Differenze tra le versioni di "La casa di carta"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
(va inserita prima correttamente in voce autore, pertinenza al limite)
*E lì mentre caddi, puoi solo guardare verso l'alto. ('''Tokyo''')
*Nella mente di tutti, c'è un'idea e questa idea è che il fuggitivo fugga. Ma noi non fuggiremo, noi resteremo lì, immobili. Accada quel che accada. ('''Professore''')
 
===Episodio 8, ''La deriva''===
*'''Professore''': Da quanto tempo la conosci, eh? Tatiana, da quanto tempo?<br />'''Berlino''': Ma cosa importa. L'amore non si cronometra, l'amore si vive.
*'''Professore''': Una sola cosa in sospeso lì dentro e si paga con la vita.<br />'''Berlino''': Lì dentro la vita è in gioco e tu la devi capire: morire è una possibilità.<br />'''Professori''': No, solo se si commettono errori.<br />'''Berlino''': No, no. Ed è divertente per questo, vai verso il caos più assoluto e passi tutto il tempo ostinandoti a mantenere il controllo ad ogni cosa.
*Il caos s'intromette nella vita in ogni istante. Non servono gli errori, perché ti uccidano. ('''Berlino''')
*Goditela fratello, ad ogni passo perché un giorno qualcosa ti andrà male. Potrebbe costarti la vita o addirittura peggio. E quel giorno non potrai pensare di darti la colpa per una cosa che non potevi controllare. Capisci? La vita è questa... divertirsi fino alla fine della festa. ('''Berlino''')
*Raquel tutto è più bello perché sei con me. Perché sono innamorato. ('''Professore''')
*Esistono due tipi di persone: quelli che ti lasciano e hanno bisogno di augurarti il meglio tipo: "Prenditi cura di te. Sii felice." Rio è uno di questi. E poi ci siamo noi, un po' figli di puttana [...] L'amore sono due persone che si bilanciano. Quando una sale, l'altra scende. L'equilibrio finisce sempre a puttane. Per il tempo la monotonia... oppure per gente come me. Noi sappiamo tirare fuori il dolore in un solo modo: restituendolo. ('''Tokyo''')
*Non possiamo sottovalutare questa gente. Questi fanno l'Eurotunnel della Manica senza che tu te ne accorga. ('''Tamayo''')
*Io ero nella Polizia e so che le ricompense non si pagano. Mai. Tom Lee. Commerciante del Michigan. Diede informazioni cruciali sulla posizione di Bin Laden. Offrivano venticinque milioni di dollari. Ancora li sta aspettando. Non mento, controllate su internet. ('''Lisbona''')
*Palermo, questa è una guerra. Agisci di conseguenza. ('''Professore''')
 
==Quarta stagione==
===Episodio 1, ''Game Over''===
*Tutto può andare a puttane in un millesimo di secondo. Nel momento in cui senti il fiato della morte sul collo e capisci che niente potrà più essere come prima. Che dovrai tirare fuori il meglio di te per sopravvivere. ('''Tokyo''')
*Tutti ci portiamo dentro un cecchino che mira al cuore. Ma il vero terrore arriva quando il proiettile non colpisce te, colpisce una persona che ami. ('''Tokyo''')
*''Ti amo, un soldo | ti amo, in aria | ti amo, se viene testa | vuol dire che basta, lasciamoci. | Ti amo, io sono, ti amo | in fondo un uomo | che non ha freddo nel cuore | nel letto comando io | ma tremo davanti al tuo seno | ti odio e ti amo | è una farfalla che muore sbattendo le ali.''<ref>''da ''Ti amo'' di [[Umberto Tozzi]].</ref> ('''Berlino''')
*La cosa che conta di più è la vita. La vita. ('''Berlino''')
*La morte può essere la migliore opportunità della vita. ('''Berlino''')
 
===Episodio 2, ''Il matrimonio di Berlino''===
*Abbiamo giorni felici da ricordare e più sei nella merda, più sembrano felici i giorni passati. ('''Tokyo''')
*Si chiama nostalgia, scoprire che alcuni momenti del passato che non avevi mai considerato felici, lo erano. ('''Tokyo''')
*Tokyo è una [[Maserati]] e tutti, tutti la vogliono avere. E se tu la prendi e la lasci per strada con lo sportello aperto e le chiavi inserite, sei proprio fuori di testa.('''Denver''')
*Se Tokyo è una [[Maserati]] non significa che tu sei una 600. ('''Denver''')
*'''Bogotà''': Se la vedi arrivaare di corsa come una Idra, be' tu sta zitto. Una Idra, una... No, non importa. Tu chiudi chiudi la cazzo di bocca.<br />'''Denver''': Già, e non mi difendo? <br />'''Bogotà''': No, perché non sai neanche perché è arrabbiata. Tu, sta zitto. E meno capisci di quello che sta dicendo, più mostrati pentito. E rispondi sempre: "Siii e perdonami tesoro." Questo sì che è da manuale.<br />'''Denver''': Sarà dal manuale dei perdenti.<br />'''Bogotà''': Dal manuale del sopravvissuto. Aspetta che smetta di piovere e dopo quando capisci la direzione del vento, e quando lei si sarà calmata, allora e solo allora fai la tua mossa.
*Il tradimento è intrinseco all'amore. ('''Berlino''')
*Il tradimento non dipende da quanto ami qualcuno, ma dipende dalla gravità del dilemma che ti pongono davanti. Sergio, tradiresti la tua amata? In teoria,no. Ma cosa succederebbe se ti dicessero che otterresti una medicina per salvare il tuo amato fratello? Questo sarebbe un bel dilemma, eh? ('''Berlino''')
*''Cerco un centro di gravità permanente | che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente | Over and over again.'' <ref>''da ''Centro di gravità permanente'' di [[Franco Battiato]].</ref> ('''Palermo''')
*A volte le tregue sono più importanti della guerra. ('''Professore''')
 
===Episodio 3, ''Lezioni di anatomia''===
*Pensiamo che l'amore si dichiari con fiori e cioccolatini, ma puoi dichiarare il tuo amore anche a martellate. ('''Tokyo''')
*Nell'amore c'è sempre un orologio che fa tic tac. C'è sempre un conto alla rovescia. Non basta amare qualcuno, devi arrivare in tempo. ('''Tokyo''')
*Se permettete un consiglio: mai innamorarsi durante una rapina, porta sfortuna. ('''Tokyo''')
*Dicono che l'amore muove il mondo, ma di sicuro l'odio non è da meno. ('''Tokyo''')
*Il vero caos, mio caro Sergio, non fa rumore. ('''Palermo''')
 
===Episodio 4, ''Paso doble''===
*Quello che non vediamo ci condiziona più di quanto non sembri. ('''Tokyo''')
*Quello che non vediamo è anche quello che più ci ossessiona, perché quando iniziano i dubbi non è facile fugarli. ('''Tokyo''')
*Cerchi quello che non vedi. Ma a volte dimentichi che l'invisibile ti potrebbe osservare. E allora hai un problema. ('''Tokyo''')
*Nei momenti importanti capiamo che non si può tornare indietro. Che abbiamo attraversato per sempre una linea di non ritorno. Tutto sta per cambiare e tu ti attacchi al presente. ('''Tokyo''')
 
==Citazioni su ''La casa di carta''==

Menu di navigazione