Papa Benedetto XIV

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Papa Benedetto XIV

Benedetto XIV, al secolo Prospero Lorenzo Lambertini (1675 – 1758), papa della Chiesa cattolica.

Citazioni di Papa Benedetto XIV[modifica]

  • Quella specie di delitto che si chiama usura, e che nel contratto di mutuo ha una sua propria garanzia e posizione, consiste nel pretendere che dal prestito, il quale per sua natura esige che si restituisca solo quanto fu ricevuto, venga reso più di quanto si è avuto; e nel sostenere perciò che, oltre al capitale, sia dovuto un guadagno motivato dal mutuo stesso. Ma ogni utile di tale sorta che superi il capitale è illecito.[1]
  • [Su Maria Gaetana Agnesi] Son contento di vedere che venga occupato il bel sesso al progresso della scienza e dei talenti; vi esorto a formare delle compagne che vi somiglino. L'anima doventa frivola, quando non pensa che a nastri ed a pennacchi; ma è sublime quando sa meditare.[2]

Citazioni su Papa Benedetto XIV[modifica]

Animal rurale.[3]

Note[modifica]

  1. Da Vix pervenit; citato nella prefazione a Igino Giordani (a cura di), Le encicliche Sociali dei papi, da Pio IX a Pio XII, Editrice Studium, Roma, 1948.
  2. Citato da Ettore Socci nella Tornata del 19 aprile 1902 della Camera dei Deputati (Regno d'Italia).
  3. Per approfondimenti vedi la voce Profezia di Malachia su Wikipedia.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]