Ricette dai film

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Raccolta di ricette tratte dai film.

Ricette dai film[modifica]

  • Animelle alla Gusteau: animelle cotte in crosta di sale e alghe... con tentacoli di seppia... purè alla rosa canina... uova di vongole giganti... funghi bianchi secchi?! E salsa di acciughe e liquirizia... (Ratatouille)
  • – Benone, fammi uno scaldino dell'orso polare dell'Alaska, alla svelta!
    [...]
    – Ha detto "scaldino per orso polare"?
    – No, tu l'hai detto. Io ho detto "orso polare dell'Alaska".
    – Mai sentito nominare.
    – Fino ad ora.
    – Fino ad ora.
    – Bene, fa attenzione. Due schizzi di vodka. [...] Un po' di rum. [...] Un goccio di bitter. [...] Uno spruzzo d'aceto. [...] Uno schizzo di vermouth. [...] Uno schizzo di gin. [...] Un po' di brandy. [...] Una scorza di limone. [...] Scorza d'arancio. [...] Ciliegia. Riempire di whiskey. [...] Ora mescola bene e versalo in un bicchiere grande. (Le folli notti del dottor Jerryll)
  • – Che schifo, questo è collutorio.
    – No, per niente.
    – Ma, allora che cavolo è?
    – Quattro parti di Vodka a cinquanta gradi, due parti di grappa alla menta che danno il gusto di collutorio e una parte di crema di menta per la colorazione verde. (Toy Soldiers - Scuola di eroi)
  • Ed ora, un filtro che trasformi la mia beltà in orrore e muti il mio regale manto in cenci. Polvere di mummia per invecchiare. Tenebre di notte, le vesti per annerire. Cachinno di strega, la voce per arrochire. Urlo di terrore, i capelli per imbianchire. Turbine di vento, l'odio per agitare. Schianto di folgore, per tutto mischiare. (Biancaneve e i sette nani)
  • – È una specialità messicana. In Messico la chiamano barbacca.
    – Oh, che cos'è?
    – Testa di vitello. La si prende e la si avvolge in un panno bianco, e poi in un pezzo di grossa tela, quindi la si chiude in una buca con brace di sterco, lasciandola cuocere diciotto ore. Sentirai che roba, veramente squisita! (Il gigante)
  • – [preparando il cocktail analcolico che denomina Sidecar]: Francesi, irlandesi, inglesi... Ora una leggera spruzzatina di italiani, greci, polacchi... ed ecco Boston!
    – Dimentica i tedeschi.
    – [...] Eccoli i suoi tedeschi, signora. [...] e infine una spruzzata di angostura, la maestà della giustizia. (Sacco e Vanzetti)
  • In questi tempi duri, presentiamo la nostra ricetta per un divertimento a basso costo: gli incubi. Per prima cosa mangiate un'aragosta [...] poi aggiungete latte e mischiate con una storia dell'orrore. Sappiamo che la pazienza ha un limite, ma non temete, qui gli effetti sono immediati. Ovviamente prendersi un raffreddore aiuta. E un'intossicazione alimentare vi farà scordare altre preoccupazioni. E quando avvertite quella deliziosa sensazione, un misto tra delirium tremens e uno strano prurito, sapete che qualcosa accadrà da un momento all'altro. (Boo!)
  • – Mangi il budino, mister Land.
    – Eh, budino? Che cos'è?!
    – Una mia ricetta... Sufflè di polipo nato morto. (20.000 leghe sotto i mari)
  • Salve! E benvenuti a un altro episodio di televisione educativa. Stasera vi mostrerò come si preparano i sogni. Normalmente la gente pensa che sia un procedimento molto semplice, ma in realtà è un tantino più complicato. Come potete vedere una delicatissima combinazione di complessi ingredienti è la chiave. Innanzitutto mettiamo un tantino di pensieri a casaccio e poi aggiungiamo appena una punta di reminiscenze del giorno, mischiate con un po' di ricordi del passato – è per due persone – amori, relazioni, emozioni e tutte le altre cose che finiscono in -zioni. Le canzoni ascoltate durante il giorno, le cose che avete visto e... altre personali. (L'arte del sogno)
  • Tagliate almeno dodici pezzi di coniglio, uh, a parte reni, fegato, testa. Rosolate. Vi raccomando timo, alloro, rosmarino, poi vino rosso, olive taggiasche, pinoli. E dopo un'ora, ecce coniglio alla ligure! (La grande bellezza)

Voci correlate[modifica]