Wikiquote:Archivio delle citazioni del giorno/gennaio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


  • 1º gennaio: Ancora un anno è bruciato, | senza un lamento, senza un grido | levato a vincere d'improvviso un giorno. (Salvatore Quasimodo)
  • 2 gennaio: Io mi dico: è stato meglio lasciarci | che non esserci mai incontrati. (Fabrizio De André)
  • 3 gennaio: Mi piace il lavoro, mi affascina. Potrei stare per ore seduto ad osservarlo... (Jerome Klapka Jerome)
  • 4 gennaio: In seguito egli [Pitagora] diceva che dovevano considerare la patria come un deposito in comune affidato loro dalla moltitudine dei cittadini. Dovevano, quindi, amministrarla come se fossero sul punto di trasmettere ai loro discendenti la fiducia che era stata loro affidata. Il che sarebbe accaduto con certezza, se essi fossero stati uguali a tutti gli altri cittadini e non si applicassero a nient'altro più che a ciò che è giusto. Gli uomini, infatti, consapevoli che ogni luogo ha bisogno di giustizia, hanno creato il mito secondo cui il posto che Temi occupa presso Zeus, e Dike presso Plutone è lo stesso che la legge occupa nelle città, affinché colui che compie ingiustizie in ciò di cui è responsabile appaia nello stesso tempo come uno che compie ingiustizia in relazione all'intero universo. (Giamblico)
  • 5 gennaio: Conoscete quale sia il vostro vero valore, e non vi perderete. (Khalil Gibran)
  • 6 gennaio: Nessuno ha amore più grande di colui che sa rispettare la libertà dell'altro. (attribuita a Simone Weil)
  • 7 gennaio: Per evitare un difetto, gli stolti cadono nel difetto contrario. (Quinto Orazio Flacco)
  • 8 gennaio: Dove c'è molta luce, l'ombra è più nera. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • 9 gennaio: L'uomo è condannato ad essere libero. (Jean-Paul Sartre)
  • 10 gennaio: Il cervello è come lo stomaco: quello che conta non è quanto ci metti dentro, ma quanto riesce a digerire. (Albert Jay Nock)
  • 11 gennaio: L'uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non può essere sconfitto. (Ernest Hemingway)
  • 12 gennaio: Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce. (Blaise Pascal)
  • 13 gennaio: Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee. (George Bernard Shaw)
  • 14 gennaio: Chi in cento battaglie riporta cento vittorie, non è il più abile in assoluto; al contrario, chi non dà nemmeno battaglia, e sottomette le truppe dell'avversario, è il più abile in assoluto. (Sūnzǐ)
  • 15 gennaio: Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. (Bertolt Brecht)
  • 16 gennaio: Guardo al futuro, a un tempo in cui l'uomo progredirà verso qualcosa di più degno e più alto del suo stomaco, quando ci sarà una motivazione più sottile che spinga gli uomini all'azione che quella di oggi, lo stomaco. Mantengo la mia convinzione della nobiltà e dell'eccellenza del genere umano. Credo che la dolcezza spirituale e l'altruismo avranno la meglio sulla grossolanità della gola. (Jack London)
  • 17 gennaio: La prima cosa a sparire quando un paese viene trasformato in uno stato totalitario è la commedia e i comici. Poiché le persone ridono di noi, non credo che capiscano davvero quanto siamo essenziali per la loro salute mentale. (Groucho Marx)
  • 18 gennaio: La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. (Theodor Adorno)
  • 19 gennaio: Non c'è alcuna grandezza là dove non vi sono la semplicità, il bene e la verità. (Lev Tolstoj, Guerra e pace)
  • 20 gennaio: Se le idee devono interpretare la Natura è necessario che siano altrettanto sconfinate. (Arthur Conan Doyle)
  • 21 gennaio: Non vi sono né cattive erbe né cattivi uomini: vi sono soltanto cattivi coltivatori. (Victor Hugo)
  • 22 gennaio: Non vi è cosa tanto facile che non sia difficile se la si fa contro voglia. (Publio Terenzio Afro)
  • 23 gennaio: Ogni lettore, quando legge, è il lettore di se stesso. L'opera dello scrittore è solo una specie di strumento ottico offerto al lettore per consentirgli di discernere ciò che forse, senza quel libro, non avrebbe potuto intravedere in se stesso. (Marcel Proust)
  • 24 gennaio: La guerra in un primo momento è la speranza che a uno possa andar meglio, poi l'attesa che all'altro vada peggio, quindi la soddisfazione perché l'altro non sta per niente meglio e infine la sorpresa perché a tutti e due va peggio. (Karl Kraus)
  • 25 gennaio: Vivere insieme è un'arte. (Thích Nhất Hạnh)
  • 26 gennaio: La dignità dell'uomo povero e oscuro ma laborioso ed onesto, è maggiore di tutte le altre, e va innanzi a tutte le vanità della terra. (Pietro Thouar)
  • 27 gennaio: Chi salva una vita, salva il mondo intero. (Talmud)
  • 28 gennaio: L'amore coglie sfumature invisibili a un occhio indifferente e ne trae conseguenze infinite. (Stendhal)
  • 29 gennaio: Per noi, servire è un privilegio [...]. Ci rendiamo conto che quello che facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma l'oceano senza quella goccia sarebbe più piccolo. (Madre Teresa di Calcutta)
  • 30 gennaio: Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. (Mahatma Gandhi)
  • 31 gennaio: La pazienza è la più eroica delle virtù giusto perché non ha nessuna apparenza d'eroico. (Giacomo Leopardi)