Colpa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla colpa.

  • Accusando un individuo della sua colpa, non si fa che radicarla in lui più saldamente. (Inayat Khan)
  • Astieniti dalle colpe non per paura ma perché si deve. (Democrito)
  • Colpa non v'è più grande | che secondar le brame. (Laozi)
  • È necessario affrontare il problema evitando di dare la colpa a colui che lo esprime, in modo da porre l'attenzione ai messaggi che questi invia attraverso il suo atteggiamento. (Lucia Attolico)
  • I borghesi, sempre sotto accusa, non sono santi, come non lo sono i proletari. La società non è la mela di Biancaneve: metà marcia e metà sana. I ceti medi hanno le loro colpe ma anche i loro meriti. Hanno perso tante battaglie che potevano vincere. Il capitalismo, con i suoi errori e i suoi abusi, ma anche con la sua foga pionieristica e il suo spirito di intrapresa, ha stigmate borghesi. Se l'Italia, nonostante la cronica instabilità, non è più quella di Franceschiello[1], lo si deve soprattutto alle classi medie, pilastri di una società economicamente e civilmente evoluta. (Roberto Gervaso)
  • L'animo umano è fin troppo pronto a scusare le proprie colpe. (Tito Livio)
  • La colpa è proprio l'unico fardello che gli esseri umani non possono sopportare da soli. (Anaïs Nin)
  • La colpa esiste solo per i rei confessi. L'insufficienza di prove e il beneficio del dubbio sono capisaldi giuridici irrinunciabili. (Gianni Monduzzi)
  • La morte può essere l'espiazione delle colpe, ma non può mai ripararle. (Napoleone Bonaparte)
  • Molte piccole colpe fanno una grande colpa. (Ranma ½)
  • Perché ci sia colpa, deve volerlo la mente, non il corpo. (Tito Livio)
  • Perché la colpa de' regnanti, o Padre, | Negli innocenti popoli è punita? (Vincenzo Monti)
  • Tutte le colpe sono eguali. C'è una colpa sola: non aver la capacità di nutrirsi di luce. Perché, abolita questa capacità, tutte le colpe sono possibili. (Simone Weil)
  • Una colpa non è cancellata finché si rammenta. (Carlo Dossi)
  • Vorrei essere colpevole, per respirare. (Giorgio Saviane)

Proverbi italiani[modifica]

  • Chi ha poca ragione vocia molto.
  • Chi mira Dio presente, dalla colpa sta lontano.
  • Chi nasconde le proprie colpe ne vuol commettere altre.
  • Difendere la propria colpa, è un'altra colpa.
  • Dimmi chi ha attaccato lite e ti dirò chi ha ragione.
  • Dove non c'è colpa, non occorre perdono.
  • Le cattive cause peggiorano se le vuoi difendere.
  • Ognuno ha colpa dei suoi errori, e le tentazioni, le occasioni, sono scuse povere.
  • Si dichiara colpevole chi si difende senza essere accusato.
  • Spesso la colpa che uno dà agli altri è soltanto nostra.

Proverbi toscani[modifica]

  • La colpa è sempre degli offesi.
  • Non si deve incolpare se non fortuna.
  • Quanti vanno alla forca che non n'han né mal né colpa.
  • Tanto è ladro chi ruba quanto chi tiene il sacco.

Note[modifica]

  1. Franceschiello, ovvero Francesco II delle Due Sicilie, (1836 – 1894), regnò sul meridione d'Italia dal 1859 fino all'unificazione del regno con quello d'Italia (1891)

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]