Differenze tra le versioni di "Unione Sovietica"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
(vandalismo)
Etichetta: Annulla
*Non è affatto chiaro come l'idea del paradiso-via-inferno {{NDR|cioè il [[comunismo]]}} abbia potuto sopravvivere a un solo istante di riflessione. Proviamo a immaginare che il "paradiso" promesso da [[Lev Trotsky|Trockij]] sorgesse improvvisamente dal mucchio di macerie del 1921. Sapendo che per crearlo erano state sacrificate milioni di vite, chi avrebbe voluto abitarlo? Un paradiso a quel prezzo non è un paradiso. I mezzi determinano i fini, è stato detto, ma in Urss i mezzi sono stati l'unica cosa che si sia stati in grado di raggiungere. Esiste una contraddizione dentro la contraddizione: l'utopista militante, il perfettibilizzatore, nutre già in partenza una risentita rabbia verso l'evidenza della imperfettibilità umana. [[Nadežda Jakovlevna Mandel'štam|Nadezda Mandel'stam]] parla della "satanica" arroganza dei bolscevichi. La loro è anche un'infernale insicurezza e ostilità, un'infernale disperazione. ([[Martin Amis]])
*Quante innovazioni scientifiche o tecniche, fra quelle che modificano la vita materiale degli uomini, sono venute dall'URSS negli ultimi decenni? Non il transistor o il computer, l'energia elettrica nucleare o le fibre sintetiche, il radar o il laser, gli antibiotici o i vaccini antipolio, le scoperte genetiche o la «rivoluzione verde» delle sementi ibride. Nell'URSS furono a lungo proibiti campi di studio come la cibernetica e la genetica. Tuttora uno scienziato non può dedicarsi a ricerche autonome, ma è vincolato a quelle permesse dal piano. La ricerca può considerarsi avanzata solo nella tecnologia militare, mentre nel campo della geologia è favorita da una tradizione che risale al XVIII secolo e alla circostanza che l'URSS possiede tutti i tipi di minerali (gli Stati Uniti ne devono importare la metà). ([[Alberto Ronchey]])
*''Se insieme raccogliessimo | tutto il sangue che hai versato nella lotta, | tutto quello che hai dato, come una madre, al mondo | perché la libertà agonizzante riavesse vita, | un nuovo oceano noi avremmo, | di tutti il più grande, | di tutti il più profondo, | come tutti i fiumi alpitante, | attivo come il fuoco dei vulcani araucani. | Affonda in questo mare la tua mano, | uomo di tutte le terre, | e sollevala poi per annegarvi | chi dimenticò, chi offese, | chi mentì e calunniò, | chi si unì ai cento botoli | del letamaio d'[[Occidente]] | per insultare il tuo sangue, Madre dei liberi!'' ([[Pablo Neruda]])
*{{NDR|Sull'antisemitismo in Unione Sovietica}} Secoli di oscurantismo oppressivo in senso politico e religioso, in uno con le baldorie efferate delle "Sotnje" cosacche e poi dei "Cento Neri", hanno lasciato in molti popoli sovietici, specialmente in territorio europeo, una pigra sedimentazione antisemita. [...] Purtroppo la guerra dei sei giorni, o piuttosto la vittoria israeliana, lo ha risvegliato. Ha permesso di risvegliarlo. ([[Umberto Terracini]])
*Senza l'aiuto dell'Unione Sovietica i paesi arabi non avrebbero fatto la guerra a Israele nel 1948. Si scatenarono contro di noi perché alle spalle avevano l'Unione Sovietica, militarmente e politicamente. Quanto all'OLP, esso è sostenuto dall'Unione Sovietica perché l'Unione Sovietica ha capito benissimo che nell'era atomica il terrorismo è l'unico modo per fare la guerra senza rischiare il conflitto nucleare. Per sviluppare il suo espansionismo l'Unione Sovietica ha bisogno dell'OLP, di Arafat. E se lei replica che Arafat non è comunista, io le rispondo: ai sovietici che importa? A loro importa soltanto che egli sia uno strumento del gioco, che rimanga nelle loro mani. È forse comunista la Siria? No, eppure l'Unione Sovietica ha dato alla Siria milleduecento carri armati, centinaia di pezzi di artiglieria, numerosi e modernissimi jet. È forse comunista la Libia? No, eppure l'Unione Sovietica ha dato alla Libia millenovecento carri armati, artiglieria, jet. Tutti parlano degli americani, delle armi americane. Le assicuro che le armi distribuite dall'Unione Sovietica in questa parte del mondo superano mostruosamente quelle che Israele compra dagli americani. ([[Ariel Sharon]])
*Molti comunisti sovietici furono ingannati dalla demagogia del gruppo revisionista kruscioviano e credettero che dopo la morte di Stalin, l'Unione Sovietica sarebbe divenuta un paradiso, come strombazzavano allora i traditori revisionisti. Questi dichiararono pomposamente che il comunismo sarebbe stato instaurato in Unione Sovietica nel 1980! Ma in realtà che cosa accadde? Accadde precisamente il contrario, e non poteva essere diversamente. I revisionisti presero il potere non per far fiorire l'Unione Sovietica ma, come fecero effettivamente, per restaurarvi il capitalismo, per sottometterla economicamente al capitale mondiale, per concludere degli accordi segreti o palesi con l'imperialismo americano, per assoggettare, sotto il manto dei trattati militari ed economici, i popoli dei paesi a democrazia popolare, per mantenere questi Stati sotto il loro giogo e per crearsi degli sbocchi e delle zone d'influenza nel mondo.
*Se l'Unione sovietica non possedesse la bomba atomica, l'imperialismo userebbe nei suoi confronti un altro linguaggio.
 
===[[Pablo Neruda]]===
*''Allora con modesto | vestito e berretto operaio, | entrò il vento, | entrò il vento del popolo. | Era [[Lenin]]. | Cambiò la terra, l'uomo, la vita. | L'aria libera rivoluzionaria | scompigliò le carte | disonorate. Nacque una patria | che non ha smesso di crescere. | È grande come il mondo, ma entra | fin nel cuore del più | piccolo | lavoratore di fabbrica o di ufficio, | di agricoltura o imbarcazione. | Era l'Unione Sovietica.''
*''Unione Sovietica, fiorisci | con altri fiori che nella terra | non hanno ancora nome. | La tua fermezza è il fiore dell'alba dell'acciaio.''
*''SeUnione Sovietica, se insieme raccogliessimo | tutto il sangue che hai versato nella lotta, | tutto quello che hai dato, come una madre, al mondo | perché la libertà agonizzante riavesse vita, | un nuovo oceano noi avremmo, | di tutti il più grande, | di tutti il più profondo, | come tutti i fiumi alpitante, | attivo come il fuoco dei vulcani araucani. | Affonda in questo mare la tua mano, | uomo di tutte le terre, | e sollevala poi per annegarvi | chi dimenticò, chi offese, | chi mentì e calunniò, | chi si unì ai cento botoli | del letamaio d'[[Occidente]] | per insultare il tuo sangue, Madre dei liberi!'' ([[Pablo Neruda]])
 
===[[Richard Nixon]]===
824

contributi

Menu di navigazione