Massa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla folla e la massa.

  • È la folla come fallo, è l'errore di massa. Non l'erranza. È finita quell'erranza, il nomadismo, il pensiero. Dove c'è qualità si muore. Si tocca il filo rosso. Crepi. È cortocircuito. (Carmelo Bene)
  • È misterioso, [...] come i singoli, che però formano la massa, rinuncino alle loro qualità, perdano persino i loro istinti primari. Il singolo ama la propria vita e teme la morte. Tutti insieme fanno spreco della vita e disprezzano la morte. Il singolo non vuole andar soldato né pagare le tasse. Insieme, vanno volontari e vuotano le loro tasche. E una cosa è autentica come l'altra». (Joseph Roth)
  • Ero abituato a essere indipendente, a star solo la maggior parte del mio tempo, detestavo la truppa, aborrivo la massa, e tutte quelle urla cento volte, mille volte ripetute dalla stessa bocca. (Thomas Bernhard)
  • Forse è solo lo spirito della massa. Dare addosso all'individuo. (Stephen King)
  • Il Buono è il prodotto dell'abilità artistica sia etica che spirituale degli individui; non può essere il prodotto della massa. (Aldous Huxley)
  • In una riunione di massa il pensiero è eliminato. E siccome è proprio questo lo stato mentale che io voglio, perché fa della folla una vera cassa armonica che vibra ai miei discorsi, io ordino a tutti di assistere alle riunioni... (Adolf Hitler)
  • L'unica persona che sia più saggia di uno qualsiasi è la massa. (Napoleone Bonaparte)
  • La folla ama il sistema. La folla vuole afferrare tutta la verità, e siccome non può comprenderla, crede volentieri. (Lev Tolstoj)
  • La folla è madre dei tiranni. (Diogene di Sinope)
  • La folla fonda le sue opinioni sulle cose più incerte. (Tito Livio)
  • La folla ha questa natura: o serve umilmente, o superbamente comanda; né sa allontanarsi modestamente dalla giusta libertà, né goderla nella sua pienezza. (Tito Livio)
  • La massa ha scarsissima capacità di giudizio e assai poca memoria. (Arthur Schopenhauer)
  • La massa per me non è altro che un gregge di pecore, finché non è organizzata. Non sono affatto contro di essa. Soltanto nego che essa possa governarsi da sé. Ma se la si conduce, bisogna reggerla con due redini: entusiasmo e interesse. Chi si serve solo di uno dei due, corre pericolo. (Benito Mussolini)
  • La massa può amare un poeta solo per malinteso. (Jean Cocteau)
  • La scienza della natura non forma uomini assidui nel vantare o nel parlare, nemmeno uomini che ostentano la propria educazione, la quale è invidiata dalla massa del popolo; ma piuttosto uomini scevri di iattanza ed autosufficienti, uomini che si occupano dei beni propri, non di quelli del mondo. (Epicuro)
  • La superiorità e la vitalità dell'America si trovano nella massa del popolo, e non nelle classi elevate come avveniva nel vecchio mondo. La grandezza del nostro esercito durante la guerra di secessione si è rivelata nella semplice truppa, e lo stesso avviene per la nazione. La vitalità di altri paesi risiede in una cerchia ristretta, una classe, ma la nostra risiede nella massa del popolo. Gli uomini che ci guidano non hanno molta importanza, non l'hanno mai avuta, ma la media della nostra gente ha un valore immenso, che va oltre la storia. Penso sovente che sarà questa la via, in tutti i settori, incluse letteratura e arte, per la quale si manifesterà la nostra superiorità. Non avremo grandi figure né grandi leader, ma la media sarà grande, di una grandezza senza precedenti. (Walt Whitman)
  • La teoria diventa una forza materiale appena conquista la massa. (Karl Marx)
  • Non si sa bene come avvenga quel mutamento che in certe circostanze trasforma degli uomini coscienti in una massa consenziente, capace di qualunque eccesso nel bene come nel male, e incapace di ragionare, anche quando gli uomini di cui è formata non han coltivato nulla nella vita quanto la misura e la ponderatezza. (Robert Musil)
  • Nulla è tanto imprevedibile come le reazioni della massa. (Tito Livio, attribuita a Filippo V di Macedonia)
  • Odio il privilegio e il monopolio. Qualunque cosa non possa essere condivisa con le masse per me è tabù. (Mahatma Gandhi)
  • Quando una massa ignorante si mette a voler vedere con i propri occhi, è fin troppo facile che veda lucciole per lanterne. Però quando formula i suoi giudizi, come di solito fa, con l'intuito del suo grande e generoso cuore, le conclusioni a cui arriva sono spesso tanto profonde e tanto giuste da posseder gli stessi caratteri delle verità rivelate per via soprannaturale. (Nathaniel Hawthorne)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]