Testamenti dai film

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Raccolta di testamenti tratti dai film.

  • Giovani guerrieri che siete giunti fin qui, a voi affido la dea Atena. (I Cavalieri dello zodiaco: La leggenda del Grande Tempio)
  • Il testamento del signor Wayne non è stato corretto dopo il ridimensionamento del suo patrimonio. Ma vi sono consistenti beni nelle sue disposizioni. Gli arredi della casa devono essere venduti per saldare i debiti, il resto è stato lasciato interamente ad Alfred J. Pennyworth. La casa e il giardino vengono lasciati alla città di Gotham, a condizioni che non vengano mai demoliti, ancorati o altrimenti modificati, e che vengano usati per uno scopo e uno solamente: dare dimora ed assistenza agli orfani e ai ragazzi a rischio della città. La mia assistente è qui per delle disposizioni di minore importanza e istruzioni. (Il cavaliere oscuro - Il ritorno)
  • Io, Marvin Acme, sano di corpo e di mente [...] lascio in eredità perpetua la proprietà nota come Cartoonia a quegli adorabili personaggi chiamati cartoni. (Chi ha incastrato Roger Rabbit)
  • Ora veniamo all'ultimo punto, e di nuovo mi scuso per il linguaggio del testamento di Mr Kowalski, io mi limito a leggerlo così come è scritto. "... e vorrei lasciare la mia auto del '72 Gran Torino a... alla persona che più la merita... Thao Vang Lor. A condizione che tu non scoperchi il tetto come uno stronzo messicano, che non ci dipingi quelle ridicole fiamme gialle come un qualsiasi coatto bianco e che non metti sul retro uno di quegli spoiler da checca che si vedono sulle auto degli altri musi gialli. Fa veramente schifo. Se riesci a non fare tutte queste cose, è tua." (Gran Torino)
  • Questo è il mio testamento politico. Da quando nel 1914 impegnai le mie modeste forze come volontario nella prima guerra mondiale in cui il Reich si trovò coinvolto sono ormai trascorsi trent'anni. In questi tre decenni ho dedicato i miei pensieri, i miei sforzi e la mia vita unicamente al bene dell'amato popolo tedesco. [...] I secoli passeranno, ma dalle rovine delle nostre città e dei tanti monumenti continuerà a sgorgare con rinnovata forza l'odio per coloro che sono i responsabili di tali rovine, coloro che sono all'origine di tutto: gli esponenti e sostenitori del giudaismo internazionale. (La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler)
  • Un giorno il castello di menzogne crollerà e la verità avrà il giusto trionfo su costoro. Sarà l'ora in cui sorgeremo al di sopra di tutti, puri e... immacolati. (La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler)