vi auguro buona fortuna nelle guerre a venire. E ora cominciamo! (Ser Arthur Dayne) [ultime parole]
  • Tu non dovresti essere vivo. Non è giusto. (Bowen Marsh) [ultime parole]
  • Mia madre vive ancora a Porto Bianco. Puoi scriverle? Dille che sono morto combattendo contro i bruti. (Othell Yarwyck) [ultime parole]
  • Ser Alliser Thorne: Ho avuto una scelta, Lord Comandante: tradire te, o tradire la Guardia della Notte. Hai portato un esercito di Wildlings nelle nostre terre. Un esercito di assassini e predoni. Se dovessi fare tutto da capo, sapendo dove sarei finito, prego di fare di nuovo la scelta giusta.
    Jon Snow: Sono sicuro che lo faresti, Ser Alliser.
    Ser Alliser Thorne [ultime parole]: Ho combattuto e ho perso. Adesso riposerò. Ma tu, Lord Snow, combatterai per sempre le loro battaglie.

Episodio 4, Il Libro dello Straniero[modifica]

  • Una volta un saggio mi ha detto: "si fa la pace con i nemici, non con gli amici". (Tyrion)
  • Io rappresento la via diplomatica. (Tyrion)
  • Tutto apposto. Nessun Dosh Khaleen per te. Invece, faremo a turno per scoparti. Poi lasceremo che i nostri cavalieri di sangue ti scopino. E se ti rimane qualcosa, lasceremo un turno ai nostri cavalli. Sei una fica pazza. Pensavi davvero che ti avremmo servito? (Khal Moro) [ultime parole]

Episodio 5, Il tempo è giunto[modifica]

  • Tu mi hai liberata dai mostri che avevano ucciso la mia famiglia e mi hai consegnata ad altri mostri che hanno ucciso la mia famiglia. (Sansa)
  • è giunto il momento, devi lasciarmi. (Il Corvo con Tre Occhi) [ultime parole]

Episodio 6, Sangue del mio sangue[modifica]

  • I morti non riposano. (Benjen)
  • Non è facile ammettere a noi stessi quale sia la nostra vera natura. (Margaery)
  • Gli dei hanno un piano per ognuno di noi. (Margaery)

Episodio 7, Alleanze[modifica]

  • Solo uno sciocco fa minacce che non può mantenere. (Jamie)

Episodio 8, Nessuno[modifica]

  • Se ti fai la barba con un rasoio affilato vuol dire che funziona ma non significa che non potrà tagliarti la gola. (Varys)
  • Lezione numero uno: pensa che tutti vogliono colpirti. (Bronn)
  • Due interpreti si trovano su una nave che affonda. Il primo dice: "tu sei capace di nuotare?" Il secondo risponde: "no, ma sono capace di urlare aiuto in diciannove lingue." (Missandei)
  • Vai, ora! Non ho avuto un vero combattimento con le spade da anni. Mi aspetto che diventerò dannatamente pazzo di me stesso.(Brynden "Il Pesce Nero" Tully) [ultime parole]
  • Per favore, non farlo! Ti darò qualsiasi cosa! (Lem) [ultime parole]

Episodio 9, La battaglia dei bastardi[modifica]

  • Nessun governante ha mai avuto il supporto di tutta una città. (Tyron)
  • È un qualcosa di leggermente astratto, vero? La morte degli altri. (Tyron)
  • Non è uno di noi - è un estraneo, nato in basso! Lui non parla per noi! (Razdal mo Eraz) [ultime parole]
  • Lord Jon "Il Piccolo" Umber: Chi controlla il Nord?
    Soldati Bolton: Noi!
    Lord Jon "Il Piccolo" Umber: Chi controlla il Nord?
    Soldati Bolton: Noi!
    Lord Jon "Il Piccolo" Umber[ultime parole]: Mostratemelo!
  • Seduti! Giù! Giù, state giù! Giù! (Ramsey Bolton) [ultime parole]

Episodio 10, I venti dell'inverno[modifica]

  • Daenerys: Sai cosa mi fa paura? Ho appena detto addio ad un uomo che mi ama, un uomo che credevo di amare. E non ho provato nulla... solo la voglia di dimenticare.
    Tyron: Non è stato il primo ad amarti e non sarà neanche l'ultimo.
    Daenerys: È proprio vero: non sei bravo a consolare.
    Tyron: Per quello che vale, sono sempre stato un cinico senza speranza. Tutti quanti mi hanno chiesto di credere in qualcosa, nella famiglia, negli dei, nei re, in me stesso... sono stato tentato di farlo, ma ho visto dove porta credere in qualcosa. E così ho detto "no, grazie, non mi interessa". Tuttavia, eccomi qui. Adesso io credo in te.
  • Ah. Ho cose più importanti da fare con il mio tempo che sprecarle in presenza di... (Gran Maestro Pycelle) [ultime parole]
  • Se l'accusata non è qui, verrà condannata a prescindere. Non possiamo sfuggire alla giustizia degli dei! (Alto Passero) [ultime parole]
  • Devo andare. Sono... Sono in ritardo per il processo. (Tommen Baratheon) [ultime parole]
  • Walder Frey: Dove sono quegli idioti dei miei figli? Walder Il Nero e Lothar non dovrebbero essere già qui?
    Arya Stark: [Travestita da cameriera] Ma sono qui, signore.
    Walder Frey [ultime parole]: Cosa stanno facendo? Si pettinano quei capelli da donnette? Digli di venire qui, subito!
    Arya Stark: Ma sono già qui, mio signore. [Indica il pasticcio di carne che Wlader stava mangiando] Eccoli, mio signore. [Walder esamina il pasticcio e capisce che è stato fatto con la carne dei figli] Non è stato facile affettarli. Specie Walder Il Nero. [Si toglie la maschera] Mi chiamo Arya Stark. Voglio che tu sappia che l'ultima cosa che vedrai sarà una Stark sorridente che ti guarda mentre muori! [Walder tenta la fuga, ma Arya lo sgozza]
  • Promettimelo, Ned... Promettimelo... (Lyanna Stark) [ultime parole]
  • Wyman Manderly: Mio figlio è morto per Robb Stark, il Giovane Lupo. Non pensavo che avrei trovato un altro re in questa mia vita. Non ho impegnato i miei uomini nella tua causa per non far morire altri Manderly inutilmente. Ma ho sbagliato. Jon Snow ha vendicato le Nozze Rosse! È il Lupo Bianco! Il Re del Nord!
    Robett Glover: Non ho combattuto al tuo fianco sul campo, e lo rimpiangerò fino al giorno della mia morte. Un uomo può solo ammettere i propri sbagli e chiedere perdono.
    Jon: Non c'è nulla da perdonare.
    Robett Glover: Ci saranno altre battaglie! Casa Glover appoggerà Casa Stark come ha fatto negli ultimi mille anni! E seguirò per sempre Jon Snow. Il Re del Nord!
    [Jon si alza in piedi, acclamato da tutti i Lord del Nord e dai cavalieri della Valle come Re del Nord]

Altri progetti[modifica]