Gallina

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Una gallina

Citazioni sulla gallina.

Citazioni[modifica]

  • [Con le galline è] facile intuirne il godimento mentre fanno i bagni di sabbia e ho anche notato quanto siano curiose. Quando entri nel loro ambiente si avvicinano per capire di che si tratta e pare che conversino fittamente fra loro per commentare la novità. (Lorenzo Guadagnucci)
  • I proverbiali «cervelli di gallina», sicuramente gli animali più diffamati ed oltraggiati sulla faccia della terra, e – altrettanto sicuramente – tra gli uccelli più intelligenti e sociali. [...] le galline non solo sono in grado di imparare, ma anche di apprendere reciprocamente l'una dall'altra. Le galline non sono così stupide come vorrebbe la credenza popolare. (Tom Regan)
  • Il frastuono non dimostra niente. Spesso una gallina che ha appena deposto un uovo schiamazza come se avesse deposto un asteroide. (Mark Twain)
  • Il primo fra gli animali a subire il passaggio dalle condizioni relativamente naturali delle fattorie tradizionali a quelle stressanti del moderno allevamento intensivo è stata la gallina. Le galline hanno la sfortuna di servire agli umani in doppio modo: per la propria carne e per le uova. Oggigiorno esistono tecniche standardizzate di produzione su larga scala per ottenere tutti e due questi prodotti. (Peter Singer, Diritti animali, obblighi umani)
  • Infilarti le piume nel culo non fa di te una gallina. (Fight Club)
  • "La pubblicità è necessaria" dice F.M., pontefice dell'advertising. "La gallina, quando ha fatto l'uovo, canta; l'anatra no. Nei negozi tutti chiedono uova di gallina, ma nessuno chiede uova di anatra. Chiaro?" (Marcello Marchesi)
  • Le galline sono un simbolo di stupidità nell'immaginario popolare collettivo. Non però in quanto a tattiche sessuali. (Enrico Alleva)
  • Non sapevo neppure che le galline potessero volare, e all'improvviso ecco che una atterra su di me. È successo mentre stavo visitando una fattoria rifugio. Se fossi stato un bambino, avrei implorato i miei genitori di portarla a casa! Dopotutto, mi ha scelto. Forse avrebbe scelto chiunque altro, ma non importa; era particolarmente amichevole. Faceva uno strano verso gentile, come se tubasse, e si è accoccolata tra le mie braccia come un gattino felice. [...] In realtà era una gallina come le altre, ma non aveva alcun motivo di credere che la gente le volesse fare del male. È così che polli e uomini si relazionerebbero se i primi non fossero sfruttati e gli altri non fossero gli sfruttatori. Sarebbe come con i cani e i gatti. I polli aspettano solo l'occasione. (Jeffrey Moussaieff Masson)
  • Ogni allevatore di galline sa che... esiste un ordine ben preciso, secondo il quale ognuna ha paura di quelle che le sono superiori di grado. Dopo pochi contrasti, che non comportano necessariamente scontri violenti, ognuna sa quali sono quelle di cui deve aver paura e quali invece quelle che le devono rispetto. Non solo la forza fisica, ma anche il coraggio personale, l'energia e persino la sicurezza di sé di ogni uccello contribuiscono decisivamente a mantenere l'ordine di beccamento. (Konrad Lorenz)
  • Trenta quaranta, | tutto il Mondo canta | canta lo gallo | risponde la gallina... (Guido Gozzano)
  • Tu sei come una giovane, | una bianca pollastra. | Le si arruffano al vento | le piume, il collo china | per bere, e in terra raspa; | ma, nell'andare, ha il lento | tuo passo di regina, | ed incede sull'erba | pettoruta e superba. | È migliore del maschio. (Umberto Saba)
  • Un'accolta di galline fino ad un massimo di novanta individui può mantenere un ordinamento sociale stabile, in cui ognuna riconosce il proprio posto, ma diecimila individui calcati in un solo capannone sono certo tutt'altra cosa. Non possono stabilire un ordinamento sociale, per cui ne consegue che spesso si combattono a vicenda. A parte l'impossibilità da parte del singolo uccello a riconoscere così tanti altri individui, già il semplice fatto dell'eccessivo affollamento contribuisce probabilmente all'irritabilità ed eccitabilità delle galline, così come avviene fra gli umani, e fra gli altri animali. (Peter Singer, Diritti animali, obblighi umani)
  • Una gallina è soltanto lo strumento usato da un uovo per fare un altro uovo. (Samuel Butler)

Proverbi[modifica]

Italiani[modifica]

  • Dodici galline e un gallo, mangiano come un cavallo.
  • Dove sono i pulcini, ivi è l'occhio della chioccia.
  • È meglio un uovo oggi che una gallina domani.
  • Finché la cresta non le copre l'occhio, la gallina non fa il "cocco".
  • Gallina che canta ha fatto l'uovo.
  • Gallina mugellese, ha cent'anni e mostra un mese.
  • Gallina vecchia fa buon brodo.
  • Gallina vecchia vuol galletto giovane.
  • Galline giovani per far le uova e vecchie per covarle.
  • Gallo magro e gallina grassa fan buon matrimonio.
  • Gallo vecchio, gallina tenerella.
  • La gallina cova male fuori dal suo nido.
  • La gallina molto secca, ben becca.
  • Le galline, fanno le uova dal becco.
  • Non si può prendere una gallina per le mammelle.
  • Non v'è gallina né gallinaccia che di gennaio uova non faccia.
  • Ogni gallina raspa per sé stessa.
  • Per la gallina che in tre giorni non ti fa neppure un uovo, usa la pentola.
  • Quando fiorisce il sambuco, le galline stringono il buco.
  • Se alle galline tu apri il pugno, esse ti apriranno il culo.
  • Vecchia gallina ingrassa la cucina.

Napoletani[modifica]

  • Cunvegno 'e volpe, ramaggio 'e galline.

Toscani[modifica]

  • Chi di gallina nasce, convien che razzoli.
  • Consiglio di volpi, tribolo di galline.
  • Gallinetta che va per cà, o la becca o l'ha beccà: se la non becca a desco, l'ha mangiato di fresco.
  • Quando la volpe predica, guardatevi, galline.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]